Zelig, la carica dei 76

21 apr

La follia Zelighiana: esplosione del numero dei comici e delle “comparsate” televisive.

Scopo finale? Inflazionare il mercato, abbassare la qualità, rendere tutti precari, raschiare il fondo del barile e poi venderlo (sia il fondo che il barile).
Complimenti, davvero…

L’ultima edizione di Zelig detiene un record particolare: il numero clamoroso di comici buttati dentro, ammassati come le acciughe, della serie “una prima serata non si nega a nessuno”. Risultati? Abbassamento della qualità, crollo verticale del valore di un’apparizione televisiva, sovraffollamento quasi impossibile da gestire.

Tutto questo come se ci fosse un futuro che non c’è più. Come un governo che, poco prima delle elezioni, distribuisce più regalie possibili e alimenta speranze che andranno deluse, la dirigenza Zelig sembra decisa ad allargare sempre di più la propria base di “fedeli”… Forse qualcuno è sfuggito al calcolo, qualcuno esordirà nelle ultime 2 puntate… Quota 80 è a portata di mano!

Proviamo a contarli. Cominciamo dai gruppi: I Sagapò (3), Senso D’oppio (2), Duo Idea (2), Pali e Dispari (2), Mancho e stigma – Emo (3), I Boiler (3), Bove e Limardi (2), Ale & Franz (2), Nuzzo e di Biase (2), Hansel e Pretzel (2) La Ricotta (3) … e qua siamo a 26…

Poi ci sono gli “esodati” da Zelig Off: Fausto Solidoro, Andrea Carlini, Annamaria Chiarito, Francesco Damiano, Alessandro Serra, Paolo Casiraghi, Salvatore Marino, Johan Peter Sloan … e siamo a 34…

A seguire gli esperti: Antonio D’Ausilio, Simone Barbato, Lella Costa, Bertolino, Mr Forest, Raul Cremona, Gioele Dix, Gene Gnocchi, Giovanni Vernia, Maurizio Lastrico, Kalabrugovic, Antonio Ornano, Rocco Barbaro, Diego Parassole, Daniele Raco, Andrea di Marco… e siamo a 50…

Poi i “forzati dell’intervento a schiaffo”: Rocco il Gigolò, Verduci, Stefano Bellani, Paolo Labati … e siamo già a 54…

A seguire una pattuglia di Senatori: Leonardo Manera, Max Pisu, Claudio Batta, Fabrizio Fontana, Cirilli, Sgrilli, Cevoli, Giacobazzi, Migone, Annamaria Barbera, Marco Marzocca, Marco della Noce, Antonio Cornacchione, Teresa Mannino… e si raggiungono i 68…

Poi in ordine sparso: Andrea Sambucco, Claudio Lauretta, Cinzia Marseglia, Marco Guarena, Ennio Marchetto, Alessandro Siani, Massimo Bagnato, Antonio Albanese… e siamo già a 76 (compresi i marchettoni cinematografici)…

Come se ci fosse un futuro prospero per tutti (invece stanno preparando la miseria, tranne che per pochi)

Ananas Blog (l’unico servizio pubblico cabarettistico)

 

 

About these ads

3 Risposte to “Zelig, la carica dei 76”

  1. serperco aprile 23, 2012 at 10:31 am #

    Ho visto uno spot per richiamare le genti a vedere Zelig il venerdì sera, tutto in rima con finale “era”….. Forse a sottolineare che una volta Zelig era.

  2. Anonimo aprile 21, 2012 at 5:51 pm #

    Non è che vogliono far crescere così tanto ed indiscriminatamente il numero dei cabarettisti italiani…per poi tassarli? O per tassare tutti quelli che andranno a vederli?

    • ananasblog aprile 22, 2012 at 9:27 am #

      >Non è che vogliono far crescere così tanto ed indiscriminatamente il numero dei cabarettisti italiani…per poi tassarli? O per tassare tutti quelli che andranno a vederli?

      La metafora migliore è quella del “debito pubblico”. Uno stato paga i conti emettendo titoli, bot, eccetera, e così si indebita sempre di più. Sostituisci “euro” con “speranza” e il gioco è fatto.
      Se io do qualche puntata a molti comici, questi torneranno ancora. Le loro speranze verranno spostate verso il futuro. Si crea un enorme debito bananico fatto di speranze (che ovviamente non possono essere pagate).
      I casi sono 3: a) il default, nel senso che le speranze andranno tutte deluse e i comici se la sarano presa in quel posto b) andare avanti emettendo “promesse” e aumentando il debito c) tutti decidono di passare all’incasso, allora sono guai per i Bananas (ma data la scarsa sindacalizzazione del comico è l’ipotesi meno probabile).
      L’Amministratore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 99 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: