Zelig Circus: la puntata 3 del 2013

29 gen

Fabio di DarioLa puntata 3 di Zelig Circus ha ottenuto 4.457.000 telespettatori per uno share del 15,88%. Vediamo cosa è successo: Inizia con una doverosa dedica a Bruno Arena (in platea l’altro “Fico” Max Cavallari). Qualche battuta tra Teresa Mannino (da noi appalermo) e Mr Forest, poi I Beoni a schiaffo, che fanno addirittura una gag su Teresa (era meglio una con 2 tette così). Annunziato il re del gossip Fabrizio Corona – Giovanni Vernia, che purtroppo delude perché ripete più o meno gli stessi tormentoni (a testa alta, la musica di c’è posta per te e Belen). Alla fine viene portato via dai Carabinieri (grande trovata autorale?). A questo punto scegli l’originale che è più trasgressivo.

Paolo Migone con le donne da venere e gli uomini da marte (forse l’avremmo capito che le donne rompono le scatole). Giorgio Verduci con l’uomo con la mazza (uno dei tanti ritorni); Andrea Perroni: i coatti ai concerti (Paoli, Modà, Renga) il pezzo (ben fatto) è una supercazzola di cose funzionali: le imitazioni; le battute sui testi, le canzoncine, mancano solo i centoni; I Senso D’Oppio sempre bravi, poi lo Speed Date con Gianluca e Marta (ex Sagapò orfani di Pozzoli) qui si ride perché il pezzo sembra almeno un po’ improvvisato; Sconsolata – Annamaria Barbera tenta un monologo quasi serio, tipo invettiva, ma lo riempie di calembour (aridatece Frapapappo): il deserto dei datteri, l’abbandono della tetta coniugale, George Cuneo, desabignè…

Teresa Mannino si comporta da figura dominante: se Forest le dice una battuta offensiva, lei chiude con una contro battuta che lo zittisce (privilegio di solito riservato al comico maschio). I Pali e Dispari con gli operai problematici, poi il grande performer Ennio Marchetto, forse penalizzato dal mezzo tv e dal contesto (si crea un effetto Italia’s Got Talent); Raul Cremona rifà il controverso personaggio del russo (vedi video di Antonio Covatta) che tante polemiche ha suscitato (voci romane dicono fosse più divertente la caratterizzazione di Covatta).

Ogni tanto qualche bella zampata di Forest: fai ridere una donna e sei già a metà coscia; I Beoni che interagiscono con Verduci; grande esordio di Fabio di Dario (comico rivelazione 2012 secondo il sondaggio Ananas): emozionato, però una nota di freschezza; Nuzzo e di Biase coi problemi di coppia; il Duo Idea con un centone sul computer (possono convivere con Perroni perché occupano la casellina dei centoni); Si entra in Zelig Night, Giacobazzi fa un pezzo facile facile sulle pubblicità; altro grande esordio: Paci e Bottesini con “Si narra”; poi è la volta de I Boiler (Cinelli, Paniate, Basso) che fanno i giornalisti. Poi il ritorno di Andrea Sambucco, col maniaco (c’è un turn over raffinatissimo).

E’ antipatico dirlo, ma Teresa Mannino e Mr Forest hanno poca empatia tra di loro, non c’è amalgama, sembrano quelle coppie in crisi che, quando escono con gli amici, fingono di essere affiatati, ma si vede benissimo che non è così. Singolarmente dovrebbero trovare un’identità come conduttori (Teresa più… Forest più…) se poi metti insieme due casi irrisolti… torna Bisio.

Pezzo migliore della serata: Marta e Gianluca; Fabio di Dario

 Ananas Blog (l’unico servizio pubblico cabarettistico)

About these ads

38 Risposte to “Zelig Circus: la puntata 3 del 2013”

  1. Luigi66 gennaio 31, 2013 at 2:29 am #

    “Conoscevi già Corona?

    Non lo conoscevo, ma ho letto il suo libro e seguito tutte le sue vicende.

    Perciò ti sarai fatto anche un’idea su di lui.

    Certo, e il mio giudizio è positivo. A me è diventato anche simpatico, a volte mi fa quasi tenerezza per certi suoi atteggiamenti. Penso che sia un bravo ragazzo che però fa una fatica enorme a controllarsi.”

    Ma la vogliamo piantare di celebrare questi pessimi modelli con caricature in stile Bagaglino solo per inseguire qualche spettatore in più? Come si può avere su Corona un giudizio positivo? Follia.. E ci stupiamo per le dichiarazioni di Berlusconi su Mussolini.. Contenti voi.. L’intervista e’ su davide maggio.. Non ho parole.

    • Anonimo gennaio 31, 2013 at 12:10 pm #

      Caro Luigi, l’Italia è al 57° posto al mondo per quanto riguarda la libertà di stampa. Per quale motivo credi che fior di inchieste muoiano sul nascere? Perchè leggi-bavaglio e minacce legali sono un tappo insostenibile.
      Ovvio che poi, nel piccolo, il nostro Vernia giustamente si metta al riparo da possibili querele. Comprensibile e perdonabile.
      All’opposto, per lo stesso motivo, il vostro ex-premier si permette di fare pubblicamente apologia del fascismo (perchè questo è; reato tra l’altro perseguibile) perchè ha il potere economico per farlo.
      Così stan le cose.
      E nessuno ci fa nulla.
      Non prendiamocela quindi col povero Vernia. Si adegua a un dato di realtà.
      Saluti.

  2. Stefano Lasagna gennaio 30, 2013 at 8:04 am #

    Questi commenti si possono dividere sostanzialmente in tre gruppi: gli apprezzabili tentativi di moderazione dell’A che probabilmente detesterebbe vedere altri ‘flame’, peraltro sterili, sulle pagine del suo blog; le critiche sterilissime e alquanto dozzinali “questo fa ridere quest’altro no Zelig va giù la fiction va su”; i commenti evidentemente provocatori dei Soliti Ignoti o del Solito Ignoto.
    Spero di non leggere commenti “del quarto tipo”: di miei colleghi e amici che “ci caschino” per l’ennesima volta. Perché non ne vale davvero la pena.
    Ah, mi firmo con nome e cognome, a proposito.

    • ananasblog gennaio 30, 2013 at 10:25 am #

      Stefano, ti ringrazio per la saggezza, comunque aggiungo che Paci e Bottesini hanno messo in scena qualcosa di più teatrale della media, che comunque il contesto generale quest’anno penalizza un po’ tutti, che forse per sperimentare lo spazio giusto magari è Copernico (che ha avviato una seconda edizione). L’A

  3. Anonimo gennaio 29, 2013 at 12:48 pm #

    glielo dicono anche in tanti sulla loro pagina facebook e secondo me molti vengono anche cancellati non hanno nessun rispetto per il pubblico

  4. Anonimo gennaio 29, 2013 at 11:52 am #

    Facciamo di sincerità una vitù e diciamo le cose come stanno: Paci e Bottesini inguardabili. uno si è pure incartato, se questi due fanno ridere allora ok andiamo avanti così, perfetto. e si son sentite di barzellatte ieri sera un esempio? I Boiler: “Domandare è lecito, rispondere è cortesia e mandarti a fanculo è un attimo” la si faceva alle medie vent’anni fa. ma ripeto. Se piace così avanti affossiamo il cabaret se va bene a tutti va bene pure a me.

    • Anonimo gennaio 29, 2013 at 12:20 pm #

      Che “i tutti” se ne stiano con “i tutti”…anche prendersi una candida è un attimo!

    • Anonimo gennaio 29, 2013 at 12:45 pm #

      mio dio che pena! fanno tutti pena! Bottesini e Paci non fanno ridere è un dato di fatto

      • ananasblog gennaio 29, 2013 at 12:48 pm #

        adesso non prendiamo di mira gli ottimi Paci e Bottesini, data la noia generale! L’A

        • Anonimo gennaio 29, 2013 at 2:08 pm #

          Loro sono un prodotto dei lab uno dei peggiori tra l’altro, gestito da un fallito e come autore il peggiore esempio di maleducazione e egocentrismo

          • ananasblog gennaio 29, 2013 at 2:12 pm #

            Non fatemi litigare con Genova per l’ennesima volta, che è una città che amo. L’A

          • dondolio gennaio 29, 2013 at 3:24 pm #

            o mio dio, é tornato il cazzone invidioso :-) lo dico a raco che é una frana bollita o deve leggerlo da solo?

            • ananasblog gennaio 29, 2013 at 3:38 pm #

              sulla maleducazione però ha ragione. L’A

              • sario gennaio 29, 2013 at 6:06 pm #

                sì, quella di giudicare dalla libera catalunya senza nessuna logica, quella è sana maleducazione. niente di grave, comunque, se il collo regge un genitale siamo nella norma

              • Anonimo 2 gennaio 29, 2013 at 6:31 pm #

                non sono quell’anonimo maleducato per distinguersi, sono quello che ha solo espresso il parere del pezzo dei “si narra” e della battuta sul “Domandare è lecito, rispondere è cortesia e mandarti a fanculo è un attimo”, mi chiamerò anonimo 2, manco sapevo che erano di genova.

          • Anonimo gennaio 29, 2013 at 4:18 pm #

            Non so ci sia, alla Zelig Lab di Genova.
            Però se si chiacchiera e si discute su cose accademiche, il nick Anonimo è perfetto.
            Se si insulta, si mette il nome.
            Non si chiama ‘educazione’. Si chiama ‘essere uomini’.
            (o donne. O persone)
            Sarebbe bello sapere chi è che si permette di dare del ‘fallito’ a chicchessia.
            Anonimo, tu sei un realizzato? Hai raggiunto i veri obbiettivi che ti eri preposto nella vita?
            Se sì, perchè ti abbassi a dare del ‘fallito’?

            • Anonimo gennaio 31, 2013 at 12:13 pm #

              Anonimo???
              Non mi rispondi?
              Mi rispondi per favore?
              Se dici una cosa suppongo tu ci creda. O no?

              • Anonimo febbraio 1, 2013 at 11:56 am #

                chi sono io e cosa ho fatto, se sono realizzato come dici tu o no non ha importanza, quello che importa è quello che so e che dirò, tutto a suo tempo…

                • Anonimo febbraio 1, 2013 at 3:50 pm #

                  Errore, mio caro.
                  Prima fai e ‘dopo’ sputa sentenze
                  (curioso, di solito chi ‘fa’ e chi ‘è’ evita di dar del fallito alla gente perchè lui stesso ne ha viste di tutti i colori e ha comprensione…)
                  Quindi, ti ripeto: se vuoi dare del ‘fallito’, abbi almeno il coraggio di mettere il tuo nome.
                  Sennò astieniti.

                  E vale anche per quel ‘che sai e che dirai’. Senza nome, i tuoi post valgono se sono di valutazione, commento, opinione.
                  Se vuoi insultare o esprimere grandi verità, metti il nome o altrimenti ciò che dici avrà il valore che ha in questo momento.

                  Zero.

        • Luppolo gennaio 30, 2013 at 4:32 pm #

          loro e anche molti altri che non mi sembra che stiano sfigurando, o no?

      • Anonimo bis gennaio 29, 2013 at 1:23 pm #

        a Barcellona tutto bene?

        • Anonimo gennaio 29, 2013 at 2:05 pm #

          si a Barcellona si visto che la mafia è rimasta a Milano e a Genova

    • Anonimo gennaio 29, 2013 at 12:52 pm #

      caro A su Di Dario sei stato benevolo, non è maturo sembra Kalabrugovic in peggio, non mi piace, l’esordio di Paci e Bottesini ce lo potevamo anche risparmiare, tristi e mi pare che anche il pubblico dal vivo non abbia particolarmente gradito e anche Teresa li ha congedati con imbarazzo, sempre peggio, sempre più giù

  5. rael gennaio 29, 2013 at 10:59 am #

    si sapeva già dall’inizio che non sarebbe andata benissimo, e che la Mannino non fa ridere…andando a Zelig per condurre, traspare ancora di più la sua insipidezza.

  6. giorgio gennaio 29, 2013 at 10:24 am #

    tristezza assoluta,battuti negli ascolti da una repplica di Rai 1,siamo alla frutta,non di stagione…..

    • ananasblog gennaio 29, 2013 at 10:29 am #

      non si vede una possibilità di cambiamento… tutto stabilito col bilancino… tutto scalettato… L’A

      • Anonimo gennaio 29, 2013 at 10:42 am #

        la cosa davvero triste è che sembra predeterminato i comici buoni ce li avrebbero anche ma non li chiamano e a quelli che ci sono sembra che dicano di fare il pezzo più brutto che hanno, la conduzione poi è imbrigliata, Forrest è il fantasma di se stesso, la Mannino c’è solo per lo sponsor

        • Arrant knaves gennaio 29, 2013 at 3:53 pm #

          E quali sarebbero quelli buoni che non chiamano? Per curiosità?

          • Anonimo gennaio 30, 2013 at 10:13 am #

            Dario Cassini, Cirilli, e Ale e Franz degli storici e poi Campagna ad esempio che piaceva molto, sui nuovi non hanno mai inserito come si deve Andrea Vasumi e Daniele Raco poi in giro ce ne sono di bravissimi, qualcuno anche lo prenderei da Made in sud, a voglia!

            • Luppolo gennaio 30, 2013 at 4:34 pm #

              scusate, ma raco è un fallito o un salvatore della patria? perché io non sto mica capendo

              • Daniele Raco gennaio 31, 2013 at 9:27 am #

                Sono un salvatore di falliti

              • Daniele Raco gennaio 31, 2013 at 9:57 am #

                O un fallito di salvatori

              • Daniele Raco gennaio 31, 2013 at 10:05 am #

                Seriamente, la piantate di tirarmi in ballo? Mi sarei un pò rotto, io faccio il mio lavoro, dirigo il lab di Genova e mi pare che chi esce da li funzioni e non solo a Zelig, faccio serate, ogni tanto ci metto la faccia anche io in TV, faccio solo il lavoro che ho scelto di fare, mio malgrado, complice un cretino che non ha nemmeno le bolas di farsi vedere, finisco su questo blog, poi mi faccio prendere perchè sono sanguigno e rispondo, sempre mettendoci la faccia, non sono un fallito o almeno non mi ritengo tale e non sono un salvatore della patria, se il mio nome salta fuori in una discussione sui comici vuol dire che in questi anni mi sono costruito una credibilità e ho conquistato del rispetto, tanto mi basta, le pippe mentali su Zelig e i suoi ascolti lasciatele ai pubblicitari e per una volta cercate di ricordare che i comici sono prima di tutto artisti!

                • ananasblog gennaio 31, 2013 at 11:51 am #

                  molti stalker molto onore. RG

                • Anonimo febbraio 1, 2013 at 11:52 am #

                  Sei davvero falso, ogni volta che leggo quello che scrivi mi viene la nausea, come quando cerchi di far ridere dicendo solo idiozie

                  • Anonimo febbraio 1, 2013 at 11:54 am #

                    rivolto a Raco ovviamente

                    • Anonimo febbraio 1, 2013 at 3:53 pm #

                      Anonimo che sei quello del post di sopra, piantala!
                      Se hai cose da dire, nome e cognome e magari le dici in faccia a Raco (che delle vostre beghe non ce ne frega un cazzo).
                      In caso contrario, vattene.

            • Daniele Raco gennaio 31, 2013 at 9:57 am #

              in ogni caso manda u sms, aiuta il povero salvatore!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 95 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: