La farfalla di Luttazzi

18 Giu

Di Gat 

 

Daniele Luttazzi

 È il caso del momento: la “rete” ha scoperto che una parte consistente del repertorio di Daniele Luttazzi è stata presa pari pari dai grandi comici americani. Basta fare una piccola ricerca e vengono fuori infinite pagine e video sull’argomento.     
Per esempio la battuta: «Come fai a dire che una mosca scoreggia? Improvvisamente vola dritta» è stata copiata quasi pari pari da George Carlin solo che, al posto della mosca, Carlin parlava di una farfalla (vedi video comparativo). Luttazzi sostiene di aver citato (qui la sua difesa) anche se è un po’ difficile crederlo.     
Allora ci siamo chiesti: c’è per caso un’alternativa al plagio, al copiare, alla citazione? Cosa avrebbe potuto fare Daniele Luttazzi? Una via diversa c’è, che è quella di prendere spunto dall’originale. Se George Carlin dice la battuta sulla farfalla, si può prendere l’idea e trasportarla su altri animali. Esempio:     
Come fai a dire che un acaro scoreggia? C’è la polvere che fa le bolle (è un buon inizio, abbiamo una battuta nostra, originale e abbiamo reso omaggio a Carlin. Ci sarebbe anche l’alternativa col pidocchio: c’è la forfora che fa le bolle).   
Però si può continuare su altri animali  
Un cane? Alza la gamba anche se non ha un albero vicino (da provare sul pubblico).     
Un lombrico? Le trote si allontanano disgustate (debole, ma stiamo mettendo giù repertorio).     
Una zanzara? Invece di spruzzargli il raid la gente gli spruzza contro il deodorante (a occhio e croce dovrebbe essere buona)   
Un’ape? Invece che di fiore in fiore, vola di water in water (si capisce? Forse…)     
Una gallina? L’uovo esce a velocità supersonica (sempre da provare).     
Una giraffa? Abbassa il collo e chiede scusa a tutta la savana (forse i bambini ridono).     
Un San Bernardo? Viene giù una valanga con le neve che sembra una granita alla merda (pesantissima, da sagra del cinghiale)  
 Una balena? Tutti preferiscono dire “in bocca al lupo” (sul criptico, ma si sa mai…).    
 Una rana? Dal tipico verso “cra, cra, prrr, cra, cra, prrr” (qui dipende da come la dici, da provare comunque).    
 Una farfalla? Agita le ali freneticamente.    
 Una mosca? Le mosche vicine dicono: “che buon profumo, dev’esserci una pasticceria qui vicino”.    
 Insomma, ci siamo capiti. La scrittura comica è un lavoro artigianale, e in un’oretta abbiamo già un numero di battute da provare dal vivo o da far leggere per vedere che effetto fanno.    
 Proposta: condannare Luttazzi a riscrivere tutte le battute che ha copiato “con parole sue”, e la sua reputazione sarà salva.    

 

 

 

Pubblicità

15 Risposte a “La farfalla di Luttazzi”

  1. MAGRO ottobre 26, 2014 a 3:05 PM #

    Come fai a capire che un uomo ha scoreggiato ?
    Dalla puzza !

  2. Melady giugno 18, 2010 a 7:40 PM #

    Accidenti…mi domando come fosse quella battuta, quella della valanga, chissa se la passerebbero in un programma televisivo o la censurerebbero anche li.
    Mio papà mi sta dicendo, provate a pensare se dietro a questo anansblog si nascondesse un produttore televisivo, che sta cercando nuovi autori con un qualcosa da dire o magari per assurdo sia talmente potente da sapere esattamente chi siate.
    il vostro atteggiamento sarebbe lo stesso ?
    SE NON LO FOSSE MI DICE CHE SARESTE PROPRIO MESCHINI !
    Ma torniamo a noi, il mondiale come sta andando ?

    • ananasblog giugno 19, 2010 a 7:57 am #

      Cara Melady (cancellati tuoi 2 commenti incomprensibili, sorry), ovviamente se dietro al blog ci fosse qualcuno di potente, tutta questa spavalderia nel criticarlo non ci sarebbe (attaccare chi critica il potere, sai che coraggio), ma il blog in realtà è un grande rivelatore di “cazzari”. Come si fa a rivelare un cazzaro? Parte in quarta, appena gli chiedi di scrivere qualcosa di definito per il blog scompare… Come mai? Il cazzaro non ha niente da dire? Ha paura di sporcarsi le mani con la feccia di Ananas? Ha paura che l’amministratore possa vantarsi di avere il cazzaro come collaboratore? (assurdo, chi si vanterebbe?) Voleva solo dare un po’ di fastidio? Può essere.
      Però il cazzaro (con rispetto parlando, che salutiamo) è prevedibile. Il 9 giugno avevamo pubblicato una sua parodia, in cui si diceva anche:

      Nel 2003 hai scritto quella battuta “Ho un cugino di primo grado, ma forse lo assolvono in appello”.
      Che me***ata è? Uno che scrive così non può permettersi di giudicare Mimmo Carnazza, che ti mangia la pappa in testa, è un comico coi controco***glioni.

      Lo schema era lo stesso usato da Paletta e Ambivio. Sono soddisfazioni! Però c’è poco da vantarsi. I cazzari (che salutiamo) sono così prevedibili…

      L’amministratore

      • AmbivioT. (il cazzaro) giugno 19, 2010 a 11:13 am #

        Bene bene, eccomi qui a dovermi difendere dal titolo di cazzaro, come tutti i cazzari di cui il blog sarebbe la cartina tornasole naturale. Potrei farlo su vari livelli, cominciando col dire che l’autore dell’articolo su Luttazzi è, a mio avviso, la sintesi di tutti i cazzari presenti e futuri, perchè pur partendo da premesse reali (perchè copiare quando si può ‘reinventare’?) le tradisce con una sequela di tentativi di battuta, o meglio puri aborti, per i quali persino Lucio Caizzi si vergognerebbe. Quindi il senso sarebbe “Provo a farti vedere io come cambiare la gomma… Accidenti scusa, t’ho cambiato quella non bucata, però posso sempre bucarti anche questa, etc etc”… Quindi rispedisco al mittente l’aggettivo cazzaro con una buona dose di interessi (e non tocco altri articoli a metà tra Intimità e Cronaca Vera, come quelli su Marino o ‘lo squardo di Zelig’).
        Quand’è che il cazzaro svanisce? Secondo te “appena gli chiedi di scrivere qualcosa di definito per il blog scompare… ” A mio avviso è molto più semplice, probabilmente ha qualcosa di meglio da fare e persone più interessanti con cui confrontarsi. Ci sono interi post che, senza il contributo dei ‘cazzari’, sarebbero stati un unico noioso e ossessivo carteggio tra te e Claudio, con un po’ di mail tra di voi ve la sbrigavate prima e vi rovinavate meno la faccia, giàimpresentabile prima. Potresti replicare “E allora perchè il cazzaro interviene se poi ha di meglio da fare?” Perchè a volte la sparate grossa, il cazzaro butta lì un pensiero, ma voi gli date prima del cazzaro e poi lo invitate a produrre qualcosa per il blog. Gli dite “Ti squalifico ma puoi sempre farci ricredere se ti impegni e conti fino a dieci. Genitoriali, prepotenti e stupidi da fare schifo. E poi,vogliamo dirlo? Prendi il post su Luttazzi, se togli i cazzari c’è solo un commento incomprensibile di Melady e la tua replica in cui formuli la teoria sui cazzari. E gli altri? Tutte le persona interessate e che inondano il blog di migliaia di contatti? Dove sono le loro voci e i loro periodi ‘definiti’? Tutti i potenziali fornitori di contributi seri? Dove sono? Perchè non alzano la manina? I comici che chiedono “Sono alle prime armi, potrei provare un po’ delle tue battute sulla valanga di merda o i rumorini della rana? Dove sono? E tutti gli altri cliccaroli del web?
        Buone discettazioni.

        • AmbivioT. (il cazzaro) giugno 19, 2010 a 11:16 am #

          “Ci sono interi post che, senza il contributo dei ‘cazzari’, sarebbero stati un unico noioso e ossessivo carteggio tra te e Claudio, con un po’ di mail tra di voi ve la sbrigavate prima e vi rovinavate meno la faccia, già impresentabile prima.”

          Sull’impresentabilità della faccia, nonostante la frase possa darne l’impressione, non mi riferivo certo a Claudio.

          • Claudio giugno 19, 2010 a 4:03 PM #

            Parlo per me…….
            Effettivamente trovo coraggiosa e a tratti legittima per le motivazioni (Ansia intendo) la battaglia di ananasblog, nessuno a mio avviso sino ad ora ne ha dato prova del contrario.
            Personalmente ho abbandonato le modalità di lotta MURO contro MURO, portano solamente a punzecchiature che finiscono ad insulti(sulla carta virtuale) e se ci si trova per strada a peggio.
            Il nickname e l’anonimato spesso aiutano a sfogarsi ed a liberarsi da malumori dovuti a chissà che, ma spesso ci si sfoga con le persone sbagliate.
            Di mio posso dire che questo MALUMORE nel cabaret l’ho percepito anni fà e mi ha fatto allontanare.
            Dico questo in quanto in passato anch’io ho subito ingiustizie e infamie nell’ambiente, ed il solo pensarci mi smuove sentimenti ostili. ne avrei da dire volendo.
            MA NON LO FARO’.
            All’amministratore ho detto (a voce) quale fosse la mia linea di condotta e il mio modo di commentare o di pormi nei confronti del blog.
            Non sò se questo vi porti a vedermi come un collaboratore o altro,ma a mio avviso è meglio essere un nemico leale che un amico che poi te lo mette nel c**o.
            Sul sottobosco di MIGLIAIA di NON POSTATORI o COMMENTATORI….vai a capire.
            Chatto con diversi comici a me vicini e mi dicono della loro lettura del blog.
            Si astengono dal commentare ma leggono……
            Preferiscono non esporsi? rispettabile e comoda come posizione, come biasimarli.
            Alcuni non scrivono perchè hanno paura di essere riconosciuti, scrivono come parlano e quindi anche il nick più strampalato non serve.
            Soriano, Gat, Pelagatti, Melady, etc..etc…(trovo il nick bellissimo una leccatina permettimela) AmbivioT…sei ad un bivio a T,devi prendere una strada nuova ?
            ne hai due di fronte? accidenti vai dove ti porta il cuore e non girarti indietro mai.

            Sinceramente IO non so dove porteranno queste scritture, di certo non sio potranno considerare sacre, ma sicuramente ad una crescita riflessiva…..bisogna rallentare un attimo.
            Poniamo il caso che Ananas abbia ragione, che si crei dell’ansia e delle aspettative.
            Poniamo il caso che chi abbia dato ordine a questo tipo di atteggiamento non l’abbia fatto in mala fede.
            In mezzo ci sono delle persone, autori e artisti che in questo limbo si muovono, spesso questi sono accecati da un obbiettivo e non si rendono conto di ciò che stanno facendo, un mezzo è parlarne.

            Luttazzi, a mio avviso è al pari di Berlusconi….
            Quando piove amo dire …PIOVE GOVERNO BERLUSCONI.
            ultimamente dico PIOVE COPIOSAMENTE LUTTAZZI.

            Certo è, che le battute se sono belle rimangono nella testa di chi le sente, e se questi un giorno gli torna in mente e non si ricorda dove l’ha sentita crede sia sua.

            Continuiamo a perlare, serve PERDERE del tempo QUI, non ci sono pubblicità, quindi non ha un ritorno economico , questo è simbolo di PASSIONE:
            Meditate gente meditate…( questa è di Arbore)

            Claudio Masiero

          • Claudio giugno 19, 2010 a 4:32 PM #

            P.S.
            Dimenticavo…a riguardo del noioso certeggio….:-P hahahaha
            Potrebbe essere vero in parte, la discussione se animata da lazzi e frecciate diventa più interssante agli occhi di molti.
            Ma gli individui sono persone complesse e magari altri hanno bisogno di un atteggiamento meno trash.
            La tv trash tanto addidata fa ascolti…è vero, ma esiste altro.
            Ti ringrazio per l’appunto finale, ma ti posso assicurare che a volte sono impresentabile….

            Claudio Masiero

  3. Paletta giugno 18, 2010 a 5:46 PM #

    Penso che sia molto più volgare la battuta con la valanga di merda piuttosto che il pungente commento di ambivio. E’ ammirevole il vostro tentativo di divulgare comicita’, ma temo che lo stesso filtro coreano potrebbe servire a voi. Stamattina immaginarmi una valanga di merda mentre bevevo il caffè non e’ stato un risveglio piacevole. Vi leggero’ a stomaco vuoto..

    • ananasblog giugno 18, 2010 a 5:54 PM #

      Paletta, infatti tra parentesi è stato scritto che era pesantissima. Paletta, perché non leggi i post fino in fondo?
      Ambivio e Paletta (sembra il nome di due stilisti) la vostra grande occasione: scrivete 10/15 battute sul tema, che siano caratteristiche del vostro stile, così contribuite al tema.
      La Redazione

      • Gino giugno 19, 2010 a 12:11 PM #

        “Ambivio e Paletta (sembra il nome di due stilisti) la vostra grande occasione: scrivete 10/15 battute sul tema, che siano caratteristiche del vostro stile, così contribuite al tema.”
        E’ la vostra grande occasione? E chi sei, l’uomo delle stelle?
        Che superidiota ragazzi!

  4. AmbivioT. giugno 18, 2010 a 5:29 PM #

    Salve, sono l’autore del commento censurato, o cancellato, e proverò a commentare il tema del post, anche se mi pareva che il precedente commento avesse una sintesi tematica e un’aderenza che forse non avete colto. Dire che Luttazzi è inciampato nel web senza preoccuparsi di poter essere un giorno stanato ci sta. Affermare che sostituire ‘farfalla’ con ‘mosca’ è comunque copiare punto lo trovo corretto. Sperticarsi in una serie di tentativi per dimostrare cosa si possa fare ‘prendendo semplicemente spunto’ è ai miei occhi mortificante, vista la qualità delle battute (battute?) che avete distillato in un’ora di processi neuronali. Trovo, ma lo dico senza offesa, che la qualità degli esempi tolga ogni dubbio, a chi ne avesse ancora, sulla capacità di Gat o chi per lui di maneggiare materiale comico. Siete inciampati miseramente ai miei occhi e a quelli dei tanti curiosi del post. Insomma chi sa fa, chi non sa insegna, e chi non sa insegnare apre un blog, mi sia consentito.

    • ananasblog giugno 18, 2010 a 5:41 PM #

      Ambivio, festeggiamo il 50esimo motivo per cui chi scrive non può farlo e dovrebbe stare zitto. Vinci un filtro per Internet made in Corea del Nord

    • Paletta giugno 19, 2010 a 12:12 PM #

      Insultare i visitatori del blog dandogli del cazzaro non mi sembra un buon modo per aumentarne i contatti. Facevo solo notare che una semplice battuta sarcastica in cui si definiva il vostro blog una “scoreggia” non mi sembrava peggiore o più volgare di quella della giraffa ( ma il vostro target sono i bambini?..forse e’ per quello che Zelig diventa una ‘spremuta di sangue’..). Non vedo perché , come ricorda il buon ambivio, uno dovrebbe collaborare con chi lo insulta. I dati sui contatti non vengono piu’ sbandierati come qualche settimana fa.. Abbiamo ottimi esempi di chi usa i sondaggi a suo uso e consumo: non starete mica cadendo anche voi nella stessa trappola? Ci sono monumenti che esaltano ananas, ma c’era anche un signore al mercato che urlava”.. Ultimi ananas.. Dai che sono in offerta!!..” con immutata stima. Anche verso il padre di melady.

  5. Paletta giugno 18, 2010 a 4:37 PM #

    Ma il commento che c’era stamattina mi aveva fatto ridere.. Non sapete stare al gioco.. Un po’ di autoironia in un blog di comicità e satira non guasterebbe..e poi basta parlare di basso!!! Con tutti quelli che ci sono, gli avete dedicato due post su venti.. Siete alla disperata ricerca di audience? Crisi di ascolti? Ciao

    • ananasblog giugno 18, 2010 a 4:59 PM #

      Commentate il tema del post, please, se ne siete capaci, altrimenti non scrivete niente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: