Fuga da Colorado

3 Ott

(Di Gat)

Colorado, in pochi anni, ha perso diversi “pezzi pregiati”, cioè artisti preparati e potenzialmente in grado di fare della comicità di buon livello.

Pensiamo a: Rocco Barbaro, Stefano Chiodaroli, Fabrizio Casalino, Andrea Ceccon, Pino e gli Anticorpi, Bianchi e Pulci, Pozzoli e De Angelis, Rita Pelusio, eccetera.

Ma quanto entusiasmo ci metteva Rita Pelusio nel fare la Winx? (Forse lo stesso che ci mettono I Turbolenti a fare i Teletubbies…)

Abbiamo raccontato le difficoltà del comico coloradiano nel post L’intervento a gamba tesa e l’abbassamento del livello qualitativo in: Riparte Colorado, unica probabile assente: la risata.

Ma nei confronti di Zelig stiamo già raccogliendo interventi di comici che raccontano a viso aperto le loro esperienze (e che confermano i contenuti del blog). Si tratta della rottura di un tabù, quello della PAURA e del SILENZIO che sta facendo uscire l’ambiente dalla Corea del Nord, dall’Iran, dalla Birmania, per portarlo verso un minimo di libertà di espressione.

Invece non abbiamo ancora una testimonianza ufficiale coloradista, ma tanti racconti dietro le quinte.

Premesso che a Colorado ci sono ancora ottimi artisti, sembra che la pressione stia nella spinta ad ABBASSARE il più possibile ciò che si fa rendendolo:

1) Il più possibile “televisivamente commerciale”.

2) Il più possibile “puerile”.

3) Il più possibile “personaggio e travestimento”.

4) Il più possibile “tormentone da ripetere in coro”.

5) Il più possibile “riscrittura continua” (intervento a gamba tesa).

Questa è la pressione interna, poi uno fa quello che può per contrastarla, ma è difficile per il comico sfornare qualcosa che sia degno delle proprie potenzialità: è più facile un’involuzione che un’evoluzione.

Forse questa è una delle cause della “fuga di cervelli comici” da Colorado.

27 Risposte a “Fuga da Colorado”

  1. Claudio Masiero ottobre 4, 2010 a 9:46 am #

    Anch’io quando leggo commenti poco educati, ad esempio quello firmato dal pseudo Beppe Grillo l’ho trovato proprio poco intelligente e finalizzato a ledere la persona.
    Altri mi sembravano più a stuzzicare e vivacizzare, penso che coloro che li scrivano abbiano la mia di sviscerare tematiche che per gli addetti al settore sono scontate.

    Stimo e ammiro molto alcuni di voi, sempre che le facce che ho sovrapposto agli cretti vostri combacino.

    Un saluto e a questa sera.

    Claudio Masiero

  2. Vernacolo ottobre 3, 2010 a 6:11 PM #

    Microcrim, suvvia non averne ammale se alcuni tuoi che riconosci accendono il foco, la fiorentina se non la scotti non è na fiorentina.
    Chiamali e falli lavorare se ce n’hai il potere.

    • MircocroM ottobre 3, 2010 a 11:41 PM #

      Non ce l’ho a male.

  3. AAA ottobre 3, 2010 a 2:51 PM #

    Dopo tutti questi bacini bacetti e presentazioni varie, si riesce a capire come mai i comici menzionati sopra cioè Rocco Barbaro, Stefano Chiodaroli, Fabrizio Casalino, Andrea Ceccon, Pino e gli Anticorpi, Bianchi e Pulci, Pozzoli e De Angelis, Rita Pelusio, eccetera.

    Se ne sono andati da Colorado o ancora a questionare sulle intenzioni di questo blog.

    Torniamo all’ordine.

    Aggiungo che vedendo Zelig off e Colorado,a parer mio vedo delle similitudini.
    Gruppi o singoli che fanno il verso o prendono in giro artisti di altri settori, una sorta di imitazione o una copia fotocopia di ciò che già esiste e conosciamo.

    Niente di nuovo insomma.
    il solito PiATTUME ?

  4. AAA ottobre 3, 2010 a 1:44 PM #

    Certo che ogni volta la stessa storia … “siete tre topi morti”, se fossero morti non potrebbero rispondere , quindi è una minaccia bella e buona a mio avviso.
    Comunque dato che non mi ritengo della congrega di Ananasblog mi salvo anche questa volta.

    • AAA ottobre 3, 2010 a 1:46 PM #

      Ho letto male chiedo scusa e ritiro ciò che ho scritto.
      Scusi Sig, Vodani Cesare.

  5. AAA ottobre 3, 2010 a 1:13 PM #

    Quindi se qualcuno rovina il mercato con prodotti scadenti, bisogna lasciarlo fare?

    Se uno lavora male lo dobbiamo lasciare fare ?
    Se qualcuno crea dei prodotti scadenti pure ?

    All’anonimo pentito.

    Spero non sia uno di quelli che critica il governo attuale altrimenti dovrebbe farsi un FORTE esame di coscienza.
    Altrimenti parola torna indietro.

    Certo che ad offese è di qualità non c’è che dire.

    AAAve … saluto romano

  6. Cesare Vodani ottobre 3, 2010 a 12:55 PM #

    Così non mi nascondo …. Fate davvero pena tu e i tuoi 3 topi morti

    • ananasblog ottobre 3, 2010 a 1:05 PM #

      >Così non mi nascondo …. Fate davvero pena tu e i tuoi 3 topi morti
      Cesare, questa sembra una prima reazione rabbiosa. (ci sono state anche da parte degli zelighiani: insulti, minacce, eccetera, poi si sono calmati). Okay, viva l’emotività, non siamo di ghiaccio. Poi si può anche ragionare senza sputare insulti…
      L’Amministratore

      • Cesare Vodani ottobre 3, 2010 a 1:28 PM #

        Nessuna minaccia… Dai che così hai un pochino di visibilità …, sei un autore hai lavorato anche a Magnolia mi dici le tue ultime produzioni in ordine di tempo ?

        • ananasblog ottobre 3, 2010 a 1:46 PM #

          >Nessuna minaccia
          Il tono è migliorato. Persiste il luogo comune: chi critica è invidioso frustrato e non lavora. Sinceramente è una roba tristissima.
          Il blog racconta della crisi della comicità in Italia, non è uno sfogatoio personale.
          Ti chiedo di liberarti dall’ossessione astiosa verso le analisi critiche, siamo in Italia e non nell’Unione Sovietica brezneviana.
          Facciamo così: quota l’articolo e demolisci i passaggi che ritieni sbagliati.
          Un saluto
          L’Amministratore

          • MIrcocriM ottobre 3, 2010 a 2:07 PM #

            la cosa che i lascia perplesso di questo blog, Cesare, è la sensazione di un approccio dietrologico molto forte, che rischia di inquinare le eventuali buone intenzioni. Non ama i comici, ma odia chi se ne occupa televisivamente. Distrugge ammantandosi di ricostruzioni a volte azzardate e di conclusioni altrettanto disinvolte. Rastrella delusioni per dimostrare che sarebbero la normalità. Odia i comici, o quanto meno diffida degli stessi e della loro capacità di intendere e di volere. Persino le critiche più fondate (e quale ambito artistico/economico non è criticabile?) alla fine appaiono viziate da un cesello redazionale o da un commento (non mancano mai) che le riporta alla dimostrazione di una tesi precostituita. Io lo leggo qua e la, riconoscendo a volte il segno di persone che intervengono e che penso di conoscere e spesso di stimare, ma nell’insieme mi sento forse affetto da quel pasqualismo di grassiano conio, per scoprire ogni volta “dove vogliono arrivare”…
            cito “ci sono state anche da parte degli zelighiani: insulti, minacce, eccetera, poi si sono calmati”… Gli zelighiani bambini terribili fatti rinsavire col tempo e l’inesorabilità delle questioni trattate? Mah… che brutto paternalismo.

            • ananasblog ottobre 3, 2010 a 2:15 PM #

              >la cosa che lascia perplesso di questo blog
              MIrcocrim, anche qui sarebbe carino quotare qualche articolo.
              “ama i comici ma odia chi se ne occupa” che tu affermi, non appare in nessuna parte del blog, che è dalla parte dei comici e si batte per la libertà di parola.
              L’Am

              • MIrcocriM ottobre 3, 2010 a 2:29 PM #

                Ce n’è un’infinità, di articoli, in cui si descrivono i comici di laboratorio come ‘cavie’ da laboratorio, incapaci di decidere del loro destino perchè soggiogati da un plagio aziendale grosso così. Non sto negando le distorsioni della macchina, contesto lo spirito del blog e l’ipotesi che i comici accettino inconsapevolmente di essere carne da cannone (espressione usata più e più volte.
                E inoltre: “ci sono state anche da parte degli zelighiani: insulti, minacce, eccetera, poi si sono calmati”
                Anche voi avete iniziato accusando Zelig di un omicidio colposo (o volontario, non s’è mai capito). Poi cos’è? Perchè, se così grave, non avete continuato a sostenere l’accusa??? Avete barattato un’accusa di omicidio con un’ammissione (solo nella vostra percezione) da parte degli accusati di non saper svolgere il proprio lavoro?

                • ananasblog ottobre 3, 2010 a 2:53 PM #

                  >Non sto negando le distorsioni della macchina
                  Bene, un punto in comune: secondo noi la macchina ha delle distorsioni.
                  >Ce n’è un’infinità, di articoli, in cui si descrivono i comici di laboratorio come ‘cavie’ da laboratorio
                  La linea editoriale del blog è che l’eccesso dei laboratori sia il male principale dell’ambiente, e chi comanda abbia le maggiori responsabilità. Puoi non essere d’accordo, ma la linea è quella.
                  >Anche voi avete iniziato accusando…
                  Grazie per la segnalazione: c’è un post di spiegazione al motivo per cui è stato scritto quell’articolo (l’episodio raccontato è stato un trauma che è stato decisivo, alla fine, per l’apertura del blog). La risposta è lì (sempre della serie: può piacere o no, ma è una risposta).
                  Poi ho promesso a un amico (che era suo amico intimo) di non tornare più sull’argomento e ritengo di dover rispettare la promessa. Insomma, vale il post di spiegazione. Comunque ti ringrazio per la richiesta di chiarimento.
                  L’Amministratore

            • Top Gum ottobre 3, 2010 a 2:35 PM #

              Ciao Microcrim …. anch’io ho la stessa sensazione.

              Sarei veramente curioso di sapere il nome di alcuni, ma perché avere la certezza e rovinare le schermaglie studiate a TAVOLINO come sostieni.

              Colui che scrive un giallo ha ben presente chi è l’assassino ma i depistaggi li inventa man mano.

              Il linguaggio troppo eccelso e poco ardito, fa si che l’uomo non guardi il dito.

              Finezze letterarie svelan i volti dei più blasonati bontemponi.

              E di mio dire per paura di qualche minaccia ben sto accorto che far veder la mia faccia.

        • ananasblog ottobre 4, 2010 a 6:41 PM #

          >Nessuna minaccia… Dai che così hai un pochino di visibilità
          >… mi dici le tue ultime produzioni in ordine di tempo ?
          >Fate davvero pena tu e i tuoi 3 topi morti

          Cesare Vodani, rileggendo i tuoi commenti (davvero molto infelici) vengono spontanee delle domande:
          Quando il tuo curriculum non era “importante” come lo è adesso, potevi esprimere le tue opinioni e le tue critiche?
          Se qualcuno ti avesse detto: “Stai zitto tu topo di fogna” (o qualcosa di simile nel tono e nei contenuti) come l’avresti presa?
          Eri una persona libera o un sub umano (da apparentare ai topi morti) che non poteva aprire bocca, perché non aveva abbastanza curriculum per farlo?
          Cosa trasforma un topo morto in qualcuno degno di parola?
          Che cos’eri quando non avevi ancora l’attuale curriculum? Uno che non poteva giudicare chi era “superiore” a lui?
          Se ti avessero detto: “negli ultimi anni hai lavorato poco, quindi stai zitto” come l’avresti presa?
          Come fai a scrivere pubblicamente cose del genere, tu che hai un passato da comico e che dovresti comprendere la precarietà e le difficoltà di chi fa questo mestiere.
          Sei stato da quella parte della barricata, no? ma non si direbbe…
          L’Amministratore

          • Giulia Ricciardi ottobre 10, 2010 a 8:49 am #

            Vodani il tuo commento è disgustoso! Occhio però, le ruote girano. E all’improvviso ci si rtitrova col culo per terra!!! C’est la vie!

            • ananasblog ottobre 10, 2010 a 9:13 am #

              >Vodani il tuo commento è disgustoso!
              Giulia, d’accordissimo sul disgustoso: non è che se uno è capoprogetto acquisisce il diritto alla maleducazione
              La Redazione

              • Giulia Ricciardi ottobre 10, 2010 a 1:04 PM #

                certo! Solo che se c’è l’ha nel DNA (la maleducazione) la esercita a prescindere! Ho pena!

                • ananasblog ottobre 10, 2010 a 1:19 PM #

                  >certo! Solo che se c’è l’ha nel DNA (la maleducazione) la esercita a >prescindere! Ho pena!
                  C’ho pena pure io

  7. Anonimo ottobre 3, 2010 a 12:53 PM #

    Siete dei poveracci ….. Capisco che chi non lavora rosichi e butti merda ….

    • ananasblog ottobre 3, 2010 a 1:02 PM #

      >Siete dei poveracci
      Anonimo, in una sola riga così tanti luoghi comuni: sentiti e risentiti.

    • Karma ottobre 5, 2010 a 9:45 am #

      Anonimo si faccia curare lei ha dei grossissimi problemi, come si permette d’ esprimersi in questo modo.
      Sembra uno che ha rosicato per anni perché non se lo filava nessuno vedendosi sorpassare dagli altri, uno che fortunosamente, magari, per una relazionale fortunata ha la possibilità di muovere le leve e gestire gli altri … sappia se così fosse LEI è UNO DI QUELLI CHE VOLGARMENTE SI CHIAMANO “ARRICCHITI”.
      Spero che tutto ciò che le appartiene casa, auto e altro se la sia comprata onestamente e non con i soldi carpiti ad altri che non hanno il coraggio di dirle cosa pensano per mantenere lo spazio conquistato e lo stipendio a fine mese.

      Poverino sono veramente dispiaciuta della sua situazione.

      KARMA

    • Giulia Ricciardi ottobre 10, 2010 a 8:44 am #

      Anonimo, trovati un bravo autore, così eviti di scrivere cazzate!

  8. AAA ottobre 3, 2010 a 12:20 PM #

    Sarebbe simpatico sapere il perché di cotante fughe.
    Magari è colpa del regime da “Full metal jacket” come leggevo precedentemente in un commento?

Trackbacks/Pingbacks

  1. Fuga da Colorado 2 « - ottobre 7, 2010

    […] Gli artisti di pregio che non ci sono più sono: Rocco Barbaro, Pino e gli Anticorpi, Rita pelusio, Bianchi e Pulci (abbiamo già dedicato un post al declino di Colorado sia creativo che relativo ai rapporti umani). […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: