Matteo Marini: ulteriori elementi di discussione

26 Ott

Archivi misteriosi, abbandonati a sé stessi

5 Risposte a “Matteo Marini: ulteriori elementi di discussione”

  1. Aldo ottobre 26, 2010 a 1:15 PM #

    Ananass, vista la tua passione per i numeri, il prossimo anno ti affido il mio Unico.

  2. Torre Pedrera ottobre 26, 2010 a 10:17 am #

    Antinore Wild, è vero! mmmazza che memoria! Magnolia quanto ci ha guadagnato da un’operazione del genere? Ma quel caos ricordo che c’erano le segretarie di produzione che facevano girare i fogli con le liberatorie, e i comici firmavano, adesso mi sa che manco quelle…

  3. antinore wild ottobre 26, 2010 a 8:59 am #

    è vero! mi ricordo che qualche anno fa in un locale di Varese fecero i provini per la trasmissione Bulldozer, Rai, e ripresero i provini… eravamo in diecimila…
    con le ripresero dei provini girarono una puntata, non pagata con i pezzi dei comici provinata…
    Non furono pagati, non furono scelti per le altre puntate ma furono sfruttati con il loro meglio (il provino) per fare una puntata gratuita…
    se ci penso che tristezza…

    • luca binaghi ottobre 26, 2010 a 5:43 PM #

      Giusto per mettere i puntini sulle i: il locale era il Caffè Teatro di Samarate. I provinati, nell’arco di due giorni furono 120. Io personalmente ho spiegato ad ogni comico, prima che questi firmassero la liberatoria, e prima che si esibissero, che il provino sarebbe stato ripreso e che avrebbe potuto, in tutto od in parte, essere mandato in onda nell’arco di due puntate preliminari a quella edizione di Bulldozer (intitolata “Bulldozer-pezzi di ricambio”). Nessuno è stato obbligato (qualcuno infatti non ha firmato), nessuno è andato in onda con l’inganno, qualcuno di loro venne anche scelto per la trasmissione vera e propria. Sfruttamento? Vero che in un blog si possono usare termini iperbolici, ma cerchiamo di essere precisi e di dire tutta la storia. Da come l’ha presentata antinore wild sembra che le riprese siano state carpite.

      • ananasblog ottobre 26, 2010 a 5:55 PM #

        Luca ciao, in effetti è vero: in quelle due giornate sono state firmate tutte le liberatorie e l’operazione (che uno può anche non gradire) è stata fatta alla luce del sole.
        La Redazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: