I motivi per cui Lella Costa dovrebbe disapprovare…

17 Nov

Il Blog ha riassunto il “lato oscuro” delle politiche di Bananas s.r.l. e pubblicato un elenco dei “soci famosi” (vedi link). Ovviamente molti di questi non partecipano alle decisioni, ma possono partecipare agli utili che sono anche frutto di quelle decisioni.

Dando per scontato che questi soci non siano a conoscenza del sopraccitato lato oscuro, proviamo a ipotizzare, per ognuno di loro, quali potrebbero essere i motivi di un eventuale disagio.

Cominciamo da Lella Costa (2% di quote): perché dovrebbe disapprovarne certi eccessi della politica aziendale di Bananas s.r.l.?…

1) In primo luogo perché quelli di Bananas nei confronti della “forza lavoro” sono metodi non propriamente corretti e non proprio trasparenti. QUESTO È IL MOTIVO PREDOMINANTE SU TUTTI GLI ALTRI.

2) Lella Costa è una donna di sinistra, e tra i valori della sinistra ci sono il rispetto dei diritti (su cui Bananas ha un’idea alquanto approssimativa, visto che pratica uno sfruttamento della manodopera gratuita che è inusuale e su larga scala).

3) Lella Costa è una donna impegnata socialmente (attiva anche a sostegno di Emergency) e quindi dovrebbe provare empatia verso gli attori comici trattati da Zelig come carne da macello e privi di diritti, situazione infinitamente peggiore rispetto alla normale precarietà del mondo dello spettacolo.

4) Lella Costa è sicuramente attenta ai diritti delle donne (segnalo il reading “Femminile e Singolare”… Racconti di donne, impegno civile di cui sentiamo l’urgenza) mentre Bananas, nel “buio dei laboratori” riserva un trattamento marginale alle donne, messe quasi in un ghetto e sottoposte a un trattamento autorale quasi sempre al maschile (vedi la testimonianza illuminante contenuta in Una mail da Giulia Ricciardi).

5) Lella Costa è una persona sincera e trasparente. La vedo poco compatibile caratterialmente con l’usanza di occultare la verità, tenere la gente “sulla corda” e non dare mai risposte.

L’Amministratore di Ananas Blog Roberto Gavelli

8 Risposte a “I motivi per cui Lella Costa dovrebbe disapprovare…”

  1. AAA novembre 18, 2010 a 6:58 am #

    Non ricordo chi lo disse, ma :” Domandare è lecito rispondere è cortesia” … speriamo siano cortesi e non supponenti.

  2. ananasblog novembre 17, 2010 a 12:45 PM #

    Aggiornamento (17.11.2010 ore 13.45):
    Ballarò batte i Cesaroni…
    Picco di 10 milioni di spettatori per Vieni via con me…
    (il mondo del cabaret? dorme, immobile…)
    il 14 dicembre D Day del governo: fiducia di segno opposto Camera e Senato e possibile pronunciamento della Consulta sul legittimo impedimento.
    (il mondo del cabaret? dorme, immobile…)
    Il tg di La7 (ieri sera 2.595.000 spettatori) continua il suo boom di ascolti semplicemente dando le notizie!!!
    Saviano denuncia legami tra la ndrangheta e la Lega e succede il finimondo.
    Può succedere di tutto, forse no, forse non subito, ma non disturbate il mondo del cabaret dal suo sonno profondo: dicono sia pericoloso svegliare i sonnambuli!!!
    L R
    il 29 novembre si vota la sfiducia al Ministro Bondi (sssssssh)
    Pisapia vince le primarie a Milano: terremoto nel PD
    (sssssssh, non pensate… producete pezzi per i laboratori… ancora, ancora… di più…)

  3. Shortcut novembre 17, 2010 a 11:53 am #

    Secondo me sanno e tacciono, con le tasche piene.

  4. AAA novembre 17, 2010 a 11:34 am #

    AAAccidenti!
    Sarebbe simpatico sentire la Costa cosa ne pensa.

    • ananasblog novembre 17, 2010 a 11:58 am #

      >Sarebbe simpatico sentire la Costa cosa ne pensa.

      Chiederemo un’intervista a ognuno dei soci, seguendo i canali usuali (sarà un lavoro lungo)
      LR

      • Shortcut novembre 17, 2010 a 12:06 PM #

        AAAuguri allora, noi saremo qui a leggervi.
        W il Cabaret

Trackbacks/Pingbacks

  1. I motivi per cui Aldo Giovanni e Giacomo dovrebbero… « - dicembre 3, 2010

    […] aver parlato degli ipotetici motivi di disaccordo di Lella Costa, Enrico Bertolino, Paolo Rossi, passiamo ad Aldo Giovanni e Giacomo (Cataldo Baglio, Giacomino […]

  2. I motivi per cui Paolo Rossi dovrebbe… « - novembre 25, 2010

    […] aver parlato di Lella Costa, ed Enrico Bertolino, passiamo a Paolo Rossi (che ha un consistente 9% di quote in Bananas s.r.l.). […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: