Corrado Guzzanti su SkyUno

20 Dic
Corrado Guzzanti

Uno, il canale basato sull’intrattenimento di Sky, sta facendo “shopping”  reclutando pezzi da 90 dalle tv generaliste (non sembra una canzone già sentita? Quante operazioni mordi e fuggi sono state fatte con questa filosofia? La risposta soffia nell’etere…). La cosa interessante è che da aprile 2011 parte lo show di Corrado Guzzanti pare ispirato al linguaggio della tv satellitare (una roba tipo Sputnik?). Comunque grande!

A settembre c’è pure Celentano: il cartoon Adrian disegnato da Milo Manara… “un set alla Blade Runner e poca biografia. Solo alcune sue canzoni e un messaggio inquietante: “Sono fuggito dal carcere per potervi parlare…” (tipo Alcatraz? Però col protagonista fuggito dal braccio della morte?).

Ma subito, dal 24 gennaio, si inizia con la satira: una striscia quotidiana a pupazzi “Gli Sgommati”. Si andrà a 360 gradi, tra gli autori Paolo Rossi… L’intenzione sarebbe quella di non fare i soliti antiberlusconiani ma di colpire sia a destra che a sinistra (si immaginano battute a raffica su quelli di sinistra che sfruttano i comici e realizzano dividendi da sogno, sai le risate!).

Intanto Dahlia, praticamente l’unico concorrente a Mediaset sul digitale terrestre, è in gravi difficoltà economiche (che sia un caso? Siamo in Italia e chi tocca il duopolio muore? Bah…) Ovviamente ci sarebbe gente che rischia il posto di lavoro (magari la Cortellesi ci farà sopra uno spettacolo dalla parte degli ultimi…).

Scoperta la natura segreta del digitale terrestre su cui ci siamo accapigliati per anni: sono repliche! Rai 4 che l’avevano descritta così innovativa? Sono repliche + qualche film e serie tv nuova. La dirigerebbe anche un salumiere abituato a sistemare le vetrine. Pare non ci sia un euro per produrre (in generale).

Ieri sera il Saturday Night Live Italia ha fatto il 10.55% di share con 419.000 volenterosi spettatori.

Tutto scorre…

Ananas Blog (è un lavoro pulito, ma qualcuno lo deve fare) 

6 Risposte a “Corrado Guzzanti su SkyUno”

  1. Omino dicembre 21, 2010 a 6:56 PM #

    va bene tutto eh… ma sto giro devo dare fuori di matto 😉

    Come diamine fai a denigrare in questo modo quel Dio della televisione di Carlo Freccero???? è la volta buona che ti mando a quel paese anche io eh ! 😉

    Rai4 è partita come uno dei canali più avanti che ci siano.. qualitativamente offriva (parlo al passato perchè da qualche mese non riesco piu a vedere la TV) i film e le serie piu belli di sempre… superando di gran lunga anche i mille canali di sky (il tutto con un budget ridicolo)… era l’equivalente della cuoca che con gli avanzi del frigo ti inventa la ricetta più buona che tu abbia mai mangiato..

    perdonami ma dire che quello che ha fatto Freccero poteva farlo “anche un salumiere”,oltre a dimostrare una totale incompentenza nel campo della TV, è esattamente come dire che gli sketch dei fratelli Marx li avrebbero potuti inventare anche i fratelli Abbagnale, se fossero nati prima….

    dai, un po di quel che ci vuole!!!!

    • antinore wild dicembre 22, 2010 a 6:14 am #

      bè caro omino se per te è una grande invenzione rimandare in onda repliche di vecchie serie già pagate dai contrubuenti (e sponsor) con il canone?
      prendi Rai 4 dagli una nuova confezione e rimanda in onda Streghe, Lost (prima stagione) Desperate Housewife (prima stagione… ora se guardi sky l’ultima serie e poi torni su Rai 4 non ci capisci più nulla per come si è evoluta la cosa), alias agli inizi…
      dai effettivamente non mi sembra sto canale innovativo e sensazionale che doveva essere… certo se poi mi dici è tutto gratis mentre tu anche solo per vedere jimmy paghi l’abbonamento sky… io ti replico che non so te, ma io il canone lo pago ed è compresa la programmazione digitale gratuita nei miei soldi
      😉

    • ananasblog dicembre 22, 2010 a 9:39 am #

      >va bene tutto eh… ma sto giro devo dare fuori di matto
      Mi sembra che a parte Mad Man o poco altro il resto sia roba ricicciata, ho addirittura rivisto Millenium (incomprensibile come nel 2000)
      L’A
      PS questa mattina all’alba su Iris biografia di Robert Mitchum. Quando tornò da una clinica per disintossicarsi dall’alcool un amico gli chiese “cos’hai imparato?” e lui “a mettere più ghiaccio nel whisky”… ah ah! Ecco, per il momento il digitale terrestre sembra il ghiaccio per allungare il superalcoolico televisivo.

  2. Vetrio dicembre 21, 2010 a 11:50 am #

    No, non riesco a quell’ora dormo.
    Un tempo sentivi l’eco dei personaggi o le battute che proponevano …. invece passano solo gambe e tette.
    Diciamo che Chiodaroli avrebbe potuto starsene zitto e non avvertire la Fico che il pubblico avrebbe gradito sicuramente, ma potrebbe aver fatto apposta, una gentilezza per far breccia nel cuore della bella gieffina …. mah???

    Ne approfitto per chiedere a a coloro che conoscono Enrico Papi e Raffaella Fico personalmente di, chiedere ai transformatori di ritrasformare Katia.

  3. Vetrio dicembre 20, 2010 a 7:46 PM #

    Su SNL pensavo si sentisse parlare delle uscite di Chiodaroli invece si parla delle uscite delle tette della Fico …. forse di meglio non c’era da dire.

    Di Lella Costa mi lascia perplessa la risposta, che la sua quota è troppo bassa per poter parlare …. sapevo che se ci si alza di quota si tappano le orecchie non che ti si chiude la bocca, mah !!!!!

    Comici smettete di andare in tv …. che è meglio !!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: