Rocco, perché?

16 Apr

Rocco Ciarmoli

 Cosa ha spinto 763 utenti a fare click sulla foto di Rocco Ciarmoli, il popolare Rocco il Gigolò dell’ultima edizione di Zelig?

Forse speravano che apparisse il numero per contattarlo?

La fotina era presente nel post Zelig mantiene il boom di 6,5 milioni di telespettatori, era a grandezza naturale, facendoci click sopra manco si ingrandiva.

763 contatti sono tanti, un movimento anomalo, quasi inspiegabile, nettamente superiore a qualsiasi altra foto di quelle dimensioni pubblicata sul blog.

Iconografia ossessiva? Voglia di guardarlo da vicino? Magnetismo irresistibile (come risulterebbe dalla foto qui sopra)? Amore?

Rocco, perché?

Ananas Blog

7 Risposte a “Rocco, perché?”

  1. Salma aprile 17, 2011 a 8:47 am #

    Sono bambini che cliccano in google, fortunatamente cliccano ROCCO ZELIG, non oso pensare se non scrivessero il nome del locale milanese, cosa possa comparire sui loro monitor.

    Comunque è una verità, i figli della mia viciuna di casa sono un continuo mettersi nella posizione di Rocco e macchiettarlo. Anche il Maniaco ha un ottimo riscontro tra i bambini, ecco perché cadono vittime dei pedofili.. nera questa. Ma da una SALMA che volete?

  2. Salma aprile 17, 2011 a 8:47 am #

    Sono bambini che cliccano in google, fortunatamente cliccano ROCCO ZELIG, non oso pensare se non scrivessero il nome del locale milanese, cosa possa comparire sui loro monitor.

    Comunque è una verità, i figli della mia viciuna di casa sono un continuo mettersi nella posizione di Rocco e macchiettarlo. Anche il Maniaco ha un ottimo riscontro tra i bambini, ecco perché cadono vittime dei pedofili.. nera questa. Ma da una SALMA che volete?

    • ananasblog aprile 17, 2011 a 10:45 am #

      >Sono bambini che cliccano in google

      “Cast Zelig 2011” cliccato decine di migliaia di volte. Non sono i bambini. Sono gli addetti ai lavori, ossessionati dallo zelighismo (non è il blog, è il settore che è malato di Zelig).
      Riguardo ai bambini e Rocco, speriamo sia limitato ai tuoi vicini di casa. E’ un pezzo pieno di penetrazioni, dimensioni del pene, posizioni sessuali, doppi sensi a manetta.
      L R

      • Salma aprile 17, 2011 a 11:23 am #

        Purtroppo no.
        le genti infanti sono attratte dall’oscuro.

        Esiste una malattia del “Cliccare”, pensi sig. Ananasblog che i comici per poter mantenere la loro posizione a Zelig inviavano mail ad amici e parenti per far mandare mail all’agenzia dicenti “Quand’è che ci fate vedere -TAL DEI TALI-” oppure “andate a vedere il video su YUOTUBE, così acquisto CREDIBILITA’ ”
        Mi fanno ridere, d’altronde cercano di essere comici.

        • Alberto aprile 18, 2011 a 9:34 am #

          Confermo il successo di alcuni personaggi di Zelig tra i più piccoli.

          Lavoro part time presso alcune scuole elementari e in più di un’occasione ho visto bambini imitare Rocco, il Maniaco e i Mancio e Stigma versione Emo.

          Non so quanto capiscano delle battute che sentono e ripetono, ma non credo sia molto differente come effetto rispetto a quello che Drive In ebbe sulla mia generazione: ci facevano ridere per come si presentavano e non per cosa dicevano (il più delle volte).

          Confermo anche che fanno ricerche con google su questi personaggi.

  3. Prendi i soldi e scappa aprile 17, 2011 a 2:00 am #

    Forse perchè cercando “rocco zelig” su google immagini è una delle prime immagini che saltano fuori? E forse perchè quelli che ci hanno cliccato sopra non sono utenti del blog ma utenti di google?

    • ananasblog aprile 17, 2011 a 7:55 am #

      >Forse perchè cercando “rocco zelig” su google immagini è una delle prime immagini che saltano fuori? E forse perchè quelli che ci hanno cliccato sopra non sono >utenti del blog ma utenti di google?

      Prendi i S e Scappa, è anche così. Da Google arriva una messe di contatti tra coloro che cercano Rocco Zelig, Simone Barbato Zelig, Cast Zelig 2011, eccetera.
      Ma non arriva nessun Cirilli Zelig, Manera Zelig, Gioele Dix Zelig, Katia & Valeria Zelig e via discorrendo. Solo Rocco Ciarmoli e Simone Barbato. Gli outsider attizzano.
      L R

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: