Salviamo il soldato Geppi? (la “generazione x” del comico)

29 Apr
Geppi Cucciari

Recentemente sono usciti due articoli su Geppi Cucciari relativi alla conduzione di G’Day (La7). Il primo su DavideMaggio.it, in cui si anticipa che la trasmissione (che va male come ascolti) verrà comunque spostata alle 19, sempre in fascia preserale e gli verrà allungato il minutaggio (leggi il post).

Il secondo è una videorecensione di Aldo Grasso (guarda video) il cui succo è: Geppi è bravissima, è il format che non funziona.

In realtà Geppi Cucciari è il frutto di quella Generazione X svezzata attorno al 2004, la prima generazione di comici ad aver saltato a piedi pari la gavetta. Quella infornata ha conosciuto i laboratori, ma non il palco vero, si è trascinata i propri difetti senza risolverli.

Guardando la pur brava Geppi si vede che (probabilmente) non ha mai vinto la “paura del palcoscenico”. E si vede in trasparenza cosa le manchi: non ha mai condotto serate in giro per l’Italia di quel lavoro sporco tanto detestato dai maniaci dei laboratori: sagre del cinghiale, gare canore, selezioni di Miss Italia, eccetera eccetera, dove si impara il mestiere, si imparano i tempi della conduzione. 

La redazione di Ananas Blog (è un lavoro pulito, ma qualcuno lo deve fare)

9 Risposte a “Salviamo il soldato Geppi? (la “generazione x” del comico)”

  1. COSTANTINO settembre 20, 2012 a 10:58 PM #

    GEPPI è FAVOLOSA. BRAVISSIMA.

  2. Sara aprile 11, 2012 a 11:28 am #

    Che sia una brava monologhista Geppi, dovete andare a dirlo allo staff autori zelig (e scrivo con la minuscola per non esagerare con le importanze). Si sa di lei che è impampinata, impedita, di poca memoria, e che quando saliva su, ognuno si stringeva attorno al braccio dell’autore zelig minore che fungeva da suggeritore. Geppi è diventata Geppi di La7 perché fatta fuori dalla presentazione di zelig arcimboldi al posto della emaciatissima (stile piccolo teatro da cui proviene il suo compare bisio) che le ha fatto anche una parodia per esasperare il suo ‘humus virtutis’ “kattivia”… il mondo del cabaret è pieno di donne che si sono trovate con le c***e giuste al momento giusto e onestamente, non mi fa né ridere, né pensare. Di lei ricordo una sola cosa letta per caso sulle news spetacolo che insieme alle news generali leggo ogni giorno “delego tutto a mio fratello… ho solo un vizio: mangio avocado”. E stiamo bene così.

  3. chiara novembre 18, 2011 a 2:43 PM #

    PER ME LA GEPPI E’ FANTASTICA E BRAVISSIMA,SOPRATTUTTO IRONICA NEL CONDURRE LA TRASMISSIONE,30 MINUTI DI PURO DIVERTIMENTO.MERCOLEDI SE TUTTO OK VADO TRA IL PUBBLICO,ME LA VOGLIO VEDERE DAL VERO.
    E SPERO PURE IN UNA FOTO INSIEME A LEI !
    PER ME E’ UN MITO .

    • ananasblog novembre 18, 2011 a 3:58 PM #

      PER ME LA GEPPI E’ FANTASTICA E BRAVISSIMA,SOPRATTUTTO IRONICA NEL CONDURRE LA TRASMISSIONE,30 MINUTI DI PURO DIVERTIMENTO.MERCOLEDI SE TUTTO OK VADO TRA IL PUBBLICO,ME LA VOGLIO VEDERE DAL VERO.
      E SPERO PURE IN UNA FOTO INSIEME A LEI !
      PER ME E’ UN MITO .

      Sta riscuotendo molto successo di critica e (piano piano) di pubblico

  4. gim aprile 30, 2011 a 11:12 am #

    Scusami ma chi ti dice che non si sia fatta la sua gavetta anche lei? Sei proprio sicuro che si sia saltata tutta la gavetta?
    Io mi ricordo la prima volta che ando’ all ‘Off. Era tesissima ma già molto brava e non aveva certo 16 anni.
    Il fatto che sia molto “Ingessata” in questo programma non è “la paura del palcoscenico” è semplicemente il fatto che è una brava monologhista, non una presentatrice, tutto qui. E che tutto il format del programma punta sulla conduzione e non lascia nemmeno mezzo secondo per le sue doti di “narratrice”.Non dice mai battute, non racconta, si limita a introdurre le rubriche e poi a intervistare.
    Ci sono tantissimi comici che si sono fatti la gavetta, sono dei grandi professionisti ma non sarebbero in grado di gestire una trasmissione del genere.Il primo che mi viene in mente è Migone. Ma a suo modo anche Crozza nella conduzione è lento e pedante. Non a caso aveva ben 2 spalle.
    Il fatto di saper condurre non c’entra con la gavetta.E’ una attitudine naturale che hai o non hai

    • ananasblog aprile 30, 2011 a 11:17 am #

      >Io mi ricordo la prima volta che ando’ all ‘Off
      Gim, ricordo anch’io quanto fosse tesa. L’idea è influenzata dall’averla conosciuta allora. Può essere che la paura del palco (e quindi del video) non sia stata vinta del tutto. Inoltre non è mai stata segnalata ai livelli bassi, dove ci si sporcano le mani e si fa gavetta dura. Magari c’è stata, ma non risulta.
      L’Amministratore

  5. nas aprile 29, 2011 a 3:00 PM #

    a me bravissima pare una parola forte…

    • ananasblog aprile 29, 2011 a 3:44 PM #

      >a me bravissima pare una parola forte

      Per certi versi lo è, magari non è completa.
      L’A

  6. Gianni Simonato aprile 29, 2011 a 9:29 am #

    Bella riflessione, laboratorio o strada? Personalmente ritengo che servano entrambi. Il laboratorio è un po’ come correre in pista con le macchine. La strada invece…è strada, trovi di tutto: buche, ostacoli, difficoltà. Servono entrambi per ottenere un artista completo. Tra le due però mi sento di dire che se vieni dalla strada sei più preparato ad affrontare le situazioni. Faccio lo scrittore e vivo presentando i miei libri. Ciò che sto imparando partecipando a tutti gli eventi possibili non è riproducibile in nessun altro laboratorio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: