L’impavida Bananas srl si inventa la “diffida balneare”

28 Lug

Ricevo questa mattina una lettera da parte di Bananas srl, tramite avvocato.

(Bananas srl, quindi non solo Gino Vignali, Michele Mozzati, Nicola Colonna, Roberto Bosatra, Giancarlo Bozzo, ma anche Paolo Rossi, Lella Costa, Aldo Giovanni e Giacomo, Enrico Bertolino, Elio e le Storie Tese, Antonio Albanese, Claudio Bisio, Gialappas Band, Raul Cremona, Giobbe Covatta, Dario Vergassola).

Il contenuto è semplice: si chiede di rimuovere dei contenuti del blog ritenuti “diffamatori,  calunniosi e lesivi dell’immagine di Bananas, dei suoi amministratori, dei suoi soci, o degli artisti che essa rappresenta…”. Il termine è di 15 giorni.

Senza entrare nello specifico, ma l’azione, in soldoni,  praticamente “affonderebbe” il blog e i suoi contenuti e lo “svuoterebbe” di ogni significato.

Da notare la tempistica: il giorno dopo in cui si era dichiarato che il blog stava andando in ferie. Con un tempo di 15 giorni, ultimatum che scade (guarda un po’) alla vigilia del grande esodo di ferragosto.

Bananas è stata “in silenzio” fino a questo momento. Sono stati eroici, pur vibrando di indignazione, hanno resistito fino all’ultimo poi, quando non ce l’hanno fatta più, alla vigilia della partenza per le vacanze a Puerto Aventuras, in Messico, o in altri luoghi chic, col dito della mano che non teneva il trolley di Gucci, hanno dato l’okay alla diffida.

Uomini siffatti, che appartengono alla sinistra dura e pura (proprio oggi cade il 30esimo anniversario della famosa intervista a Enrico Berlinguer sulla “questione morale”) meritano tutto il rispetto. Bacio la sabbia finissima e tropicale su cui posano i piedi, con infinito rispetto.

Roberto Gavelli, Amministratore di Ananas Blog (è un lavoro pulito, ma qualcuno lo deve fare)

29 Risposte a “L’impavida Bananas srl si inventa la “diffida balneare””

  1. Giulia Ricciardi agosto 12, 2011 a 6:16 PM #

    Gavelli ma è vero?

  2. giovanni agosto 3, 2011 a 8:18 am #

    Non mollare. Concordo con il fatto di considerare quasi un onore la loro diffida,colpisci nel segno. Concordo sulla domanda se davvero tutti sanno di questa diffida (Albanese??? ditemi che non è vero).
    Ormai il web è uno schifo,tutto diffide,querele,violazione privacy….e solo i blog inutili e stuppidi hanno lunga vita. Tira dritto e vediamo chi davvero vuole metterci la faccia e sputtanarsi,predicare bene,fare satira su regime e poi difendere una casta,i suoi soldi,i suoi amici!

  3. Aldron agosto 2, 2011 a 5:38 PM #

    Mi sembra di vederli: con un cocktail in mano, mentre ordinano il “cetriolone estivo” contro l’odiato nemico ah ah ah!

  4. A. luglio 30, 2011 a 11:04 am #

    Quindi in soldoni: ci lasci? O raddoppi? Come stai? Come ti senti? Cosa farai?

    • ananasblog luglio 30, 2011 a 11:24 am #

      >Quindi in soldoni: ci lasci? O raddoppi? Come stai? Come ti senti? Cosa farai?

      Lasciamo che gli avvocati parlino tra loro e continuiamo a fare quello che facevamo prima. Semplice, no?
      L’A

      • A. agosto 2, 2011 a 10:57 am #

        Peccato.

        • sei una testa di c***o agosto 2, 2011 a 1:37 PM #

          hai molto, troppo spazio su questo blog, non credi?

  5. Alter Bactaer luglio 29, 2011 a 6:31 PM #

    Eilà, sembra quando hanno chiuso i casini, fine di un’epopea magico/testosteronica a pagamento, stupendamente resa al cinema da alcuni grandi registi ed attori e attrici come in “Adua e le compagne”. Solo che in quella occasione ad essere sbattute fuori erano, appunto, Adua e le compagne, mentre in questo caso sono i compagni di Bananas a voler sbattere fuori Ananas e i suoi blogghisti. Se succederà sarà un pessimo esempio di incomprensione ortofrutticola maturata sul web, eppure ero convinto che l’ananas facesse digerire…ma a quanto pare invece a qualcuno è rimasto sullo stomaco, e con tutto il ciuffo!
    Alter Bactaer

  6. Claudio Masiero luglio 29, 2011 a 5:16 PM #

    Io sono favorevole al blog.

    • ananasblog luglio 29, 2011 a 5:30 PM #

      >Io sono favorevole al blog.

      Grande Claudio!

      • Claudio Masiero luglio 30, 2011 a 9:57 am #

        Roberto sai che sono un sostenitore della libertà di parola e d’espressione, anche oltre ai limiti consentiti dai canoni classici, non vedo il motivo per oscurare un blog …anzi il blog che parla del mondo del cabaret senza troppe censure, se non quelle del mantenere un linguaggio educato, ma credo chela scelta editoriale sia stata fatta per non degenerare il liti futili ed inutili.
        Ho sempre visto di buon occhio questo spazio, purtroppo la monopolizzazione del cabaret porta a parlare in un senso unico e questo me ne dispiace, ma sono fermamente convinto che se si parla si risolvono i problemi, e le scelte di citazione penali e quant’altro non porta ad altro che a creare muri sempre più alti.
        Claudio Masiero

        • ananasblog luglio 30, 2011 a 11:22 am #

          >Roberto sai che sono un sostenitore della libertà di parola e d’espressione, anche oltre ai limiti consentiti dai canoni classici, non vedo il motivo per oscurare un blog

          Claudio, in questo momento è più probabile che si moltiplichino gli spazi di discussone e libertà, il vento tira in quella direzione. Sicuramente grazie al web 2.0. In generale c’è una grande voglia di partecipazione, un’avversione forte verso le caste al potere e verso qualsiasi privilegio/irregolarità da parte di chi comanda. Questo clima aiuta molto anche qui, poi può anche darsi che l’ambiente comico vada in controtendenza, ma la vedo durissima.
          L’A

  7. ruben marosha luglio 29, 2011 a 11:57 am #

    …torno a Prishtina, melio…

    • Diego Carli luglio 29, 2011 a 7:21 PM #

      Non la dai più a bere a nessuno caro. Poi spiegami che c***o c’entra il laboratorio delle cantine di Verona visto che hai tirato in ballo anche quello? Dobro malo.

    • nico pelosini luglio 30, 2011 a 8:24 am #

      O Ruben, aspetta! c’è la finale di SOS cabaret il 20 agosto! magari lì ci si diverte!!

  8. Andrea luglio 29, 2011 a 8:21 am #

    Chissà se tutti gli artisti che hanno delle quote in bananas, e citati in questo post, sanno di questa azione legale.
    (beh, se è solo la lettera di un avvocato, non è ancora un’azione legale vera e propria, ma ne è il preludio, ovviamente)
    Varrebbe la pena verificare se ne sono al corrente, magari inviando loro un breve resoconto dei contenuti del blog, ed un invito a darci un’occhiata… credo che una persona senza pregiudizi non possa non riconoscere che c’è un diffusissimo malcontento sulla gestione dei laboratori, e prima di fare un’azione legale, si dovrebbe cercare un confronto e se possibile punto di incontro.

  9. Giovanni luglio 28, 2011 a 11:52 PM #

    Guardiamo il bicchiere mezzo pieno. Se non l’avessero fatto sarebbe da preoccuparsi in quanto il blog sarebbe un’inutile pagina web senza significato alcuno e per niente una minaccia. Ma una spa che muove avvocati e spende minuti preziosi sottratti al lavoro di plagio per azzittire l’amministratore significa preoccupazione. Io se fossi in lui sarei onorato e orgoglioso.
    Quale sarà la prossima mossa? Ingaggiare un gruppo di brufolosi Hakers per rintracciare i commentatori o i dissidenti (perchè ce ne sono qui che scrivono e sono pure in trasmissione)?
    Se ci riuscissero: chapeau.

    • ananasblog luglio 29, 2011 a 8:01 am #

      >Guardiamo il bicchiere mezzo pieno. Se non l’avessero fatto sarebbe da preoccuparsi in quanto il blog sarebbe un’inutile pagina web senza significato alcuno e per niente una minaccia. Ma una spa che muove avvocati e spende minuti preziosi sottratti al lavoro di plagio per azzittire l’amministratore significa preoccupazione. Io se fossi in lui sarei onorato e orgoglioso.

      Giovanni, è vero, anche se la cosa che mi ha più galvanizzato è stata la modalità: la diffida balneare (creiamo più difficoltà possibile quando è più difficile difendersi perché c’è l’esodo di fine luglio e l’esodo di ferragosto, soprattutto quando ci sono meno lettori possibile), è una prova di debolezza estrema. Voglio dire: hanno i soldi, i mezzi se ritengono di essere nel giusto perché non agiscono apertamente? La scadenza dell’ultimatum il 13 agosto è una delle cose più tristi che abbia mai visto. Però la dice lunga su Bananas srl più di tante analisi contenute nel blog.
      E l’aver ricevuto la “diffida di ferragosto” è motivo di grande soddisfazione.
      L’Amministratore

  10. vetrio luglio 28, 2011 a 6:23 PM #

    Questo a testimoniare che sono dei burocratizzati a tuutttti gli effetti.
    Chiedere di chiudere nel periodo di agosto è come aumentare la benzina il 29 luglio, che meschini.
    Ma i vari comici facente parte di viale monza 140, che hanno preso in giro politici e altri con la loro comicità (che a mio avviso prendere in giro è far perdere di credibilità) perchè non dicono nulla? …poveretti e meschini pure loro!

    Questo Ananas deve essere preso come un lustro, in quanto esporsi in questo modo vuol dire che la battaglia di questo BLOG ha colpito nel segno.

    Certo che Bananas che cerca di bannare Ananas … una sorta di Bannanas.

    Ho visto nascere il blog e ne sono un sostenitore dei primi giorni, vorrei rimanesse online perchè aiuta a crescere.

    W Ananasblog e abbasso a censori.

  11. antinore wild luglio 28, 2011 a 3:17 PM #

    sono delle m€rd€ cosa ti aspettavi?
    speriamo che non chiudano il blog ma che si continui a fare servizio informazione… sui misfatti dei lab e di altre attese che ripongo nei giovani comici.
    brutta ma brutta gente.
    PS che gli venga il c@g8 all’avvocato.

    • ananasblog luglio 28, 2011 a 4:30 PM #

      >sono delle m€rd€ cosa ti aspettavi?

      antinore wild, da quel posto lì puoi aspettarti tutto e niente. Con gli amici, Bananas la chiamiamo “Sardinas” perché sono abituati a fare il pesce in barile…
      Speriamo che il blog rimanga aperto, pensa agli infiniti disagi di lavorare una mezzora a testa bassa sul computer per aprirne un’altro! (poi c’è il back-up a salvare tutto l’arcihivio)
      Certo che con avversari così nobili (ultimatum a fine luglio che scade durante il grande esodo di ferragosto) è sempre un piacere combattere, c’è un’aria cavalleresca che non si respirava dai tempi di Re Artù.
      Comunque so già cosa farò la vigilia di Natale: controllerò la casella di posta elettronica, che non mi arrivi una diffida che scade il giorno di Santo Stefano. Farò la stessa cosa il venerdì santo per Pasquetta.
      Grandi, comunque, questa è la sinistra che amo!
      L’Amministratore

      • arvydas sabonis luglio 29, 2011 a 8:49 PM #

        beh ragazzi, premesso che se io continuo a tirare sassi (a torto o a ragione) alla finestra del mio vicino, se si incazza non posso dire che è uno stronzo perchè non me li lascia tirare. comunque questo blog si rivolge ad una categoria di persone che difficilmente fa l’esodo in agosto (mese in cui si lavora di più) e rimane a lungo senza connettersi in rete, per cui non credo che la tempistica dell’evento sia studiata a tavolino o se lo è dubito che ottenga l’effetto sperato

Trackbacks/Pingbacks

  1. Ananas Blog compie 3 anni! | - maggio 18, 2013

    […] luglio 2011: la tensione con Bananas srl giunge al culmine con la cosiddetta “diffida balneare”, tensione che poi si stempererà, anche se l’intera vicenda darà avvio a un paradossale gioco […]

  2. Ananas Blog non è responsabile… « - febbraio 16, 2012

    […] 4) il 18 giugno ricevevo, sempre dallo stesso avvocato, una mail contenente la seguente frase allusiva: “Sui contenuti dei Suoi post successivi avremo modo di discutere nei prossimi giorni.”, vaga minaccia che si è poi concretizzata il 28 luglio con la cosiddetta “diffida balneare“ […]

  3. Gino & Michele e il “fallo antisportivo” « - ottobre 18, 2011

    […] ormai famosa “diffida balneare” che Ananas Blog ha ricevuto da Bananas srl (fine luglio con scadenza al grande esodo di […]

  4. il prezzo della libertà « - ottobre 5, 2011

    […] un attacco legale da parte di Bananas srl, tramite la cosiddetta “diffida balneare” (leggi post) una lunga e inusuale lettera di ben 7 pagine (la “memoria” di Silvio Berlusconi alla […]

  5. La versione ufficiale di Bananas srl « - settembre 12, 2011

    […] definizione ci è arrivata su un documento ufficiale: la famosa Diffida Balneare, giunta a fine luglio con scadenza alla vigilia dell’esodo di […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: