Colorado minuto per minuto (ma non tutti i minuti)

17 Set
Rodriguez Ruffini

Seguire Colorado è una pena quasi dolce che si fa solo perché fa parte del “mestiere” e perché l’evento ha, comunque, un suo indubbio peso. Questa sera sarà difficile: c’è una concorrenza che induce a cambiare canale: la sovrapposizione con l’ultimo quarto delle semifinali degli europei di basket: la Francia del formidabile Tony Parker contro la coriacea Russia di Kirilienko.

Ma è su TV2000 che c’è il pezzo da 90: “Una coccarda per il Re” dell’epoca gloriosa dei grandi sceneggiati tv in bianco e nero: grandi attori, grande scrittura, regie rigorosissime. Luigi XVI convoca gli Stati Generali a Versailles. E’ un uomo debole, preso in trappola tra le pretese dei nobili di non cedere neppure un privilegio, le rivendicazioni del terzo stato e i tormenti del clero spaccato a metà tra la difesa dello status quo e l’adesione alle riforme. Intanto il paese, alla fame, è attraversato da un moto generale di ribellione. Insomma, rinunciare a questo popò di roba è dura…

Comincia Colorado (che chiuderà con un buon 14% di share). Entra Paolo Ruffini in ottima forma, ma si spegnerà presto. Fa animazione sul pubblico con la parola “Colorado”. Sale Belen  in “nude look laterale”. Scenografia piena di cactus… evitiamo la facile battuta che è un programma del cactus…

Francia sopra di 3 punti alla fine del terzo quarto.

Le 4 coloradine sono sul genere: carine che sanno ballare. Il tipo “Olgettina” è tramontato. Tira una brutta aria per quella roba lì. Entra DJ Angelo. E’ con la brava e autoironica Chiara Francini, che qualche blog aveva indicato come co-conduttrice (ma non è andata così).

Max Pieriboni fa il figlio di DJ Angelo: 10 e lode per il coraggio… I Fichi d’India fanno i puffi, forse il pezzo peggiore della loro carriera (Belen interpreta “Puffetta”)… Didi Mazzilli fa sempre ridere, ma questa volta meno del solito… Baz Revolution: un classico (Belen interagisce anche con lui, si immagina lo scoramento degli autori…). Baz Zorro (la fiction)…

La Francia sopra di 10 grazie al canestro da 3 di Tony Parker. Intanto (nello sceneggiato) Luigi XVI allontana il Primo Ministro Jacques Decker che, comunque, si reca a Bruxelles per invocare aiuti economici (sembra oggi). La Russia torna a – 5 grazie a un canestro da 3 di Kirilienko, la partita è ancora aperta. Formidabile canestro di Tony Parker, avvitato all’indietro, che ricaccia la Russia a – 7.

L’orso Abbracciatutti impazza, calpestando i fantasmi del Tenerone e del Cangurotto… I MalinComici, trio comico napoletano giovanissimo (subito rinominati “i Ditelo Voip”) fanno la parodia di Harry Potter!… Tormentone “Non lo devi dire!” (così giovani e così già tormentonizzati…)… Gem Boy fanno Capitan Blatta…

Rimbalzo offensivo di Katun, la Francia è a + 9 a 40″ dalla fine e ha in pugno la partita… il Re, che sappiamo che verrà ghigliottinato, dice: “sono 3 giorni che non vado a caccia”,  intanto dà da mangiare agli amati piccioni… Finisce 79 a 71, la Francia per la prima volta in finale a un europeo di basket… L’Assemblea Nazionale si riunisce nella “Sala della Pallacorda”: Viva il Re, ma che il Re ci ascolti!

Gigi e Ross, parodia degli “Zero assoluto” infarcita in eccesso del tormentone “balbetta la prima sillaba” (pe re pe re pe re, tu ru tu ru tu ru)… Grande ritorno di Pino e gli Anticorpi che rimangono sul classico “La Lavatrice”… Pucci, col monologo vintage (com’era una volta, com’è adesso) “è cambiato il ruolo”…

14 luglio 1789: presa della Bastiglia. Il Re commenta: “Oggi ho mangiato leggero, ho fatto una passeggiata nel parco, adesso sto bene…”.“Io non ho sposato il Sindaco di Parigi” dice Maria Antonietta.

Casa Bombazza, clip parodia di Bombazza… Altro classicone: i Turbotabbies…

A Luigi XIV, annichilito dalla perdita del potere, viene messa una coccarda al grido di: “Viva il Re del Terzo Stato!”… Dichiarazione dei diritti del cittadino, repressione dei moti contadini… titoli di coda…

C’è un comico che fa “visual” tipo i Senso D’Oppio, ma da solo… Ezio Greggio in promozione del suo film… Didi Mazzilli fa il personal shopper e le CicciriTria Sos Tata… Pintus con monologo vintage, a varie voci e imitazioni, altro “classicone”… Clip dell’Orso Abbracciatutti (il Tenerone si rivolta nella tomba…)… I Fichi: scusi, fermaaaaaa a Colorado, classicone anche questo… tu da me che co sa vu oi?!

Mega balletto sexy con la Rodriguez sempre più avulsa dallo show. Ruffini si sta spegnendo soprattutto quando è vicino a Belen (ma dallo share si dedurrà che è il format che conta)… Gabri Gabra: monologo sulla scuola… Enzo e Sal (classicone dell’incazzatore)… Mimmo e Chiara (sexy, brava, simpatica…)… Fiona e Laura fanno la parodia di Amici, ma in versione “visual” (che è più interessante)…

Mariello (Gianluca Impastato), classicone con Ruffini che fa il fratello… si ridacchia… “Come si chiama il figlio di Sofocle? Sofoclotto…” (ma davvero alludeva a quella roba lì?!)… I Panpers: lo zombie dallo psicologo (uno dei 2 è bravo, l’altro da dopolavoro…)… Scintilla Imperatore: altro classico che va sul sicuro… Il mitico Marco Possa fa il Sindaco di Ibiza (10 e lode per il coraggio)…

Gino Fastidio (che ricorda un po’ Musella, non Mario il primo “Nero a metà di Napoli”, ma Lello!)… Pino e gli anticorpi col pezzo del cane Fuffi (nuovo)… una Laura Magni in ottima forma fisica fa la sindachessa di Bovolone (breve sondaggio: qualcuno la preferisce così nature e sana, al viso un po’ ritoccato e inespressivo di Belen).

E’ mezzanotte. A letto di corsa… Forse l’ultima mezzora era quella forte, ma la si perde comunque volentieri… Questo è ciò che passa il convento… La tristezza svolazza qua e là e si posa sul comodino…

 
La Redazione di Ananas Blog (è un lavoro pulito, ma qualcuno lo deve fare)
 

28 Risposte a “Colorado minuto per minuto (ma non tutti i minuti)”

  1. fiorellone giugno 11, 2019 a 11:22 am #

    Noto con piacere che i villaggi turistici si confermano l’habitat ideale per la nascita dei nostri comici, cabarettisti, infatti ho letto che anche Max Pipitone ha mosso i primi passi nell’animazione turistica. anche io ho un lontano passato come animatore e di quel periodo conservo un bellissimo ricordo. Incominciai come animatore per bambini nelle feste di compleanno, cerimonie, ho lavorato anche in centri estivi per ragazzi. Ma il ricordo che più mi è rimasto nel cuore, fu quando feci l’animatore turistico, le emozioni provate ad indossare quella divisa, il mio primo spettacolo di cabaret, le risate, le tante amicizie, le avventure..insomma è un’ esperienza unica nel suo genere che tutti i giovani almeno una volta dovrebbero provare. Secondo me andrebbe considerato come un percorso di vita, educativo e formativo. Conosco bene questa realtà, da anni collaboro con Animandia.it un sito del settore e posso assicurare che per un giovane trovare impiego estivo come animatore turistico non è affatto difficile,ci sono tante proposte anche per coloro che non hanno esperienza, basta avere un carattere estroverso, tanta grinta e soprattutto la voglia di mettersi in gioco. Magari questo commento è inopportuno, ma è solo la nostalgia di quei bei tempi e se potessi tornare giovane lo rifarei…

  2. mauri del caffè settembre 21, 2011 a 12:17 PM #

    oh ragazzi…Io intanto punto sulla Magia d’elite..che fior fiore di professionisti…grazie Maffei

    • ananasblog settembre 21, 2011 a 1:22 PM #

      >oh ragazzi…Io intanto punto sulla Magia d’elite..che fior fiore di professionisti…grazie Maffei

      Master of Magic Lab!
      http://www.caffeteatro.com/dettagli_data.asp?idart=1570
      “Obiettivo fondamentale del Masters of Magic Lab è quello di portare i migliori numeri di magia nei galà gemellati a Masters of Magic (in Italia e all’estero) e al Campionato Italiano, che si terrà durante il Congresso di Saint Vincent nell’aprile 2012. Il giovanissimo Luca Bono è stato il vincitore nel 2010 e il veterano Mirco Menegatti nel 2011.”

  3. Rufus settembre 18, 2011 a 10:41 PM #

    Ne carne, ne pesce, ne legumi…una trasmissione al sapore di…. tofu: non sa di niente! Non brutta ma neppure bella, non completamente da bimbi perchè infarcita di alcune battute volgari ma neppure da adulti perchè un quarantenne medio si annoia…Una marea di cose già viste….ma magari ad un ragazzino di 16 anni piacciono…Se il loro target di riferimento è quello dei 16enni può essere ok…

  4. Alter Bactaer settembre 18, 2011 a 4:25 PM #

    Visto soltanto l’ultima mezzora, con i Fichi che rifacevano l’ennesimo Ararara spaccatutto.
    Piaciuto discretamente Max Pieriboni nella riproposta del serial killer a cui fa effetto il sangue. Aveva debuttato al FESTIVAL NAZIONALE DEL CABARET 2008 facendo un gladiatore, sembra migliorato.
    Non piaciuto invece Max Pipitone che, abbandonato il suo Tony Manero, ha interpretato l’ennesimo animatore da villaggio turistico. Complimenti alla fantasia assente. Anche lui era passato dal FESTIVAL NAZIONALE DEL CABARET ma l’anno prima, il 2007, proprio con il remake di Tony Manero. Prometteva di più.
    Gli altri dell’ultima mezzora francamente non li ricordo.
    Ascolto sotto i tre milioni, ma adesso si guarda lo share. Bei tempi quando, prima ancora dell’Auditel, facevamo i diari giornalieri per stabilire i dati d’ascolto e ci toccava telefonare a casa della gente… I tempi cambiano, anche i cabarettisti ma non tutti però.

    • ananasblog settembre 18, 2011 a 4:41 PM #

      >Visto soltanto l’ultima mezzora, con i Fichi che rifacevano l’ennesimo Ararara spaccatutto.

      Forse Pipitone fa il DJ? è un pezzo che c’è da un po’ di anni (se è lui).
      Comunque bisogna dire che Rai 2, naturale competitor di Italia 1, è stata demolita. Venerdì c’era Paragone che ha fatto il 5% di share o qualcosa del genere parlando delle intercettazioni di Bari, vale a dire l’argomento del momento! Un Santoro avrebbe fatto il 30%!!! E poi qualcuno dice che non esiste il monopolio!!!
      Lo dicevo ieri a un amico: finché non crolla il berlusconismo e, a catena, il mostro RaiSet, difficilissima che cambi lo status quo. Però può succedere che crolla il sistema e che siamo tutti rimbambiti da anni di ColoEig da non avere nulla di pronto.
      L’A

    • Anonimo settembre 19, 2011 a 10:42 am #

      Non capisco perché si debba prender in giro qualcuno o partire da un personaggio già esistente,(che non lo sappia non è vero) dove sono finiti quegli interpreti che facevano nascere un personaggio e gli davano una vita propria, situazioni, voce, carattere…mah!!!
      Sarò all’antica ma comunque sia vedo molta pochezza.

    • Andrea settembre 19, 2011 a 2:59 PM #

      Alter,
      questo continuo ripetere in tutti i tuoi commenti del FESTIVAL NAZIONALE DEL CABARET, ha il sapore dello spam.

      • Vetrio settembre 19, 2011 a 3:15 PM #

        Andrea..
        “FESTIVAL NAZIONALE DEL CABARET” “FESTIVAL NAZIONALE DEL CABARET””FESTIVAL NAZIONALE DEL CABARET””FESTIVAL NAZIONALE DEL CABARET”

      • Alter Bactaer settembre 20, 2011 a 12:04 PM #

        Se si tratta di spam non tocca a te dirlo. Se invece il gestore di questo blog lo riterrà tale, avrà tutto il diritto di cassarlo ed io certamente non lo denuncerò per questo.
        Dal mio punto di vista, dato che ormai anche l’ultimo dei concorsini stralocali si autodefinisce festival nazionale del cabaret, mi pare giusto ribadire la differenza (e la distanza) esistente fra questi ultimi ed il festival ufficiale del cabaret italiano, ovvero il FESTIVAL NAZIONALE DEL CABARET (oops, giuro che mi è scappato…).

        • Andrea settembre 20, 2011 a 2:23 PM #

          caro Aministratore del blog,
          secondo me il FESTIVAL NAZIONALE DEL CABARET da qualche post in qua si sta facendo pubblicità neanche tanto occulta.
          D’accordo, ne hanno bisogno visto che la gente non si iscrive nemmeno, però, come ben sai in internet scrivere maiuscolo è come URLARE, e ripetere ossessivamente lo stesso slogan FESTIVAL NAZIONALE DEL CABARET più volte in ogni commento diventa spam.

          O no?!?

          • ananasblog settembre 20, 2011 a 3:02 PM #

            >secondo me il FESTIVAL NAZIONALE DEL CABARET da qualche post in qua si sta facendo pubblicità neanche tanto occulta

            Non esageriamo, bisogna prendere tutto con un certo distacco come faccio io, e sai qual è il segreto della mia serenità? Tutte le sere, prima di andare a letto, assumo un FESTIVAL NAZIONALE DEL CABARET… FESTIVAL NAZIONALE DEL CABARET: per le tue notti tranquille… (veloce) FESTIVAL NAZIONALE DEL CABARET, in caso di uso prolungato consultare il medico, aut min ric…

            • Vetrio settembre 20, 2011 a 3:09 PM #

              Andrea se prendi così alla lettera tutto, che nei pensi dei laboratori televisivi ZELIG e COLORADO?

              • Andrea settembre 20, 2011 a 7:52 PM #

                bah, lascio commenti al blog fin dalla sua nascita, ma come, Vetrio, non sei un mio affezionato lettore?

                Se ti fosse sfuggito, dei laboratori penso tutto il male possibile, cioè che siano specchietti per le allodole, frequentati da amatori, dopolavoristi e, ahimé, da (pochi) professionisti che sono caduti nella trappola.
                Non servono ad arrivare alla trasmissione serale, se non in (rari) casi che al contrario servono a mantenere l’illusione.
                Partecipare a Zelig Off non ti cambia le date.
                A volte, neanche a Zelig in prima serata.

                Dei concorsi, penso ugualmente tutto il male possibile. Una scusa per fare serate senza pagare gli artisti (qua e là ci scappa un premio, altro specchietto per allodole). Infatti sono frequentati per lo più da amatori e dopolavoristi, e vincerne uno (o anche 8, se ne parlava proprio in questo blog…) non ti dà alcuna garanzia di lavoro.

                Come mai siano entrambi così frequentati?
                E’ un mistero anche per me.
                Forse ha a che fare con la Sindrome di Norimberga

                ah, dimenticavo, FESTIVAL NAZIONALE DEL CABARET

              • Vetrio settembre 20, 2011 a 7:52 PM #

                …perlomeno Andrea cosa ne pensi della linea di BANANAS, dove asserisce che sono delle scuole per diventare, o per aspiranti comici?
                ed aggiungo che Alter sottolinea, o urla se preferisci, il nome di un festival ove il patron non la mandava a dire a nessuno, e spesso ci ha messo la faccia nel bene e nel male.

          • Alter Bactaer settembre 21, 2011 a 7:21 am #

            Evidentemente non conosci, o fai finta di non conoscere, la storia del settore di cui scrivi. Nel primo caso la tua ignoranza parla per te, nel secondo la tua furbizia (o presunta tale) anche. Il FNDC (va meglio così?) ha sempre ricevuto tra le 150 e le 200 richieste di partecipazione ed ai provini ogni anno si sono presentati un centinaio di aspiranti concorrenti. Il motivo principale è che negli anni corsi facevamo anche 12 sessioni di provini (un sabato sì e uno no da novembre a d aprile) in teatro, mentre quest’anno, esssendosi i selezionatori francamente rotti di vedere un sacco di scalzacani inutili a se stessi e agli altri (è troppo? Allora scusate tanto!), le sessioni sono state soltanto tre. Ed ecco che , finita la comodità, sono finiti anche i cabarettisti. Rimane comunque il fatto, determinante, che sui 15 provinandi di quest’anno solo 4 erano degni di attenzione. A proposito: risulta che il FNDC non sia stato il solo quest’anno ad avere carenza di materia prima, ma forse è stato l’unico ad avere il coraggio di dirlo. Prova ad informarti, una volta tanto…

            • Anonimo settembre 25, 2011 a 2:17 PM #

              IL FESTIVAL NAZIONALE DEL CABARET E’ UNA *****…( qui il francesismo ci sta a pennello ) sorta di concorso ( il più sbiellato d’Italia fra l’altro ) TRUCCATO , che vede protagonisti non i ” comici ” ma 4 attori/comici – falliti – e gente totalmente incompetente che si occupa di tutto tranne che di spettacolo..nei panni di ” giudici ” ahahahhahaha !
              Ma mi faccia il piacere diceva il grande Toto’ !!!

          • Alter Bactaer settembre 21, 2011 a 7:30 am #

            Circa lo scrivere maiuscolo, FESTIVAL NAZIONALE DEL CABARET è scritto così poichè così è depositato all’ufficio marchi e brevetti.

            • Andrea settembre 21, 2011 a 9:14 am #

              caro Mauro,
              il mio commento era in generale sui laboratori e concorsi, rispondendo a domanda generale di Vetrio.

              Nulla di personale, e sorvoliamo sulla (presunta) ignoranza o furbizia di chi scrive. Restiamo sui temi, non sulle persone.

              Se poi ci tieni a fare puntualizzazioni su quello organizzato da te medesimo, ben venga la pluralità di opinioni. Io non lo conosco, mi fido delle tue parole, prendo solo atto che i cabarettisti non sono interessati a parteciparvi
              (cosa che avvalla il mio pregiudizio sulla inutilità oggi dei concorsi)
              Ma ben venga se mi fai cambiare idea, magari con dei dati alla mano.

              Ecco, ora tu leggerai queste parole come provocatorie, invece ti invito a rileggerle come una semplice, normale, richiesta di spiegazioni ed approfondimenti.
              Che in parte hai già dato, ad esempio quando scrivi che i cabarettisti hanno smesso di iscriversi al FESTIVAL NAZIONALE DEL CABARET perché è diventato meno “comodo” per loro partecipare alla selezione
              (cosa che a parer mio avvalla ancora il mio pregiudizio sull’inutilità oggi dei concorsi – o c’è un’altra chiave di lettura?)

              Saluti.

              • Alter Bactaer settembre 21, 2011 a 2:11 PM #

                Caro Andrea, neanche io ce l’ho con te, di solito non me la prendo con chi non conosco. Comunque, pensavo fosse chiaro che mi sono abbastanza rotto. Non del FNDC poichè era l’unico festival diverso dagli altri (tu dici di non conoscerlo ma, se non sei nato ieri, dovresti conoscere almeno qualcuno dei cabarettisti notissimi e meno noti che in diciannove anni vi si sono alternati, i cui nomi sono pubblicati sul sito del festival, potresti chiedere informazione a loro) e nemmeno di quei festival (pochini per la verità) seri. Mi sono rotto di avere a che fare con un certo tipo di cabarettisti, che purtroppo oggi va per la maggiore. Per essere ancora più chiaro, mi sono rotto di quelli che si preparano 3 fetidi minuti convinti di avere scoperto la pietra filosofale della risata, quella stessa pietra che dovrebbe portarli in tivù. Anche per questo non ho voluto rifare il Laboratorio Trovariso (vedi -se ti pare- http://www.trovariso.info) ed ho annullato la ventesima edizione del FNDC che avrebbe dovuto andare in scena il 15 ottobre prossimo. Per contro, ho ritirato in ballo il vecchio progetto (datato 1997) del P.T.S.C. Primo Teatro Stabile Cabaret (questo almeno non è scritto tutto maiuscolo, sei contento?), di cui troverai menzione (sempre se ti aggrada) su questo stesso blog proprio da oggi. Se ti sembra essere in possesso dei requisiti richiesti, fatti vivo che ne parliamo (sempre che, beninteso, si riesca a trovare il teatro adatto e non sempre i soliti banfoni).
                Saluti da Mauro Giorcelli.

                • Vetrio settembre 21, 2011 a 4:48 PM #

                  @ Andrea purtroppo l’età mi porta ad avere dei mancamenti mnemonici, ti ho letto….mi è piaciuto risentirtelo dire. (ih ih ih)
                  Sono d’accordo con te su tutto, i lab. e i conc. sanno di stantio e sono inutili, a come stanno tutt’ora le cose. Aggiungerei che sino a prima del 1999700 fossero credibili, leciti e servissero a qualcosa.

                  Ave ad ALTER

                • Andrea settembre 21, 2011 a 5:23 PM #

                  Promesso, ci guardo.
                  E concordo sui 3 fetidi minuti.

                  Andrea

                  • Vetrio settembre 21, 2011 a 6:47 PM #

                    L’età e l’artrosi mi distruggono, correzione 1999/2000 e non 1999700 …. ma credo che lo abbiate già capito da soli.

  5. Alex settembre 17, 2011 a 1:49 PM #

    A dire la verità a me è piaicuto.
    Anzi molto meglio del solito un’ ottimo progresso direi per il momento. Certo il pezzo dei Puffi lascia a desiderare e qualche cosa que e là poteva essere fatta meglio o eliminata. Comunque personaggi che vediamo dalle stagioni scorse sono riusciti comunque a rinnovarsi (in bene) a livello di testi e molti “classici” non sono stati presenti in questa prima puntata.
    Per me la puntata è promossa. Anche pechè orami si è abituati a parlar male di Colorado anche quando non si deve. Come in questo caso (un’ altro classicone)!

    • ananasblog settembre 17, 2011 a 3:38 PM #

      >A dire la verità a me è piaicuto.

      Accettiamo la tua promozione. Sicuramente i “veterani” coi loro “classiconi” tengono in piedi la baracca.

      Poi bisogna fare il conto di quanta visibilità ti porta Colorado. Pucci e Bazzoni sono macchine da live (per esempio) di molti altri, invece, si sa poco. C’è anche chi è stato per 2 stagioni a Colorado con “serate fatte” uguale a ZERO.

      AB

      PS 19.11: 457 click su questo post!

  6. Cibo settembre 17, 2011 a 10:39 am #

    UN Pò DI TRISTEZZA…IN EFFETTI C’E’…

  7. Sergio Silvestri settembre 17, 2011 a 9:57 am #

    Azz, Greggio che fa promozione al film?
    Non solo la critica l’ha stroncato, ma l’ha fatto anche il pubblico, chi dice che è uscito a metà spettacolo, qualcuno a Venezia ha gridato vergogna a meta del primo o secondo tempo. Questo secondo il mio modesto parere a dimostrazione che ognuno deve fare quello che gli riesce meglio, in un intervista Greggio ha dichiarato che gli americani fanno anche film ciofeca. Si ma fanno anche film come Avatar, come Schindler List, come La scelta di Sophie, come Frankestein Junior per restare in tema di parodie.

    Se devono recuperare i 15 milioni di euro spesi per farlo, la vedo dura. ( 500.000 pare siano fondi governativi.)
    Siamo davanti ad un altro caso Barbarossa.

    http://www.mymovies.it/film/2011/boxoffice3dilfilmdeifilm/

    http://www.cineblog.it/post/29927/venezia-2011-box-office-3d-il-film-dei-film-la-recensione-in-anteprima

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: