il cast di Zelig 2012

10 Gen

Si è tenuta questa mattina la conferenza stampa di presentazione dell’attesissima nuova edizione di Zelig, che si appresta a un compito relativamente facile: risollevare un po’ la prima serata di Canale 5. La seconda puntata sarà la numero 100 e si prevede una serie di grandi rientri dei cosIddetti senatori: “Annamaria Barbera (Sconsolata), Paolo Cevoli, Raul Cremona, Gabriele Cirilli, Sergio Sgrilli e Fabrizio Fontana…” (Leggi articolo su TvBlog).

Il cast mette un po’ di vertigine, ti chiedi come faranno a starci tutti e che tipo di visibilità avranno, anche se 15 puntate sono comunque lunghe da riempire. Il totale fa una sessantina di esseri umani:

“… si segnala il grande ritorno di Ale & Franz insieme a Pali&Dispari, Max Pisu, Antonio Cornacchione, Marco Marzocca e Claudio Batta. Insieme a loro anche Enrico Bertolino, Lella Costa, Gioele Dix, Giacobazzi, Gene Gnocchi, Teresa Mannino, Annamaria Chiarito, Antonio D’Ausilio, Cinzia Marseglia, Paolo Migone, Max Pisu, John Peter Sloan, Debora Villa, Paolo Cevoli, Raul Cremona, Mister Forest, Marco Della Noce, I Boiler (Paniate, Basso, Cinelli), Marco Guarena, Mancio & Stigma (Emo), Leonardo Manera, Kalabrugovic, Andrea Sambucco, Giovanni Vernia, Antonio Ornano, Paolo Labati, Rocco il Gigolò, Giorgio Verduci, Stefano Bellani, Gianluca De Angelis, il Duo Idea, Nuzzo & Di Biase, i Senso D’Oppio, Bove & Limardi, Massimo Bagnato, Maurizio Lastrico, i Sagapò (De Angelis, Pozzoli, Zoboli), Hansel & Pretzel, Salvatore Marino, Simone Barbato, Andrea Di Marco e La Ricotta.”

Due annotazioni. La prima: il messaggio trasversale che Michele Mozzati in conferenza stampa ha lanciato a Checco Zalone, del tipo: “torna qua, cosa ti metti a fare gli show da solo?” (Checco, non andare, non farti umiliare, sei uscito dal tritacarne, non tornarci! NDR)

La seconda: l’abbandono della satira che era stata tanto strombazzata l’anno scorso (e mai decollata): Paola Cortellesi ha ammesso che quest’anno non farà neanche un’imitazione. Insomma, lei che potrebbe stare nel club dei Guzzanti e di Crozza, ormai è relegata a fare i balletti, le facce buffe, le canzoncine e le battute su Bisio anziano, perlomeno pagata bene.

Ananas Blog (è un lavoro pulito, ma qualcuno lo deve fare)

Annunci

17 Risposte to “il cast di Zelig 2012”

  1. gazze' teofilo marzo 11, 2012 a 4:29 pm #

    ah!! dimenticavo! sono anche un comico.. perche no? non sono un comico??alle volte non posso neanche dormire perche le battute mi vengono di notte.

  2. gazze' teofilo marzo 11, 2012 a 4:25 pm #

    io vorrei solo partecipare ad un provino non so usare il pc e x questo che scrivo questo annuncio avunque mi capiti di poter scrivere sperando che prima o poi qualcuno mi conttatti… canto, recito, so essere pirla alla grande.. dai!347 6549661 Teo—

  3. giovanni gennaio 11, 2012 a 9:57 pm #

    Sono del nord ma fatemi sparare l’ultima cazzata-sogno : e quando la Puglia,la Sicilia,la Campania….quado Napoli colonizzerà viale Monza????? Rovesciamo lo stivale! sai che montagne di soldi si riverserebbero verso il sud! E sai quanti con la valigia dovrebbero partire dal nord e trovarsi lavoro e casa a Napoli per vivere e nel frattempo illudersi con provini e laboratori????

  4. Alter Bactaer gennaio 11, 2012 a 10:50 am #

    Dalla pagina spettacoli de La Stampa (taglio basso a sinistra, posizione in pagina per notizie di non grande rilievo) di oggi, circa il ritorno di Zelig in tivù si evince che i signori G&M alla conferenza stampa di presentazione della trasmissione hanno detto (cito paroparo dall’articolo): “Checco è una nostra costola e ci chiediamo perchè non abbia voluto fare i pezzi del suo spettacolo da noi. Ci avrebbe campato per anni”.
    Che dite, glielo diciamo noi perchè?
    L’articolo (di Luca Dondoni, mica cotica) si conclude con un giudizio degli emeriti sunnominati circa i Soliti Idioti: “Possiamo solo dire che non ci piace la loro comicità di stampo inglese. Chapeaux per il successo ma non fa per noi”. Ho il dubbio che al posto di “successo” loro intendessero “incasso”, comunque grazie di cuore per averceli evitati (almeno loro).
    Alter Bactaer

    • ananasblog gennaio 11, 2012 a 3:58 pm #

      > “Checco è una nostra costola e ci chiediamo perchè non abbia voluto fare i pezzi del suo spettacolo da noi. Ci avrebbe campato per anni”.
      Che dite, glielo diciamo noi perchè?

      Piccolo manuale di tecnica commerciale. Niente da dire: Gino & Michele sono degli ottimi affaristi. Punto. Messaggio subliminale: “lontano da noi c’è il vuoto”.

      >“Possiamo solo dire che non ci piace la loro comicità di stampo inglese.

      Come se G & M avessero una loro comicità (usano quella degli altri).

      L’Amministratore

      PS obiettivo per l’anno prossimo: invece di queste dichiarazioni stile “presa per i fondelli” in conferenza stampa qualcuno solleverà domande sul “lato oscuro di Zelig”, lo schifo dei laboratori, eccetera 😉

  5. fido gennaio 11, 2012 a 10:38 am #

    cioè, voi dite che il cast *al completo* sia questo? gli articoli parlano di una cinquantina di comici e più, facendo nomi e cognomi, ma di tutti? magari, come nel milan di capello, c’è una panchina lunga di *non menzionati*

    • ananasblog gennaio 11, 2012 a 4:01 pm #

      >cioè, voi dite che il cast *al completo* sia questo? gli articoli parlano di una cinquantina di comici e più, facendo nomi e cognomi, ma di tutti? magari, come nel milan di capello, c’è una panchina lunga di *non menzionati*

      Fido, non so quanto tu conosca l’ambiente ma vedrai che (per esempio) Francesco Damiano (per fare un nome) verrà in qualche modo tenuto appeso fino all’ultimo alla speranza di fare un paio di puntate. Godono nel far soffrire la gente oppure non si rendono conto (delle sofferenze che infliggono). Ma qua li conosciamo bene, o se li conosciamo bene!

      L’Amministratore

  6. Anonimo gennaio 11, 2012 a 10:02 am #

    effettivamente ci prendono un zinzinnino per le mele…

  7. giovanni gennaio 10, 2012 a 9:29 pm #

    E Francesco Damiano se l’è presa di nuovo in quel posto dal suo “amico”! Non ditemi che davvero non ce lo fanno neanche vedere! Ridens fa andare avanti i suoi e su questo non ci piove, devi avere il calcio in culo li’ e tenere le fila dei lab locali, poi ti fai un giro per l’Italia in primavera-estate e il gioco è fatto. L’anno scorso chi ha fatto un sacco di puntate ma non era con ridens è rimasto a bocca asciutta. Vergogna!!! Alcune novità di zelig off quest’anno meritavano la prima serata ma sono stati scalzati dagli stessi esordienti dell’anno scorso che ridens si è messa sotto l’ala! Al telefono e dir poco, ormai coi pizzini comunicano!!!

    • ananasblog gennaio 11, 2012 a 9:12 am #

      >E Francesco Damiano…

      Noooo, è vero, non c’è! Meritava. Forse è vittima del “manuale cencelli” cabarettistico (direbbe il Gino Vignali: “uei, qui ci abbiamo già gli Emo che sono disadattati, ci sono i Pali e Dispari che sono disadattati, troppi, il Damiano sta fuori).
      Giovanni, le agenzie contano si sa, ma se contano, cosa fate i laboratori a fare? (detto a tutti i comici).
      Poi: come annunciato dal blog, i romani sono stati tutti falcidiati ed è stato preso Marzocca a fare un personaggio bollito. Si sapeva, ma vuoi mettere la soddisfazione di colonizzare Roma?
      L’Amministratore

      • giovanni gennaio 11, 2012 a 9:50 pm #

        Ma infatti i lab non contano nulla,solo l’unica agenzia che c’è dietro! L’anno scorso ad es si era forti dal lato musicale con la cortellesi,gli oblivion,i senso d’oppio,il duo idea ma 2 comparsate veloci anche in prima serata a chicco e marco (infatti ora a condurre il lab di trani!!) gliel’hanno fatta fare! Si è vero forse Francesco lo terranno dietro le quinte aspettando un paio di cenni massimo per entrare sul palco.Ma quanto dovrebbe mandarli tutti a fare in culo,proprio che è stato per anni il primo vero talento,l’esempio,il maestro per alcuni di loro!E la Rimbamband? Un modo diverso in cui dei giovani con FACCE NUOVE uniscono musica e comicità? Ovviamente scartati anche loro!Arivergogna!!!

        • ananasblog gennaio 12, 2012 a 10:58 am #

          >Si è vero forse Francesco lo terranno dietro le quinte aspettando un paio di cenni massimo per entrare sul palco

          Giovanni, è vero: non c’è la Rimbamband. C’era da aspettarselo, l’intrattenimento comico musicale da 5/6 minuti se lo pappano Bisio e la Cortellesi e poi c’è già Paolo Iannacci stabile.
          Mi auguro che Francesco Damiano non rimanga “ppeso”alle convocazioni per 15 puntate. Sarebbe atroce. Di solito funziona così (Francesco, se sei all’ascolto, “ascolta” bene). Sei stato escluso e cerchi di sapere perché. Contatti l’autore, contatti il direttore artistico, provi a fare la posta a Gino & Michele, metti in moto il manger tuo amico. In questo percorso, a un certo punto, qualcuno ti apre un po’ la porta della speranza, tipo: “Può darsi che verso la fine una puntata o due te la fanno fare” (esempio tra i più banali). Pam, sei fottuto! Adesso cerchi di inseguire quella speranza. Una puntata: e se in quella puntata spacchi, e se la curva dello share si alza, allora puoi recuperare.
          Oppure: ti chiama l’autore del Laboratorio Artistico. “Ciao, vuoi venire al mercoledì?”. Così pensi che se spacchi al laboratorio artistico e se quella sera passa di lì Gino, allora magari finisci per fare un paio di puntate… (illusioni su cui ci marciano per cavarti via il sangue)
          Soluzione: manda a quel paese e scappa via più lontano che puoi!!!
          L’Amministratore

    • Alter Bactaer gennaio 11, 2012 a 10:57 am #

      E Francesco Damiano…
      Se Francesco Damiano è quel comico che ho visto interpretate il ruolo di un bimbetto alquanto cresciuto ed imbranato, perchè stupirsi se non lo chiamano più di tanto? Non vi sembra che quel personaggio in particolare sia già stato abbondantemente visto e sfruttato? Sempre che si tratti della persona che ho in mente, mi pare di avergli visto fare anche un mago truffaldino, altro personaggio strasfruttato in tutte le salse. O no?

      • giovanni gennaio 11, 2012 a 9:41 pm #

        Si ma posso dire che è un grande attore,trasformista e comico e che Giallorenzo (ma hanno fatto apposta a sbagliare sempre il nome?) viene portato in giro per l’italia da anni,secoli come il mago di Canosa. Sul suo sito andatevi a vedere il c.v. e quanti personaggi ha inventato nella sua carriera! Certo che se x 8anni fai un personaggio per il popolo e non vai in tv ci credo che quando ci arrivi ci sia già un filone sviluppato in tal senso scopiazzato un po’ qua,un po’ la’, eddai!!!

        • Alter Bactaer gennaio 12, 2012 a 8:20 am #

          Si ma posso dire che è un grande attore…

          I personaggi a cui lui evidentemente si è ispirato per farne di suoi hanno ben più di 8 anni di servizio! (Panariello? Boldi?).
          Evidentemente gli sei amico, e questo ti fa onore, ma altrettanto evidentemente negare ciò che invece è palese, un pò meno…

  8. Anonimo gennaio 10, 2012 a 3:58 pm #

    Alcune considerazioni: Zelig Off (quindi tutto il movimento dei laboratori e gli enormi sacrifici fatti dai comici, quindi da centinania di persone) praticamente ininfluente. Trasmissione fatta “al telefono”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: