benvenuti nel paese dei bolliti!

26 Gen

è ancora possibile far ridere quando si ha la pancia piena?…  “Arlecchino servitore di 2 padroni” è divertente, “Arlecchino socio di 2 padroni” mette tristezza. 

 La settimana che si appena conclusa ha visto l’ennesimo ritorno (attesissimo) di Serena Dandini, Piero Chiambretti e Daria Bignardi: 

 “In una tv vecchia anche il nuovo appare vecchio. Questa potrebbe essere la morale delle tre proposte del fine settimana – «Le invasioni barbariche», «The show must go off», «Chiambretti Sunday Show» – che, almeno nelle aspettative, avrebbero dovuto portare un po’ di aria fresca” (leggi articolo completo di Aldo Grasso):

E’ stata una gara a chi ci credeva di meno. La Dandini dopo una lunga battaglia (condivisa anche dal popolo della rete), è approdata a La7 per fare quello che faceva su Rai 3 (ma più lento).

Benvenuti nel paese dei bolliti, nel regno della serializzazione…

Fiorello è stato lontano un bel po’ di anni dalla tv, è tornato e ha fatto il botto, ma non sempre è così.

Abatantuono, carico di gloria, ha ripreso a fare (malissimo) il terruncello negli spot radio (so Dieco ti spieco); Aldo Giovanni e Giacomo si assicurano una pensione dorata producendo spot quasi dimenticabili (aridatece il Pianeta Papalla!), lo stesso vale per Neri Marcorè, che al limite strappa un mezzo sorriso, ma che poi ha il coraggio di portare Gaber e Pasolini a teatro.

Dovrebbe scattare il redditometro: quando passi il milione di euro, stai un po’ lontano dalla tv… Suggerimento al fisco: se vuoi scoprire un neo miliardario è semplice, è quello che sta facendo un omaggio a Gaber in teatro.

Persino il grande Luca Zingaretti si è esibito tristemente nello spot TeleTu, imitando malissimo il frate marchigiano, riabilitando per sempre il ciociaro Martufello… Victoria Cabello arranca a fatica nella conduzione di Quelli che il calcio (e si fa battere da Licia Colò)… Savino è stato promosso all’Isola dei famosi, a fare maluccio la spalla come la faceva a Colorado (ed esulta per un 13% di share), Isola dove sono tornati la Marini, Malgioglio, Cecchi Paone, Yespica…

La Marcuzzi va dietro al Grande Fratello e si sta spegnendo a poco a poco. Di Claudio Bisio si è già detto, la cosa strana è che in un solo anno si è bollita pure la Cortellesi, mediasettizzata, col sorriso di chi vede i “soldi veri” per la prima volta, fintissima, privata delle imitazioni, quasi cotta. 

Benvenuti nel paese dei bolliti… Ananas Blog (è un lavoro pulito, ma qualcuno lo deve fare)

2 Risposte a “benvenuti nel paese dei bolliti!”

  1. Anonimo gennaio 27, 2012 a 11:30 am #

    quando paolo villaggio, già anzianotto, faceva bella mostra di sé a domenica in tristemente abbigliato da donna, qualcuno gli chiese “perché lo fa?” “perché mi pagano!”

Trackbacks/Pingbacks

  1. ultim’ora: la Dandini conferma l’avanzato stato di bollitura « - gennaio 29, 2012

    […] spettatori. Ritmo blando, sensazione di già visto, serializzazione, tempi dilatati. Ribenvenuti nel paese dei bolliti (e la Dandini, non cantando, non può neanche fare un omaggio a Gaber a teatro). Fessi tutti quelli […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: