i misteri della conduzione: Giorgia Surina

20 Feb

Giorgia Surina

La conduzione in Italia è qualcosa di “intangibile”. Piove dal cielo e così rimane, nonostante ci sia stata negli anni un’esplosione del numero di autori (quindi delle teste pensanti). Dopo aver trattato Victoria Cabello, Paola Cortellesi, Geppi Cucciari, passiamo a Giorgia Surina che, venendo dalla scuola della MTV degli anni d’oro, passò indenne per due edizioni di Zelig Off e uno Zelig in Tour estivo.

Visto che sono stato testimone diretto dell’evento, vorrei provare a farne un perfetto esempio dell’inedia autorale che allora stava sommergendo (e che adesso ha sommerso) tutto.

Giorgia Surina aveva alle spalle ore e ore e ore di conduzione e di dirette. Oggettivamente bellissima, di grande presenza di spirito, non si lasciava intimidire o sviare da nulla. Anche se fosse esploso un petardo sul palco, lei avrebbe recuperato ciò che doveva dire in una frazione di secondo. Questo era e questo è.

Ora facciamo una panoramica nel teatro di viale Monza 140 nell’autunno del 2004 (ma l’anno successivo, più o meno, fu lo stesso) … Ssssssh, ci sono le prove… Giorgia Surina è sul palco, assieme a un senatore di Zelig Circus (quell’anno ogni puntata veniva condotta da un veterano, tanto per tenere tutti sotto pressione, Bisio compreso).

In prima fila, seduti, ci sono Gino Vignali e Michele Mozzati (finto rilassati, nascondono le zanne)… Giancarlo Bozzo se ne sta in piedi a sinistra, un po’ defilato (con la concentrazione tipica del raccattapalle)… Claudio Bisio è seduto nella tribunetta laterale, a volte scende, a volte sale sul palco (quell’anno faceva da aiuto conduttore e aiuto autore).

Dopo questo “parterre de rois” c’è il vuoto, si attraversa la “linea dell’inutilità”. Gli autori, anche quelli veterani, anche quelli che dovrebbero contare qualcosa sono come paralizzati. Nessuno interviene apertamente. Uno azzarda e viene gelato dalla risatina di scherno di Michele e dallo scuotimento di testa di Gino. La volta dopo si alza (mogio, con le orecchie basse) e sussurra qualcosa nell’orecchio del Vignali, per evitare che la sua idea venga “abbattuta” pubblicamente dalla contraerea bananifera.

L’inazione è totale. Succedono anche cose assurde: in una puntata conducono Sergio Sgrilli e Leonardo Manera. Manera si prende tutto lo spazio, deborda, Sgrilli rimane emarginato, ma nessuno interviene per correggere la cosa. Vado da Bozzo. Gli dico: “perché non facciamo condurre Sgrilli con la chitarra?”, “No, lo caratterizzerebbe troppo” è la sua risposta.

Alla fine Bozzo dà una pacca sulla spalla a Manera e gli dice un “Bravo!” convinto. Bravo cosa? Bravo per aver debordato ai danni di un collega? Da quel che mi risulta, l’unico tentativo di intervenire l’ho fatto io (in maniera troppo sgraziata, però, bisognava fare meglio). Ma già quello era un atteggiamento “sopra le righe”, da “pecora nera”. In simili circostanze bisogna fare finta di niente.

Ma l’episodio sta a significare che l’ambiente non è una scuola, ma una giungla, in cui la gente deve cavarsi d’impaccio da sola.

In quel contesto, che speranze c’erano di lavorare su Giorgia Surina? Pari a zero. Anzi, vigeva una sola direttiva: tutti gli autori erano invitati settimanalmente a scrivere battute che i comici dovevano dire su di lei. Una roba davvero assurda. E’ una delle ossessioni zelighiane: le donne devono essere massacrate di battute (ambiente maschile e maschilista) mania che produrrà l’odiosa “lapidazione” di Vanessa Incontrada sul suo presunto sovrappeso.

Mettiamo una ragazza giovane, bella, spigliata, con grandi capacità di linguaggio… Bene, ha senso che un cabarettista di mezza età, con la panza e stempiato la “massacri” di battute offensive? Non ha senso, nella vita non succederebbe mai e non funziona. Infatti non ha funzionato. Al limite dovrebbe essere lei che “massacra” lui.

Ricordo le volte che la Surina azzeccava spontaneamente un tempo comico. Provavano a farglielo ripetere. Non funzionava più (ovviamente). Fine del tempo comico.

Giorgia Surina, da quel che ho potuto vedere, è una bravissima professionista, che ha macinato davvero tanto “palco”, che ha sempre avuto un atteggiamento umile nei confronti di una materia che costituiva una novità per lei, materia che nessuno è mai stato in grado o capace di insegnarle.

R. Gavelli, Amministratore di Ananas Blog (è un lavoro pulito, ma qualcuno lo deve fare)

5 Risposte a “i misteri della conduzione: Giorgia Surina”

  1. Pac febbraio 20, 2012 a 1:40 PM #

    Mettiamo una ragazza giovane, bella, spigliata, con grandi capacità di linguaggio
    E no ! ricordati che l’uomo deve sempre vincere su tutto e gli viene sempre perdonato tutto , quindi a voi la sentenza …..

    • ananasblog febbraio 20, 2012 a 1:45 PM #

      >Mettiamo una ragazza giovane, bella, spigliata, con grandi capacità di linguaggio
      E no ! ricordati che l’uomo deve sempre vincere su tutto e gli viene sempre perdonato tutto , quindi a voi la sentenza …..

      C’è stato il curioso esempio del Saturday Night Live Italia, con Elenoire Casalegno che sovrastava Beppe Braida e lo trattava malissimo.
      L’A

  2. Anonimo febbraio 20, 2012 a 12:50 PM #

    è interessante l’analisi della demolizione della donna.

    • ananasblog febbraio 20, 2012 a 12:54 PM #

      >è interessante l’analisi della demolizione della donna

      non si sa da cosa nasca

Trackbacks/Pingbacks

  1. Chi sostituirà Claudio Bisio e Paola Cortellesi? Impazza il “toto nomine” « - giugno 7, 2012

    […] CREMONA – Fu promosso a condurre Zelig Off 2005 con al fianco Giorgia Surina (leggi post), edizione abbastanza sotto tono che probabilmente lo penalizzò. Le qualità le avrebbe (Gino: […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: