provini 2012: quest’anno nessuna “spremuta”?

17 Mag

Sembra che quest’anno non ci saranno i famosi “provini televisivi” di fine maggio – inizio giugno, uno dei riti più solenni della liturgia zelighiana, rinominati anche “tritacarne” o “spremuta di sangue”. Ai tempi belli si apprestava Zelig Off (che forse quast’anno non si farà) autentica trasmissione “specchietto per le allodole” e la tensione saliva al massimo. Il comico, grazie a ciò, era al servizio di Zelig praticamente tutto l’anno (vedi post “un anno con Ivan Zeligovic”).

Arrivavi in viale Monza 140 (a tue spese) dopo una stagione di laboratorio (a tue spese) e scoprivi con grande desolazione una scaletta di 30 – 35 comici, compresi quelli che non avevano fatto laboratori, compresi quelli che facevano una comicità non gradita ai capoccioni, compresi quelli che non avevano speranze. Finiva all’una e 30, tornavi a casa (a tue spese) spesso all’alba, tutto per il “divertimento” dell’Imperatore e della sua Corte.

Un momento: l’Imperatore e la sua Corte rinunceranno facilmente alla loro presa sulle persone? Proprio adesso che la benzina è alle stelle, che forse Zelig si prenderà una pausa? Sappiamo che il rito solenne è più soddisfacente tanto quanto è inutile, stressante e dispendioso. Sul sito di Area Zelig (vedi link) il 4, 5, 6 giugno è programmato uno “Zelig in progress”:

“Zelig in progress presenta le nuove leve della comicità italiana che sperimentano i propri numeri comici davanti ad un pubblico vero. Per tre serate a Zelig Cabaret vi saranno comici che provengono dai laboratori di tutta Italia che presentano nuovi personaggi e testi inediti, portando ciascuno la propria esperienza ma con l’inconfondibile impronta di Zelig. Le serate sono condotte da Federico Basso e Davide Paniate.”

Un rito minore o il tentativo di mettere in piedi una 3 giorni di tritacarne con 30 – 35 – 40 comici a serata, come ai bei tempi? Sappiamo che parte importante del rituale è chiamare le cose con un altro nome. La fabbrica di pezzi televisivi si chiama “scuola di recitazione”, così dei provini un po’ inutili e sovraffollati si possono chiamare “Zelig in progress”.

Inoltre tutta la struttura burocratica, l’infinita mole di lavoro gratuito va in qualche modo giustificata, bisogna dare un contentino a tutti (magari mentre si pensa già a un periodo di vacanza in località turistiche tipo Puerto Farloccos in Messico). Perché la solennità del rito è più importante del contenuto.

Ananas Blog (l’unico servizio pubblico cabarettistico)

2 Risposte a “provini 2012: quest’anno nessuna “spremuta”?”

  1. Anonimo maggio 17, 2012 a 4:07 PM #

    Leggo sempre la solita solfa!
    Sa cosa trovo triste? Vedere che si critica di poca originalità, scrivendo degli articoli poco originali.
    Ormai La seguo da un annetto e vedo che scrive sempre le stesse cose… Fa un copia e incolla oppure ha veramente così tanto tempo libero da buttare?
    Io sono d’accordo alle critiche ma se queste portano da qualche parte…La sua mi sembra qualcosa più dettata dall’acrimonia personale che dallo spirito di “santo del comico sfruttato”… Ma anzichè criticare, sputare continuamente veleno perchè non crea qualcosa di bello, magari che permetta anche ai “poveri comici sfruttati e umuliati” di esprimere la propria comicità anzichè la propria rabbia?
    Sono un pò stufa di sentire gente che si lamenta di essere sfruttato, di essere stato illuso, di aver fatto i provini in modo eccleso e poi non aver fatto la trasmissione… A prescindere dal fatto che nessuno ti viene a prendere a casa per i capelli: se ci si va, è una libera scelta e se poiil “gioco” non ti piace non sei obbligato a continuare ad andarci!
    Ma questa gente che tanto si lamenta, dopo cosa fa? Intendo oltre a lamentarsi? Ci sono tante realtà, televisive e non, dove esibirsi, provare, farsi conoscere, sperimentare la propria comicità… Gli viene detto? Perchè, se ha tanto a cuore i comici sfruttati dal “mostro a sei zampe e 8 occhi Zelig”, anzichè dar loro ulteriore veleno da sputare, non gli consiglia dove andare, che altre realtà sperimentare?
    E’ facile crogiolarsi… io, per come sono fatta io (ma questo è solo il mio punto di vista) se voglio una cosa e quella cosa è giusta per me, non mi ferma nessuno: vado avanti finchè non arrivo e faccio di tutto per far mangiare le mani a quelli che non hanno creduto in me!
    E tutti questi fenomeni di comicità che si sono sentiti umiliati, sfruttati… cosa stanno facendo, oltre ad essere contenti e a festeggiare il calo di ascolti che ha ottenuto Zelig?
    Non la conosco personalmente e neppure artisticamente, per questo non mi sono mai permessa di darle del “tu”… E in tutta sincerità non scalpito all’idea di conoscerla perchè il mondo è pieno di gente che si diverte più a distruggere che a costruire… e io in questo momento ho voglia solo di attorniarmi di gente che mi permetta di creare… ho voglia di mettere a disposizione di tutti ciò che di bello mi da questa realtà del cabaret, godendo insieme a chi lo vuole dei privilegi che questo mestiere, o meglio che questa passione, ti regala!
    Chiedo scusa se ho invaso e monopolizzato l’attenzione ma trovo che di tanto in tanto un punto di vista diverso dal monotematico pusillanime e petulante “ZELIG AL ROGO” possa essere costruttivo.

    • ananasblog maggio 17, 2012 a 4:16 PM #

      >Leggo sempre la solita solfa!

      536 articoli pubblicati, c’è di tutto, anche molte proposte… Anche se in effetti lo stato del comico è poco propositivo, c’è solo Beppe Grillo che sta terremotando la politica italiana, gli altri (tutti o quasi) non sono in grado di smuovere uno spillo. Serve un’associazione di categoria, servirebbe ragionare sulle nuove tecnologie e su come fare partire il “PIL”, invece di andare in giro a chiedere “che ce ll’hai un provino?” L’A

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: