la seconda puntata di Italia Coast2Coast

18 Mag

La seconda puntata di Italia Coast2Coast ha totalizzato un pessimo risultato: 693.000 telespettatori, col 2,78% di share.
Chiuderà in anticipo?… varrebbe la pena di dire “Aridatece Zelig”?
Comunque ieri, al culmine dell’incongruenza, è andato un pezzo di Made in Sud come “rappresentante delle tv locali trash” ignorando che si tratta di una produzione MTV Comedy Central.
Vabbè…

13 Risposte a “la seconda puntata di Italia Coast2Coast”

  1. Sergio Silvestri maggio 20, 2012 a 9:48 am #

    Scusami Emiliano, non ci conosciamo, ma ho letto che fai il comico, e premetto non ho visto coast to coast, ma se il tuo commento è di felicità, allora veramente non siamo messi bene se godiamo anche del fatto che chiudano programmi comici. Non sto li a sindacare o giudicare bello o brutto, lungi da me questa idea. Ma visto che in TV contano solo numeri allora non c’è da esultare soprattutto per la categoria dei comici, se il tuo commento invece era di dispiacere, allora ho compreso male io e mi scuso. Anche per “Senza Dignità” non so se sei un comico, ma mi auguro di no, anche se in un punto mi sembri Cetto la qualunque in questa frase “Caro De santis questa è animazione” Il grande Albanese dice : Caro De Santis… non ti sputo che ti profumo, non ti pisciu ca ti lavu, no ti caco ca ti ingiprio….ah Bastasu! Ora non conosco Uccio De Santis, mi pare che avesse fatto un programma locale proprio sceneggiando Barzellette e un programma stile amici per Itrattenitori, magari no fa cabaret, ma non è detto che tutti devono farlo per forza, uno fa quello che vuole se fa ridere con le barzellette che fa? Non lo si fa lavorare? Ma se conclude molte serate beato lui. Riguardo made in sud, cosa devono fare? I comici è giusto che esprimano quello che sentono, le quattro Ragazze Le sex and the sud, fanno un cabaret come un altro, puo piacere o non piacere perché c’è tutta questa Acrimonia verso i comici. Addirittura adesso che Bazzoni, non sappia fare il comico mi sembra eccessivo, probabilmente il monologo non è il suo punto migliore, ma che significa che non deve provare a farli. Fare il comico è il mestiere più difficile, far ridere la gente non è semplice e se la gente ride con una, moina, con una faccia buffa, con una barzelletta, con una battuta scontata, con un battuta normale, o con un genialata, l’importante è che rida, ognuno ride con quello che lo fa ridere, non a tutti piace la satira ( sigh ) e mi spiace, perché è quella che piace di più a me ed è quella con cui mi esibisco, ma veramente questo continuo criticare comici, sta diventando un tiro al bersaglio, senza sapere che lavoro c’è dietro tutto. Lo studio di un personaggio, l’evoluzione dello stesso, poi molti sono funzionali altri no. Lasciamo che ognuno si esprima come meglio crede in fondo il nostro giudice imparziale è il pubblico a cui mostriamo le nostre perfomance.

    • emiliano maggio 20, 2012 a 4:26 PM #

      se i programmi comici chiudono prima del tempo vuol dire che fanno degli ascolti piu che pessimi, vuol dire che il pubblico non ha gradito quei comici e quel format poi se non hai visto il programma cosa commenti,il programma era un’offesa alla comicita,se si deve portare alla visibilita un ****** di nome: Mino Franciosa, allora io ad ogni flop televisivo godro sempre di piu.aggiungo io ed il comici della mia agenzia dovevamo partecipare alle selezioni del programma ci siamo rifiutati perche avevamo il sentore della trasmissione flop ed il dato che lo conferma e che i provini erano programmati per marzo e la trasmissione doveva andare in onda ad aprile poi il tutto fu rinviato. in contemparanea veniamo ha conoscenza del rifiuto della Incontrada per la conduzione,notizia significativa per farci prendere la decisione di non partecipare alle selezioni.inoltre amici e colleghi erano presenti all’auditorium di napoli durante la prima puntata (come pubblico)e nei giorni seguenti mi hanno comunicato che durante la trasmissione la gente si alzava dalle poltrone e andava via durante la messa in onda, l’auditorium era mezzo vuoto ancor prima che finisse la puntata.
      Infine concluderei con un mio pensiero su Bazzoni sul quale non ho nulla contro ma in una trasmissione lontana dal mondo mediaset dove si deve dare visibilita a comici ancora inediti perche dare 5 minuti di visibilita a bazzoni che ne ha avuti abbastanza?? perche non darli a sergio silvestri??in due ore e mezza di trasmissione bastano 5 minuti di lopez e solenghi per far capire cose’ l’arte, la comicita, l’improvvisazione, tutto il resto caro silvestri magari fosse stato FELICITA era noia totale e imbarazzo puro e questo non te lo dico da comico ma da spettatore il che conta di piu.

      • ananasblog maggio 20, 2012 a 4:48 PM #

        >se i programmi comici chiudono prima del tempo

        Incredibile: Mino Franciosa era già passato da Italia’s Got Talent: http://news.oria.info/video-mino-franciosa-italias-got-talent-canale-5/201111899.html
        Ma sono riusciti a scoprire qualcosa? 😉 L’A

      • Sergio Silvestri maggio 20, 2012 a 6:43 PM #

        Ripeto Emiliano, io la trasmissione non l’ho vista, ne so poco dei provini, forse perché non vi ho mai partecipato: Ma se io partecipo ad una serata di laboratorio o una multi serata con altri comici, mi dispiace veramente se io o altri non facciamo ridere, vuol dire che non si è fatto un bel lavoro. Non ho l’abitudine di giudicare il lavoro degli altri colleghi a meno che non mi viene richiesto, sappi che passo moltissime ore a scrivere, per me per altri. Almeno uno spettacolo al giorno lo vedo sul computer in giro per la rete c’è di tutto, perché mi piace vedere il cabaret guardando altri, e mi piace scrivere molto sopratutto perché mi tengo allenato, anche se si lavora con il contagocce proprop perche se non passi in Tv non ti chiamano, puoi essere bravo quanto vuoi, ma viene privilegiato il comico televisivo. Ed è per questo che quando una trasmissione fa flop significa che si chiudono altri spazi. Poi per la qualità di queste trasmissioni o come leggo, dalle recensioni di Sto Classico, molto tartassato dai critici, beh quello è una scelta della rete televisiva, ricordo solo che una volta erano i talent che cercavano nei locali quelli meritevoli, adesso no. E non credo che con Sergio Silvestri l’audience si sarebbe alzata, forse dieci persone in più i miei parenti. Se una trasmissione “tira male” non la si alza con uno o due o tre comici.
        Un sorriso

      • Anonimo maggio 21, 2012 a 9:22 am #

        Ah ecco…quindi tu non hai partecipato al programma “volutamente”…perché avevi il sentore di flop…mmmm…il tuo senso del ragno funziona, peter parker!!!

        • ananasblog maggio 21, 2012 a 9:35 am #

          >Ah ecco…quindi tu non hai partecipato al programma

          Anonimo, questo sembra il tipico commento intriso di sarcasmo atto non a ragionare, ma ad avviare una flame war, azione che, su questo blog, ho deciso di stroncare sul nascere (Emiliano, non replicare, per favore!).
          C’è da aggiungere al discorso che anche il Trio Medusa è stato catapultato nel progetto quasi a “sua insaputa” all’ultimo istante e che Rai2 sembra allo sbando.
          http://www.davidemaggio.it/archives/58604/rai-2-allo-sbando-soppresso-anche-italia-coast2coast
          Chi si è tirato fuori ha fatto bene, a coiminciare da Vanessa Incontrada. L’A

          • Anonimo maggio 21, 2012 a 9:54 am #

            Dai, scherzo! Era solo un po’di innocua ironia…ora vado, che clark kent deve accompagnarmi a fare la s

    • emiliano maggio 20, 2012 a 4:30 PM #

      certo che c’e dispiacere per la chiusura di un programma comico (se comico si puo definire) ma quando e troppo…. e troppo.

  2. EMILIANO PETRUZZI maggio 20, 2012 a 3:02 am #

    e dopo sole due puntate su quattro, SOPPRESSI!!!!

  3. Anonimo maggio 18, 2012 a 1:05 PM #

    In realtà le prime edizioni di “Made in sud” andarono in onda anche su un’emittente privata campana, “canale 34”. Quindi ci può stare che abbiano preso uno stralcio da quelle messe in onda…

  4. senza dignità maggio 18, 2012 a 11:28 am #

    terribile…..
    riescono a far meglio le serate organizzate in canonica dalla parrocchia.
    made in sud? sarebbe meglio chiamarla made in naples! io rabbrividisco ogni qualvolta sento parlare per la milionesima volta del casatiello, della pasqua a napoli, del natale a napoli, delle cene in famiglia a Napoli, della spazzatura a Napoli, della tipica famiglia Napoletana…..BASTA!!!
    io spero che i napoletani non si rispecchino in questo assurdo stereotipo portato ormai all’esasperazione. se non è bastato il monologhista a peggiorare le cose ci pensano le 4 donne (non ricordo il nome) che costruiscono sempre in stile made in sud battute elementari di pessimo gusto e che un bambino di 6 anni anticipa 5 minuti prima che vengano dette….
    il top è stato raggiunto con i “capi villaggio valtur” uccio de santis e marco bazzoni.
    vi giuro su mia madre che il gioco del cappellino e la cannuccia l’ho visto fare in un villaggio vacanze almeno 25 anni fà e già allora non mi faceva ridere!!!!
    caro de santis questa è animazione da villaggio turistico (ma credo nemmeno lì facciano il giochino del cappello e cannuccia) il CABARET è altro!!!! Lui gioca sulla presunta ignoranza del sud propinando tutte le sere giochini da feste di compleanno under 13 e barzellette provinciali. Ovviamente le barzellette che vanno per la maggiore sono quelle sui Carabinieri che fanno ridere ma di un ridere….
    e con queste ca..te chiude un sacco di serate……..
    Artisticamente mi fa veramente pena.
    Chiudiamo con Bazzoni il più sopravvalutato della compagine “colorado”. Ormai il suo unico appiglio è “Baz” arrivato ormai alla versione 42.0
    Ebbene, sono anni che prova a fare il monologo…ma sempre con risultati mediocri….
    ieri sera addirittura ha voluto farci credere che fosse un imitatore!!!! di chi poi?
    di Tiziano Ferro????? ormai anche il mio vicino di casa prova a fare l’imitazione di tiziano ferro….caro bazzoni sei arrivato un pò tardi considerando che ormai lo fanno tutti.
    Storpiare le canzoni non fa per te….quella roba lì la fanno i parolieri, i battutisti, i musicisti con le palle….vai alla voce Stefano Nosei.

    • Anonimo maggio 18, 2012 a 1:06 PM #

      Non mi risulta che la parodia di Tiziano ferro la facciano tutti!

    • ananasblog maggio 18, 2012 a 3:23 PM #

      >Chiudiamo con Bazzoni il più sopravvalutato della compagine “colorado”.

      non esageriamo, c’è molto di peggio e forse qest’anno non farà Colorado… L’A

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: