La Cacada vs una Vita di M.

4 Giu

Filippo Giardina feat Silvia Celestini Campanari

 

Checco Zalone ha da poco pubblicato la sua canzone tormentone per l’estate 2012: La Cacada (guarda il video ufficiale). Che dire: divertente, ma un po’ sottotono rispetto a ciò che ci si aspetta dal nostro comico numero 1: il tema delle tasse (è un’estate a culo stretto), il verso all’hit di Michel Telò (Ai se eu te pego), soprattutto un quadro qualunquista e già obsoleto, sorpassato da altri fatti più eclatanti o più tragici.

E’ anche l’estate delle tasse, ma soprattutto del grillismo dilagante, della bufera sul calcio, dei corvi in Vaticano, (purtroppo) del terremoto…

Più efficace è sembrato il video di Filippo Giardina, fondatore del prestigioso gruppo Satiriasi, che può permettersi di guardare la realtà da una posizione più caustica e indipendente. Il titolo è “Una Vita di M.” (Guarda il video di Filippo Giardina). L’idea nasce anche dopo aver visto il video di Zalone, costatandone la poca riuscita.

Infatti il pezzo è una parodia dell’indignazione un po’ qualunquista che sta dilagando ovunque, soprattutto sul web (come osservato a metà del brano). Il fatto che la “burla” sia riuscita è comprovato dal fatto che molti indignati la stiano condividendo su facebook, scambiandola per un inno anti casta.

Ananas Blog (l’unico servizio pubblico cabarettistico)

Annunci

4 Risposte to “La Cacada vs una Vita di M.”

  1. il cainmano. giugno 6, 2012 a 7:18 pm #

    Un altro Bel marchettone verso tal Filippo Giardina, pare quasi a volersi scusare per averlo scartato ai provini Zelig.

    • Filippo Giardina giugno 8, 2012 a 10:04 am #

      Mmm…Non convince neanche me…Sotto ci deve essere come minimo un complotto giudaico massonico

  2. anonimo giugno 5, 2012 a 11:54 am #

    In pratica due canzoni di m…a!

Trackbacks/Pingbacks

  1. Natale senza Zalone (rimandato il film) « - giugno 22, 2012

    […] è arrivato al primo posto nei pezzi scaricati da I-tunes. Eppure è sembrato davvero poco efficace (leggi post): qualunquista, scavalcato dall’attualità. Inoltre sembra caduto nel dimenticatoio, non […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: