Colorado, l’anno della svolta? top player e pezzi sacrificabili

28 Ago

Attenzione al “lato b” della tv!

Si sta avvicinando la prossima stagione di Colorado (lunedì 17 settembre  la prima puntata), che promette alcune novità positive che Ananas Blog tratterà in anticipo, con la curiosità di vedere se poi si realizzeranno.  

Una delle caratteristiche del declino dell’impero comico è la presenza, accanto ai Top Player (comici su cui si punta), di una importante quantità di riempitivi, che potremmo definire “Pedine Sacrificabili”.

Nell’universo Zelig esiste una terza categoria, quella degli “zimbelli”, cioè di comici privi di mestiere, impossibiltati ad accedere a qualsiasi forma di professionismo, buttati in tv e destinati alla denigrazione pubblica.

Uno dei punti di svolta positivi di Colorado potrebbe essere, infatti, il modo in cui si tratteranno le suddette “pedine” (che potrebbero tornare a essere “persone” o “artisti”). In passato c’è stata una degenerazione e si è creata una forma di “macelleria sociale”, quasi a traino di quella molto più ampia di Zelig (tritacarne NDR).  

Le pedine sacrificabili sono (erano?) comici cui far fare un numero limitato di puntate, spesso sfasate tra loro in modo da ottenere minore visibilità possibile, spesso intercambiabili con altri comici con un repertorio simile.

Le pedine sacrificabili vanno tenute nell’incertezza, devono essere mantenute in attesa delle convocazioni per tutta la stagione anche se vengono impiegate solo per 2 o 3 settimane. Il loro repertorio viene spesso cambiato in modo da provocare dei veri e propri “interventi a gamba tesa” che li destabilizza ancora di più e ne peggiora il repertorio.

Si tratta spesso di “gradini di una scaletta”, non di comici da valorizzare e far crescere, si tratta di un numero nell’affollamento di 50 – 60 altri colleghi, si tratta di gente che avrà l’impressione di contare poco e di vivere in un’estrema precarietà.

Ananas Blog ha pubblicato, a riguardo, un racconto di Pietro Sparacino che è un piccolo capolavoro d’ironia (leggi post “Colorado Resolution” ), che dimostra come sia molto più divertente il dietro le quinte di ciò che si vede in tv. Comunque una civiltà produttiva e autorale e artistica la si dimostra anche nel modo in cui si trattano i comici meno importanti, senza farli diventare pedine sacrificabili.

Ananas Blog (l’unico servizio pubblico cabarettistico)

6 Risposte a “Colorado, l’anno della svolta? top player e pezzi sacrificabili”

  1. alterbacAlter Bactaer agosto 29, 2012 a 1:20 PM #

    Per chi ancora cade dal pero a proposito dell’uso apparentemente “strano” di una certa tipologia di cosiddetti comici da parte delle fabbriche televisive di risate, voglio raccontare questo aneddoto. Un giorno chiesi ad un importante personaggio perchè utilizzasse un cabarettista con alle spalle una carriera artistica riconosciuta da molti come alquanto discutibile. La risposta fu: “Perchè fa cagare”. Io risposi: “Ma così gli dai credibilità”. La sua risposta fu: “Forse, ma intanto durerà poco”. E infatti è praticamente sparito. Capito l’antifona?

    • ananasblog agosto 29, 2012 a 3:39 PM #

      l’aneddoto è molto crudo. Ora speriamo che qualcosa migliori, anche solo per il principio del “fondo che si è toccato”.
      L’A

      • marcomengoli agosto 31, 2012 a 11:43 am #

        sono 10 e più anni che va così esarà sempre peggio. non è un problema della tv, della comicità o dello sport è un problema generale. non va avanti il talentuoso, non vince il più forte e non viene eletto il più onesto e bravo… PERCHè QUESTA è UNA SOCIETà DOPATA!

        ps l’altra sera ho visto 5 minuti di uno spettacolo dal vivo di una famosa coppia comica della trasm. coloradiana… BARZELLETTE+BATTUTE COPIATE DA INTERNET+SCONTATEZZA E VOLGARITà VARIA.
        in sostanza loro che non sono artisti e non sono di successo hanno autori che di egual livello cpoiano in giro e dagli socnosciuti, sconosciuti che a loro volta copiano dai sopra citati, e così sono più di 10 ANNI CHE GIRA SEMPRE LA STESSA M***A.

        • Serpeco agosto 31, 2012 a 3:35 PM #

          NO COMMENT

Trackbacks/Pingbacks

  1. Colorado: alcune anticipazioni sul cast « - settembre 10, 2012

    […] proprio per la presenza di una quantità notevole di artisti che sono “sacrificabili” (leggi post sull’argomento). Molte persone coinvolte potrebbero fare poche puntate, potrebbero essere tagliate […]

  2. Pure Colorado cerca talenti sul web! « - settembre 2, 2012

    […] incentivare il web? Non solo, Zelig e Colorado lavorano per avere una scorta enorme di comici (Top Player, ma spesso Pedine Sacrificabili, talvolta Zimbelli) . Per quale motivo dovrebbero bypassare la burocrazia che è alla base del loro modo di […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: