Fenomeni emergenti: Alberto Farina e Fabio di Dario

25 Ott
Alberto Farina e Fabio di Dario: stralunati a confronto

Tra le novità “giovani” di questa  stagione comica spiccano (rispettivamente) gli stralunati Alberto farina (Colorado) e Fabio Di Dario (Zelig Off). Sembrerebbero i più divertenti tra le nuove leve. Tutti e due in scena con la comicità in sottrazione sotto forma di monologo. Più dilatati i tempi di Alberto Farina, più schizzato Di Dario (con qualche accento alla Kalabrugovic).

Fabio Di Dario arriva dal gruppo milanese Democomica, Alberto Farina probabilmente da se stesso, pare sia così anche nella vita… aspetta sempre che gli faccia effetto qualcosa. Comunque gode della simpatia di diversi addetti ai lavori. In questi due absolute beginners ci sono anche tutti i punti di domanda relativi all’attuale comicità televisiva.

Immaginiamo una serata di fronte a un pubblico appena un po’ difficile (piazza, teatro, locale che sia). Alberto Farina parte con la sua battuta iniziale (vedi video) “Aspetto che me faccia effetto la marijuana”, oppure Fabio di Dario attacca con la battuta del primo pezzo di Zelig Off (vedi video): il ristorante che si chiama… ultima cena”. Ecco, se dopo la prima battuta il pubblico non ride, non la recuperano più, cala il gelo.

E’ la differenza tra chi ha esperienza di palco e chi no, tra chi ha fatto molti laboratori e poche “feste della birra”. Cosa ci si augura in questi casi? Speriamo che facciano poche serate? (Vista la crisi non è un obiettivo impossibile); Speriamo che facciano tanti show collettivi in cui ognuno fa 10 minuti?; Speriamo che facciano tanta tv e tanto cinema? Un in bocca al lupo, comunque, a questi 2 simpatici artisti.

Ananas Blog (l’unico servizio pubblico cabarettistico)

Annunci

161 Risposte to “Fenomeni emergenti: Alberto Farina e Fabio di Dario”

  1. stefano chiodaroli ottobre 31, 2012 a 3:24 pm #

    io uso afrorismi di KARL KRAUS e battute dei fratelli Max e forse involontariamente anche Wody ALLEN….si fa e si puo’ fare.cambia il contesto, il tempo, il pubblico, il viso e l’immagine del comico…..le battute sono come i colori ! sono sette , quanti quadri diversi si possono fare?un conto il furto di un pezzo intero o di un racconto ma sono casi rari.Si puo’ far finta di essere bravi ma non di essere belli.IN realta dietro alcune critiche si nasconde l’invidia di un talento che non si ha , il talento non ha spiegazioni, non si giustifica , si limita ad essere. Io conosco Farina, e’ un uomo vero ed attento.non mi sembra gli importi di far ridere a tutti i costi . spesso si limita ad esprimere arbitrariamente quello che gli passa per la testa e questa e’ dote di pochi e io gli voglio bene.

    • Serpeco ottobre 31, 2012 a 4:39 pm #

      Il santo padre, quando dice di non fornicare è per invidia o per credo religioso?
      Chiodaroli il panettiere di Colorado che difende Farina …. non poteva essere altrimenti!

    • Renzo ottobre 31, 2012 a 10:33 pm #

      Difenderesti Luttazzi? Nessuna attacco se dici di sì, e nemmeno se dici di no. Voglio sapere solo la tua opinione (sai, molti comici, purtroppo, non si sono espressi a riguardo)
      Ciao

      • Serpeco ottobre 31, 2012 a 11:00 pm #

        Se lo chiedi a me, assolutamente NO !!
        Spero proprio che Luttazzi cada nel dimenticatoio e se dovesse per poter accedere alla tv, che gli si faccia fare la trafila dei laboratori

        • Renzo novembre 1, 2012 a 10:46 am #

          Difenderesti Luttazzi? Nessuna attacco se dici di sì, e nemmeno se dici di no. Voglio sapere solo la tua opinione (sai, molti comici, purtroppo, non si sono espressi a riguardo)
          Ciao

          Serpeco: “Se lo chiedi a me, assolutamente No. ”

          No, in realtà la domanda era rivolta a Stefano Chiodaroli. Volevo conoscere il punto di vista di un comico riguardo alla vicenda, visto che quasi tutti si erano astenuti.

          O anche tu, Serpeco, sei un comico? (Ad ogni modo, grazie per la risposta)

          • Serpeco novembre 1, 2012 a 11:29 am #

            Sono sicuramente più comico di Chiodaroli. (ma è tutto un dire)

            • Anonimo novembre 3, 2012 a 12:47 pm #

              Sì ma sei un comico o no?

        • Anonimo novembre 1, 2012 a 5:43 pm #

          Sì ma non lo ha chiesto a te, piccolo sputasentenze (che tanto piccolo non devi essere dato l’astio dei tuoi commenti)

          • Serpeco novembre 1, 2012 a 6:21 pm #

            Anonimo … in fondo a destra, troverai l’ironia.

            • Serpeco novembre 1, 2012 a 6:54 pm #

              Anonimo per favore tieni a bada “Tempesta ormonale” dentro di te … ti rende merito sul palco ma non nello scritto.

              • Anonimo novembre 2, 2012 a 4:43 pm #

                Amici mio, non sono Chiodaroli. Il quale non ha certo bisogno di difensori e(come di certo non avrai notato) si firma con nome e cognome. Quindi la battutina su ‘Tempesta Ormonale’ precipita nel vuoto, sibilando nella caduta e raggiungendo i tuoi altri sproloqui. Bonne soiree.

                • Serpeco novembre 2, 2012 a 5:48 pm #

                  Hai il suo stesso stile e profumo.

                  Nascondersi dietro ad un nick o l’anonimato è un proprio diritto, altrimenti i moralisti e ben pensanti, difensori della comicità assoluta assoluta, come mi par di capire tu ti eriga.
                  Si divertirebbero ad additare ingiustamente.

                  Per quanto mi riguarda…… Donne sta soiree!

                  • Anonimo novembre 3, 2012 a 12:39 pm #

                    Lasciami dire che non mi ergo ad alcunchè.
                    Lasciamo dire che, se ritieni che abbia lo stesso stile e profumo di Chiodaroli, hai problemi nel percepire stili e profumi.
                    Lasciami dire che, se hai difficoltà a parecepire stili e profumi, forse la tua presenza su questo blog è superflua.
                    Lasciami dire che lo sproloquio su nick e anonimato, che termina in un nulla di fatto, non fa altro che ribadire la vacuità dei tuoi commenti.
                    Ma questo lo si comprende benissimo con il ‘donne sta soiree’ finale.
                    E lasciami dire che non è un obbligo lasciare post su blog e simili. Se ne può fare tranquillamente a meno.

                    • Serpeco novembre 3, 2012 a 12:46 pm #

                      Fatti provinare a Zelig o Colorado, sei comico.

                    • Anonimo novembre 3, 2012 a 12:49 pm #

                      Bella risposta Serpeco. Perchè quelli come te, quando si approfondisce un minimo a parte i post che (loro credono) ad effetto, si chiude a riccio e si spegne? Perchè? Dimmelo.

                    • Serpeco novembre 3, 2012 a 12:56 pm #

                      Perché non sei ironico, sei astioso! il mio ruolo è un’altro. Ma se te lo dicessi che gusto ci sarebbe?

                    • Anonimo novembre 3, 2012 a 1:15 pm #

                      Guarda, Serpeco, del tuo ruolo qui non frega niente a nessuno. Ci frega invece della risposta che è ‘perchè non sei ironico, sei astioso’.
                      Quindi ti chiudi a riccio perchè sono astioso? Quindi se non fossi ‘astioso’ me lo spiegheresti, perchè ti chiudi quando si va oltre le battutine (ahahahah) a effetto ‘da post’? Perchè ancora non mi hai risposto.
                      (chiudendoti per l’ennesima volta)
                      Quanto insisterò?
                      Finchè non ammetterai di scrivere tanto per il gusto di farlo.
                      E ho molta pazienza ‘Serpeco’.

                    • Serpeco novembre 3, 2012 a 2:11 pm #

                      Donne sta soiré, intendevo donne sta sera, volevo con un francesismo, fare il simpatico, non ci sono riuscito. Peccato.

                      Se non vedi un ruolo forse perché alcune sfaccettature di alcuni discorsi ti sono precluse da una visuale che consideri giusta a priori.

                      Scrivo per lo stesso motivo che alcuni frequentano laboratori, scrivo perché è l’unico modo per poter alzare le mani senza far danni fisici, ,scrivo per lo stesso motivo di alcuni che frequentano corsi di scrittura comica e scrivo perché anche tu hai la libertà di scrivere.
                      Scrivo e continuerò a scrivere perché mi va di farlo.
                      Perché io sono io e tu sei tu, due individui che amano partecipare.
                      sarebbe carino che la dove io o questo nick sia d’accordo con te di sottolinearlo, altrimenti avvalli la mia tesi su di te, di essere astioso e moralista.
                      Cazzo ti costa mettere una sigla?
                      Troppi anonimi che non hanno la voglia, sembra quasi che diano troppa energia al blog, di mettere un nick a differenziarsi dagli altri, così da poter confondere e confondersi. Un nick può essere un personaggio, uno stato d’animo o voler far vedere un’interpretazione diversa in un discorso.

                      Questo penso serva scrivere in un blog, se fossimo tutti d’accordo sarebbe brutto.

                    • Anonimo novembre 3, 2012 a 5:36 pm #

                      Mio caro Serpeco, avevo detto che avrei insistito sino a che tu non avessi ammesso che scrivi per il gusto di farlo.
                      La tua appassionata perorazione (‘Scrivo per…’) che perlatro condivido specie in alcuni punti, ammette esattamente questo.
                      Ragione per la quale, la finisco qui.
                      Circa il nick, se metterlo equivale a dar forza a questo blog, ecco un ottimo motivo per non metterlo.
                      Ma un nick è solo un nick: pur firmandomi ‘Anonimo’ non per questo non mi hai riconosciuto.

                    • Anonimo novembre 3, 2012 a 6:07 pm #

                      Chiudo e saluto tutti per sempre con questa, così avrai da divertirti da solo.

                      Chi non si sforza di avere della realtà una visione più ampia possibile, ma si accontenta degli aspetti separati e parziali senza metterli in relazione tra loro, vive con il paraocchi.

                      Addio

                    • Anonimo novembre 4, 2012 a 9:14 am #

                      Addio.
                      E’ stato patetico, finchè è durato.
                      R.I.P.

                    • Anonimo novembre 4, 2012 a 9:55 am #

                      ————————–

                    • Anonimo novembre 6, 2012 a 4:24 pm #

                      _____/\_______/\_______/\______

      • stefano chiodaroli novembre 2, 2012 a 5:57 pm #

        Luttazzi non lo difendo, fa parte di quelli che hanno rubato piu’ di una sola battuta , cagarmi il cazzo per la sincerita’ con cui difendo farina e’ un processo alle intenzioni che mi rimbalza, mi divertono sempre quelli che premettono che non li faccio ridere come referenza….qualcuno invece ride ed io campo di questo, tutti i comici piacciono e non piacciono contemporaneamente ma e’ il nostro lavoro e inviterei in genere a parlarne con rispetto, per quanto mi riguarda chi esprime opinioni nascosto dietro un nickname e’ un effeminato intellettuale del cazzo e puo’ partecipare allo scambio delle idee come i ratti fanno lo sporco.

        • ananasblog novembre 2, 2012 a 6:06 pm #

          >Luttazzi non lo difendo, fa parte di quelli che hanno rubato piu’ di una sola battuta

          Stefano, è ora di applicare l’indulto a Luttazzi. Per il resto, c’è un sondaggione sui comici esordienti e Farina è subito partito in vantaggio! Vota Antonio Vota Antonio… L’A

          • Serpeco novembre 2, 2012 a 9:32 pm #

            Se fosse possibile, chiederei moderazione nei termini.
            Il sig. Chiodaroli anche se illustre personaggio dello spettacolo, fosse un po’ più discreto. il cazzo se quando parla ce l’ha sempre sulla punta della lingua, sono fatti suoi, qui siamo su di un blog serio e con una moralità …. si contenga per favore, vista la sua età. se no erro è anche genitore… e che cazzo!

            • Anonimo novembre 3, 2012 a 12:43 pm #

              Serpeco, trovo che tu sia un capolavoro di sciocchezze.
              E ti faccio i miei complimenti: non è facile inanellarne tante in così poco spazio.
              MOderazione nei termini è una frase che non si adatta a questo blog.
              Blog serio e con una moralità, non si adatta a questo blog.
              E poi ‘si contenga’! Dio, nemmeno il Papa!
              Dulcis in fundo, il fatto che Chiodaroli sia o meno genitore (fatto che ignoro) non influisce minimamente se non come elemento di corona per chiudere un discorso vuoto che non sapevi come concludere.
              Ah già! Hai messo ‘e che cazzo’: bella chiusa. Potresti fare il comico
              (scherzo ovviamente! QUESTA sì che era una battuta)

          • Anonimo novembre 3, 2012 a 12:45 pm #

            Amministratore, buongiorno. Vorrei sapere perchè sarebbe ora di applicare l’indulto (forse intendevi ‘amnistia’) a Luttazzi. Se non sbaglio, questo blog si è giustamente scagliato più volte contro i rei di plagio. Perchè Luttazzi (che sta al plagio come Berlusconi agli euro) dovrebbe essere ‘graziato’? Grazie in anticipo per la spiegazione.

            • Serpeco novembre 3, 2012 a 12:47 pm #

              Concordo appieno.

  2. Mario ottobre 29, 2012 a 11:21 pm #

    Conosco Alberto da anni e posso garantire che tutto quello che racconta e’ realmente tratto dalle sue esperienze di vita usando tra le altre cose anche nomi veri.
    Vi assicuro che vi basterebbe passare una serata con lui, i suoi amici o la sua famiglia per capire che non ha nessun bisogno di rubare le battute lui è così non è costruito.
    In ogni modo rispetto i giudizi e le critiche di tutti ma ci tenevo a dare la mia opinione visto che ho seguito e seguo i suoi sacrifici.

    • Anonimo ottobre 30, 2012 a 7:56 pm #

      Io non fatico a credere alle tue parole. Però i fatti, sono fatti. Le battute uguali o simili riscontrate ci sono. Sono poche, ma ci sono. Speriamo sia un caso che non si ripeta.

      • stefano chiodaroli ottobre 31, 2012 a 2:04 pm #

        perche se no che fai?

        • Anonimo ottobre 31, 2012 a 2:39 pm #

          Perché se no che fai? Niente… Nel caso sarò semplicemente dispiaciuto come spettatore. Tutto qui. La mia non era mica una minaccia 🙂

        • Flammerd ottobre 31, 2012 a 4:31 pm #

          A Stefano Chiodaroli, perché sfidare? (conoscendola so che ama farlo)

          Ricordo il racconto di un individuo che venendo sorpassato da un’auto in Viale monza, in modo poco educato, fece vedere la lama allo scorretto autista, questi gli fece vedere il ferro (pistola), il sorpassato rallentò e si fece passare anche il malumore.
          Vincerebbe il più forte o il meglio armato, non avrebbe senso.

          Usare aforismi e non citare la fonte a fine spettacolo è poco educato, a parer mio.

          Si ricordi che non si piace a tutti, non le sembra di peccare di modestia quando dice “piaccio a molti e a molti non piaccio per lo stesso motivo” (vado a memoria). Quando non si piace o il carisma va a scemare, forse perché il pubblico si accorge che il proprio beniamino non è proprio così originale.

          • ananasblog ottobre 31, 2012 a 4:43 pm #

            >Ricordo il racconto di un individuo che venendo sorpassato da un’auto in Viale monza

            Sì, ma qua siamo in casa mia! L’Amministratore

            • Flammerd ottobre 31, 2012 a 6:56 pm #

              Certo!
              Visto che il fatto è accaduto realmente in viale Monza, e spesso in questo blog viene citata codesta strada, mi sembrava duopo raccontarlo. A lungi da me molestare o imbeccare ma trovavo giusto sottolineare, visto che nello scritto non vi è respiro e tono, il dire “Perché se no cosa fai'”, e visto che spesso chi legge interpreta secondo il proprio umore, se questi che leggesse fosse nervoso potrebbe male interpretare.

              • Anonimo novembre 1, 2012 a 5:49 pm #

                L’infiorettar dà gusto come il sale a un buon piatto, Ma quando il desco è vuoto, il sale ritorna ciò che è: polvere di salgemma. Non adombriamo quindi d’eleganza ciò che non sussiste o solo il destro presteremo ai più svariati motti di spirito (in ispecie in un luogo dove più agguerrite dovrebber’essere le menti all’opra).

              • stefano chiodaroli novembre 2, 2012 a 6:03 pm #

                per parlar fiorito si e’ incantato il senso e ti sei capito solo te che sei una scureggia nel vento.

                • Flammerd novembre 2, 2012 a 8:05 pm #

                  Quoto Chiodaroli in questo commento.
                  Nel commento precedente sopra, era un po’ troppo sboccato e in questo blog pensavo non fosse consentito.

  3. Serpeco ottobre 29, 2012 a 7:39 pm #

    I tossici quando la roba non è buona dicono …. “ca++++o è FARINA?”

    • sbirro ottobre 29, 2012 a 7:55 pm #

      lhai fatto la battuta bravo

      • Serpeco ottobre 29, 2012 a 8:32 pm #

        Grazie, e tu hai copiato il tormentone di Cirilli.

  4. Melady ottobre 29, 2012 a 4:14 pm #

    Questo non ha FARINA DEL SUO SACCO.

  5. Anonimo ottobre 28, 2012 a 8:11 pm #

    http://www.youtube.com/watch?v=WUogpm-3cgI In questo video al minuto 00:58 Farina dice una battuta su una rapina in banca. E’ una battuta di Luttazzi in ADENOIDI 2003. Non trovo in youtube il video, ma invito l’amministratore a controllare su DVD o VHS a circa 1 ora e 30 di spettacolo. E’ la stessa battuta. Cambia qualche parolina, ma è copiata. Io sono uno spettatore appassionato di comici.

    • Renzo ottobre 28, 2012 a 8:50 pm #

      Già, l’avevo notata e dimenticata.
      La battuta di Luttazzi è:
      rapinatore (al cassiere): Prendi tutti i soldi che ci sono in cassaforte. E adesso versali sul mio libretto.”

      La “utilizzo” , se non ricordo male, anche Tonino Cardamone (quello della “capa”).

      E poi:
      http://www.video.mediaset.it/video/colorado_cafe/sketch/354065/alberto-farina.html

      Minuto 1:30 circa Battuta “posto costoso-benzinaio” uguale a un joke di (un autore di) Jay Leno:

      My wife wanted to go someplace expensive over the weekend, so I took her to a Shell station.

  6. Matte Risatd ottobre 28, 2012 a 8:42 am #

    Leggevo che una assomiglia a Kalabrugovich, beh! L’altro sembra Marosha.

  7. Anonimo ottobre 27, 2012 a 5:53 pm #

    Speriamo che Alberto Farina non abbia in repertorio molte altre battute copiate. E’ indubbio che fare il monologhista usando le battute dei migliori comici al mondo è troppo comodo. Troppo facile. Ingiusto. Una truffa nei confronti dello spettatore. Gli autori tv fanno tanto i gradassi e poi non si accorgono che un comico propone battute di altri. Complimenti agli autori per la preparazione e la conoscenza dell’argomento.

    • Desdemona ottobre 27, 2012 a 6:07 pm #

      Giusto ed encomiabile il tuo commento.
      Allora spariamo anche su Bonolis e Laurenti, che in “Avanti un altro” copiano la teleonata del “Maniaco” o poco ci manca, di Zelig di Andrea Sambucco.

    • Anonimo ottobre 27, 2012 a 7:39 pm #

      Ho appena visto una replica di Mediaset Extra in cui Alberto fa una battuta sul nonno/zio (non ricordo precisamente) dicendo che “sta talmente male che deve andare in giro in carrozzina. Oggi l’ho spinto tutto il pomeriggio al parco e lui si lamentava……avevo dimenticato a casa la carrozzina”. (scusate per la citazione non perfetta).
      Battuta identica ad un’altra di Emo Philips (la seconda di cui sono a conoscenza) con la stessa dinamica, l’unica differenza è che anzichè essere il nonno malato, in questione è il nipotino neonato…..
      Ha perso un po’ di punti secondo me…

      • Anonimo ottobre 27, 2012 a 7:50 pm #

        Secondo me col tempo si troveranno molte corrispondenze con battute altrui. Chi inizia a sentire che il pubblico ride con le battute buone degli artisti migliori al mondo, non smette di copiare così facilmente.

        • Desdemona ottobre 27, 2012 a 8:23 pm #

          tutti colpiti dalla “Syndrome Luttazzi”….. Massimo rendimento con il minimo sforzo.
          Comunque scorrettezze a parte vedendo i commenti che aumentano l’argomento plagio è di sicuro quello di massimo interesse.

        • Anonimo ottobre 28, 2012 a 9:29 am #

          IOSONOANONIMO
          Si eh? E’ una tua impressione di spettatore? Non è il livore di chi sta da una parte dell’apparecchio mentre vorrebbe essere dall’altra, no?

          • Desdemona ottobre 28, 2012 a 10:36 am #

            No. credimi. Ma dire di più mi svelerebbe, e una danzatrice del ventre decide lei quando.

            • Anonimo ottobre 28, 2012 a 12:52 pm #

              IOSONOANONIMO
              Chiedo scusa Desdemona… Il post è risultato come una risposta al tuo commento, In realtà era indirizzato all’Anonimo più sopra. Scusami tanto.

              PS: sì, le danzatrici hanno questa facoltà:)

              • Top Gum ottobre 28, 2012 a 9:46 pm #

                109 commenti ….. ancora 6 commenti e battono Federico basso.

      • Anonimo ottobre 27, 2012 a 8:22 pm #

        State prendendo un granchio. Il fatto che abbia una battuta di emo philips non significa che copia. Ragazzi, piano con le accuse. Attenti a gridare al plagio.
        Pane al pane vino al vino : Alberto Farina è bravo e funziona.
        State infangando il lavoro di un ragazzo oggettivamente bravo e che funziona. L’unica battuta è quella della plastica facciale, ma sinceramente non è imputabile a nulla, non porta a nulla nè tantomeno può infangare o giudicare il lavoro, e il sacrificio di chi si impegna.
        Le altre cose segnalate non hanno proprio nulla a che vedere con i suoi monologhi e le sue battute.
        Anche i monologhi del cabaret in rosa, se si vanno ad analizzare, hanno quasi le stesse tematiche. Ma non è plagio! “Il Tema” è una cosa e “la copia” è altra cosa, così come “l’ idea” è altra cosa ancora.
        Qui si fa del pelo la trave.
        Leggendo tutti questi commenti, mi sembra un po’ ‘il festival dell’ipocrisia mischiato all’invidia’ nei confronti di chi FINALMENTE E MERITOCRATICAMENTE ottiene il GIUSTO RICONOSCIMENTO.

        • Anonimo ottobre 28, 2012 a 12:00 am #

          Copiare un tema è un conto, prendere una battuta e modificare il soggetto, lasciandola poi tale e quale all’originale di circa 30 anni prima, questo a casa mia è copiare.
          La battuta oltre a quella della plastica facciale, è anche quella citata qui sopra del nonno portato al parco.
          Qui l’invidia c’entra poco (per altro io non sono un comico quindi non provo nessun invidia poichè arrivare dov’è lui non m’interessa).
          Se permetti però per i comici che MERITOCRATICAMENTE sono arrivati al GIUSTO RICONOSCIMENTO, vedere al loro fianco uno che PALESEMENTE ha copiato un pezzo da un comico d’oltreoceano, pur essendo bravo, penso gireranno un po’ i cosiddetti,
          E poi dici che una battuta copiata ci può stare?!?!? Ma ce la fai?
          Vallo a dire a quei comici e/o autori che si sono fatti il culo per fare dei pezzi originali, se non ti mandano a quel paese in malo modo è perchè sono dei signori!

          • ananasblog ottobre 28, 2012 a 10:23 am #

            >Copiare un tema è un conto, prendere una battuta e modificare il soggetto

            Calma, calma, c’è già stato il caso di un simil Eddie Murphy cui era stato fatto un omaggio dichiarato (solo che a Zelig Off non l’avevano citato, ma il comico sì). Due battute possono essere una coincidenza oppure un piccolo omaggio. Io svegliandomi prestissimo al mattino ogni tanto riesco a vedere la sitcom 30 Rock (su Rai 4) e in ogni puntata ci sono 4 o 5 battute fulminanti. Lo stato di semi veglia potrebbe indurre, inconsciamente, a scrivere cose simili cui mi fossi scordato. L’A

        • Anonimo ottobre 28, 2012 a 12:03 am #

          ps: il bello è che le 2 battute in questione di Emo Philips sono della stessa serata del live di Chicago! Almeno le avesse prese da due serate differenti!
          Ora mi viene il dubbio che se mi guardo la serata intera di Hicks oltre alla battuta sulla falena (non copiata ma simile) magari ne trovo altre!
          Ed è un peccato perchè secondo me Farina resta un bravo comico, ma decisamente mi è scaduto, e ad ogni sua battuta mi domanderò (come molti altri insieme a me) “Ma sarà una battuta originale o di qualche comico famoso/sconosciuto?”

          • Anonimo ottobre 28, 2012 a 12:20 am #

            pps: riguardando il pezzo altre due battute sono due vecchie barzellette rimodificate…..ancora ancora copiare due battute…..ma le barzellette no cazzo!!!

            • Anonimo ottobre 28, 2012 a 3:07 am #

              <>

              Fammi qualche nome di comico con dei pezzi originali.
              Gli unici che mi vengono in mente sono parte dei colossi del passato (anni 70/80), che forse forse se ne sbattono la minchia di un giovane che ha preso un paio di battute.
              Ti assicuro che i primi ad avere in repertorio battute modificate di altri comici sono proprio quelli che scrivono su questo blog e che gridano “al plagio”.
              In alcuni casi, nel campo della comicità, esiste anche il prestito, dove per correttezza si dovrebbe citare la fonte.
              Tutti a cercare similitudini del caso Luttazzi, dove il suo è stato un caso a parte : ha ripreso completamente tutte le battute e disparati autori/comici per circa 600 ore di spettacolo. In quel caso la cosa cambia, allora in un caso del genere è e diventa un problema autoriale e di plagio.
              Mi sembra che oggi si voglia stare troppo a puntualizzare su ogni cosa. Seppure abbia preso 2 battute bisogna vedere su che percentuale. Se su un monologo intero all’interno ha 2 prestiti non mi sembra la fine del mondo.
              Alla fine si cerca di portare buonumore. Non sono quelle che lo rendono celebre. Non sono quelle che lo rendono un genio.
              Qui si viviseziona troppo, meno seghe mentali e più produzione. In Italia si CRITICA solo, anche quando c’è del buono. Si pensa solo a puntare il dito. E’ una mentalità scadente.

              • Anonimo ottobre 28, 2012 a 9:35 am #

                IOSONOANONIMO
                Fammi qualche nome di comico con dei pezzi originali.
                Gli unici che mi vengono in mente sono parte dei colossi del passato (anni 70/80),
                QUOTO INTEGRALMENTE!
                Il tuo è il commento più giusto di tutta questa messe di sciocchezze.
                e circa quelli che gridano ‘al plagio’ e hanno barzellette in repertorio, RI-QUOTO INTEGRALMENTE.

            • Anonimo ottobre 28, 2012 a 3:09 am #

              <<E poi dici che una battuta copiata ci può stare?!?!? Ma ce la fai?
              Vallo a dire a quei comici e/o autori che si sono fatti il culo per fare dei pezzi originali, se non ti mandano a quel paese in malo modo è perchè sono dei signori!

              Fammi qualche nome di comico con dei pezzi originali.
              Gli unici che mi vengono in mente sono parte dei colossi del passato (anni 70/80), che forse forse se ne sbattono la minchia di un giovane che ha preso un paio di battute.
              Ti assicuro che i primi ad avere in repertorio battute modificate di altri comici sono proprio quelli che scrivono su questo blog e che gridano “al plagio”.
              In alcuni casi, nel campo della comicità, esiste anche il prestito, dove per correttezza si dovrebbe citare la fonte.
              Tutti a cercare similitudini del caso Luttazzi, dove il suo è stato un caso a parte : ha ripreso completamente tutte le battute e disparati autori/comici per circa 600 ore di spettacolo. In quel caso la cosa cambia, allora in un caso del genere è e diventa un problema autoriale e di plagio.
              Mi sembra che oggi si voglia stare troppo a puntualizzare su ogni cosa. Seppure abbia preso 2 battute bisogna vedere su che percentuale. Se su un monologo intero all’interno ha 2 prestiti non mi sembra la fine del mondo.
              Alla fine si cerca di portare buonumore. Non sono quelle che lo rendono celebre. Non sono quelle che lo rendono un genio.
              Qui si viviseziona troppo, meno seghe mentali e più produzione. In Italia si CRITICA solo, anche quando c’è del buono. Si pensa solo a puntare il dito. E’ una mentalità scadente.

              • Desdemona ottobre 28, 2012 a 8:53 am #

                Dado, Dado Tedeschi, Stefano Chiodaroli, Carlo Bianchessi, Roberto de Marchi, Max Pieriboni, Stefano Vigilante, Baz, Daniele Luttazzi, Silvio Berlusconi(per le barzellette) … a parte gli scherzi alcuni ci sono. Nessuno tra questi…

                • Desdemona ottobre 28, 2012 a 9:21 am #

                  Nessuno tra questi…credo sia un copione. ah ah ah ah (lasciare un commento lasciando intendere una cosa, che è l’esatto opposto è originale?)

                  • Anonimo ottobre 28, 2012 a 9:37 am #

                    IOSONOANONIMO
                    Ahahahahhaha Desdemona! No non è originale. Lo fa già l’Amministratore .

          • Anonimo ottobre 28, 2012 a 9:32 am #

            IOSONOANONIMO
            Scusa, per favore, puoi gentilmente postare il video al quale ti riferisci? Su Hicks l’Amministratore (quindi uno super partes) ha già liquidato la faccenda ma se ci vogliamo tornar sopra, ok: rispolveriamo anche la teoria della terra piatta.
            Facci sapere.

            • Anonimo ottobre 28, 2012 a 11:50 am #

              Emo Philips
              (http://www.youtube.com/watch?v=GNruE901_fs)
              minuto 6.16

              Alberto Farina
              (http://www.video.mediaset.it/video/colorado_cafe/sketch/354065/alberto-farina.html)
              minuto 2.08

              Emo Philips
              (http://www.youtube.com/watch?v=ie9o1klYADY&feature=relmfu)
              minuto 5.06

              Alberto Farina
              (http://www.youtube.com/watch?v=0k2dXDbrgTc)
              minuto 3.07

              “Io svegliandomi prestissimo al mattino ogni tanto riesco a vedere la sitcom 30 Rock (su Rai 4) e in ogni puntata ci sono 4 o 5 battute fulminanti. Lo stato di semi veglia potrebbe indurre, inconsciamente, a scrivere cose simili cui mi fossi scordato”

              E’ vero, però concedetemi, in quanto spettatore, il dubbio.
              E’ la mia opinione. Voi potete credere che sia una coincidenza, io non sono sicuro del fatto che non l’abbia prese apposta quelle battute.
              Voi restere della vostra idea, io della mia.
              A meno che Farina non ammetta di fare un tributo a Emo, in quel caso allora apprezzerei la sincertià.
              Ribadisco che non sono un comico e non me ne importa nulla arrivare dove è arrivato lui, abbiamo due mete diverse: buon per lui se riuscirà ad arrivare più in alto possibile!
              Quello che dico è che ho sempre avuto stima di Farina, poi ascoltare delle battute già fatte da altri comici, ai miei occhi gli fanno perdere un po’ di punti. Poi magari sono il solo a pensarla così e buon per lui. Ma questa è la mia opinione (condivisibile oppure no).
              Riguardo alla mia citazione sul suo pezzo era perchè non avevo avuto il tempo di riascoltarlo e trascriverlo, ma come potete vedere ho postato i due estratti col minutaggio preciso delle battute cui mi riferivo.
              Riguardo a Hicks, trovo solo che le due battute si assomiglino unicamente per la presenza della “falena” come soggetto della battuta stessa, ma non trovo affatto sia copiata. Ho nominato Hicks giusto per nominarne uno, avrei potuto nominare Pryor o qualcun altro.
              Stesso discorso vale per il monologo di Migone sui costumi di carnevale, in cui trovo similitudini con quello di Farina, ma che non trovo assolutamente copiati.
              Però quando vedo che 2 battute sono prese dal pezzo di un altro comico, alcune mi ricordano vecchie barzellette, altre “assomigliano” molto vagamente a temi già affrontati…il dubbio mi sorge spontaneo.
              Poi ribadisco che è la mia opinione. Spero vivamente di sbagliarmi.

              Ps: senza offesa per l’amministratore, ma leggendo i vari articoli scritti non lo definirei “super partes”. Giustamente esprime le sue opinioni, ma in quanto sue, non oggettive.

        • Anonimo ottobre 28, 2012 a 9:21 am #

          IOSONOANONIMO
          Quoto integralmente. Pensavo di esser l’unico qui a pensarla normalmente. 🙂

      • Anonimo ottobre 28, 2012 a 9:27 am #

        IOSONOANONIMO
        My friend, se parli di plagio non puoi dire ‘scusate la citazione non perfetta’ perchè è come criticare Keith Haring ed essere daltonico. IO sarei estremamente cauto con le ipotesi di plagio ma comunque se hai la possibilità, vediamo i pezzi o battute e i punti di contatto.

        • Anonimo ottobre 28, 2012 a 1:03 pm #

          Ho postato sopra i 4 video (2 di Emo Philips, 2 di Alberto Farina) cui mi riferivo.
          Io comunque non ho intenzione di accusare nessuno, esprimo solo il mio dubbio che, come più di una volta ho detto, può essere giusto o sbagliato.
          La mia intenzione è semplicemente di esprimere democraticamente e liberamente il mio pensiero/dubbio.
          Anche perché non so se sia stato lui a scriversi i pezzi o se magari a scriverglieli sia stato un autore (reo quindi in caso o di aver preso spunto da altri comici senza citarli o di non aver verificato prima di mandare sul palco il proprio artista).
          Poi pensate come volete.

          • Anonimo ottobre 28, 2012 a 1:45 pm #

            Secondo me, non sei troppo uno spettatore. Fidati, uno spettatore queste pippe mentali non se le fa.
            Ripeto : Luttazzi è stato un caso particolare, dove con le battute di più autori sono stati messi in piedi più spettacoli.
            Qui, invece, sono stati messi in mezzo video che hanno poco a che vedere con l’operato di interi pezzi.
            Qualche “collega” poco corretto ha voluto, per proprio ego di presunzione, buttare merda addosso a chi, oggi funziona e riesce a raccogliere frutti in poco tempo con una comcità diretta che abbraccia un pubblico vario di età.

            • Anonimo ottobre 28, 2012 a 2:55 pm #

              “Secondo me, non sei troppo uno spettatore. Fidati, uno spettatore queste pippe mentali non se le fa.”

              va bene ok mi fido…se lo dici tu vuol dire che in realtà sono un comico…ecco forse spiegati quei black out di qualche ora, finiti i quali mi trovo al di fuori di qualche locale con alcune persone che mi fanno i complimenti…ti ringrazio per avermi illuminato! sei un grande!!! mi hai migliorato la vita!
              quindi uno spettatore deve essere una specie di ameba seduto con birra e telecomando in mano che non può avere opinioni o un po’ di conoscenza in un certo ambito, ma deve limitarsi ad accendere e spegnere la tv….perchè certe “pippe mentali” non può farsele 🙂 si si

              “Qui, invece, sono stati messi in mezzo video che hanno poco a che vedere con l’operato di interi pezzi.”

              mi chiedi di farti vedere i video, ti do link riferiti alle battute, e la tua risposta è questa! 😀 ottimo

              ti ringrazio per il divertimento,ma, fidati tu, è inutile continuare.

              se per caso non dovessi trovare una mia risposta ad una tua nuova questione/provocazione/giudizio/verità assoluta, se ti fa piacere pensa pure “ah si è arreso perchè non sapeva più cosa dire”.
              In realtà non tornerò più a leggere questi commenti, mi sono un po’ stufato.
              Ma tu pensalo comunque, ok? 🙂
              un saluto dal tuo “comico” di fiducia

              ps: grazie ancora per avermi aperto gli occhi sul mio non-mestiere

              • Anonimo ottobre 28, 2012 a 4:35 pm #

                >mi chiedi di farti vedere i video, ti do link riferiti alle battute, e la tua risposta è questa! ottimo

                Non sono io che ti ho chiesto i video, ma qualche altro anonimo.
                Comunque io esprimevo solo un opinione, mi spiace che tu l’abbia presa a male.
                Ho semplicemente sollevato un dubbio sul fatto che tu possa essere o meno uno spettatore per il modo con cui ci si “attacca” su certi argomenti.

            • rael ottobre 29, 2012 a 11:03 am #

              Anonimo io ho contatti diretti con Luttazzi…gli ho segnalato questi tuoi commenti e vorrebbe querelarti lo sai? Ma siccome non metti il tuo nome, non si può procedere oltre… Bravo continua così!

              • ananasblog ottobre 29, 2012 a 11:24 am #

                >Anonimo io ho contatti diretti con Luttazzi…gli ho segnalato questi tuoi commenti e vorrebbe querelarti lo sai? Ma siccome non metti il tuo nome, non si può procedere oltre… Bravo continua così!

                Basta così o vi banno tutti. L’A

                • Anonimo ottobre 29, 2012 a 3:23 pm #

                  Su Luttazzi non intendevo offendere. Volevo solo prendere come esempio il caso dove il web cominciò a fare i paragoni con i comici americani. Mi riferivo alla storia del video quando ne parlarono alle iene. Se ho offeso non era mia intenzione, volevo riportare solo i fatti dell’accaduto. Chiedo espressamente all’amministratore di cancellare i post laddove hanno dell’irrispettoso, non intendevo una mancanza di rispetto.

                  • ananasblog ottobre 29, 2012 a 4:17 pm #

                    >Su Luttazzi non intendevo offendere. Volevo solo prendere come esempio il caso dove il web cominciò a fare i paragoni con i comici americani. Mi riferivo alla storia del video quando ne parlarono alle iene. Se ho offeso non era mia intenzione, volevo riportare solo i fatti dell’accaduto. Chiedo espressamente all’amministratore di cancellare i post laddove hanno dell’irrispettoso, non intendevo una mancanza di rispetto.

                    Facciamoci tutti propositori, invece, del ritorno al più presto di Luttazzi in tv. Insomma, qualcosa che ricordi George Carlin, Bill Hicks, Emo Philips o Jack Rindolf (nome inventato di comedian americano) alla fine verrà sempre fuori (sono delle spade di damocle sospese sulle palle di qualsiasi essere umano che scriva battute). Luttazzi, al netto di tutto, è comunque un autore originale e un esecutore unico nel suo genere. Sì, okay, alcune canzoni di Zucchero ricordano Otis Redding o qualche altro riff conosciuto, ma resta sempre inventore di uno stile personnalissimo, di un misto tra sacro e profano, oscenità e religiosità che nessuno può negare. L’A

                    • Anonimo ottobre 29, 2012 a 4:46 pm #

                      Sicuramente. In ogni caso, ho fatto esplicita richiesta a lei amministratore di cancellare i miei post dove è menzionato Luttazzi. Grazie.

    • Renzo ottobre 28, 2012 a 4:26 pm #

      http://www.video.mediaset.it/video/colorado_cafe/sketch/354065/alberto-farina.html

      Circa al minuto 1:30 (non ho voglia di ricontrollare) Battuta “posto costoso-benzinaio”

      uguale a un joke di (un autore di) Jay Leno:

      My wife wanted to go someplace expensive over the weekend, so I took her to a Shell station..

      Altre son barzellette modificate (peccato, ho sempre ammirato la comicità stile one-liner, e, per una volta che ne appare uno nuovo… Pazienza)

      Più tardi controllerò le barzellette. Poi, se volete, passiamo a Fabio di Dario…

      Renzo

  8. Gianfranco Pecoraro ottobre 27, 2012 a 8:25 am #

    Sono uno dei due componenti dell’agenzia di Farina e scrivo solo per precisare i fatti.
    Ho conosciuto Alberto Farina a ottobre del 2011 al Cab41 di Torino al laboratorio di Braida che peraltro frequentava in quella occasione per la prima volta, Già in quella occasione io e il mio collega gli abbiamo proposto un contratto di agenzia con noi, garantendogli che entro un anno l’avremmo collocato in una trasmissione televisiva per suo merito e non certamente per una nostra particolare abilità.
    A maggio del 2012 abbiamo ottenuto che venisse provinato per Colorado alla Salumeria della Musica di Milano.
    In quella occasione e solo in quella occasione venne conosciuto da Paolo Ruffini che ne diventò uno dei più grossi estimatori, mentre non ci risulta nè allora, nè dopo, alcun intervento dell’amico Calì, che aveva avuto occasione di apprezzare Alberto in occasione della bella rasmissione dal medesimo ideata e prodotta.
    Quando ancora non eravamo certi che sarebbe stato incluso nella trasmissione di Italia 1 lo presentammo anche ai provini per Zelig Off dove la commissione autori lo bocciò con 9 voti negativi su 12.
    A quel punto e in quella occasione, intervenne Gino che disse che a lui Albero piaceva e che lo voleva all’Off.
    Dopo la convocazione al Teatro Litta di MIlano per il provino finale di Colorado ricevemmo la proposta di contratto con l’assicurazione che l’artista avrebbe partecipato alla maggior parte delle puntate.
    Solo dopo la firma, alla fine di luglio, il mio collega ha ricevuto una imbarazzata telefonata da una addetta di Zelig che, con evidente ritrosia, comunicava che qualcuno aveva deciso che Farina poteva forse parecipare a un paio di puntate dell’Off.
    Il sospetto che si trattasse del solito risultato della Turati Connection è stato confermato recentemene dallo stesso Gino, che incontrando Albero casualmente, alla presenza di molte persone, si è profuso in attestazioni di stima, accusando esterne ingerenze come responsabili del mancato ingresso dell’artista nella squadra di Zelig.
    Considerazione oggettiva: tutte le circostanze che ho esposto posso provarle…
    Considerazione soggettiva: se Gino cerca un responsabile della mancata acquisizione a Zelig di Farina sarebbe meglio rivolgere la ricerca a casa sua…
    PS: i miei complimenti a questo blog per l’attestazione di stima nei confronti della figura di Carlo Bianchessi. del quale sono amico da quasi venti anni e che, insieme a Roberto De Marchi, che faremo in modo di valorizzare, e al mai troppo compianto Marino Guidi, costituiva un trio formidabile e inseparabile di amici che potrebbero e dovrebbero essere un buon esempio artistico a cui le nuove leve dovrebbero ispirarsi.

    • arvydas sabonis ottobre 27, 2012 a 12:10 pm #

      commissione autori? voti negativi? turati connection? esterne ingerenze? ma sei sicuro? l’unica cosa plausibile che hai scritto è che Gino incontrando un ALBERO casualmente si sia profuso in attestazioni di stima (senza offesa, ma il tuo errore mi ha fatto ridere)

      • Anonimo ottobre 27, 2012 a 12:35 pm #

        Scusa ma se quello è l’agente di farina e ti dice che le cose sono andate in quel modo, ancora insistete a cercare dietrologie? Ma che vi magnate su sto blog?

      • Gianfranco Pecoraro ottobre 27, 2012 a 1:37 pm #

        Se hai notato non è unico l’errore, in effetti ho il tasto della t che malfunziona e non sempre me ne accorgo in modo utile da correggere. Per il resto confermo integralmente quanto e vedrai che non sarò smentito da nessuno dei protagonisti…

        • ananasblog ottobre 27, 2012 a 2:10 pm #

          >Se hai notato non è unico l’errore, in effetti ho il tasto della t che malfunziona e non sempre me ne accorgo in modo utile da correggere. Per il resto confermo integralmente quanto e vedrai che non sarò smentito da nessuno dei protagonisti…

          Ciao, la accendiamo? In effetti il rimpallo esasperante tra Zelig Off e Colorado ha una annedotica molto varia. Fin dai tempi belli. Mi ricordo Ivan Fiore che scelse di fare Colorado mentre gli erano state promesse (ma non era sicuro) alcune puntate di Zelig. Ai tempi veniva definito come il pazzo che aveva dato un calcio alla fortuna, che aveva abbandonato il gruppo più figo del pianeta. Ho sentito anche un caso inverso, clamoroso, ma la persona poi non ha voluto esplicitare il racconto.
          Tornando a Zelig Off, quest’anno è stato definito come il massimo della confusione, con la “triade” incerta (o finto incerta) fino all’ultimo. La commissione autori conta come un due di coppe quando briscola è spade ;). L’Amministratore

          • Gianfranco Pecoraro ottobre 27, 2012 a 2:50 pm #

            Per quanto mi riguarda l’ho già accesa… Vedi non è perfettamente vero che “La commissione autori conta come un due di coppe quando briscola è spade” Quella che io chiamo Turati Connection è infatti un sofisticato burocratico meccanismo per il quale alcuni comici di alcuni laboratori sono sempre collocati in testa ai provini e altri sempre in coda, per il quale alcuni autori votano sempre in branco col capobranco, per il quale pure dopo che uno dei titolari, Gino, si è favorevolmente espresso su un comico, evidentemente fuori dal branco, si trova sempre una segretaria, pronta, a operare per il sabotaggio… per non parlare del boicottaggio, della esibizione di certi poveri comici, attivando, in virtù del ruolo autorale, azioni di disturbo in controtempo di spalle e conduttori alle prove, per avere il pretesto di un brutta esibizione e far fuori dalla trasmissione gli “indesiderati”. Gino e Michele sono due grandi personaggi della comicità italiana, io personalmente li stimo davvero tanto e sono addolorato che, a spese del loro meritato prestigio, da anni continuino a consentire questo e altro. Spero che, invece, prendano atto della situazione senza livore nei confronti di un povero grillo parlante come me, rendendosi conto che devono intervenire radicalmente. Il caso Farina, che ha rischiato, venendo da Roma, di non poter fare il provino, perché la solita segretaria lo aveva anticipato di un giorno senza comunicarlo, è emblematico, come è stato suggestivo e denso di significato che poi il provino stesso lo abbia effettuato per ultimo alle due di notte… E altrettanto emblematica è la diaspora di autori storici e prestigiosi come Paolo Uzzi…
            Perdere nuovi talenti o storiche risorse autorali è il modo più efficace per smarrire qualità e, conseguentemente successo come in effetti negli ultimi anni è puntualmente avvenuto nel segno di un evidente declino. Io penso che due personaggi di grande spessore come Gino e Michele possano dimostrare rispetto verso la loro storia e dimostrare ancora una volta la loro sensibilità e intelligenza adottando misure radicali.

            • Anonimo ottobre 27, 2012 a 3:41 pm #

              “…il provino stesso lo abbia effettuato per ultimo alle due di notte…” riferito a Farina durante i provini di Zelig.

              Non so di quale provino tu stia parlando, perchè se stai parlando dei “Provini di Zelig” del 6 giugno ai quali ho assistito, Farina è andato in scena poco dopo la metà serata, prima di molti altri comici e il tutto è finito per mezzanotte e mezza circa!
              Spero vivamente che tu ti stia riferendo ad un’altra serata, perchè altrimenti rendi inverosimile tutto ciò che hai scritto precedentemente.
              Trovo Farina un bravo e talentuoso comico emergente e ribadisco che spero che ci riferiamo a due serate differenti proprio perché, in caso contrario, i casi sono due: o non lavori affatto con lui (e non sai quale sia la realtà), o ti sei inventato questa cosa per giustificare la tua difesa (poiché suo amico e conoscente).
              In un caso o nell’altro hai sparato una minchiata (scusa il termine) e il tutto va a inficiare la tua difesa precedente e le tue tesi complottistiche.
              O forse ti riferivi ad un’altra serata?
              Se invece così fosse, faccio anticipatamente mea culpa.

              • Gianfranco Pecoraro ottobre 27, 2012 a 4:26 pm #

                Farina ha sostenuto un solo provino per Zelig, era il terzulimo e si è esibito all’1,40. Questo è quanto. Ovviamente posso documentare tutto ciò che ho affermato, ci metto faccia, nome e cognome al contrario di te e non credo che tutto ciò che ho affermato, (vari disguidi, boicottamenti e prassi discutibili riconducibili alla Turati Connection), che non si riduce solo al dettaglio dell’orario, come, non so a quale scopo, tu desideri fare, possa essere delegittimato sul piano delle fedele cronaca dei fatti. Per il resto, avendo in passato esercitato per quasi trenta anni la professione di avvocato, mi assumo pienamente ogni raponsabilità in ordine a quanto da me afferrmato, ciò anche per correttezza nei confronti del mio cortese ospite, il webmaster di questo blog, che ringrazio per la possibilità che mi ha concesso di esprimermi in piena libertà.

                • Gianfranco Pecoraro ottobre 27, 2012 a 4:30 pm #

                  Chiedo scusa per i refusi, versione corretta:
                  Farina ha sostenuto un solo provino per Zelig, era il terzultimo e si è esibito all’1,40. Questo è quanto. Ovviamente posso documentare tutto ciò che ho affermato, ci metto faccia, nome e cognome al contrario di te e non credo che tutto ciò che ho riportato, (vari disguidi, boicottamenti e prassi discutibili riconducibili alla Turati Connection), che non si riduce solo al dettaglio dell’orario, come, non so a quale scopo, tu desideri fare, possa essere delegittimato sul piano delle fedele cronaca dei fatti. Per il resto, avendo in passato esercitato per quasi trenta anni la professione di avvocato, mi assumo pienamente ogni responsabilità in ordine a quanto da me afferrmato, ciò anche per correttezza nei confronti del mio cortese ospite, il webmaster di questo blog, che ringrazio per la possibilità che mi ha concesso di esprimermi in piena libertà.

                  • Anonimo ottobre 27, 2012 a 5:10 pm #

                    La mia era semplicemente una precisazione essendo stato presente il 6 giugno in sala e avendo visto Farina esibirsi insieme a tanti altri.
                    A quanto ricordo la serata era finita poco dopo mezzanotte e mezza dopo ben 3 ore di provini (essendo cominciata alle 21.30).
                    Non sapendo se Farina si fosse esibito anche altre volte o in altri provini, avevo specificato la data del 6 giugno proprio perchè presente pure io.
                    Ora che so che ha fatto solo quello, di conseguenza so che ho assistito alla stessa serata cui ti riferisci tu, probabilmente però con un fuso orario diverso.
                    Ti chiedo solo se per caso tu eri in sala o se ti è stato riferito ciò che dici, visto che nel tuo primo intervento parli di “per ultimo alle due di notte”, nel secondo parli di “terzultimo all’1.40”, mi sa che se andiamo avanti così sarà “si è esibito per primo nel ’92”.
                    A parte gli scherzi, non intendo assolutamente dire che le tue tesi complottistiche sulla “Turati Connection” o quello che vuoi possano essere vere o false; visto che hai espresso una cosa che a memoria mia non era successa, mi è venuto il dubbio sulla veridicità delle tue parole. Quando in una cesta di arance incartate, ne scarti una mezza marcia, ti viene il dubbio che lo siano anche le altre. Poi non è detto che lo siano, ma il dubbio viene.
                    Ho espresso solamente quel mio dubbio lasciando più volte aperta la tesi contraria, ovvero sul fatto che mi potessi sbagliare io.
                    E poi cosa c’entra il nome e la faccia (la tua per altro non vedo in questa pagina) che tu metti e io no?
                    Per quanto anche il panettiere di Farina che cerca di difenderlo.
                    E per quanto ne sai io potrei essere il collega ciabattino del negozio di fianco.
                    Quindi piantiamola con sta cosa dell’anonimato: internet è anche questo.
                    Scommetto che se avessi solamente appoggiato la tua tesi, non ti sarebbe importato assolutamente nulla nè del mio nome, nè della mia faccia, tantomeno se mi fossi chiamato ciabattino07.
                    Porta pure tutte le prove che vuoi.
                    Per me possiamo finire qui. O almeno io finisco qui.
                    Quindi insultami, elogiami, porta prove a tuo o a mio favore…tutto e il contrario di tutto…non m’importa! Tanto so, e di tutto il resto non me ne importa granchè.
                    Comunque grande Alberto e grande Fabio!
                    ciao

                    • Anonimo ottobre 27, 2012 a 5:33 pm #

                      Non avevo notato che cliccando sul tuo nome, sarei stato indirizzato direttamente al tuo sito.
                      Quindi posso dire di essermi sbagliato sul fatto che in questa pagina non ci fosse la faccia, poichè cliccando successivamente l’ho trovata.
                      Deduco che Pecoraro sia solamente l’anagramma (quindi, se così, senza l’ausilio del link, nome poco meno fittizio del mio anonimato).
                      Ma ammetto comunque il mio errore.
                      Addio

                  • ananasblog ottobre 27, 2012 a 5:31 pm #

                    >vari disguidi, boicottamenti e prassi discutibili riconducibili alla Turati Connection

                    La Turati Connection mi ricorda la Memphis Mafia, cioè quel gruppo di tirapiedi che procurava a Elvis Presley il divertimento e le donne che allietavano le notti del “castello” di Graceland, spesso accusati di essere una manica di profittatori 😉 L’A

                    • Anonimo ottobre 28, 2012 a 9:45 am #

                      IOSONOANONIMO
                      Sì e dietro lo sciacquone del bagno della pasticceria ‘Robertis’ c’è il segreto della Piramide di Cheope, c’è una pentola d’oro alla fine dell’arcobaleno e il Natale scorso ho sparato a Santa Claus.

                  • Anonimo ottobre 28, 2012 a 9:42 am #

                    IOSONOANONIMO
                    Ahahhahah ciapa lì! Bravo Pecoraro! Mi piace veder dare lezioni a sti 4 commentatori della domenica (o della notte). Infatti, l’amico anonimo appena sente aria di ‘ok allora facciamo sul serio’ cambia subito atteggiamento nel post più sotto.

    • alessandro sartori ottobre 27, 2012 a 6:44 pm #

      Alcune precisazioni. Alberto Farina e’ rappresentato dal signor Perroni che, a mia memoria, non ha un socio di nome Pecoraro. Tuttavia, va detto che tale ruolo di agente di Alberto Farina e’ stato millantato da almeno un agente ********, noto per alcune ******* ******* anche **** (alcune ancora *******) con piu’ di un comico. Verrebbe il sospetto di una qualche relazione tra lui e il signor Pecoraro. Seconda osservazione: Alberto Farina si e’ presentato direttamente ai provini di Colorado, su invito della produzione; ovvero senza alcuna intermediazione/raccomadazione del signor Pecoraro o del suo socio. E’ viceversa vero che il socio del signor Pecoraro ha convinto Alberto a presentarsi ai provini di Zelig Off, millantando con la produzione un rapporto di agenzia in esclusiva con Alberto. Alberto si e’ esibito come primo comico del secondo tempo in una serata che si e’ conclusa entro l mezzanotte e trenta del 6 giugno 2012. A seguito del provino, gli e’ stato proposto di far parte del cast di Zeling off (direttamente, cioe’ senza passare dal socio del signor Pecoraro). Essendo in parola con la produzione di Colorado, Alberto ha mantenuto il suo impegno, senza che questo nuocesse ai suoi rapporti con alcuno a Zelig (dove per altro era il 23.10.2012, tra il pubblico). Questi sono i fatti certi, se qualcuno poi si diverte a raccontare in giro gustosi aneddoti privi di fondamento (e, al di la’ delle parole, sarei curioso di vedere le’prove’ di cui parla il signor Pecoraro), sarebbe il caso che prima di pubblicare si verificassero le fonti.

      Da ultimo, interessa a qualcuno la vicenda dei mancati pagamenti da parte del socio del signor Pecoraro a svariati comici o non sono argomenti degni di essere trattati in questi sede?

      • Anonimo ottobre 27, 2012 a 7:34 pm #

        “Alberto si e’ esibito come primo comico del secondo tempo in una serata che si e’ conclusa entro l mezzanotte e trenta del 6 giugno 2012”

        Esattamente come dicevo io 😀
        Questa testimonianza avvalora la mia tesi riguardo al signor Pecoraro.
        Grazie per la precisazione

      • Gianfranco Pecoraro ottobre 27, 2012 a 8:00 pm #

        Egregio Sartori spero che il nome sia reale così sia io che l’agente piacentino che lei diffama in questa sede avremo il piacere di querelarla. Lei, con fare da cialtrone, cerca solo di rimestare nel torbido. che io e il mio socio siamo gli agenti in esclusiva di Farina giusto contratto stipulato fin dal 2011, e che sono sono stato proprio io personalmente a proporre di provinare Alberto a Maurizio Totti del quale mi onoro di essere amico da oltre venti anni, nonchè che sono sempre io colui che, fin dalla prima puntata, ha accompagnato Alberto alle prove e alle registrazioni della trasmissione presso gli studi di Cologno Monzese. Infine se vuole diffamare faccia pure, ma sappia che siccome si tratta di questioni legali il webmaster potrà pubblicare i suoi post di questo genere solo previa verifica dei suoi dati anagrafici e che delle sue affermazioni ne risponderà in tribunale civilmente e penalmente come già provveduto nei confronti di altri soggetti che ci hanno provato.

        • giorgia bini ottobre 27, 2012 a 8:42 pm #

          In effetti, la so anch’io così. Parlo di Farina, del suo provino ad un’ora urbana, della sua scelta per Colorado, del come sia stato portato e ‘proposto’ a Zelig e anche delle pendenze del socio del signor Pecoraro. Non sono temi piacevoli, capisco, ma quando si parla di soldi, non é mai piacevole

          • Gianfranco Pecoraro ottobre 27, 2012 a 9:09 pm #

            Non c’è alcuna pendenza: solo conroversie che veranno decise dai magisrati.

            • Gianfranco Pecoraro ottobre 27, 2012 a 9:10 pm #

              Non c’è alcuna pendenza: solo conrroversie che verranno decise dai magistrati.

              • giorgia bini ottobre 28, 2012 a 1:54 am #

                nel dubbio se siano pendenze o solo controversie che verranno decise dai magistrati, non sarà certo per lei un problema raccontarne l’oggetto del contendere anche in questa sede, spero. Male che vada, ci vediamo tutti alla prossima causa civile. 21 novembre presso il tribunale di Milano, ricordo bene?

                • Gianfranco Pecoraro ottobre 28, 2012 a 10:12 am #

                  Le questioni legali sono solo questioni legali e sono coperte dalla privacy oltre che dal normale rispetto per l’attività dei magistrati. Esporre a una pubblica discussione le questioni legali attinenti a soggetti non pubblici allo scopo di diffamare i soggetti medesimi configura il reato di diffamazione e, se sotteso a ottenere quanto non di diritto, quello più grave di estorsione.

          • Gianfranco Pecoraro ottobre 28, 2012 a 10:16 am #

            Confermo ogni circostanza da me esposta che posso, ovviamente, documentare,,,

      • ananasblog ottobre 28, 2012 a 10:05 am #

        >Da ultimo, interessa a qualcuno la vicenda…

        E’ un tema delicato, se riguardasse delle traversie legali che non possono essere ovviamente esposte attraverso i commenti del blog. Aggiungo che c’è chi è nel settore da molti anni, è stato anche al top, e non merita di essere liquidato in quel modo (il luogo di nascita e l’episodio sgradevole). R. Gavelli
        ps Farina risulta nel sito di Perroni, non so da quando, ma parliamo di un settore in cui tra rappresentanza e distribuzione e road manager un artista può essere seguito da una barca di gente.

        • Gianfranco Pecoraro ottobre 28, 2012 a 10:14 am #

          Verificherò con l’amico Perrone e comunque non ci sarebbe alcun problema a consentire a un collega corretto e sempre gradito la disribuzione dell’artista.

        • ananasblog ottobre 28, 2012 a 10:59 am #

          >capisco di nuovo che sia più facile criticare zelig che scavare in uno stagno

          Ascolta, se ci sono vere o presunte cause legali in corso non possiamo fare il processo qui. Poi faccio la fine di Sallusti per non aver verificato ciò che veniva pubblicato. Prima che mi scrivano gli avvocati e mi intimino di consegnare il tuo IP o cose del genere, facciamo un passo indietro e facciamo che eventuali cause legali non vengano trattate in questa sede. E’ così difficile da capire? R. Gavelli

          • ananasblog ottobre 28, 2012 a 12:19 pm #

            >Vuoi un elenco dettagliato
            No, per favore, se non l’hai ancora capito, allora sei incapace di capire quali siano i termini della questione. E se non capisci sarò costretto a disattivare i commenti. Se ci sono questioni legali, vanno trattate nelle sedi competenti.
            Lamentele sui pagamenti le ho sentite su tutti gli organizzatori, dal vertice in giù, fino alle 200 euro non ancora date per una serata in pizzeria. Mi hanno addirittura raccontato di un’agenzia al top e di un comico famoso che scoprì dopo aver incassato tipo 1.000 euro, che il cachet era 10.000. Di cosa stiamo parlando? E dei comici che incassano migliaia di euro e poi fanno prestazioni non all’altezza? Sono dei ladri anche loro? R. Gavelli

            • Gianfranco Pecoraro ottobre 28, 2012 a 7:34 pm #

              Chiedo ufficialmente di comunicarmi sulla mia posta privata l’IP dell’utente Dino Riso per provvedere in ordine alla sua denunzia per diffamazione, o altro ove per esempio si trattasse di un certo personaggio già da noi denunziato per sue ripetute truffa e appropriazioni indebite sulle liberatorie… Chiedo altresì che nessun post presente, passato o futuro corrispondente all’IP suddetto venga mantenuto in pubblicazione senza la previa acquisizione dei dati di un suo documento di identità da tenere a disposizione delle autorità competenti.

              • ananasblog ottobre 29, 2012 a 8:51 am #

                >Chiedo ufficialmente di comunicarmi sulla mia posta privata l’IP dell’utente Dino Riso per provvedere in ordine alla sua denunzia per diffamazione, o altro ove per esempio si trattasse di un certo personaggio già da noi denunziato per sue ripetute truffa e appropriazioni indebite sulle liberatorie… Chiedo altresì che nessun post presente, passato o futuro corrispondente all’IP suddetto venga mantenuto in pubblicazione senza la previa acquisizione dei dati di un suo documento di identità da tenere a disposizione delle autorità competenti.

                Ovviamente non posso adempiere alla richiesta. L’IP dell’utente è privato. Posso trasferire nel cestino i commenti cui si fa riferimento a cause legali e simili. E invito tutti a fare una doccia gelata. R. Gavelli Amministratore di Ananas Blog

              • paolo lenzi novembre 1, 2012 a 7:32 pm #

                Pecoraro, mi diverte molto il suo alzare la voce e minacciare querele. La verità è molto più semplice e spero che:
                a) abbia chiamato l’agente di Farina per verificare a chi compete rappresentarlo
                b) abbia chiamato Farina per verificare a che ora è salito sul palco
                c) abbia chiamato Gino per spiegargli le macchinazioni ai suoi danni
                d) abbia chiamato i comici con cui è in torto per, quantomeno, chiedere scusa
                e) abbia la cortesia di parlare solo di fatti che conosce non dico direttamente, ma almeno per blando sentito dire

                ps noto che rappresenta ancora il signor Braida. Il signor Braida lo sa?

  9. Ciro Principe ottobre 26, 2012 a 7:17 pm #

    Hai fatto un articolo proprio sui 2 comici che mi hanno colpito di più!!! Di Alberto Farina mi piacciono molto le sue battute, si forse qualcuna sarà anche copiata ma del resto il 90% dei comici ha battute copiate e/o modificate da un altro! Ho fatto qualche esibizione insieme a lui e ti devo dire che è piaciuto molto sia nei teatri che alle sagre!
    Per quanto riguarda l’altro (o l’altra o_0) Fabio Di Dario mi piace la sua voce, la faccia di cazzo e il suo modo di raccontare la storia, il monologo. Dite che somiglia molto a Kalabrugovic, evidentemente, perchè entrambi rispecchiano il classico ragazzo milanese, è come sentire due comici napoletani e dire “sono uguali” solo perchè appartengono alla stessa città.

    • PIKA ottobre 26, 2012 a 11:02 pm #

      ‘ il 90% dei comici ha battute copiate e/o modificate da un altro! ‘

      io ho almeno 300 battute
      di queste forse una mi dicono che sia di Robin Williams, e potrebbe anche essere, però se lo è, io non gliel’ho mai sentita dire o vista nei suoi video.

      le altre sono mie e le ho provate e riprovate per farle funzionare, quindi seleziona bene i monologhisti prima di dire cazzate.

      • Anonimo ottobre 26, 2012 a 11:13 pm #

        Quoto Pika!
        Che so essere uomo che scrive e tanto e bene.
        E quoto soprattutto il trionfale finale.
        Ma su questo blog il parlare a vanvera è l’occupazione principale quindi perchè meravigliarsi?
        E soprattutto, perchè starci?
        Già.
        Me ne vado.

        • Desdemona ottobre 27, 2012 a 7:36 am #

          Siete dei comici innocui, senza spessore.
          Cosa vi spinge a fare cabaret?
          Cos’è il cabaret per voi?

          Non rispondetemi, ma se per un’istante pensate ala soddisfazione che trovate quando vi fanno i complimenti e a quanto potreste portare a casa se per caso diventaste famosi. allora lasciate stare di fare cabaret!

          • PIKA ottobre 27, 2012 a 10:32 am #

            firmati, Donna di spessore.

            • Desdemona ottobre 27, 2012 a 11:27 pm #

              Tina

          • Anonimo ottobre 27, 2012 a 12:45 pm #

            Scusami Desdemona… ma chi sono i comici innocui e senza spessore? Non capisco…

            • Desdemona ottobre 27, 2012 a 9:13 pm #

              Quelli in tv e che copiano, non hanno spessore.

              • Anonimo ottobre 28, 2012 a 9:50 am #

                Continuo a non capire. Sono quelli che vanno in tv? O quelli che copiano? O chi va in tv e copia?

                • Desdemona ottobre 29, 2012 a 5:20 pm #

                  Quelli in tv non hanno un fine, quelli che copiano pure e quelli che copiano quelli che vanno in tv ancora peggio.

                  • Anonimo ottobre 29, 2012 a 11:13 pm #

                    Desdemona, mi sei istintivamente simpatica ma giuro che non ti sto dietro. Allora: quelli che non hanno un fine non hanno spessore. Ok, su questo siamo d’accordo.
                    Ma quelli che vanno in tv un fine ce l’hanno o forse l’hanno addirittura già raggiunto (andare in tv).
                    Quelli che copiano, un fine ce l’hanno: ingannare il resto del mondo per avere soldi, onori o riconoscimenti personali.
                    Solo quelli che copiano quelli che vanno in tv hanno un fine illusosrio (perchè nessuno se li filerà mai). Ma pur sempre un fine.
                    Quindi -seguendoti nel ragionamento- non possiamo dire che chi non ha un fine non ha spessore.
                    Provo a invertire i termini: non ha spessore chi non persegue un ideale giorno dopo giorno duramente sul palcoscenico?
                    Se questo intendevi, di quale fine si tratterebbe? La serata perfetta vista come l’onda perfetta dei surfers hawaiiani?
                    Grazie in anticipo per il chiarimento e buona serata 🙂

                    • Desdemona novembre 1, 2012 a 3:41 pm #

                      La bellezza della comicità, quando è populistica e non di settore è, che un sinonimo a secondo da chi lo legge o chi lo scrive acquista un significato differente.

                      Lasciamo che ognuno interpreti come vuole, perché sarebbe giuste tutte le variabili.

      • Ciro Principe ottobre 27, 2012 a 12:23 pm #

        Allora appartieni a quel 10%… Vabè puo’ darsi anche che sia stato proprio Robin Williams a plagiarti… Chi puo’ dirlo?? Complimenti per le tue almeno 300 barzellette che hai.

        • Anonimo ottobre 27, 2012 a 12:41 pm #

          Ciro Principe (o Ciro Troisi che dir si voglia), per ‘barzellette’ intendi quelle che miliardi di comici usano girare per i loro spettacoli, vero? Non le battute originali che scrive Pika, no? Perchè quelle sono scritte e pensate.
          Quindi sono certo che tu abbia sbagliato a scrivere e ti comprendo.
          Mentre ti scusi con Pika (e giusto per capire il livello del tuo lavoro, dal quale ti permetti di criticare gli altri) potresti postare un 3 o 4 battute delle tue originali?
          Così ci spieghi bene bene bene come si lavora.
          grazie mille!

          • Ciro Principe ottobre 27, 2012 a 1:21 pm #

            Ciao anonimo!
            Si esatto intendo proprio quello per barzellette… wow che intuito! Per le battute originali che scrive Pika non so dirti, anche perchè non lo conosco! Ho solo espresso un pensiero sul 90% dei comici e credo si sia sentito toccare visto che mi ha risposto in quel modo, ignorando completamente il 10%.
            Non mi pare che debba scusarmi con nessuno sopratutto con chi mi dice che sparo cazzate su una triste realtà del mondo del cabaret. E come diceva il grande Massimo “La poesia non è di chi la scrive, è di chi gli serve”…si ok… ma senza esagerare 🙂

            P.S. Non sono un comico ma ci sto provando!! Iinizio le mie esibizioni con:
            “Due amici entrano in un bar…”
            oppure “C’era una volta Pierino…”
            Lavoro bene così? Il mio sogno è diventare uno stand up comedian.

            • Anonimo ottobre 27, 2012 a 2:49 pm #

              Bè, uno che si ‘sente toccato’ dal fatto che gli si risponda con uno ‘sparare cazzate’ mentre qualche post più su ha dato affettuosamente della ‘faccia di cazzo’ a Fabio di Dario, rivela perlomeno di avere idee non chiarissime ma questo è esplicitato da tutto il post al quale sto rispondendo.

              P.S. Sì, grazie per aver postato questi esempi. Il tuo mi sembra un ottimo approccio alla professione del benzinaio.

              • Ciro Principe ottobre 27, 2012 a 3:10 pm #

                Fabio di Dario mi piace molto, e scrivere “faccia di cazzo” non significa offenderlo (altrimenti perchè mai avrei esordito dicendo è l’unico che mi piace a Zelig?! ) è un modo affettuoso per descrivere il suo viso molto divertente: orecchie a sventole, capelli rasati, smorfie. Ho come l’impressione che tu non abbia letto i post precendenti.
                Anche io stavo pensando di fare il benzinaio, se vuoi ti regalo 1 litro di benzina **** ** *** *****.

                • Anonimo ottobre 28, 2012 a 9:56 am #

                  Scusami… cosa significano le ‘stelline’ a fine frase? Sarebbero insulti autocensurati? Non capisco. Spiegati.

                • Anonimo ottobre 28, 2012 a 9:59 am #

                  Ri-posto il commneto perchè non lo vedo a video.
                  Queste stelline in fondo al post sono insulti autocensurati? Se sì, perchè? Se no, cosa significano?

              • ananasblog ottobre 27, 2012 a 3:48 pm #

                >mentre qualche post più su ha dato affettuosamente della ‘faccia di cazzo’ a Fabio di Dario

                Non ho censurato perché si capiva benissimo che era detto con simpatia, condivido, avrebbe potuto dire come dicono a Napoli “tiene ‘a faccia”, che è la stessa cosa. Sei di un negativo, tu… L’A

                • Anonimo ottobre 28, 2012 a 9:55 am #

                  Ahahahahahah, Amministratore! ‘Io’ sono negativo? Ti adoro! Spargi guano a pioggia su questo ambiente da un paio d’anni, spingendo tesi complottistiche che nemmeno i monomaniaci di Roswell avrebbero il coraggio di portare avanti e dici che ‘io’ sono negativo! Sei veramente il #1! Tiene proprio ‘a facc’ e cazz’ 🙂
                  Wewe… l’agg ditt in napulitan’ e agg’ mess’ pur’o smile quindi va buon’, no?

        • PIKA ottobre 28, 2012 a 9:41 am #

          dalla risposta che hai dato è ovviO che non mi conosci.
          prima o poi avrai la fortuna di sentirmi.

          • Anonimo ottobre 28, 2012 a 10:01 am #

            Certo che non ti conosce, Pika. Qui la gente apre bocca e dà fiato. Hai idea delle macerie che si celano dietro parecchi di questi pseudonimi e nick varii?

  10. Anonimo ottobre 26, 2012 a 4:38 pm #

    Alberti Farina come detto sopra si ispira un po’ troppo ai comici stranieri. Molte battute sono copiate. Troppo comodo e troppo facile. Luttazzi insegna.

    • ananasblog ottobre 27, 2012 a 8:29 am #

      >Alberti Farina come detto sopra si ispira un po’ troppo ai comici stranieri. Molte battute sono copiate. Troppo comodo e troppo facile. Luttazzi insegna.

      Non risultano molte battute copiate, non lanciamo accuse non provate. L’A

      • Anonimo ottobre 27, 2012 a 12:42 pm #

        Quoto e approvo!

  11. IL MARCHESE DEL GRILLO ottobre 26, 2012 a 1:23 pm #

    HO ANALIZZATO I DUE COMICI IN QUESTIONE:
    PER QUANTO RIGUARDA IL COMICO DI ZELIG.

    http://youtu.be/1Z2FB32Rgto PAOLO MIGONE
    http://youtu.be/WUogpm-3cgI ALBERTO FARINA
    http://youtu.be/cK81UKLgkMo PAOLO MIGONE
    http://youtu.be/I0KQ9BQM-Y8 BILL HICS (battuta della falena) DETTA DA FARINA A COLORADO.
    http://youtu.be/0k2dXDbrgTc ALBERTO FARINA MIN 3.08
    http://youtu.be/0k2dXDbrgTc EMO PHILIPS 1983 MIN. 5.10

    FARE I COMICI PRENDENDO SPUNTO DAGLI ALTRI, COPIANDO, ACCORCIANDO E MODIFICANDO IL CONCETTO DELLA BATTUTA MI SA DI INCAPACITA ARTISTICHE E AUTORALI PER IL MOMENTO MI FERMO QUI ANCHE SE CE NE SAREBBERO DA METTERE ALTRI DI VIDEO DI COMICI AMERICANI DA QUI ATTINGE QUESTO SIGNORE.
    PURTROPPO NON RIESCO A TROVARE IL VIDEO ELDA ALVIGINI AD “ASSOLO” 2004 PER DIMOSTRARE CHE ANCHE LI HA PLAGIATO DELLE BATTUTE.

    PER QUANTO RIGUARDA IL COMICO MILANESE MI ASSOCIO CON IL FATTO CHE A TRATTI SEMBRA KALABRUGOVIC MA ALMENO NEI TESTI E ORIGINALE.

    POI CHE I DUE FACCIANO O NON FACCIANO RIDERE QUESTO E IL SOLITO DLEMMA CHE ASSOCIA TUTTI I COMICI E CHE A NELLA SUA SOLUZIONE UN ANALISI SOGGETTIVA.

    • Anonimo ottobre 27, 2012 a 12:44 pm #

      Stavo per farti fare la fine che meriti ma ti ha già sconfessato l’Amministratore.
      Marchese del Grillo, rivolgo anche a te l’invito fatto a Ciro Principe.
      Posta, ti scongiuro, alcune delle tue battute originali così capiamo da quali elevate altezze ti ergi a giudice del lavoro altrui.
      Illumina la nostra vita e rischiara le nostre menti, evitando tra l’altro di spender tempo su YouTube ad eleborare geniali quanto false accuse di plagio (e candidandoti al contempo per il BS of The Year)
      Attendiamo tue.

  12. Anonimo ottobre 26, 2012 a 8:55 am #

    Se devo essere sincero, condivido con l’Anonimo qui sopra. Io ho molta stima di questo blog ma poi non capisco il perchè di certi articoli. E questo articolo è DAVVERO CATTIVO.
    Obiettivamente : Alberto Farina è bravo, fa ridere, ed è nuovo! Bisogna ammetterlo! Perchè giudicare? Perchè ‘rompergli le gambe’ in partenza? Perchè giudicare senza vederlo toppare? Anche a me mi sa di ‘gufata’.
    E’ un articolo che sembra essere scritto dal ragazzino invidioso di turno.
    Qui passa il concetto che, secondo questo blog, qualsiasi comico sia in tv è comunque ‘schifo’. La comicità può piacere come non può piacere, su questo non c’è dubbio, ma da qui a dire “se non ridono alla prima battuta non saprebbero fare altro” è un po’ da presuntuosi.
    Questo articolo è in contrasto con la politica che spesso si esprime su queste pagine : la meritocrazia.
    Dei due comici citati, preferisco Alberto Farina, l’altro non mi colpisce molto. Ma non per questo gli auguro poche serate o mi permetto di dire che dal vivo non saprebbe cosa fare se non ridono alla prima battuta.

    • ananasblog ottobre 26, 2012 a 9:03 am #

      >Se devo essere sincero, condivido con l’Anonimo qui sopra. Io ho molta stima di questo blog ma poi non capisco il perchè di certi articoli.

      è uno di quegli articoli che dicono una cosa, ma in cui ognuno ci vede ciò che vuole. Avvertiamo piuttosto dei rischi del “salto della gavetta” (troppi fenomeni televisivi sono già scomparsi, troppi). La X che si trova nelle confezioni di candeggina non è una gufata, è un avvertimento dovuto. L’A

      • Anonimo ottobre 26, 2012 a 10:27 pm #

        Sì ma la X sulle confezioni di candeggina viene messa perchè è SICURO il danno, se ingerita ad esempio.
        La tua X ideale sui due comici è uno scrollar di capo aprioristico.
        Se hai a cuore il futuro di due artisti relativamente al ‘salto della gavetta’, procurati le loro email e dispensa loro i tuoi consigli (sia pure non richiesti).
        Farlo in quella sede è un modo per aiutare.
        Farlo in altre è un modo per gufare.

  13. Anonimo ottobre 25, 2012 a 10:27 pm #

    Meglio non saper niente che sapere molte cose a metà.
    Il vecchio Nietzsche rabbrividerebbe se mai sapesse che ho impiegato qui le sue parole ma come resistere alla tentazione?

    “Fabio Di Dario arriva dal gruppo milanese Democomica, Alberto Farina probabilmente da se stesso, pare sia così anche nella vita…”
    Cosa significa? Che è uno spostato? Un individuo moralmente poco affidabile? Un mentecatto? Ma soprattutto quali sono le fonti? Se si fa un’affermazione di questo genere, almeno un paio di fonti messe giù a caso (i soliti ‘ambienti vicini all’artista’… ‘amici comuni’ etc.etc.) sarebbe corretto citarle. Soprattutto in un blog che si autodefinisce ‘di informazione indipendente sulla comicità’.
    (ah, una nota e una preghiera: cambiate la parola ‘informazione’. C’è gente che è morta, per la libertà di informazione e stampa. La stessa della quale abusate in questo ‘diario’ per distribuire non critiche o recensioni -badate bene- ma sterili giudizi da ragazzine dell’ultima fila di banchi)
    Detto questo, Alberto Farina ha frequentato il laboratorio di Beppe Braida a Torino, nell’ultimo anno (leggasi: si è sparato tutte le settimane 670 km avanti e 670 indietro).
    Da quanto riportano ‘ambienti vicino all’artista’, ha dimostrato una disciplina e una tenacia fuori dal comune. Provando, scrivendo, riprovando, ricambiando pezzo daccapo. e facendo una fatica bestiale. Pensate! Uno che fa Roma-Torino-Roma senza rimborsi, senza certezze, gettandosi volontariamente in quel che voi definite ‘tritacarne’ e oplà, siore e siori! In tv ci va subito! E ci va davvero! Pazzesco eh?
    Ci sarebbe da chiuderlo, questo blog se tutti fossero così, no?

    “Immaginiamo una serata di fronte a un pubblico appena un po’ difficile (piazza, teatro, locale che sia).”
    Ok, immaginiamola. Ma definiamo il ‘difficile’. Perchè ‘ambienti vicini al comico’ riportano di serate e spettacoli nelle sedi più disparate. Qualcuno, nella redazione di questo pregevole blog, è mai stato al Laurentino 38? O a Corviale? Pià in basso, nell’articolo (vabbè…è per capirci…) si citano le ‘feste della birra’. Ecco, i due posti citati stanno alla festa della birra come Saigon sta a Disneyland (citazione! Era una citazione! Lo so che qui vi piace urlare ‘al plagio’)

    “Alberto Farina parte con la sua battuta iniziale (vedi video) “Aspetto che me faccia effetto la marijuana” (…) Ecco, se dopo la prima battuta il pubblico non ride, non la recuperano più, cala il gelo.”
    Domanda: quanti e quali spettacoli avete visto di Farina? Non mi pronuncio su Di Dario perchè non conosco ‘ambienti a lui vicini’.
    Risposta; nessuno. Altrimenti sapreste che (dopo l’incipit) è un continuo fuoco di fila di battute. Più forti. Meno forti. Ma battute. Battute che sono ‘scritte’ e bene. Non derivano dal mestieraccio (“dai metti questa che una volta a Casalpusterlengo ha fatto ridere”) ma da uno studio di Alberto e delle due persone con le quali collabora abitualmente. Studio volto a cercare strade diverse o a rieditare vecchie atmosfere ma con un occhio decisamente moderno. Studio che sfocia in battute il cui elemento fondamentale è la sorpresa, è l’inatteso, è l’irriverente.
    E il succo di tutto questo è la risata. Le risate. Tante risate.
    Alberto Farina fa ridere tutti. E questo è lo scopo.
    Non ha il ‘mestieraccio’, non ha i vent’anni di seratacce in localacci con rimborsacci da fame tanto acclamati da questo blog?
    E.
    Chi.
    Se.
    Ne.
    Frega.
    Fa ridere.

    “Cosa ci si augura in questi casi? Speriamo che facciano poche serate? (Vista la crisi non è un obiettivo impossibile); Speriamo che facciano tanti show collettivi in cui ognuno fa 10 minuti?; Speriamo che facciano tanta tv e tanto cinema?”
    Voi, che siete un ‘blog d’informazione indipendente sulla comicità’ dovreste (se foste realmente ciò che credete di essere) semplicemente augurare il successo a uno come Farina. Perchè è nuovo, è bravo e fa ridere.
    Ma non lo fate.
    Perchè ovviamente Farina e Di Dario contraddicono la ragion d’essere di questo ‘diario’ (la tesi complottistica sullo sfruttamento intensivo dei comici italiani da parte di oscuri poteri) e, se ammetteste che due signori qualsiasi sono arrivati di colpo in tv, dovreste anche ammettere che tutto quello che scrivete equivale a zero.
    Perchè ‘quelli bravi, la fila non la fanno’ (Citazione! Citazione! E non vi dico di chi tanto la sapete no?).
    Un complimento, invece, di cuore per il finale:
    “Un in bocca al lupo, comunque, a questi 2 simpatici artisti.”
    Un vero chef-d’œuvre di falsità.
    Dopo aver spalato letame per tutto l’articolo (è sempre per capirci…), concludete con un ‘in bocca al lupo’!! ‘Così sì che nessuno potrà dire che siamo dei gufi di….’ (non termino la frase perchè sarebbe efficace solo con l’impiego di un vocabolo che mi rifiuto di usare qui ma al quale sto pensando intensamente).
    Bene, adesso sono stufo di scrivere cose su questo ‘diario’ visitato si e no da qualche dozzina di ossessivo compulsivi e da tutti i comici che si annoiano durante le pause di lavoro.
    Ah e non datevi pena a rispondere.
    Fatelo solo il giorno in cui farete ridere come Alberto Farina.
    Fino ad allora tacete.

    P.S.: tra l’altro, non sono nemmeno amico, di Farina! Immagino cosa pensino, i suoi amici. Ma credo lo vedrò a breve scritto su questo ‘diario’

    • ananasblog ottobre 26, 2012 a 8:38 am #

      >Cosa significa? Che è uno spostato? Un individuo moralmente poco affidabile?

      Questo lo dici tu e non so dove tu l’abbia letto (perché non c’è scritto).
      Visto che comunque dimostri un’approfondita conoscenza dei fatti, dovresti firmarti con nome e cognome, altrimenti il tuo discorso diventa ambiguo (a un certo punto devi mettere le mani avanti e dire che non sei amico di Farina).
      Ma, visto che dimostri un’approfondita conoscenza dei fatti, sai bene che c’è chi il mestiere sul live ce l’ha e chi no, e c’è chi magari se lo deve ancora fare (credo che Farina e Di Dario appartangano a questa categoria, e non c’è nulla di male). Saprai sicuramente che chi si guadagna da vivere facendo ridere (può essere un televisivo o meno) se le prime battute non entrano andrà a conquistarsi le risate del pubblico, magari cambiando in una frazione di secondo il tipo di approccio. Saprai anche che moltissime serate dei comici televisivi sono con la formula “laboratorio”, in cui ripeti il pezzo televisivo e lo spettacolo è un mini format televisivo (e la gente è lì per sentirti dire “aspetto che me faccia effetto la Marijuana”). Questi sono i termini della questione, il resto è risibile, nessuno si offenda se viene detto. L’Amministratore

      • Anonimo ottobre 26, 2012 a 8:59 am #

        Se devo essere sincero, condivido con l’Anonimo qui sopra. Io ho molta stima di questo blog ma poi non capisco il perchè di certi articoli. E questo articolo è DAVVERO CATTIVO.
        Obiettivamente : Alberto Farina è bravo, fa ridere, ed è nuovo! Bisogna ammetterlo! Perchè ‘rompergli le gambe’ in partenza? Ma soprattutto perchè giudicare senza vederlo toppare? Anche a me mi sa di ‘gufata’.
        E’ un articolo che sembra essere scritto dal ragazzino invidioso di turno.
        Qui passa il concetto che, secondo questo blog, qualsiasi comico sia in tv è comunque ‘schifo’ o non all’altezza. La comicità può piacere come non può piacere, su questo non c’è dubbio, ma da qui a dire “se non ridono alla prima battuta non saprebbero fare altro” è un po’ da presuntuosi.
        Questo articolo è in contrasto con la politica che spesso si esprime su queste pagine : la meritocrazia.
        Dei due comici citati, preferisco Alberto Farina, l’altro non mi colpisce molto. Ma non per questo gli auguro poche serate o mi permetto di dire che dal vivo non saprebbe cosa fare se non ridono alla prima battuta.

      • Amico di Alberto Farina ottobre 26, 2012 a 11:47 am #

        Sono un amico di Alberto, lo conosco molto bene e per amicizia e per lavoro l’ho seguito in questi ultimi due anni in giro per l’Italia in piazze, teatri e locali…..questo a smentire che Alberto appartenga alla categoria di quelli che l’esperienza live non ce l’hanno…. la domanda che mi faccio è: come fa uno a scrivere una cosa del genere se non ha le fonti per poter dirla dire? Come si fa a dire che Alberto Farina non ha esperienza live, è piombato dal nulla in televisione e proprio per questo se non mettesse a segno la sua prima battuta creerebbe il gelo con un pubblico più difficile? Ebbene, io Alberto l’ho visto nelle piazze più difficili far ridere nonne e bambini, nei locali da “festa delle birra dove la birra è la star della serata” riuscire a distogliere l’attenzione del pubblico svogliato dalla loro birra per farlo ridere fino alle lacrime, nei teatri affollati perchè tutti volevano vedere “quello che ci fa ridere alla radio”….. E la sua battuta d’apertura sulla marijuana ha fatto ridere da Verona a Gioiosa Ionica… Alberto sul palco si destreggia con una naturalezza unica tra repertorio, improvvisazione e spunti che gli vengono dati estemporaneamente dallo stesso pubblico… Io invito tutti ed in particolare chi lo giudica in maniera pregiudizievole non conoscendolo affatto e non conoscendo minimamente la sua storia ad andarlo a vedere live….solo allora i commenti saranno basati su fatti e non sui “credo che”…..

        • ananasblog ottobre 26, 2012 a 12:18 pm #

          >Sono un amico di Alberto, lo conosco molto bene e per amicizia e per lavoro l’ho seguito in questi ultimi due anni in giro per l’Italia in piazze, teatri e locali

          Bene, la tua dichiarazione è agli atti. Nome e cognome mai? Darebbe più autorevolezza a tutto… L’Amministratore

          • arvydas sabonis ottobre 27, 2012 a 12:13 pm #

            e che palle col nome e cognome. il mondo di internet è virtuale. l’anonimato è un diritto. lo è di meno cambiare nick ogni volta, quello sì…

            • Serpeco novembre 1, 2012 a 6:23 pm #

              vero…

      • Anonimo ottobre 26, 2012 a 10:57 pm #

        ‘Questo lo dici tu e non so dove tu l’abbia letto (perché non c’è scritto).’
        Vero! Non c’è scritto! Così come all’ingresso di Abu Grahib non c’era scritto ‘Centro speciale di detenzione e tortura sistematica delle forze USA in Iraq’. Non c’era scritto e quindi non è successo niente, ad Abu Grahib.

        “Visto che comunque dimostri un’approfondita conoscenza dei fatti, dovresti firmarti con nome e cognome”
        E perchè mai? Il mio ‘Anonimo’ vale quanto un ‘Marchese del Grillo’ o un ‘Alter Bactae’. Sono nickname. Ah, già! Ma forse loro li conosci! Scusa!

        “..altrimenti il tuo discorso diventa ambiguo”
        Cito dal Vocabolario Treccani (cito! E’ una citazione!)
        ‘Ambiguo’
        a. Di significato incerto, che può essere variamente interpretato
        si dice di termine che suggerisce due o più significati differenti (anche equivoco).

        b. Che lascia perplessi sulle intenzioni, quindi doppio, falso

        c. Che dà adito a sospetti di natura morale, equivoco

        d. ant. Irresoluto, incerto fra due o più parti.
        Ti sono parso di significato incerto? Che possa essere variamente interpretato? Sei rimasto perplesso sulle intenzioni? Hai soseptti di natura morale? Ti sono parso incerto tra le due parti?
        Direi che il mio piccolo appunto era (anche troppo!) unidirezionale e parziale. Quindi far far away by ambiguity.

        “(a un certo punto devi mettere le mani avanti e dire che non sei amico di Farina)”
        E’ vero: non lo sono. Trovo solo irritante che tu sia così prevenuto.

        “Ma, visto che dimostri un’approfondita conoscenza dei fatti (….) format televisivo (e la gente è lì per sentirti dire “aspetto che me faccia effetto la Marijuana”). Questi sono i termini della questione, il resto è risibile, nessuno si offenda se viene detto.”
        Bè, non io personalmente ma sì: qualcuno potrebbe offendersi se viene giudicato in anticipo.
        Tu non ti offenderesti?

        Un reverente saluto.

        • ananasblog ottobre 27, 2012 a 8:40 am #

          >ma sì: qualcuno potrebbe offendersi se viene giudicato in anticipo. Tu non ti offenderesti?

          Continuiamo ad avvitarci sul nulla. Sono cose che si vedono alla prima occhiata: che Pucci, Pintus, Dario Cassini hanno una lumga esperienza di palco e Farina no. E’ fisiologico e chi si offende sbaglia. Poi c’è chi arriva al successo senza essere completo. La tua logorrea serve solo a sollevare polveroni (e bla e bla e bla e stupido io che ti rispondo). L’Amministratore

          • Anonimo ottobre 27, 2012 a 12:50 pm #

            Ma cortese Amministratore!
            Mi sorprendi!
            E chiedo scusa!
            Credevo fermamente che questo blog fosse nato solo per fare ‘bla e bla e bla’. Quindi mi sono inserito pensando di far cosa gradita. Mi spiace se ho disturbato.
            Sarò più secco, in futuro.
            Ti dico che scrivi una cosa e ne intendi un’altra.
            Così è più chiaro, no?
            Io ti dico che scrivi una cosa e ne intendi un’altra e tu, come un qualsiasi candidato alle Provinciali, mi rispondi un’altra cosa.
            Eviti di rispondere.
            Era più secco così?
            Ah dimenticavo….
            blabla

          • Anonimo ottobre 27, 2012 a 12:52 pm #

            Ah, btw… I polveroni li sollevi tu.
            E lo fai scientemente.
            Sennò, chi ci viene su ‘sta riva dimenticata del web?
            (ancor più secco)

    • Amico di Alberto Farina ottobre 26, 2012 a 11:19 am #

      Ma sei un grande!!! Appoggio e condivido tutto quello che hai scritto. Un’amico di Alberto.

      • Amico di Alberto Farina ottobre 26, 2012 a 12:26 pm #

        Ovviamente il mio “Ma sei un grande” si riferiva all’anonimo che scomoda Nietzsche…
        Voglio aggiungere un’ultima cosa… per “chi” non lo sapesse… Alberto non ha mai seguito né il laboratorio di Colorado né quello di Zelig… A segnalarlo a Colorado è stato Paolo Ruffini che lo ha sentito alla trasmissione radiofonica Ottovolante…
        E’ stato preso anche a Zelig dopo il provino ma secondo me proprio per il fatto che non abbia partecipato al laboratorio di Zelig non credevano tanto in lui.

        • IL MARCHESE DEL GRILLO ottobre 26, 2012 a 1:38 pm #

          HO ANALIZZATO I DUE COMICI IN QUESTIONE:
          PER QUANTO RIGUARDA IL COMICO DI COLORADO.

          FACCIAMO UN GIOCO: TROVATE LE SIMILITUDINI

          http://youtu.be/1Z2FB32Rgto PAOLO MIGONE
          http://youtu.be/WUogpm-3cgI ALBERTO FARINA
          http://youtu.be/cK81UKLgkMo PAOLO MIGONE
          http://youtu.be/I0KQ9BQM-Y8 BILL HICS (battuta della falena) DETTA DA FARINA A COLORADO.
          http://youtu.be/0k2dXDbrgTc ALBERTO FARINA MIN 3.08
          http://youtu.be/0k2dXDbrgTc EMO PHILIPS 1983 MIN. 5.10

          FARE I COMICI PRENDENDO SPUNTO DAGLI ALTRI, COPIANDO, ACCORCIANDO E MODIFICANDO IL CONCETTO DELLA BATTUTA MI SA DI INCAPACITA ARTISTICHE E AUTORALI. PER IL MOMENTO MI FERMO QUI ANCHE SE CE NE SAREBBERO DA METTERE ALTRI DI VIDEO DEI COMICI AMERICANI DAI QUALI ATTINGE QUESTO SIGNORE.
          PURTROPPO NON RIESCO A TROVARE IL VIDEO DI ELDA ALVIGINI AD “ASSOLO” 2004, PER DIMOSTRARE CHE ANCHE LI HA PLAGIATO DELLE BATTUTE.

          PER QUANTO RIGUARDA IL COMICO MILANESE MI ASSOCIO CON IL FATTO CHE A TRATTI SEMBRA KALABRUGOVIC MA ALMENO NEI TESTI E ORIGINALE.

          POI CHE I DUE FACCIANO O NON FACCIANO RIDERE QUESTO E IL SOLITO DILEMMA CHE ASSOCIA TUTTI I COMICI E CHE HA NELLA SUA SOLUZIONE UN ANALISI SOGGETTIVA.

          • ananasblog ottobre 26, 2012 a 3:31 pm #

            >HO ANALIZZATO I DUE COMICI IN QUESTIONE:

            Caro Marchese del Grillo, il link corretto di Emo Philips è il seguente:

            in effetti la battuta è uguale.
            Sul pezzo di Migone avevo già ricevuto segnalazioni, avevo confrontato le due cose è direi che c’è qualche spunto simile e basta. Anche su Bill Hicks la battuta sulla falena non è uguale. L’A

        • Anonimo ottobre 26, 2012 a 2:14 pm #

          OPS….HA PARTECIPATO AL PROVINO ZELIG ED E STATO PRESO SENZA AVER FATTO IL LABORATORIO ZELIG.
          QUESTA SI CHE UNA BELLA BATTUTA NEL RISPETTO DI CHI FREQUENTA I LABORATORI ZELIG.

          • SEGNALI DA NUOVE GALASSIE ottobre 26, 2012 a 2:24 pm #

            COLORADO NON HA LABORATORI…..A SEGNALARLO A PAOLO RUFFINI E SATO CLAUDIO CALI’ DELLA PROMOVAL A SEGNALARLO A CLAUDIO CALI E STATO BEPPE BRAIDA DAL CAB 41 A SEGNALARLO A BEBBE BRAIDA SARANNO STATI I SEGNALI DI FUMO CHE FARINA EMETTEVA FUORI DAL LOCALE VISTO CHE ASPETTA CHE GLI FACCIA EFFETTO LA MARIA.

          • Gianfranco Pecoraro ottobre 27, 2012 a 3:01 pm #

            Albero Farina ha frequentato il laboratorio Zelig di Andrea Midena.

            • Anonimo ottobre 28, 2012 a 12:36 pm #

              (http://youtu.be/rBu4N4FVT48)
              LA STORIA DEI SOLDATINI E DEI VESTITI DI CARNEVALE SONO SPUDORATAMENTE ROBA DI PAOLO MIGONE LA STORIA DELLO YOYO MI FA RITORNARE IN MENTE QUALCOSA.
              (http://youtu.be/A8yemsAqhhM)
              SARA ANCHE UNA MIO PENSIERO MA QUESTO MI SEMBRA CHE VEDE GLI ALTRI, PRENDE LE COSE E CERCA DI CAMBIARSELE A MODO SUO.
              POTRO ANCHE SBAGLIARMI MA GUARDANDOLO MI DA QUESTA SENSAZIONE.

Trackbacks/Pingbacks

  1. il candidato invisibile « - dicembre 5, 2012

    […] o 3 puntate di Zelig Off) Ananas Blog lo aveva accostato al più noto Alberto Farina di Colorado (leggi post). In seguito Fabio ha vinto il sondaggio sul comico rivelazione (vedi sondaggio): 79 voti su 201 e […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: