Milano ladrona, Satiriasi non perdona?

25 Ott

Nella programmazione di Zelig Cabaret, viale Monza 140, Milano, spiccano le serate di venerdì 26 e sabato 27 ottobre dedicate a Satiriasi, cioè la realtà romana che sta tenendo alta la bandiera dello “stand up comedian “e della “satira senza concessioni televisive”. Saranno della partita Francesco De Carlo, Filippo Giardina, Giorgio Montanini e Pietro Sparacino.

Non è forse incomprensibile questa presenza proprio nel regno della banalizzazione commerciale del cabaret? Si tratta di un segreto di Pulcinella: dalle parti di Bananas c’è un certa ammirazione verso i ragazzacci di Satiriasi, i quali approdano in una Milano sconvolta dagli scandali, dal declino sia del sistema di potere di Formigoni che della qualità del cabaret.

Lì c’è Comunione e Liberazione; qua Sottomissione e Tormentone; lì lo scandalo della sanità, qua quello delle liberatorie. Intanto Berlusconi ha appena annunciato che non si candiderà a premier. Mentre Formigoni insedia una giunta regionale provvisoria, Zelig si appresta all’ennesima banalissima stagione tv, in piazzale Cuoco (attualmente occupato dal Circo di Mosca, che passerà il testimone ad altri ex comunisti).

Ma i ragazzi di Satiriasi riusciranno a non farsi contaminare dalla decadenza dell’ex capitale morale? Verranno avvicinati da anziani autori scorbutici che gli daranno pacche sulle spalle dicendo “bravi, mi avete fatto ridere”? Qualcuno gli dirà: “Beeeee, perché non venite nel mio laboratorio?” oppure: “Perché non fate delle battute a schiaffo invece dei monologhi?… Stiamo lavorando a un format per Sky”… Sono insidie pericolose!

Ananas Blog (l’unico servizio pubblico cabarettistico)

Annunci

5 Risposte to “Milano ladrona, Satiriasi non perdona?”

  1. Anonimo ottobre 25, 2012 a 10:33 pm #

    Il parallelo tra scandalo della sanità e scandalo delle liberatorie è il vertice assoluto del 2012. Assolutamente imbattibile. La proporremo al ‘BS of the Year 2012’. Ha ottime possibilità di piazzarsi tra le prime dieci.

    • ananasblog ottobre 26, 2012 a 8:43 am #

      >Il parallelo tra scandalo della sanità e scandalo delle liberatorie è il vertice assoluto del 2012. Assolutamente imbattibile.

      Diciamo che creò nel “pirellone della martesana” uno sconquasso simile, tanto che ci fu chi accarezzò l’idea di una azione da “fine di mondo” verso il blog, cosa credo evitata dal buon senso di tutti. L’A

      • Anonimo ottobre 26, 2012 a 11:04 pm #

        No, non mi sono spiegato bene (dolce eufemismo per sostituire un banale: ‘Non hai capito nulla!’).
        Non ti stavo incensando per l’acutezza e l’ardimento intellettuale nell’ordire un parallelo tra i due fatti.
        Sottolineavo l’assoluto ridicolo della supposizione in sè.
        E il parallelo tra scandolo liberatorie e scandalo sanità ne è il purissimo vertice, che entrerà mi auguro nel BS of The Year 2012.

  2. Alter Bactaer ottobre 25, 2012 a 12:43 pm #

    Pura tattica: i vertici della Fabrica delle Risate devono aver pensato: con le maialate che stanno accadendo a Milano un pò di satira ci vorrebbe…Questi non sono malaccio…E poi vengono da Roma…Acchiappiamoli prima che li acchiappino altri, nel doman non v’è certezza…

    • Anonimo ottobre 29, 2012 a 10:34 am #

      Non credo che i ragazzi di Satiriasi si faranno condizionare così facilmente. Per tirare su un progetto così ben fatto e di comicità alternativa così ben fatta bisogna avere una certa lungimiranza…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: