Candidati al “passo indietro”

27 Ott

“Ehi, venite con me in Africa?” “Gino, diglielo tu che noi preferiamo andare in vacanza in Messico!”

Il termine “rottamazione” è stato portata in auge dal candidato alla segreteria del PD Matteo Renzi, ed è un modo brutale di dire che la vecchia leadership deve farsi da parte. “Autorottamazione”, invece, viene usata quando il leader decide da solo di non ricandidarsi. E’ successo recentemente a Veltroni, D’Alema, Berlusconi (subito dopo fulminato dalla condanna al processo Mediaset).

Per non usare parole irrispettose, parliamo piuttosto di “passo indietro”, cioè di quel passo volontario che anticipi il declino definitivo. Claudio Bisio lo ha compiuto quest’anno, anche se ci stava pensando da tempo. Davvero L’autorottamazione comica non è una fantasia, anzi fino a pochi mesi fa sembrava che Zelig Off non si facesse, sembrava che la prima serata venisse rimandata a chissà quando… poi tutto è ripreso con la solita lena.

18 anni di Berlusconismo (e di anti berlusconismo); 15 anni di zelighismo televisivo hanno portato a una recessione sia politica che comica senza sbocchi apparenti. Non scandalizzi il parallelo: Berlusconi è la persona con cui Bananas Srl ha fatto gli affari migliori, a cui è stata più affine televisivamente parlando, senza mai creare il minimo problema, senza costringere una sola volta Fedele Confalonieri a intervenire (neanche Maria De Filippi è mai stata così aderente alla filosofia di Cologno Monzese).

Il PDL agonizza in mancanza di una leadership alternativa, poiché non è stata consentito ad alcuna personalità forte (che potesse mettere in ombra il capo) di emergere. Allo stesso modo Gino e Michele hanno tenuto saldamente in mano il comando, attorniandosi di figure creativamente scialbe, di una direzione artistica priva di arte (dammi il tuo materiale che gli do una sistemata), cui si ricorda crudelmente in una intervista di essere stato il loro racattapalle. Sotto ci sono autori “introversi” non candidabili al ruolo di capo progetto.

La comicità italiana è stretta nella morsa del varietà simil Zelig con conduzione simil Bisio – Hunziker, nel format che altro non è che una scaletta fatta di caselle. Il comico è una casellina intercambiabile e basta. Il pubblico, gli artisti, in questo paese, non hanno la fortuna di poter godere di un nostro Saturday Night Live, di trasmissioni scritte e non assemblate. Per un po’ lo è stata la Gialappas, adesso c’è Crozza, ma oltre questo il vuoto. Manca la risata, quella vera, manca una comicità che superi i confini di Ponte Chiasso.

Il PD è ancora vivo perché fa delle primarie competitive, perché c’è un Matteo Renzi a sfidare la leadership, a metterle il pepe nel sedere. La libera concorrenza produce maggiore qualità rispetto ai monopoli. Nel campo cabarettistico le “meglio menti” e la “meglio gioventù” sono cooptate nel produrre pezzi televisivi e basta. Il blog non parla di molti di loro perché il minimo sospetto li metterebbe in difficoltà, visto le lotte feroci (e non dichiarate) che si consumano dietro le quinte e che sono figlie del sovraffollamento coatto.

15 anni di banalizzazione televisiva sono tantissimi. Qualche produttore Mediaset spiegò a Gino e Michele cosa fossero le curve d’ascolto e… non furono più gli stessi. Milano aveva una tradizione in cui la risata era strettamente legata all’inventiva e alla genialità. Zelig sembrò il continuatore di quella tradizione, poi arrivò il “magico duo” abile organizzatore, ma sterile creativamente e la tradizione si interruppe… Era arrivato lo scalettone.

Ecco, arriverà prima l’esaurimento del raschio del fondo del barile, oppure ci sarà prima un passo indietro? C’è un Matteo Renzi da qualche parte a impugnare lo spauracchio della rottamazione comica? Qualsiasi cosa succeda, saremo lì a raccontarla.

Ananas Blog (l’unico servizio pubblico cabarettistico)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: