Archivio | dicembre, 2012

Buone Feste… e un sondaggio

21 Dic

albero-di-nataleAnanas Blog si prende un periodo di vacanza. Ricomincerà a inizio 2013. C’è l’intenzione di iniziare a sviluppare contenuti web, grazie anche alla lunga militanza in quella che inizialmente era una follia assoluta, che adesso è diventata  una realtà solida. Il futuro va in quella direzione e dobbiamo tutti farci i conti.

Le domande sono molte, c’è la possibilità di barrare più caselle in una volta. Ogni riscontro sarà comunque utilissimo.

E per restare in tema, Bridge of life di Salomon Burke, con un ponte gettato verso il prossimo anno.

Auguri di Buon Natale e di Felice Anno Nuovo!

Ananas Blog

Annunci

Provato per voi, Twitter e gli Influencer

20 Dic

Provato per voi, format condotto da Omar Fantini, Paolo Casiraghi, Gianluca Scintilla Fubelli, testato su Italia 1, ha ottenuto un deludente 5,37% di share. Eppure su Twitter ha generato un discreto traffico di commenti molto positivi, quasi un plebiscito (“parenti e amici di Fantini” direbbe il complottista di turno, ma non sembra NDR). Riusciranno a fare da Influencer e modificare in qualche modo le scelte della rete Mediaset?

Alcuni Tweet entusiast

Alcuni Tweet entusiasti

La trasmissione ha dei momenti divertenti, innegabilmente: Fantini che fa il modello di nudo, Scintilla che prova l’elettrostimolatore, eccetera, ma un grosso, gigantesco problema: Italia 1, che ha la necessità di avere delle prime serate d’intrattenimento che durino dalle 2 alle 3 ore. Provato per voi è un format da mezzora – un’ora, non di più. Tutte le trasmissioni in cui qualcuno se ne va  in giro a fare delle prove estreme, hanno quella durata lì.

Il resto (lo studio, gli ospiti, il cazzeggio) è un allungamento del brodo. Soprattutto su D-Max ci sono molti esempi simili: Lavori sporchi; Man vs Food; Bear Grylls (e in passato): Brutti sporchi e affamati; Bizzarre Foods; oppure su Rai 5: Scienziati alla prova. Lo studio e la trasformazione coatta in una prima serata aveva già affondato la sketch com italiana, coi risultati deboli degli Ale & Franz Show.

Questo è il problema più grosso.

Ananas Blog (l’unico servizio pubblico cabarettistico)

Made in Sud: puntata 7 (a’ fine del mondo)

20 Dic

Maya in SudLa puntata 7 di made in Sud ha raccolto 884.000 telespettatori e uno share del 7,78% (qualcuno sul blog, forse un commentatore Nostradamus, ha preconizzato 3 milioni in prima serata). Vediamo cos’è successo: scenografia con tempio Maya. Mariano Bruno e Ciro Giustiniani, aspettano la profezia sparando un calembour: Aztechi – A zecca; apre Tony Figo (Antonio D’Ursi) che replica con le suddine la stessa gag di Gianni Cyano con le Coloradine, pure col test di gravidanza; Gigi e Ross elegantissimi, arriva Vivo D’Angelo – Pasquale Palma a schiaffo. (Inca – Incazzati); Gino Fastidio la Mosca. Entra Larsen – Marco della Noce. Prof Fischetti (Inca – Incapaci… scrivete calembour sulla fine del mondo!).

Lorenzo Insigne tra il pubblico. Fatima Trotta vestita di rosso, sempre bellissima, massacrata di battute, poi arriva la Gregoraci sexy natalizia. Giustiniani San Gennaro come al solito; strip cabaret Duo x Duo; Mino Abbacuccio – il timido (saluta Tiddì… risposta napoletana ad Alberto Farina?); Mariano Bruno a certo certo (l’ape Maya) a schiaffo; battuta calembour della Gregoraci e arriva il soldato Giustiniani a timbrare Continua a leggere

La vignetta del momento: ricomincio da capo

20 Dic

C’è chi scende in campo ripetendo sempre le stesse battute, che si tratti di Arcore o viale Monza non importa, l’importante è mettere in scena il repertorio “pallaro”, come ci ricorda Marco Mengoli:

Listener

Ananas Blog

la nostaglia degli Arcimboldi (come uscirne)

19 Dic
Credo che una platea così non ritorni mai più

Credo che una platea così non ritorni mai più

Parli con qualcuno che ha fatto alcune puntate di Zelig al teatro Arcimboldi e ti dirà “ho voglia di farne ancora” con quel tono struggente di chi sente una profonda nostalgia. Invece la logica direbbe: “mi sono cavato la voglia, adesso mi dedico ad altro, così non mi faccio tenere per le palle dai soliti noti”.

Anche per questo la platea deve essere ampia, che sia un tendone da circo, un Arcimboldi, una tensostruttura in piazzale Cuoco, ci devono essere migliaia di persone. L’effetto è quello di “marchiare” l’esibizione con l’onda d’urto degli applausi e delle risate, quella che solo un pubblico folto può produrre, cosa che non si potrebbe realizzare in uno studio televisivo o in un locale.

Facciamo un parallelo con le montagne russe: arrivati a fine corsa, come premio per lo scampato pericolo ci sarebbe il rilascio di endorfine (vedi Wikipedia), le endorfine, semplificando al massimo, sono una specie di oppiaceo naturale che induce una sensazione di benessere e di appagamento. Per questo vengono progettate montagne russe sempre più “pericolose”, perché dopo un po’ si crea assuefazione.

Allo stesso modo, chi arriva sul palco zelighiano, dopo tensioni e fatiche inenarrabili, col pericolo di giocarsi tutto in pochi minuti, nel momento in cui riesce a svangarla e sente l’onda d’urto di qualche bella risata, con la standing ovation finale, dovrebbe inondarsi di endorfine. Esaurito l’effetto, potrebbe crearsi una Continua a leggere

Provato per voi, con Omar Fantini, su Italia 1

18 Dic

Provato per voi

Provato per voi

Questa sera su Italia 1, alle 21 circa, inizia la puntata pilota di Provato per Voi, con Omar Fantini, Gianluca Fubelli, Paolo Casiraghi. Interessante esperimento che se funzionasse potrebbe diventare una serie. (Leggi articolo su tv.fanpage).

“Provato per voi” su Italia 1 Questo il  titolo del nuovo programma che sarà condotto dal trio Paolo Casiraghi, Omar  Fantini e Gianluca Scintilla Fubelli. In studio – in occasione della puntata  speciale – ci saranno Andrea Pucci, il pugile Clemente Russo e la campionessa di  judo Rosalba Forciniti. Cosa combineranno i tre super-eroi? Faranno tutto quello  che la gente non ha il coraggio di fare, ovvero si sostituiranno ai  telespettatori, daranno prova del loro coraggio, o meglio realizzeranno i sogni  dei comuni mortali che si lasciano frenare da paura, titubanze e mancanza di  mezzi. Ecco da dove nasce il titolo: “Provato per voi”. Saranno Paolo,  Omar e Gianluca a provare per voi. Il format nasce da un’idea di Omar Fantini e  Andrea Boin e si prefigge lo scopo di essere uno show esplosivo, divertente,  innovativo e coinvolgente…”

Ananas Blog (l’unico servizio pubblico cabarettistico)

Trio Cantù: il trucco per la fine del mondo

18 Dic

In attesa di svangare il 21.12.2012,  con annessi e connessi Maya, il Trio Cantù (Ciccio Rigoli, Alice Mangione, Vincenzo Albano) ha pubblicato un video su come prepararsi alla fine del mondo usando il trucco giusto, parodia di Clio make Up, con la folle presenza di Alice Mangione.

Ananas Blog

Rai 2 rinverdisce i fasti di Sputnik?

17 Dic
Jessica Polsky a Sputnik

Jessica Polsky a Sputnik

Sputnik era una trasmissione a sketch parodia delle tv satellitari, passata per una sola stagione (2007) su Italia 1. La leggenda vuole che fosse considerata troppo costosa e che tutto il budget confluì su Colorado. La conduzione era di Jessica Polsky. In questi giorni si sta girando una nuova produzione di Rai 2 che dovrebbe raccogliere il testimone, usando lo schema dei video parodia sulla tv (che poi si spera siano condivisi attraverso i social network). La produzione è affidata a Zodiak Active (la stessa di Metropolis), mentre alla conduzione c’è Francesco Facchinetti. Vediamo uno sketch di Sputnik, il popolare Rifatti Channel:

Il titolo doveva essere “Cattiva Maestra” e pare che adesso sia diventato “RaiBho”. Sulla produzione sembra essere calata la dicitura “top secret” (pochi ne sanno poco). Facchinetti + mistero è un ossimoro, Facchinetti +  conduzione è un punto di domanda, comunque visto che la messa in onda è prevista per gennaio dovremo aspettare ancora per poco e il mistero verrà sciolto.

Ananas Blog (l’unico servizio pubblico cabarettistico)

Made in Sud: 50 giorni da orsacchiotto?

17 Dic
50 giorni da orsacchiotto

50 giorni da orsacchiotto

Made in Sud, approdata con buoni risultati su Rai 2 in seconda serata (dal 2013 al giovedì), lascia la solita domanda: vorranno davvero fare concorrenza al monopolio Mediaset – Zelig Colorado? Questo monopolio ha affondato la comicità italiana e l’ha ridotta a uno scalettone privo di anima e di contenuti. Ha praticamente reso il comico un essere inoffensivo. Anche se il momento non è mai stato così favorevole (complice il declino del berlusconismo) c’è da pensare che il salto della quaglia sia ancora lontano.

Prendendo a prestito una famosa battuta dal film Scusate il ritardo: ad un Lello Arena che diceva “Meglio un giorno da leone che 100 da pecora”, Massimo Troisi suggeriva di farsi “50 giorni da orsacchiotto”. Ecco, forse questa è la strada più consona a un’operazione come quella di Made in Sud: un format che ti consenta di Continua a leggere

Comici emergenti: Andrea Catavolo

14 Dic
Andrea Catavolo in una posa caratteristica sua

Andrea Catavolo in una posa caratteristica sua

La parola emergente per Andrea Catavolo suona un po’ buffa: risulta nato a Latina nel 1966, quindi avrebbe la bellezza di 46 anni. Però tra comici esordienti, più esperti e vecchie glorie del cast di Metropolis (Comedy Central) sembra essere quello con un quid in più.  Colpisce innanzitutto l’energia. Dalla biografia (vedi sito ufficiale) si deduce un passato da animatore, uno show radiofonico a Radio Studio Più di Desenzano del Garda e un Andrea Catavolo Show in tournee. (Un messaggio a tutti i comici: nelle biografie non mettete le battute, è irritante e non fa capire chi siete davvero!!! NDR).

Andrea Catavolo non appartiene al filone stralunato di Alberto Farina e Fabio di Dario, fa monologhi di costume con incursioni nella satira. Tutto abbastanza tradizionale. Siamo più dalle parti di un Maurizio Battista (più tarantolato), ma si vede l’esperienza di palco, la gavetta, la capacità di stare davanti al pubblico, cosa che manca a molti fenomeni televisivi. Promette risate di pancia (evviva), senza curarsi troppo del retropensiero pseudo artistico.   Una cosa apprezzabile è la presenza su YouTube (vai al canale di Andrea Catavolo), un mezzo che spesso penalizza la comicità, in questo caso padroneggiato mediamente bene. Qui una rassegna stampa fatta in auto:

Ananas Blog (l’unico servizio pubblico cabarettistico)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: