Daniele Luttazzi assolto da ogni accusa di plagio!

16 Gen

daniele-luttazzi

Corte d’Assise comica, sezione civile numero 21, addì 23 gennaio 2013, causa “Lo Stato Italiano Stand up, contro Daniele Luttazzi”…

Visto e considerato che: nel mondo della comicità il concetto di plagio e di copia è sostanzialmente nullo, frutto questo di una legislazione assente e di una consuetudine inveterata;

considerando che è accettato che uno sketch denominato VIRTUAL LIFE, opera del duo comico ENZO e RAMON (visto a COLORADO) possa essere riprodotto in seguito, cambiando tipo di tuta e nominandosi I CYBORG a opera di MAX e SCOSSA, simile nella struttura, nel tipo di gag, nella scansione del sonoro fino al tono della voce off e che questo finisca in una trasmissione di Rai 2 (MADE IN SUD);

considerando che il comico emergente di COLORADO, di nome ALBERTO FARINA ha fatto un’operazione di mini shopping prendendo come minimo 2 battute dal comico statunitense EMO PHILIPS (presenti nello stesso video del sopraccitato Philips) e che lo stesso FARINA sviluppa temi cari a BILL HICKS senza che nessuno eccepisca;

considerando che il famoso comico MAURIZIO CROZZA ha elaborato uno sketch denominato KAZZENGER, su la7, praticamente simile a un’altra parodia della trasmissione VOYAGER, parodia passata su COMEDY CENTRAL (come fatto notare anche dal celebre Gran Duca Avv Ing Super Critico ALDO GRASSO) e che 2 battute dette da CROZZA erano anche praticamente uguali;

aggiungendo che il medesimo MAURIZIO CROZZA durante un intervento a BALLARO’ disse alcune battute già postate da altri su TWITTER, sulla nevicata a Roma e che lo stesso CROZZA si difese orgogliosamente sostenendo di non averle assolutamente copiate, che era roba cui tutti posso accedere pensandoci sopra;

considerando che è perfettamente normale realizzare uno sketch comico e denominarlo IL GIGOLO’, portarlo a Zelig e poi in TV quando è universalmente riconosciuto che IL GIGOLO’ è un brand di un altro comico, di fatto bruciandogli il personaggio;

considerando che è perfettamente normale portare uno sketch basato sugli EMO a Zelig e poi in tv, quando un altro comico porta da 2 anni il personaggio dell’Emo ai laboratori Zelig, bruciandoglielo;

considerando che i due casi sopraccitati sono avvenuti i totale dimenticanza dei diritti dei comici scippati del BRAND del loro personaggio (diritti che a questo punto si può azzardare NON ESISTANO MINIMAMENTE); 

considerando che la trasmissione ZELIG OFF ha mandato in onda un monologo chiaro omaggio a EDDIE MURPHY (omaggio  perfettamente legittimo da parte del comico), ma senza che i conduttori abbiano detto che si trattava appunto di un omaggio a Eddie Murphy;

considerando che è stato pensato come normale eseguire una parodia di YAHOO ANSWER a COLORADO da parte de I PANPERS, ben sapendo che circolava un’altra parodia della suddetta Yahoo Answer da parte di MARCO CAPRETTI, non dissimile;

visti e considerati questi fatti riportati (tra l’altro) dal diario online ANANAS BLOG nella sezione “Comici che copiano (plagi presunti o reali); aggiungendo che i sopraccitati casi costituiscono solo la punta dell’iceberg;

in base all’articolo 3762 del codice civile comedian, sezione 23, comma 12, questa Corte assolve l’imputato DANIELE LUTTAZZI  per non aver commesso il reato di plagio e ne ordina l’IMMEDIATO REINTEGRO nel gotha della satira televisiva, con tutti gli onori.

Annunci

55 Risposte to “Daniele Luttazzi assolto da ogni accusa di plagio!”

  1. Paolo Turra giugno 3, 2016 a 2:49 pm #

    Internet è, molto spesso, il modo più nuovo per dire le cose più vecchie. Vedi l´acida polemichetta (su Twitter) a proposito di Maurizio Crozza, accusato di “copiare le battute”, uno degli argomenti prediletti, nel sottobosco teatrale, dai tempi di Aristofane. Comici e autori di satira si accusano da sempre, già tra di loro, di rubare le battute. È una polemica stucchevole e soprattutto capziosa, basata assai più sul devastante narcisismo degli artisti (più o meno mancati) che sulla oggettività dell´accusa, perché una buona parte delle battute comiche è “res nullius”, come i pesci del mare. Nascono da un mix inestricabile di tradizione popolare, motti di spirito orecchiati, meccanismi comici riadattati, limati, modificati, rovesciati. Ciò che fa poi la differenza è il loro uso, il contesto nel quale vengono inserite, e soprattutto la maniera di dirle, che è poi il succo dell´arte comica. Il bravo comico (per esempio Crozza) sa rendere comica, usandola nel modo giusto e al momento giusto, anche una battuta media; il cattivo comico rende loffia e inerte anche una buona battuta, per esempio scrivendola su Twitter. La comicità è rischiare la faccia davanti a un riflettore. Il resto è diceria nell´ombra, mormorio degli assenti. (Michele Serra, Repubblica, 9.2.12)

  2. Steelo ottobre 11, 2014 a 3:50 pm #

    Ciao, ho notato che Daniele Luttazzi sta imperversando in rete con decine di account falsi, con i quali fa “rumore di fondo”, commenta a suo favore articoli e post che parlano dei suoi plagi, ed edita a tradimento articoli di Wikipedia per falsificarli a suo favore. Anche molti commenti in sua difesa sul Fatto Quotidiano sono in realtà scritti da lui.

    Inoltre, mentre facevo ricerche per capire l’entità dell’azione dei fake di Daniele Luttazzi in giro per Internet, ho scoperto che oltre alle centinaia di battute copiate – metà repertorio! – scoperte dai ragazzi di ComdySubs e NtVox, anche il suo libro d’esordio “101 cose da evitare a un funerale” è un plagio integrale di un articolo di Ed Bluestone (e successivi addenda) apparso sul numero 34 (1973) della rivista umoristica americana National Lampoon.

    Steelo

    • ananasblog ottobre 11, 2014 a 5:10 pm #

      Che possa usare degli account per difendersi è anche comprensibile: la violenza verbale del web è nota (compiuta sempre da gente che si nasconde dietro a un nick). L’A

    • Gianni S. ottobre 22, 2014 a 7:27 pm #

      Ciao. Ho notato che questo Steelo sta spammando ovunque questa ennesima falsità su Luttazzi, risalente al 2010. Di fatto, il libro di Luttazzi non è affatto “un plagio integrale di un articolo da Bluestone”. Basta leggere l’articolo di Bluestone per accorgersene. Quanto alle accuse sui fake, spero che Steelo abbia elementi che lo confermino.

      • Gianni S. ottobre 22, 2014 a 8:15 pm #

        PS: quella di Steelo sul “rumore di fondo” è una frase scritta in un commento su Luttazzi pubblicato da Giornalettismo un anno fa dall’utente “Nulla questio”. “Steelo” dunque è un fake?

      • ananasblog ottobre 23, 2014 a 7:24 am #

        Luttazzi che dice?

    • nodulo novembre 3, 2014 a 12:08 pm #

      Rileggendo questo post dopo mesi, viene spontaneo un solo commento: ma va*****lo, gavelli

  3. Maury ottobre 7, 2014 a 11:41 pm #

    3… 2… 1… via alle fotocopie dei testi e delle battute altrui.
    Dopo tale sentenza, non importa di chi è la battuta, ma chi ha il culo di divulgarla in piú ampia scala per primo.
    Psss… per chi non lo sapesse, i Social sono pieni di battute a disposizione dei piú furbi.
    Questo blog ve l’ha detto un sacco di volte… ma dove cazzo eravate con la testa?

  4. raffaele gennaio 16, 2014 a 3:55 am #

    Arrivo in ritardo pazienza è il pensiero…a me Luttazzi piaceva e piace a,meno trovavo il suo decameron una delle cose più carine ultimamente, il plagio c’è, ma c’è anche molta farina del suo sacco che dire, meglio un Luttazzi che la noia.

    • ananasblog gennaio 16, 2014 a 6:07 am #

      Approvo! L’A

    • nigergate marzo 17, 2014 a 12:03 pm #

      Piccolo particolare: Luttazzi lo fa apposta. Raccontarono la storia a metà per killeraggio, ma non aveva nascosto un bel nulla. Questo aggiornamento smonta tutte le balle costruite contro di lui: http://goo.gl/TptXCX

      • nigergate marzo 17, 2014 a 12:06 pm #

        E il tribunale non solo lo ha assolto dall’accusa di plagio che gli aveva mosso La7, ma ha condannato La7 a risarcirgli 1 milione e 200 mila euro. Ecco cosa intendeva Luttazzi quando parlava dello stratagemma Bruce come difesa legale. Sul web nel 2010 tutti gli ignoranti risero, ma lui sapeva il fatto suo. Come sempre.

        • ananasblog marzo 17, 2014 a 7:12 pm #

          Sei in contatto con Luttazzi? Bisogna riportarlo sia sul palco che in tv ;). L’A

        • Steelo ottobre 11, 2014 a 3:52 pm #

          è forte Daniele (perché sei tu, lo sappiamo… vergogna!) come cerchi di confondere le acque mischiano i fatti di La7 con le vere accuse di plagio (in diversa sede) che ammontano a metà della tua “carriera”. Sei finito, faresti più bella figura a chiedere scusa a chi ha comprato i tuoi libri e i biglietti per i tuoi spettacoli.

  5. Anonimo gennaio 31, 2013 a 12:02 am #

    “considerando che il comico emergente di COLORADO, di nome ALBERTO FARINA ha fatto un’operazione di mini shopping prendendo come minimo 2 battute dal comico statunitense EMO PHILIPS (presenti nello stesso video del sopraccitato Philips) e che lo stesso FARINA sviluppa temi cari a BILL HICKS senza che nessuno eccepisca”

    Le accuse di plagio provengono o dalle sottili e incolori labbra dell’impotenza o dalle bocche grottesche di coloro che, non possedendo niente di proprio, s’illudono di farsi passare per ricchi gridando “al ladro!”.

    Oscar Wilde

    Scritto sicuramente da chi non ha mai conosciuto Farina e che ha voglia di creare polemiche…

    per quanto mi riguarda Luttazzi ,polemiche o meno, rimane un grande artista perchè anche se volessi ammettere i plagi devo ringraziarlo perchè mi ha fatto conoscere battute e riflessioni di altri comici dei quali avrei tranquillamente ignorato l’esistenza..

  6. Anonimo gennaio 18, 2013 a 1:49 pm #

    Nonostante questo il pubblico è intelligente. Nessuno vedrà più gli spettacoli di Luttazzi. Ha ripetuto battute di tutti, facile direi? meglio che Luttazzi non si esibisca più, anche perchè i comici da copiare, sono ormai finiti. Che cosa ridicola…gente che scrive e chi ha successo? GENTE CHE FA COSE DI ALTRI……vergogna

  7. albertino gennaio 18, 2013 a 12:42 pm #

    considerato tutto questo caro gavelli adesso visto che c’è assoluzione di cosa caxxo scriverai ora????trovati qualcosa di buono da fare nella vita invece di spargere merda sui comici..e di calunniare con assoluta invidia o sotto richiesta di qualche comico-amico-fallito!!!..e prego dio di non incontrarti..altrimenti mi r………….mettendo le mie calde mani sulla tua abnorme faccia di m…!

    • ananasblog gennaio 18, 2013 a 1:25 pm #

      Purtroppo il blog va avanti, nonostante l’anacoluto (Luttazzi assolto, ti spacco la faccia, che è come dire: oggi piove, viva la Roma), peace and love ;). Gav

    • albertino riina scroto gennaio 20, 2013 a 4:52 am #

      perche non ci lasci il tuo indirizzo, magari organizziamo un incontro tra te e gavelli,cosi vediamo quanto sei ridicolo di persona,inoltre lascia perdere le preghiere a Dio, lui i c……i (comici) come te nemmeno li sente piu.

      • albertino riina scroto gennaio 20, 2013 a 4:55 am #

        il post sopra e mio non e uscita la firma Emiliano Petruzzi nel commento.

      • albertino gennaio 20, 2013 a 11:56 am #

        TU INVECE CHI SEI IL SUO AMICO-DIFENSORE????EMILIANO PETRUZZI E CHI SARESTI???UN COMICO VEDO!!!??HAHAHAHHAHAHAHHAAH…SCROTO A PATET U CAPIST?…

        • ananasblog gennaio 20, 2013 a 12:39 pm #

          albertino, già hai esagerato e ti ho risposto con cortesia anche se meritavi parolacce, adesso basta. L’A

          • albertino gennaio 20, 2013 a 2:32 pm #

            anche tu esageri caro amministratore..adesso basta!!

            • Anonimo gennaio 21, 2013 a 6:02 pm #

              Vedo che ormai parlare di comici è l’ultima delle cose. Evitiamo litigi…facciamo le persone serie. Non prendo posizioni e godiamoci l’universo comico.

  8. Anonimo gennaio 18, 2013 a 12:22 pm #

    Prendiamo atto della sentenza emessa da codesta Corte e, cogliendone ante litteram l’innovazione in campo giuridico-professionale, presentiamo istanza alla Corte suddetta per il rilascio di Autorizzazione Civile di Compensazione, secondo i metodi esplicitati nei capoversi seguenti:

    1) conteggio esatto delle battute non originali utilizzate dal Sig. Luttazzi durante spettacoli, programmi tv e qualsiasi altra forma espressiva

    2) conteggio esatto delle batture non originali e/o delle situazioni di palese plagio delle quali si fossero ritenuti rei gli artisti summenzionati
    (Nota a 2): per plagio si intende l’appropriazione, tramite copia totale o parziale, della paternità di un’opera dell’ingegno altrui. Non è possibile considerare plagio l’addivenire a medesime conclusioni in diverse modalità così come l’affrontare simultaneamente temi generali o ispirazioni nonostante ciò ingeneri comprensibile emotività in alcuni artisti, i quali confondono i concetti di ‘intuizione’ e ‘diritto di prelazione’)

    3) effettuati i relativi conteggi, rilascio di Autorizzazione Civile di Compensazione a tutti gli artisti summenzionati, atta a garantire la loro impunità sino al raggiungimento della soglia di introito e/o di celebrità e/o entrambe raggiunte dal Sig. Luttazzi durante la sua carriera.

    Se, viceversa, fosse parere di questa Corte voler comunque reintegrare il Sig. Luttazzi ed escludere dalle civili esibizioni gli artisti summenzionati, siamo a farci promotori per l’istituzione di un Albo Neuronale Professionale di Battute, Motti e Situazioni.
    Detto Albo, come questa Corte saprà, è collegato tramite rete neurale ad un chip impiantato nella corteccia cerebrale di ogni singolo artista ne faccia richiesta. Non appena il pensiero o la battuta o la situazione viene formulata, essa diventa proprietà assoluta e totale dell’artista in questione. Se, al contrario, questa è già stata detta, vista o pensata, il chip provvederà a cancellare in automatico la porzione di corteccia cerebrale rea di aver formulato il pensiero. In questo modo, si potrà infine avere solo un singolo artista che parlerà di questioni coniugali o di frutta e verdura o di escrementi.

    Se nemmeno l’istituzione dell’Albo riscontrasse il favore di questa Corte, si invita rispettosamente la Corte stessa ad illustrare modalità e maniere per evitare plagio e/o ispirazioni truffaldine. Restiamo pertanto in attesa della delibera della Corte, in modo da poter applicare quanto delibererà in materia, onde avere un unico e finalmente incontrovertibile metro di giudizio.

    • ananasblog gennaio 18, 2013 a 1:50 pm #

      Codesta corte, scrivendo da IPad mini, è costretta a essere concisa. Stop. Esulando il reato di plagio dall’attuale normativa, mancando legislazione, stop, si suggerisce momentaneamente di risolvere la cosa a livello personale, tramite gesti eclatanti che rimedino ai danni commessi. Se Luttazzi riconoscesse di aver avuto un aiutino esterno nei suoi ingenti guadagni, potrebbe destinare una parte di essi a qualche iniziativa benefica, stop, sottintendendo che il gesto in qualche modo gli restituisse l’onore. L’A

      • Anonimo gennaio 18, 2013 a 4:00 pm #

        Prendendo atto dell’ultima comunicazione della Corte, chiediamo rispettosamente alla medesima di voler rendere immediatamente disponibili le risorse destinate alla formazione professionale di giudici, avvocati e corpo giuridico.
        Temiamo, infatti, che norme e procedure abbiano subito (nei mesi scorsi) variazioni a noi purtroppo non note.
        Notiamo, infatti, che viene dalla rispettabile Corte definito ‘aiutino esterno’ il sistematico e organizzato lavoro di ‘traslazione’ operato dal Sig. Luttazzi (e testimoniato da paragoni riscontrabili sul World Wide Web) e viceversa è chiamato ‘plagio’ l’inserimento di una o due battute o il parlare del medesimo argomento.
        Ci rendiamo da subito disponibili al frequentare i richiesti corsi di formazione al fine di stabilire una lingua comune con la quale comunicare su questo strumento di comunicazione.

  9. Gg gennaio 17, 2013 a 1:53 pm #

    Hai dimenticato un caso eclatante…quello di quel comico che copia paro paro il pezzo di Elvis di Andy kaufman…

    • Mauro Kelevra gennaio 17, 2013 a 3:30 pm #

      Qui sono completamente d’accordo…

  10. Anonimo gennaio 17, 2013 a 1:37 pm #

    (Da Faceebook/Parole Daridere 9 febbraio 2012).
    I comici copiano. La realtà, per stravolgerla all’insegna della risata? No, no, copiano proprio, o meglio si ispirano. Anche Totò, ai suoi esordi cinematografici, copiava Ridolini. Oggi copiano, o hanno copiato, Crozza, Luttazzi, Benigni. Loro o i loro autori, che vanno a vedere gli spettacoli di cabaret nei localini e quando c’è qualcosa di buono se lo appuntano golosamente. Quanti frequentano i laboratori di cabaret, specialmente quelli collegati a trasmissioni televisive, si saranno già resi conto di come sia alquanto probabile che le loro migliori battute, o addirittura intere situazioni, vengano riciclate spassionatamente e divulgate attraverso personaggi già affermati e quindi più “spendibili”. Ormai è una prassi, e dopo l’avvento di internet è praticamente impossibile trattenersi. Ma non c’è la Siae? Ecco, appunto. Non c’è la Siae. Insomma: chi è senza battute scagli la prima pietra! (Anche questa però devo averla già sentita da qualche parte…)

    • Paolo Turra giugno 3, 2016 a 2:48 pm #

      Piano, piano. Non risulta affatto che Crozza Luttazzi Benigni o i loro autori vadano a vedere spettacoli nei localini e si appuntino golosamente le cose. Attenersi ai fatti.

  11. Antonio gennaio 17, 2013 a 12:35 pm #

    Sentenza emessa DA? In base al potere conferitogli DA?

    • ananasblog gennaio 17, 2013 a 12:38 pm #

      Dal fatto che non esiste il concetto di plagio qua in questo ambiente. L’A

      • Antonio gennaio 17, 2013 a 3:04 pm #

        E quindi una volta chiarito che in TANTI copiano (non tutti) moratoria per tutti?? O solo per Luttazzi? Mi sfugge qualcosa…

        • ananasblog gennaio 17, 2013 a 3:18 pm #

          Per il momento liberi tutti in attesa che arrivi almeno un codice di comportamento condiviso. L’A

  12. Arrant knaves gennaio 17, 2013 a 2:03 am #

    Considerando che nella sentenza si fa di tutta l’erba un fascio, diventa veramente difficile accettarla e basta. Comunque ormai Luttazzi è bruciato lo stesso, mentre la storia ci dirà chi aveva ragione tra tutti i caso sopra citati.

  13. Anonimo gennaio 17, 2013 a 2:02 am #

    Bell’articolo 😀

  14. rael gennaio 16, 2013 a 11:20 pm #

    Luttazzi è il numero 1…non c’è da discutere.

  15. Claudio Masiero gennaio 16, 2013 a 8:32 pm #

    Sai quando penso a Luttazzi … rivaluto Berlusconi.

    • Anonimo gennaio 18, 2013 a 4:02 pm #

      QUESTA è una grande battuta! I miei complimenti!

  16. Claudio Masiero gennaio 16, 2013 a 7:47 pm #

    Se ridà indietro i soldi che ha fatto con le battute degli altri o pagando i diritti d’autore … perchè no !?

    • ananasblog gennaio 16, 2013 a 8:09 pm #

      Le sentenze non si commentano, si rispettano. L’A

      • Claudio Masiero gennaio 17, 2013 a 11:48 am #

        Scusa amministratore, ma potrò dissentire su questo argomento. A me Luttazzi sta sui cogelleoni e magari se mi conoscesse io starei sui suoi, vai a saperlo. Leggevo in un commento che il Daniele Luttazzi è ormai bruciato. Io non credo, penso che possa intraprendere una favolosa carriera politica nel PD L più L meno, non cambierebbe molto. 😉 Sempre con molto ironia e una badilata di verità.

        • rael gennaio 17, 2013 a 10:20 pm #

          non fai ridere, e non vali un’unghia di Daniele, detto con rispetto e simpatia.

          • Claudio Masiero gennaio 18, 2013 a 4:33 pm #

            @Rael … Sai quanto caxxo me ne frega!!!!

            • Claudio Masiero gennaio 18, 2013 a 4:35 pm #

              @Rael … quando vuoi condividere il palco..chiamami!

              • Claudio Masiero gennaio 18, 2013 a 5:16 pm #

                @Rael … purtroppo non si può piacere a tutti, ne sono consapevole di non far ridere..a volte.
                Che io non valga un’unghia di Daniele Luttazzi … guardala dal mio punto di vista. Considerando che, il tuo n°1, uno che ha sfruttato il lavoro altri in modo poco educato, io sono orgoglioso e felice di non essere una ben che minima parte di lui. non posso scrivere “Con simpatia e rispetto” in quanto non conosco nessun Rael.

                • rael gennaio 18, 2013 a 11:26 pm #

                  manco io conosco Claudio Masiero 🙂 Conosco Luttazzi, il più grande artista di VERA satira in Italia, che dal podio guarda Guzzanti alla sua destra.

                  • Anonimo gennaio 19, 2013 a 12:35 am #

                    Oh stellina mia… Tu ci credi veramente. Tenero 🙂

                  • Claudio Masiero gennaio 19, 2013 a 10:32 am #

                    Ora sicuramente hai la mia simpatia, ma non rispetto … quello che pensi.

Trackbacks/Pingbacks

  1. urge il ritorno immediato di Daniele Luttazzi!!! | - aprile 22, 2016

    […] Non facciamo nomi, non citiamo video, ognuno potrà scoprirlo da solo, ma si tratta, con un’evidenza che non può essere negata, di una “similitudine” uguale o peggiore di quelle per cui Daniele Luttazzi è stato crocefisso in passato. Curioso che ciò sia avvenuto proprio in quella LA7 che chiuse in anticipo il suo Decameron (i simboli, a volte). Ananas Blog aveva già assolto Daniele Luttazzi da ogni accusa di plagio (leggi qui). […]

  2. svelato il complotto ai danni di Daniele Luttazzi | - novembre 3, 2014

    […] Blog vi ha dedicato  il post: “Daniele Luttazzi assolto da ogni accusa di plagio” (Leggi qui). Quel post potrebbe essere aggiornato con altri casi di copie, plagi, mancanza di originalità, […]

  3. Daniele Luttazzi is back! | - febbraio 22, 2013

    […] da Il Fatto Quotidiano.  Leggi articolo e intervista riportata da Dagospia. Invece leggi qui i motivi per cui Luttazzi dovrebbe tornare anche il televisione. Bene, bene, […]

  4. Zelig e il furto delle idee (video di Antonio Covatta) « - gennaio 22, 2013

    […] In un post precedente si è fatto notare come il plagio comico in Italia sia inesistente (leggi articolo), ma questo sembra un caso diverso, non di plagio, ma di mancanza di conoscenza, rispetto, […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: