Intervista a Davide Tafuni (Dado Martino)

20 Feb

ImmagineDavide Tafuni, in arte Dado Martino, è un personaggio eclettico e interessante da conoscere. Ha iniziato come clown in un circo, dove è stato per ben 11 anni, poi si è “inventato” diverse attività anche di un certo successo. Attualmente è in tournèe con lo spettacolo “Nel paese dei baiocchi”, che riesce ad avere l’agenda piena, nonostante la crisi. In questo contesto è da segnalare un’iniziativa interessante: Davide devolverà l’incasso della serata (al netto delle spese) a qualcuno del pubblico che, rischia così di pagare un biglietto e di vincere poi qualche centinaio di euro (vedi sito dadomartino.it).

Probabilmente realizzeremo assieme dei tutorial da mettere su YouTube, dedicati all’arte di vivere in tempi burrascosi. Ecco comunque una lunga intervista registrata via Skype, ovviamente imperdibile.

Altre video interviste: Filippo Giardina Arnaldo Mangini.

R. Gavelli – Ananas Blog (l’unico servizio pubblico cabarettistico)

Annunci

21 Risposte to “Intervista a Davide Tafuni (Dado Martino)”

  1. luigi febbraio 21, 2013 a 8:17 am #

    anche io ho visto lo spettacolo di D.Tafuni ……………2 volte e queto è il MIO PARERE:
    ommammamia che orroreeeeeee!!!!!!!
    mi è capitato anche di vederlo in coppia con un suo amico e……………………………oddiomioooooooooooo mai visto niente di peggio in vita miaaaaaaaa
    una cosa INGUARDABILE….
    non ho parole…
    nel peggior villaggio turistico di sharm si vede di meglio.
    Questa è lamia opinione e di tutte lepersone che erano con me.

    • ananasblog febbraio 21, 2013 a 9:48 am #

      gruppo vacanze lab Firenze? 😉

      • Lauro febbraio 21, 2013 a 10:41 am #

        Cioè, cosa vuol dire? Se invece di dice che è uno spettacolo bellissimo si è esenti da illazioncelle?

        • ananasblog febbraio 21, 2013 a 11:08 am #

          Scusami, ma la storia di Firenze Lab mi è rimasta qui sul gozzo, posso anche immaginare che un certo rancore nasca da quel contesto, no? Tafuni non ha mai fatto polemiche ufficiali, ma secondo me certe storie sono tristi e andrebbero raccontate. Un pazzoide qua sotto lo accusa di aver fatto fallire il teatro Puccini di Firenze o qualche delirio simile, mentre a quanto pare organizzare Zelig Lab è stata spesso una spremuta di sangue (ma per gli organizzatori). L’A

          • roby79 febbraio 23, 2013 a 12:29 am #

            mi sto godendo tutti questi bei commenti.. ma io dico.. ma non vi vergognate? fra tutti qui dentro ci sarà una media di 40-50 anni, e mi sembra di essere in un blog di ragazzini di 12 anni.. Tu prendi in giro me e io faccio ripicca a te!! 😛 ma per favore!
            anche io voglio esprimere il mio parere!
            A MIO PARERE, tutta questa gente è soltanto invidiosa, per il semplice fatto che DAVIDE TAFUNI ha un intervista di 14 MINUTI qui sopra. non ne vedo tante altre interviste fatte a COMICI. Questo DAVIDE TAFUNI adesso è in giro PER TUTTA ITALIA con il SUO spettacolo. Lo sto seguendo da poco, perché ne ho fatta conoscenza proprio allo spettacolo che sono andata a vedere a soliera di modena, ma mi sono documentata. lo trovo un buon comico, non cabarettista.. il cabaret è ben altro! e credo che per l’aria che si respira qui dentro,fra questi commentatori, di comici o esperti di comicità nonne vedo l’ombra! buona vita!!

            • Anonimo febbraio 23, 2013 a 10:50 am #

              “A MIO PARERE, tutta questa gente è soltanto invidiosa, per il semplice fatto che DAVIDE TAFUNI ha un intervista di 14 MINUTI qui sopra.”
              Spero che tu stia scherzando, invidia per una videointervista su ananasblog? Riderei da matti se non pensassi ai seri problemi che una visione distorta della realtà come quella che affligge l’autore della riflessione qui sopra può creare nella vita di tutti i giorni e nelle relazioni minime necessarie per gestirla con un minimo di serenità

              • ananasblog febbraio 23, 2013 a 12:40 pm #

                E che siamo, pizza e fichi? Guarda che Ananas Blog è monitorata dal mondo intero, ciò la ggente che fa la fila fuori 😉 L’A

    • Kelevra febbraio 21, 2013 a 11:54 am #

      Quindi cos’è? Sei andato la seconda volta per essere sicuro fosse brutto?

      • luigi febbraio 22, 2013 a 4:59 pm #

        No veramente la seconda volta era un provino ( dove logicamente non lo hanno preso) 🙂

        • ananasblog febbraio 22, 2013 a 5:14 pm #

          come mai danno da organizzare uno zelig lab a persone così orrende? (poi ripeto, secondo me ruoti attorno a Firenze, Toscana ecc, visto che sei così informato) L’A

          • luigi febbraio 22, 2013 a 5:37 pm #

            Persone orrende?? lo stai dicendo te! Io ( leggi bene) ho detto che personalmente NON lo conosco e quindi NON lo giudico. Artisticamente l ho visto due volte e , a mio parere, fa davvero cacare. Io non credo di aver mai visto un comico cosi’ scarso. Questa pero’ è una MIA opinione…se a voi piace ok lo accetto.
            ps: si sono Toscano e posso garantirti che i Toscani colleghi (praticamente tutti) non lo sopportano..ma RIPETO io lo sto solo giudicando dal punto di vista artistico.( parere mio)

            • ananasblog febbraio 22, 2013 a 5:51 pm #

              Ecco, t’ho beccato, sei toscano.
              Tafuni ammette nel video che come comico deve ancora imparare, quindi le tue bordate sono abbastanza fuori luogo.
              Uno che organizza che è odiato dai colleghi della zona? ma va? non succede mai in Italia ;).
              Trovo i tuoi interventi abbastanza a gamba tesa e l’anonimato non ti rende ragione, visto che stiamo parlando di qualcuno che ci ha messo la faccia in 14 minuti di video.
              L’A

              • luigi febbraio 22, 2013 a 6:02 pm #

                caro amministratore io seguo il suo Blog perchè qui si è sempre parlato liberamente. Io NON sono entrato a gamba tesa su la persona che NON conosco e quindi NON giudico e ho solo commentato le 2 esibizioni che ho visto. Ribadisco che , a mio avviso, erano davvero IMBARAZZANTI. Questa è la mia opinione. Possiamo ancora parlare liberamente su questo blog? se da fastidio dimmelo pure e non commentero’ più.

                • ananasblog febbraio 22, 2013 a 6:26 pm #

                  Può dire quello che vuole, ma lei è elusivo, da come parla sembra una zuffa tra addetti ai lavori. Chi mi garantisce che anche lei non abbia degli spettacoli in giro? Denigrando Tafuni si avvantaggerebbe lei, no? L’A

                  • luigi febbraio 22, 2013 a 6:31 pm #

                    1- spero di non arrivare mai a tanto
                    2- NON denigro nessuno la smetta di mettere parole in bocca che NESSUNO ha detto…io ho espresso il mio PERSONALE giudizio su 2 esibizioni che , torno a ripetere a mio avviso , ho trovato imbarazzanti

          • ananasblog febbraio 23, 2013 a 10:01 am #

            La versione Tafuni non esiste perché non l’ha mai espressa ufficialmente. Del lab fiorentino il blog si è occupato molto prima di conoscere il Tafuni, nell’ottobre del 2010 (Ananas aperto da meno di 5 mesi)
            https://ananasblog.wordpress.com/2010/10/15/firenze-laboratorio-triste-il-solito-andazzo-zelig/
            L’articolo si basava sul racconto di uno presente tra il pubblico. Soprattutto sollevava un tema: l’organizzatore non poteva non andare in perdita. Citavamo Cowsheep che era un’azienda di Tafuni. Citavamo Mald’estro che poi uno spettacolo live forte lo è diventato davvero. Cito:

            “L’ORGANIZZATORE PAGA SEMPRE
            I costi delle 14 serate previste di laboratorio sono coperti dallo sponsor cowsheep (marca d’abbigliamento) che fungerebbe anche da organizzatore.
            Okay, Bananas ha trovato uno che “ci crede”, che ha portato il laboratorio in una cornice splendida. Ma l’organizzatore lo sa che sta investendo su un “format ribollito”, con comici che a Zelig dovrebbero conoscere a memoria, portati per l’ennesimo anno a lavorare gratis?
            Difficile calcolare i costi. L’affitto di un teatro importante come il Puccini dovrebbe costare diverse migliaia di euro a serata, a cui si aggiungono i costi di promozione e l’affitto del marchio Zelig.
            Sull’altro piatto della bilancia gli incassi dei biglietti che, a rigor di logica, a meno che il teatro non riesca a fare il tutto esaurito (speriamo), copriranno appena una minima parte delle spese.
            Okay che paga lo sponsor, ma Bananas alla fine scarica, su qualcuno che non conosce il prodotto, un bel bid… pardon, scusate, un onere minimo di qualche decina di migliaia di euro (se va tutto bene) e un onere massimo (se va tutto male) che potrebbe toccare cifre importanti.

            Non so che storie circolino tra i comici, ma se questi si sono bevuti l’avventura del Viper Theater:

            “L’anno scorso è andata male. La location era il Viper Theater, un luogo in cui passano gruppi rock (tipo i Black Rebel Motorcycle Club) e convincere la gente a passare da “Marilyn Manson” alle “battute” non è facile.
            Risultato: pochissimo pubblico, serate addirittura in cui il numero dei comici era triplo rispetto agli spettatori paganti e programmazione terminata in anticipo di 3 date.”

            Appunto, se hanno vissuto quell’esperienza lì dovrebbero capire che il pacchetto Bananas è a fortissimo rischio di perdite per l’organizzatore, che se scaricano le colpe su di lui sono dei grossi ipocriti. L’A

  2. roby79 febbraio 20, 2013 a 5:06 pm #

    Io sono stata a vedere questo spettacolo a Soliera di Modena. Lo spettacolo mi è piaciuto tantissimo! ne sono venuta a conoscenza grazie ad un articolo su di un giornale locale. e sono andata a vederlo la sera stessa.
    Per essere, come dice nell’intervista, un comico alle prime armi e poco conosciuto a mio parere Dado Martino è stato molto ma molto bravo! è stato gentilissimo con il pubblico, lo ha reso molto partecipe, infatti non hanno smesso mai di ridere anche nei momenti seri. uno spettacolo a mio dire che fa guardare benissimo e soprattutto ascoltare e riflettere. l’unica nota stonata è stato l’intervento di un signore con uno stile un po’ texano(credevo fosse uno dello staff dello spettacolo stesso) che quanto pare ha voluto prendere parola per forza, non si capiva cosa stesse dicendo e di cosa stesse parlando. non si capiva se fosse serio o volesse far ridere anche lui(intento assolutamente mal riuscito!). Ma il “padrone” per quella sera del palcoscenico,Dado, ha tenuto botta e ci ha scherzato su, facendolo passare in secondissimo piano e continuando a scaldare gli animi della serata. Poca gente, ma spettacolo di alta qualità. quindi non vedo il motivo di questo accanimento. se capiterà di nuovo nelle mie zone non mancherò di certo, anche perché la nuova iniziativa mi sembra una cosa MOLTO buona che in molto dovrebbero prendere di esempio. Saluti e in bocca al lupo al Signor Dado!!!!

    • labrador febbraio 21, 2013 a 2:11 am #

      Ero presente allo spettacolo a Rio Saliceto, e mi è piaciuto molto come ha impostato lo spettacolo Dado Martino, davvero molto divertente, anche se forse un pò rallentato dai balletti che si alternavano alle parti recitate. Comunque Dado ha dato l’impressione di saper stare bene sul palco, avendo sempre in mano la situazione. Ho avuto modo di conoscere Dado di persona e l’ho trovato molto simpatico e alla mano. La sua nuova iniziativa mi ha colpito molto positivamente perchè non è cosa frequente che si veda in teatro un così grande interesse per le problematiche sociali vista l’attuale situazione del nostro paese, e non si può accusare una persona in modo così pesante senza conoscere le motivazioni che l’hanno spinto a prendere questa lodevole iniziativa, certe volte il gusto per la polemica ad ogni costo diventa anche piuttosto sgradevole. Ancora complimenti a Dado Martino.

  3. OLIVARI LAMBERTO in arte EHI | MEANDRO DE LA MENTE febbraio 20, 2013 a 3:33 pm #

    NON C’E’ CHE DIRE, DISCORSO COMICO FINO IN FONDO E TUTTO DA DIMOSTRARE; AVER SEGUITO DADO PURE DAL PALCO PARTECIPANDO ALLO SPETTACOLO MI SONO FATTO L’IDEA DI TEATRI SI COMUNALI MA DI UNO SPETTACOLO POCO PARTECIPATO COSI’ DA CREDERE PIU’ I RIMBORSI DEI PROFITTI ANCHE DA SALVADANAIO….

    • Gabriele C. febbraio 21, 2013 a 1:32 am #

      L’Italia e il mondo sono fatti da queste persone e da altre, come quelli che commentano post, dando del “millantatore” senza nemmeno firmarsi. Ho seguito l’intervista e ho capito bene che Dado non millantava di essere stato partner di Migone, ma bensì parlava di un suo partner, con il quale faceva coppia nei suoi esordi, di Migone ha detto soltanto che era nel suo spettacolo. Ho conosciuto Dado personalmente anche se non lo vedo da alcuni mesi, e posso garantire che è una persona umile e sensibile. Non un millantatore. Una persona scomoda perchè non ha peli sulla lingua e una persona molto invidiata per i suoi innumerevoli successi. Non voglio star qui a fare propaganda nei suoi confronti, ma so per certo che ogni sua idea è sempre risultata un successo. E’ un bravissimo artista ma come ogni artista ha anche molti difetti. Una cosa che dovrei rimproverare a Dado, o Davide come lo conosco io, è la precisione. Non è affatto una persona precisa, anzi al contrario, nella sua testa e nel suo mondo c’è solo lui. Per esperienza personale, avendolo conosciuto, posso dire che Dado è una bravissima persona, con dei principi, ma non vorrei mai lavorare con lui, perchè so che mi farebbe impazzire.

      • luigi febbraio 22, 2013 a 4:57 pm #

        scomoda?? ahahahahahhahahahahahahahahahahahahahahahahahahahhahahahahahahahahahahahahahah ma scomoda a chi?????

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: