Archivio | marzo, 2013

Prossimamente… *

30 Mar

6

*logo provvisorio

Ananas Blog

Impresentabili…

29 Mar

Il Giornale

E’ carino vedere sulla home page de Il Gionale.it (quotidiano filo berlusconiano per eccellenza, visto con orrore e disgusto da sinistra) la foto di Teresa Mannino e Mr Forest nel promo di Zelig Circus. Facendo click lì sopra si arriva direttamente al sito di Area Zelig. Non deve stupire che il giornale più Berlusconiano si leghi alla trasmissione più filo berlusconiana della tv italiana (macchina perfetta di soppressione della satira tv). Tutto torna, no? 😉  

Ananas Blog (l’unico servizio pubblico cabarettistico)

Questa sera Made in Sud…

28 Mar

Colorado Made in Sud

Questa sera Made in Sud non andrà in onda, verrà spostata a lunedì 1 aprile alle 23,15. Quindi, evento rarissimo, si sovrapporrà alla madre di tutti gli scalettoni: Zelig Circus, che quella sera sarà all’ultima puntata. L’incrocio magico avverrà per circa una trentina di minuti. Cosa succederà? Incrociare i flussi potrebbe essere pericoloso, come insegna il film Ghostbusters? (Vedi video in fondo).

Comunque sarà un seratone di più di 4 ore fatto di personaggini, entrate a schiaffo, tormentoni, battute offensive tra conduttori, qualche monologo sulle donne che rompono le scatole, eccetera eccetera. Poi, per non negarci nulla, il 16 aprile torna lo scalettone di Colorado. Ne danno notizia Enzo e Sal sulla loro pagina Facebook, appena sotto la notizia di Made in Sud (vedi foto sopra): è un bellissimo esempio di Melassa Comedy, in cui tutti arrivano direttamente da Made in Sud e direttamente da Colorado e direttamente da Zelig.

Ananas Blog (l’unico servizio pubblico cabarettistico)

notizia di riserva: il libro de IPantellas

28 Mar

Oggi doveva essere pubblicata l’intervista a Emiliano Buttaroni dei Gemelli Diversi (anime di Mald’estro Cabaret e finalisti a Italia’s Got Talent) che è saltata per motivi tecnici. Qual è la notizia di riserva?… dunque… ecco! E’ in uscita il libro de iPantellas, comici rock, giovani star di YouTube, da Varese. Titolo “Crazy School”, editore: Mondadori. Contiene poster.

Dopo Willwoosh, Clio make Up, Daniele doesn’t matter, sembra confermata la corsa al libro degli youtuber, come una volta succedeva ai comici… (un volta appunto).

Ananas Blog

Zelig Circus, la puntata del 25 marzo 2013

25 Mar

Foto2175Mentre i titoli di coda sono ancora caldi, ecco i contenuti della nona puntata (la penultima) di Zelig Circus: Demasiado Corazon come sempre, Mannino + Forest, poi Rocco Ciarmoli il gigolò a schiaffo (io sono come un trolley, maneggevole, leggero e potete tenermi per il manico); Simone Barbato il mimo di Ovada (cominciamo coi personaggini e tanto ritmo, direbbe Gino Vignali NDR) che ottiene il bis dove fa il giradischi; Giuseppe Giacobazzi accolto da una standing ovation che dice una poesia o povesia alla romagnola (tornando alle origini di poeta vinificatore) la mente vaga al Costipanzo Show; Shine il barista tormentone di Gianni Cinelli (serata frizzantina!) chissà se adesso i giovani sbattono il mignolo come fa lui.

Speed date con Marta Zoboli e Gianluca De Angelis (“A casa mia ho un boa” “Costrictor?” “No, è venuto di sua spontanea volontà”) a un certo punto parte l’interrogazione con domanda/battuta (bisognerebbe scrivere un trattato su come si battutizza un pezzo televisivo considerato altrimenti debole: alla fine si mette l’interrogazione o il quiz della patente); Teresa Mannino più acida del solito verso Mr Forest. Intanto su La7 va in onda la clamorosa intervista di Formigli a Grasso. Ma torniamo nel mondo dei Continua a leggere

L’associazione di categoria…

23 Mar

 

a quando un Mandela comedian?

a quando un Mandela comedian?

Quella del comico è l’unica professione che non abbia un’associazione di categoria, l’unica da cui non parta neanche una minima rivendicazione o proposta. C’è il paradosso di uno stand up comedian (Grillo) uomo più influente d’Italia e poi il vuoto. Lo stand up comedian, almeno, ha dalla sua la forza della parola, il comico italiano è ingabbiato nello sketch televisivo che, di per sé, rende poco credibile chi lo pratica.

La necessità di un “sindacato” viene tirata fuori  spesso, ma poi ogni iniziativa si arena. “Come la vedi la nascita di un’associazione di categoria?” è la domanda che butto lì ogni tanto. “Bisognerebbe far lavorare solo i professionisti” è la risposta più frequente. Lo stato d’animo è comprensibile: il comico esperto vede male l’invasione di quelli senza uno spettacolo che hanno solo i 5 minuti televisivi; dei dopolavoristi.

Eppure questo punto di vista è sbagliato perché Continua a leggere

Made in Sud del 21 marzo 2013

22 Mar

Fischetti Made in SudLa puntata di Made in Sud del 21.03.2013 ha totalizzato 663.000 spettatori e un buon 10,72% di share. Vediamo i contenuti: questa volta aprono Tony Figo e Alessandro Bolide (col tormentone ‘e cosscie). Sigla. Gigi e Ross, battuta calembour sui grillini e sull’ora legale (Mariano Bruno a certo certo + De Honestis); gli Arteteca con Ruzzle; la mosca di Gino Fastidio (ritmo ritmo, funziona sempre) Larsen Marco della Noce; professor Enzo Fischetti; Fatima Trotta offesa come al solito. Le suddine in look anni ’80: vestite da rondini con mutandine bianche a livello “Monte di Venere” (sfruttando il chiaro scuro si vede la patata! NDR).

Alessandro Bolide schifa pure lui la Trotta. Entra Giustiniani San Gennaro (come al solito);  Elisabetta Gregoraci in abito scuro sberluccicante; imitazione al telefono di Briatore (con una curiosa “esse” parmigiana) Bolide col tormentone ‘e cosscie; Duo x Duo strip cabaret; Michale Bublè Cicchella + traduttore De Honestis (è lui che fa Briatore?); Mariano Bruno a certo certo; poesia alla Flavio Oreglio su Fatima da parte di  Continua a leggere

Alcune considerazioni sui plagi

20 Mar

 

non 2 russi nella stessa trasmissione!

non 2 russi nella stessa trasmissione!

Il tema dei plagi è molto sentito, ma lo è altrettanto quello delle similitudini.  Su questo blog è stato lanciato un sondaggio(vedi sondaggio) sul caso di chi porta in tv qualcosa di simile a ciò che fa un collega, quindi un’azione che sarebbe perfettamente legittima. Non ci sono stati molti “click”, poco più di una trentina (si può votare ancora), ma la maggioranza ritiene l’azione comunque “profondamente scorretta”: 14 voti, 41% oppure meritevole di essere regolata a livello legislativo: 1o voti, 29%.  

Ananas Blog si è sempre occupata di presunti plagi o similitudini che nascono all’interno dello stesso ambiente. Per esempio Marco Capretti non si è lamentato perché qualcuno a Colorado faceva la parodia di yahoo Answer, ma perché lui, appena prima, aveva portato la parodia di Yahoo Answer ai provini di Colorado, di fronte agli autori e al cast. Detto questo ci sono dei motivi che rendono “scottanti” le similitudini:

GLI SCALETTONI, LA PERSONAGGITE, IL MARKETING TELEVISIVO – Negli ultimi 10 anni la comicità televisiva è stata regolata secondo regole Continua a leggere

… e se fosse Zelig a trainarci fuori dagli anni ’80?

19 Mar

tini_cansino_ieriLa comicità italiana non è mai uscita dagli anni ’80, da quel mix di personaggi  + tormentoni + ritmo+ figa che Antonio Ricci, con Drive In, modellò sull’immaginario erotico commerciale di Silvio Berlusconi. Antonio Ricci è ancora lì e quel modello di comicità anni ’80 domina ancora. Zelig afflitto da “personaggite” acuta con qualche monologo ogni tanto, Colorado uguale ma con + figa rispetto a Zelig (per un certo periodo è stata addirittura un covo di “Olgettine”).

Purtroppo Made in Sud (che il blog segue con interesse) si è adeguata al modello Drive In ed infestata da una “personaggite” allo stato puro, in cui i monologhi sembrano addirittura banditi (ma c’è un nutrito gruppo di “suddine” e la conduttrice figa – Gregoraci – appartenente alla cultura pop vip trash più di quanto lo fosse Carmen Russo all’epoca, e il ruolo di zimbello passato addirittura da Margherita Fumero a una donna bella (ma non corrispondente all’immaginario berlusconiano) come Fatima Trotta.  

Il modello si adeguava alle necessità Mediaset: A) ottimizzare al massimo gli ascolti con lo “scalettone” e la formula varietà; B) imbrigliare qualsiasi forma Continua a leggere

Zelig Circus: la puntata del 18 marzo 2013

19 Mar

foto2171La puntata 8 di Zelig Circus 2013 ha totalizzato 4.076.000 telespettatori con uno share del 15,3%. Vediamo cosa è successo: Demasiado Corazon con la sorpresa Claudio Bisio che balla con Kasia Smutniak (in promozione col film Benvenuto Presidente!, ma anche per testare il ritorno del pelatone e magari vedere se la “stangona straniera” funziona). Gag del bacio tra Bisio e Forest. Poi Bisio intervistato dai Boiler. Poi ciak sbagliati del film. Poi di nuovo I Boiler. Bisio lancia Kalabrugovic e gli fa da spalla (è una specie di commissariamento e anche il tentativo evidente di rianimare gli ascolti… che darà qualche risultato).

Di nuovo tutti sul palco, clip del film (siamo a più di 20 minuti di “promozione”); saluto al regista Riccardo Milani,  riparte la gag del bacio tramite chewing gum (che viene passato a tutti) come rito d’iniziazione per Kasia (si immagina Michele Mozzati che durante le prove le si avvicina con fare dinoccolato e col baffo ridente, paterno ma gaudente, con consigli su come si sta sul palco e aneddoti divertenti sulla Hunziker NDR); Pubblicità; I Senso D’oppio interazione con la Mannino; Bisio se ne va, ma Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: