il sorpasso?

3 Mar

tumblr_lm05yhcHdE1qk53uto1_500E se una trasmissione (Crozza nel paese delle meraviglie) con un solo comico, in diretta, scritta sull’attualità e la satira politica, con 6 – 7 autori, si accingesse a sorpassare in numeri una “macchina da guerra da varietà” (registrata, con 50 – 60 comici, fatta esclusivamente con criteri commerciali di audience, con 17 autori) come Zelig Circus?

L’ultima puntata Zelig (del 18 febbraio 2013) complice la concorrenza spietata della fiction su Modugno, ha totalizzato appena 3.665.000 telespettatori. L’ultima di Crozza 3.271.000 telespettattori. Ma se contiamo le visualizzazioni online delle puntate intere vediamo che per il Circus sono state: (vedi su Mediaset Video) la miseria di 18.502, mentre per Il paese delle meraviglie: 258.421, destinate a crescere ancora (vedi canale La7 intrattenimento). Totale: 3.683.502 contro 3.529.421.

Pur essendo calcoli empirici, c’è un altro fattore: la straordinaria viralità di ogni video tratto dalla trasmissione di Crozza (solo uno su Briatore passa i 650.000 contatti), paragonato alla assoluta e indistinta non viralità di ciò che va in onda su Zelig, si può dire che il sorpasso è già avvenuto. Per non parlare di Colorado surclassata.

Per Zelig, che ha abbandonato consapevolmente (scientemente) la satira e ha rinunciato a ogni contatto con l’attualità per imboscarsi in una “personaggite fine a se stessa” senza fine, dovrebbe essere fonte di riflessione.

Ananas Blog (l’unico servizio pubblico cabarettistico)

Annunci

4 Risposte to “il sorpasso?”

  1. Mauro marzo 3, 2013 a 5:29 pm #

    senza voler fare il primo della classe, che non sono, ma la m***a è m***a.
    Zelig fa abbastanza schifo, Colorado manco da menzionare.

    Mancano le idee, manca la scena, manca tutto.
    Visto da fuori, il cabaret italiano è morto e questo grazie a Gino e Michele, Giancarlo Bozzo e tutta la corte attorno: sono meglio gli spot dello sturalavandini che inframezzano le serate.

    E ho detto tutto ….

  2. Anonimo marzo 3, 2013 a 12:42 pm #

    Bè, l’unico commento possibile è che il dato non è omogeneo.
    E questo a causa della diversità di piattaforma: come sappiamo, i contenuti Mediaset sono visibili (tranne infrazioni) esclusivamente su Mediaset Video. E questa piattaforma non ha certamente il seguito universale YT.
    Azzardare paragoni è quindi difficile e non rispecchia l’oggettiva realtà.
    Oltre a ciò, occorre sottolineare che il grande e meritatissimo successo di Crozza è dovuto (in parte) alla situazione politica del Paese, cosa che spinge anche utenti prima disinteressati a certi argomenti a seguire la satira di Crozza (stessa pulsione che probabilmente ha determinato la vittoria di Grillo alle politiche).
    In conclusione, W Crozza ma l’analisi dati deve essere rettificata e limitarsi ad Auditel che (con mille pecche) è l’unico metro di paragone in questo caso.
    Sarebbe sicuramente un bene avere rilevazioni Nielsen + MySky + Audiweb incrociate ma allo stato attuale siamo ancora in alto mare.

    • ananasblog marzo 3, 2013 a 12:46 pm #

      qua è tutto sbagliato, io guardo spesso le trasmissioni Rai sull’Ipad grazie alla App relativa (per fare un esempio). L’A

      • Anonimo marzo 3, 2013 a 5:12 pm #

        Infatti.
        I contenuti liquidi non sono misurabili, al momento, con efficacia.
        Quindi Auditel rimane l’unico strumento ‘per convenzione’ attendibile, in attesa di misuratori precisi (che non arriveranno mai data la tendenza centripeta dei nuovi media)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: