Made in Sud del 6 maggio 2013

7 Mag

 

siano tutti quanti made in Sud, siamo tutti quanti Made in Suuuud

siano tutti quanti made in Sud, siamo tutti quanti Made in Suuuud

Made in Sud del 06.05.2013 ha fatto 740.000 telespettatori e uno share dell’8,01%. Vediamo cosa è successo: aprono Gigi e Ross con considerazioni sulla parola “Sud”; sigla; Mariano Bruno a certo certo, che clamorosamente fa una battuta su “i panni sporchi si lavano in famiglia” proprio nel giorno in cui è morto Andreotti! (ovviamente la trasmissione non è in diretta); gli Arteteca col Ruzzle napoletano; Larsen – Marco della Noce; il Professor Fischetti con le variazioni della parola “Terra”; Fatima Trotta in gonna corta bianca e vestitino nero (un po’ di offese su di lei, che risponde “ma non è veroooooo”), quiz contro Gigi e Ross e San Gennaro – Giustiniani che questa volta offende loro. Esce Della Noce vestito da Sant’Ambrogio.

Elisabetta Gregoraci che profana il look di Marilyn Monroe in Quando la moglie è in vacanza (che tristezza, è come se Rai 1 mandasse in diretta il matrimonio di Valeria Marini… Ops, è successo davvero! esempio sbagliato…); Salvatore Gisonna postino; Francesco Cicchella – Bublè + Vincenzo De Honestis traduttore (The Pen is on the table, dove la table è Fatima); Fischetti scopre Twitter: bastagh; Pasquale Palma – Vivo d’Angelo pescivendolo; poesia offensiva di Gigi e Ross su Fatima, in stile Flavio Oreglio; maresciallo Tony Figo – Antonio d’Ursi (il coorpo di baaallo) + Gregoraci che torna Tonya Figa; I Ditelo Voi – Gomorroidi (tormentone: fai schifoooo); Marco Capretti parodia di Yahoo Answer.

Fischetti strusciato dalle 2 conduttrici che finge di essere schifato dalla Trotta; Ivan e Cristiano gli opposti al club privé; Mino Abbacuccio il timido (tormentone: saluta Diddì); Gigi e Ross chiedono a Fatima di fare la pubblicità del lievito: lievit’ e mezzo; Lello Musella grassie grassie; Marco e Chicco (Marco Colonna e Francesco Donato) che invece dei fonici fanno gli scherzi al telefono; balletto preceduto dal tip tap di Antonio d’Ursi; Gino Fastidio seghedé seghedé (sono una torta caduta per terra… la canzone s’intitola “Tiramisù”); Fatima Trotta con le apprezzatissime lezioni di danza del ventre; gli Arteteca patiti di Facebook (col profilo di cartone Enzo Bis. E perché te lo porti appresso? è accaunt!).

Alessandro Bolide prima e dopo; Max e Scossa col circo a domicilio; I Malincomici (pagati a Made in Sud con agevolazioni fiscali per favorire l’ingresso dei giovanissimi nel mondo del lavoro) che tornano a Harry Potter; Mariano Bruno fa il ragazzo delle periferie; Duo x Duo strip cabaret (mammà m’ha fatto ‘na chiavica); Matranga e Minafò gli aspiranti mafiosi; Elisabetta Grecoromanaci, gag con Musella presa pari pari da Della Santa – Menunni (Central Station); Nello Iorio col classico nonno moderno (orecchino: ricchione, donna che fuma: baldracca). Sigla. Arrivederci a lunedì prossimo.

Pezzo migliore della serata: lezioni di danza del ventre di Fatima Trotta + Marco e Chicco.

Puntata visibile sul sito Rai.Tv.

Ananas Blog (l’unco servizio pubblico cabarettistico)

Annunci

8 Risposte to “Made in Sud del 6 maggio 2013”

  1. Checco Smile maggio 28, 2013 a 1:56 am #

    L’ha ribloggato su HopeSocialEntertainmente ha commentato:
    Made in Sud – share del 6 maggio – continua la nostra analisi sul programma che esporta napoletanita’ nell’intera penisola. Da notare la particolare affezione degli utenti del sud, orgoglio!

  2. clicca-qui-per-ulteriori-informazioni maggio 9, 2013 a 10:09 pm #

    Posso solo dire con sollievo che ho trovato qualcuno che sa realmente di cosa sta parlando! Lei sicuramente sa come portare un problema alla luce e renderlo importante. Altre persone hanno bisogno di leggere questo e capire questo lato della storia.

  3. ALF maggio 9, 2013 a 9:10 am #

    Giovanni argomenta almeno..

  4. Giovanni maggio 7, 2013 a 10:48 am #

    caro amministratore dalla scelta dei pezzi migliori A TUO GIUDIZIO si vede ch e non capisci una mazza…penoso

    • ananasblog maggio 7, 2013 a 10:53 am #

      può darsi

    • Berto maggio 9, 2013 a 9:31 am #

      Rispondo a Giovanni, io penso che nella mediocrità della trasmissione, forse sono in 3 o 4 che si distinguono dalla massa del cast, tra questi proprio Marco e Chicco. Questo è solo il mio umile parere, vorrei anche ricordare che la trasmissione si chiama “made in sud” e non “made in Napoli”. Sono pugliese e sono felicissimo per Marco e Chicco e per quanto sono bravi, ma poco premiati. Poco spazio per loro.
      Roberto

      • ananasblog maggio 9, 2013 a 10:21 am #

        diciamo che è più un Made in Napoli. Marco e Chicco hanno fatto pure Zelig Off, no? Allora interroghiamoci sul senso del “ti faccio fare poche puntate e poi arrivederci”. L’A

        • Berto maggio 9, 2013 a 10:48 am #

          Sinceramente li seguo da quando hanno fatto Zelig Off, però poi hanno fatto anche Zelig Arcimboldi e poi li ho ribeccati a Central Station, penso che ne hanno fatte di cose e non pochissime puntate, anzi. Ma a made in sud probabilmente ci sono altri meccanismi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: