il film di Davide Tafuni (che punta direttamente all’oscar)

31 Mag
Davide Tafuni, il comico più odiato dai toscani...

Davide Tafuni, il comico più odiato dai toscani…

Il comico e imprenditore Davide Tafuni in arte Dado Martino (vedi intervista Skype in cui anticipava la cosa) sta lavorando a un interessante progetto cinematografico: un film low budget autofinanziato tramite varie forma di raccolta fondi. L’iniziativa sembra aver imboccato la rampa di lancio,  infatti le prime riprese sono previste per fine giugno e saranno effettuate in parte in Italia e in parte a New York su un periodo di 10 mesi (vedi sito ufficiale).

Il titolo del film è I Wanna Be the Testimonial (guarda trailer del progetto). I fondi vengono raccolti in vari modi. Le spese di produzione saranno coperte in parte dalla raccolta online, in parte dagli sponsor e, novità, in parte da “tutti gli italiani” tramite un reality show. Davide si è inventato un format video (nome: Siuuka”: vedi sito) nel quale va in giro per l’Italia a chiedere donazioni (minimo 1 euro). Ha raccolto anche “oboli” dai nostri parlamentari e ha tentato pure col Papa.

I Wanna be the Testimonial racconterà di un ragazzo di provincia timido e ipocondriaco che si trova per una serie di circostanze proiettato a New York. Nel cast anche Alberto Maione e anche attori presi dalla strada. Ma Dado Martino – Davide Tafuni non si nasconde dietro obiettivi minimali. Se il sogno lo si deve fare, che sia come minimo grandioso: egli punta direttamente all’oscar, tanto da preannunciarlo nei suoi comunicati stampa (vedi articolo su Lettera43):

“Nonostante la pellicola non sia ancora stata girata, il film è già stato richiesto per la partecipazione al premio più ambito del cinema, e lo vedremo proiettato al “The 85th Academy Awards”, conosciuto anche come Oscar.”

Davide Tafuni con Melita Toniolo

Davide Tafuni con Melita Toniolo

Ananas Blog (l’unico servizio pubblico cabarettistico)

Annunci

24 Risposte to “il film di Davide Tafuni (che punta direttamente all’oscar)”

  1. ananasblog giugno 5, 2013 a 11:36 am #

    e che mi fai, l’editoriale alla Travaglio? Auguri che intervenga la finanza? Pensi sia un bidone? esagerato… L’A

  2. Anonimo giugno 5, 2013 a 10:28 am #

    Lo ripeto in quanto non mi è stata data risposta :
    “Amministratore caro, ti prego, fammi capire cosa ti spinge verso quel Tafuni.”
    poi parleremo di altro, intato perfavore dammi una risposta.

    • ananasblog giugno 5, 2013 a 11:36 am #

      ha una bella testa

      • Anonimo giugno 5, 2013 a 12:09 pm #

        Spiegati, e per quanto ti sembrerà strano, è una cosa che vorrei capire davvero. Quindi chiedo con gentilezza di spiegarti e di essere il più dettagliato possibile grazie.

        • ananasblog giugno 5, 2013 a 12:57 pm #

          non tiriamola a lungo per favore. Secondo me tu ti sei fatto un’idea (forse anche un po’ complottista) della cosa e stai cercando di farmi dire ciò che tu hai in mente. Visto che ignoro il contenuto della tua testa, non posso darti ciò che vuoi. Facciamo che esponi tu i retroscena, così come li hai pensati: secondo me è così e così e cosà… L’A

          • ananasblog giugno 5, 2013 a 2:12 pm #

            Una cosa antipatica e pedante: correggi gli accenti “pò” “fà”, ecc., pure il Manzoni gli è andato a sciacquà i panni in Arno! 😉
            Il blog si occupò di Firenze lab. Quando era aperto da meno di 5 mesi, 15.10.2010 (https://ananasblog.wordpress.com/2010/10/15/firenze-laboratorio-triste-il-solito-andazzo-zelig/)
            Allora ignoravo chi fosse Tafuni. Ma già (se leggi il post) si intuiva chiaramente che sarebbe stato una perdita secca per l’organizzatore. Qui le colpe di Zelig sono evidenti, non puoi portare un laboratorio che da anni non fa pubblico in un teatro prestigioso come il Puccini di Firenze. Non puoi coinvolgere un aspirante comico trattandolo come quello che tira fuori la grana (compresa la paghetta dell’autore) e basta, magari dicendogli all’ultimo che non può salire sul palco (altrimenti non avrebbe cacciato la grana). Sono comportamenti poco responsabili. E non sono i soli, i buchi lasciati agli organizzatori, le stagioni con pochi spettatori sono stati una costante degli “anni ruggenti” di Zelig. Forse la pratica dura tuttora. Non puoi vedere Tafuni come quello che c’ha la ditta, che ti manda al Puccini, che ti paga la Siae e il rimborso e la cena e poi infamarlo.
            Per il resto ignoro la presunta OPA su Mald’estro, né i presunti puffi del Tafuni, anzi sai cosa faccio? Lo metto alla prova, gli affido un progetto così se mi tira il bidone avevi ragione tu…
            L’A
            PS aggiungo al volo che tutti i comici o aspiranti tali che organizzano cose tipo uno Zelig Lab aspirano a fare tv e sperano di usare il lab come trampolino di lancio verso la tv

            • ananasblog giugno 5, 2013 a 5:40 pm #

              >e come pensavo, c’è qualcosa dietro
              Beccato! Pensavi quello e qualsiasi cosa avessi detto avresti concluso quella roba lì 😉
              Prevedibile!
              L’A

              • Anonimo giugno 7, 2013 a 8:44 am #

                Dammi retta, sei più prevedibile te 😉
                Troppo facile 😉
                Comunque sia, affari tuoi.
                Ciao !

  3. Anonimo giugno 5, 2013 a 10:25 am #

    Lo ripeto in quanto non mi è stata data risposta :
    “Amministratore caro, ti prego, fammi capire cosa ti spinge verso quel Tafuni.”
    Poi piano piano, parleremo di altro, intanto rispondi perfavore.

  4. Marta giugno 5, 2013 a 10:10 am #

    Noooooo non sei un uomo tu, facci vedere gli attributi ! 😀 allora siamo in tanti a pensarla così.. meno male..

  5. serena giugno 5, 2013 a 9:40 am #

    Ho letto tutti i commenti, e mi rendo conto che le persone che sono dietro a quei nomi di fantasia saranno sicuramente altri comici o attori frustrati. Mi chiedo perchè nessuno ha le palle per uscire fuori con il suo VERO NOME e dice a questo tafuni le cose che pensa. E’ gia il secondo articolo che leggo qui su di lui e lo vado attaccato da gente senza palle e senza nome. Io non metto il mio cognome perchè non sono una comica, lavoro nell’ambiente del cabaret ma non sul palco, quindi non sono tenuta a dire chi sono. Ma voi che conoscete e sparate sentenze, se sapete qualcosa, parlate, ma prima di parlare ricordate di mettere il VOSTRO vero nome! non Marta, e si capisce benissimo che sei un uomo, invidioso e geloso. Non capisco perchè l’amministratore di questo blog possa tollerare questi commenti anonimi, comunque va a lui la mia grande ammirazione, lo seguo da un annetto e mi piace.

    • Marta giugno 5, 2013 a 9:44 am #

      tesoro mi trovi su facebook e sono molto donna.. marta zagnolli, vienimi a cercare.. 🙂 non è perchè dico che è una bufala, sono un uomo…

      • ananasblog giugno 5, 2013 a 11:34 am #

        Marta non esageriamo coi giudizi tranchant che sfiorano l’offesa gratuita e che ti passano sul lato del torto in automatico. L’A

    • Oscar giugno 5, 2013 a 11:11 am #

      Serena, a differenza del tuo nome tradisci una confusione interiore, argomentativa, emotiva e congetturale che fa veramente paura. Oltre alla scelta di difendere una causa persa e mortificante per chi l’abbraccia. Continua pure a ammirare l’amministratore e vivi felice… e serena.

  6. ananasblog giugno 5, 2013 a 9:00 am #

    boh, se fin qui c’è stata ammirazione almeno è durata 3 anni ;).
    Comunque nulla di strano, Ananas è uno spazio libero, basta chiedere.
    L’A

    • Anonimo giugno 5, 2013 a 9:13 am #

      Lo ripeto in quanto non mi è stata data risposta :
      “Amministratore caro, ti prego, fammi capire cosa ti spinge verso quel Tafuni.”

  7. Mauro maggio 31, 2013 a 6:30 pm #

    Ma perché scusate, che problema c’è? Che vi toglie qualcosa? È da ammirare invece una persona che prova a fare una cosa del genere… Io non capisco, rompe er cazzo a prescinde ‘nse regge…

  8. luigi maggio 31, 2013 a 5:49 pm #

    il link dice tutto…

  9. luigi maggio 31, 2013 a 5:47 pm #

  10. luigi maggio 31, 2013 a 5:17 pm #

    no comment va….

    • ananasblog maggio 31, 2013 a 5:28 pm #

      ecco, va pure… L’A

      • Oscar giugno 1, 2013 a 10:31 am #

        Siamo ben dentro ai confini della malattia mentale, ammettiamolo.

        • ananasblog giugno 1, 2013 a 12:16 pm #

          questo non è un centro di ascolto, i tuoi problemi mentali non interessano. L’A

          • Oscar giugno 2, 2013 a 11:01 am #

            d’accordo vado, un confronto però ti avrebbe giovato, magari per poco, ma ti consiglio di provarci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: