Come diventare Autore Comico Televisivo 5# (esercizi sui perdenti)

10 Nov

Questa è la quinta lezione del corso online sulle basi su come si diventa Autore Comico Televisivo. Il corso è formato da schede tematiche divise in una parte teorica e una di esercizi da fare a casa. Non sono previsti né iscrizioni, né obbligo di frequenza, solo tanta buona volontà.

In questa scheda sono riportati gli esercizi su come bisogna trattare coi perdenti, la cui teoria è stata esposta in precedenza (leggi Come Emarginare i Perdenti). Attenzione: prima di passare alla parte pratica bisogna essere sicuri di aver compreso bene la parte teorica.

DEFINIZIONE DI “PERDENTE” – Comico, ma anche autore o impresario che sia “inviso” ai Capi Supremi o alla Direzione Artistica che quindi  risulti, al momento, emarginato o fuori dal giro.

aggiungi un po' di "monnezza" al mucchio che ricopre il perdente

aggiungi un po’ di “monnezza” al mucchio che ricopre il perdente

ESERCIZIO 1: DENIGRARE E DIFFONDERE#

1. Frequenta un ambiente comico (televisivo e/o laboratoriale). 2. Individua quali siano i perdenti (o soccombenti) del gruppo, usando le tecniche apprese in questo corso. 3. Parlando in giro, raccogli le voci denigratorie o sgradevoli su di loro. 4. Contribuisci a propagare le suddette voci raccontandole ad altri, aggiungendo ad arte qualche piccolo particolare spiacevole. 5. Inventa qualcosa di denigratorio. Se, meglio ancora, hai vissuto qualche episodio che metta in cattiva luce i perdenti, raccontalo pure*

*Nota Bene: non serve esagerare, basta assecondare l’onda della denigrazione. Per esempio: se il soccombente ha fama di essere inaffidabile bisogna “aggiungere qualcosa” che lo faccia passare per inaffidabile. Ingrossiamo sempre ciò che già esiste.

L'Autore Comico Televisivo non deve combattere contro i mulini a vento, ma seguire dove tira il vento

L’Autore Comico Televisivo non deve combattere contro i mulini a vento, ma seguire dove tira il vento

ESERCIZIO 2: COMPORTAMENTO#

1. Individua i perdenti dell’ambiente, come descritto nei punti 1 e 2 del precedente esercizio. 2. Quando ne incroci uno trattalo con un certo distacco e con vaga ostilità, in modo che si senta una merda (con un atteggiamento soft, senza esagerare). 3. Non dedicargli troppa attenzione, data la sua inutilità. 4. Non trattarlo MAI con empatia, per non esporti ed essere identificato con lui. 5. Appena racconta una battuta o a un’idea, trattalo con canzonatorio disprezzo (assicurati che anche gli altri lo facciano, poiché il tuo obiettivo è di stare nel gruppo, mentre il perdente deve “sentire” il gruppo come ostile). 6. Cerca di mentirgli il più possibile sui perché sia stato emarginato. Egli non deve sospettare mai il “motivo”  affinché possa “friggere” nell’insicurezza e nei sensi di colpa.*

*Nota Bene: è più probabile che non ci sia un vero motivo, spesso sono solo gli effetti del sovraffollamento che affligge l’ambiente comico. Molti finiscono ai margini in modo fisiologico.

Bisogna assecondare la "corrente", mai andare in direzione opposta al flusso dominante

Bisogna assecondare la “corrente”, mai andare in direzione opposta al flusso dominante

ESERCIZIO 3: RIUNIONI#

*L’aspirante Autore Comico Televisivo (ATC) deve partecipare a qualche riunione o brain storming creativo.  Ce ne sono anche prima o dopo le innumerevoli serate di laboratorio, cui si può partecipare senza fare troppe trafile. Lo scopo di queste riunioni è semplicemente quello di stabilire i rapporti di forza.

1. Partecipa a una riunione creativa con comici e autori. 2. Nota se vi partecipano alcuni perdenti tra quelli individuati grazie ai precedenti esercizi. 3. Nota quali siano i “dominanti” e quali i “soccombenti” (quelli che non contano un cazzo). Dovrebbe essere relativamente facile. Se non è subito chiaro, rimani in silenzio e osserva. 4. Se un dominante prende la parola, commenta ciò che dice dandogli ragione (il modo migliore è di aggiungere un pensiero simile ma con parole TUE, che estenda il concetto, evitando, così, un brutto effetto “pappagallo”). 5. Se un perdente prende la parola, assumi un’aria leggermente disgustata, scuoti la testa, emetti dei “no, no” appena sussurrati. 6. Esponi concetti che diano TORTO al perdente, ma non aprire il “fuoco” per primo: aspetta che sia un dominante a farlo, tu dopo andrai a rimorchio.

Costruiamo un muro immaginario attorno ai perdenti, ma il tuo scopo non è di costruirlo da solo: devi mettere alcuni mattoni

Costruiamo un muro immaginario attorno ai perdenti, ma il tuo scopo non è di costruirlo da solo: devi mettere alcuni mattoni

ESERCIZIO 4: A META’ DEL GUADO*

*Un bravo ATC tende a mantenere buoni rapporti con tutti. Se proprio deve aprire dei conflitti è obbligatorio che li abbia con chi conta poco o nulla. Ma, possibilmente, non deve essere troppo viscido o aggressivo. Deve tenete una LINEA DI COMPORTAMENTO.

1. Tratta i perdenti con più freddezza quando li incroci nell’ambiente comico, con più cordialità altrove (ciò serve a infondere l’idea che l’ambiente sia “stronzo”, non le persone). 2. Tieniti informato sulle condizioni del perdente, soprattutto se il suo “esilio” stia per finire (per esempio: corre voce che tornerà in televisione). 3. Non rispondere mai alle sue recriminazioni (su plagi, torti subiti, eccetera) poiché egli, in quanto perdente, non ha alcun diritto. 4. Lascia che i trattamenti più ruvidi li eseguano i capi. Loro possono calpestare. Tu recita la parte del “poliziotto buono”. L’ideale è che il perdente dica di te: “Però, in fondo è una brava persona”. 5. Se il perdente esce dal suo status, se hai fatto tutte le mosse come indicate in questo corso, sarai uno dei primi a saperlo e potrai iniziare a “trattarlo meglio”.

Questo è ciò che conta. Non uscire mai dai binari della saggezza!

Ananas Blog

Annunci

8 Risposte to “Come diventare Autore Comico Televisivo 5# (esercizi sui perdenti)”

  1. Anonimo novembre 13, 2013 a 4:52 pm #

    Considerato che il blog è gestito e frequentato da esperti e veterani del cabaret, posso approfittare per una domanda?
    Se un comico, intrattenitore, ecc sconosciuto, volesse fare un video di 3/4 minuti, come presentazione verso chi potrebbe giudicarlo, cosa dovrebbe fare e come farlo???

    • ananasblog novembre 13, 2013 a 6:36 pm #

      Colorado ha l’Ufficio Facce che raccoglie video, ma è una roba un po’ farlocca (bisogna vedere se è ancora attivo).
      Zelig One apre ai video, credo che nei laboratori zelig visualizzino anche video (credo più sugli sketch comici).
      Per tutto il resto c’è… Master Card? No, Facebook e Youtube.
      L’A

      • Anonimo novembre 14, 2013 a 7:37 am #

        Mi sono espresso male. Non dico materialmente come promuovere i video, ma proprio il contenuto di quei 3/4 minuti, che puo essere un video oppure un provino, cioè di cosa parlare? presentarsi in generale facendo il simpatico, battute carine buttate li ma scollegate l’una dall’altra, imitare, ecc ecc
        grazie

        • Anonimo novembre 14, 2013 a 8:07 am #

          chiaramente non mi riferisco a chi aspira ad apparire un paio di volte a Colorado….

        • ananasblog novembre 14, 2013 a 10:12 am #

          e qui ti deludo: dipende dal tuo stile da cosa ti riesce meglio.

          • Anonimo novembre 14, 2013 a 12:50 pm #

            grazie 😉

  2. Davide novembre 10, 2013 a 10:03 am #

    mi ricorda qualcuno…..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: