le regole di Facebook per aspiranti comici

17 Dic

social-network-76532_640

Ogni comico deve saper usare Facebook nel modo corretto. Questo popolarissimo social network, può essere un importante strumento di promozione personale. Inoltre può “posizionare” l’artista nel ruolo esatto che gli compete. E’ importante, allo stesso modo, non commettere errori grossolani. Vediamo quindi le regole basilari:

FOTO COI VIP#

il comico che si imbatte in un vip durante una registrazione televisiva o anche uno spettacolo dal vivo o altro evento deve far sapere la cosa alla “community dei comici”  seguendo questi accorgimenti:

– E’ assolutamente sconsigliato pubblicare un album intero. La foto col vip dev’essere singola. Al limite si possono postare due foto, non di più.

– La foto deve avere una definizione bassa, leggermente sgranata. Impostate la camera del cellulare al massimo su 3 megapixel, per dare l’idea della casualità, del “passavo da qui”.

E’ assolutamente vietato taggare il vip e taggare se stessi accanto al vip, così come è sbagliato condividere la foto se non sul proprio profilo (bisogna lasciare che siano gli “amici” a venire a commentare “grande!” o cose del genere e a mettere un “mi piace”).

– La foto deve avere l’idea di qualcosa presa al volo, in modo spontaneo e naturale, possibilmente leggermente obliqua e con lo sfondo di un camerino o qualche altra scenografia scarna.

AUTORI E CAPIPROGETTO#

Il comico deve mostrare riconoscenza e fratellanza e stima SOPRATTUTTO verso quegli autori, capiprogetto e altri funzionari che in quel momento gli stanno facendo fare televisione. E’ assolutamente vietato fare delle affermazioni dirette. Il riconoscimento va dato in modo indiretto:

A) nei post in cui si annuncia la propria presenza in una puntata tv (in coda al post come ringraziamento); B) in commento a una foto o un evento in cui è presente “l’oggetto della propria adorazione”; C) in coda a post ufficiali della trasmissione.

l'amicizia si misura sempre nella quantità di scambio, cibo, calore che si ricevono

l’amicizia si misura sempre nella quantità di scambio, cibo, calore che si ricevono

IMPORTATE – i moti di stima e/o fratellanza vanno indirizzati verso chi ti sta dando vantaggi in quel momento. Sono un SEGNALE in cui si mostra uno scambio: “tu mi dai dei vantaggi, io solletico la tua autostima”. La fratellanza senza vantaggi (cioè a prescindere) può esistere, ma dev’essere MINORITARIA. 

I complimenti, se possibile, devono seguire un “tariffario” in base al tipo di vantaggio ricevuto. Vediamo uno schema di massima (l’addetto ai lavori che si vuole ringraziare, qui definito genericamente “Pinco Pallo”):

DUE O TRE PUNTATE – Ringrazio Pinco Pallo per la competenza e la professionalità.

CINQUE O SEI PUNTATE – Pinco Pallo è un grande!

TUTTE LE PUNTATE – (Qui il discorso passa dalla terza alla seconda persona singolare) Pinco Pallo, sei un fratello ti voglio bene.

FOTO COLLETTIVE# 

Foto collettiva

oh come ci si diverte!

Le foto collettive relative a una serata di laboratorio, uno spettacolo live, prove o registrazioni tv, devo trasmettere alcune emozioni specifiche:

– Ci siamo divertiti, che bella energia!

– Siamo tutti amici, fratelli.

 C’è lavoro di squadra, spirito di collaborazione.

– Stiamo bene e qua, in questo ambiente, non esistono problemi.

Potrete facilmente notare come le emozioni REALI siano spesso L’ESATTO OPPOSTO di quanto descritto sopra, ma questo non deve assolutamente trapelare.

Le foto collettive non vanno taggate troppo, però si possono diffondere con più intensità rispetto a quelle coi vip.

INVETTIVE#

E’ sconsigliato postare articoli di protesta, invettive contro il sistema, contro i partiti, contro le “caste”. Il mondo comico non ama i “piantagrane”.

Le invettive vanno usate solo in un caso: se ciò corrisponde, nella vita reale, a un totale conformismo verso il potere. I manager comici riconosceranno la tua FINTA PROTESTA associata a REALE CONFORMISMO e classificheranno la tua personalità come affidabilissima.

Se questo succede il comico può divertirsi a giocarci sopra: può scrivere post sempre più incendiari su Facebook e strisciare appena varca la soglia delle produzioni comiche.

Attieniti a queste regole e avrai successo!

Ananas Blog

Annunci

10 Risposte to “le regole di Facebook per aspiranti comici”

  1. Un comico dicembre 19, 2013 a 2:50 pm #

    Ahahahahah!!! A me ha fatto molto ridere. Anche perchè riconosco in quello che hai detto almeno una decina di comici. (e in alcuni punti anche io, inutile negarlo). Purtroppo il mondo del cabaret televisivo è formato per lo piu’ da comici amanti della leccata di culo e da autori-produttori amanti del farsi leccare il culo. Secondo me se sei un comico mediocre con una capacità di leccata di culo e devozione verso il tuo padrone (l’autore, il produttore o simili) di certo livello hai molte più possibilità di fare tv di un comico bravissimo ma che ha una dignità solida e non ama gli abbracci, le telefonatine e i complimenti di rito recitati a dovere a chi di dovere. E’ forse per questo scambio-devozionale tra insalivati che il cabaret in tv è così triste?

    • ananasblog dicembre 19, 2013 a 3:18 pm #

      è vero anche se la metafora del leccaggio è un po’ troppo volgare e offensiva. C’è un do ut des. L’A

  2. Anonimo dicembre 18, 2013 a 1:19 pm #

    Ecco io studio webmarketing, E faccio l’esatto opposto di quello che hai detto e mi sta comunque dando i suoi frutti

    • ananasblog dicembre 18, 2013 a 1:21 pm #

      hai un decalogo? vuoi scriverlo?

      • Anonimo dicembre 18, 2013 a 3:01 pm #

        Non lo ritengo opportuno:-D preferisco spendere il mio tempo per far crescere e costruire il mio lavoro piuttosto che distruggere quello degli altri

  3. Lavio dicembre 18, 2013 a 11:34 am #

    Ananasplof…

  4. Anonimo dicembre 18, 2013 a 10:55 am #

    questo post è triste. dietro l’idea di postarlo c’è molta più mediocrità che c’è in una foto di un comico che si gode il proprio momento di gloria. devi imparare a fare informazione se vuoi informare sul cabaret. questa più che informazione è delirio da frustrazione

    • ananasblog dicembre 18, 2013 a 12:54 pm #

      è vero il post è triste, si immagina forse anche il gelo che abbia provocato, però i consigli sono validi. L’A

  5. Anonimo dicembre 17, 2013 a 11:02 pm #

    Piacerebbe sapere quale/i fb/tw account ti hanno ispirato nella scrittura del post…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: