scoop certo, anzi probabile, anzi gossip

28 Feb
Claudio Bisio, che simpatico artista

Claudio Bisio, che simpatico artista

La seguente notizia è frutto di voci non controllate, di gossip quasi allo stato puro.  Però va riportata perché un senso ce l’ha, non sembra campata per aria, anzi. Sarebbe stata detta da un alto dirigente di Zelig – Bananas, captata da un autore Zelig e, si sa, gli autori parlano, parlano, parlano (scrivessero ogni tanto).

Insomma, la notizia è questa: è stato chiesto a Claudio Bisio di condurre la prossima edizione di Zelig in prima serata (cosa che si sapeva già) e lui avrebbe risposto chiedendo un “cifrone esagerato”, di quelli che spari quando vuoi farti dire di no perché non sei interessato. Ovviamente l’effetto finale è stato: niente Claudio Bisio.

La cosa, appunto, non è campata per aria perché Claudio Bisio tornando a Zelig si “deprezzerebbe” artisticamente, rifacendo cose già viste, in un contesto che non attira più il pubblico di una volta. I cavalli di ritorno di solito funzionano poco. Anche se il cifrone di cui si parla potrebbe essere un modo per tirare sul prezzo e portare a casa più soldi possibile. Ma il ritorno di Bisio sarebbe un segnale di debolezza: non ce l’ho fatta a sfondare in altri contesti (cinema e teatro) e torno  a farmi una “pera di ascolti e di cachet”.

Su Zelig grava il flop di Zelig Uno e una inondazione di puntate di Colorado e Made in Sud da qui all’estate (quasi una trentina) che altro non sono che Zelig di serie B o C. Insomma, comunque il pubblico arriverà all’autunno 2014 con i varietà comici che escono loro dalle orecchie.

Che fare? Iniziare a togliere il piede dall’acceleratore o rilanciare con un’altra alluvione di puntate? Intanto gli autori parlano, parlano, parlano…

Ananas Blog

Annunci

3 Risposte to “scoop certo, anzi probabile, anzi gossip”

  1. Anonimo febbraio 28, 2014 a 9:21 pm #

    Sono tutti uguali chi meno peggio e chi a schifio a rotta di collo.

  2. Anonimo febbraio 28, 2014 a 2:16 pm #

    “Zelig di serie b e c, è veramente una frase triste! Propria di un ex autore di Zelig…che parla…parla….

    • ananasblog febbraio 28, 2014 a 4:10 pm #

      era un marchio di fabbrica di Aldo Grasso, comunque è innegabile che queste realtà siano una scopiazzatura minore di Zelig e poi bla, bla, bla. L’A

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: