Sondaggio trasmissione “meno bella” alcune sorprese

31 Mar

il sondaggio Ananas sulla trasmissione comica meno bella

il sondaggio Ananas sulla trasmissione comica meno bella

il sondaggio Ananas sulla trasmissione meno bella della stagione (che è puramente informale e non ha un valore “scientifico”) lanciato il 27 marzo 2014, ha raccolto per il momento 124 voti (qui il sondaggio) e vede primeggiare Made in Sud con 44 voti e il 35%. Ciò non stupisce: Made in Sud ha uno zoccolo duro di fan e uno zoccolo altrettanto duro di detrattori. Stupisce invece il secondo posto di Zelig Uno: 37 voti e il 30% (ma a lungo è stato testa a testa).

Ci si sarebbe aspettato di più (in chiave negativa) da Colorado: 16 voti e il 13% visto che è una trasmissione più simile a Made in Sud ed è alla disperata ricerca di pupazzetti tv, con risultati spesso imbarazzanti. Mentre Giass (che domani sera sfiderà la trasmissione napoletana) si attesta su un “modesto” 14 voti e l’11%. Poche preferenze per XLove (6 voti, 5%) e il Musichione (5 voti, 4%), due voti: uno per Crozza nel paese delle Meraviglie e uno per un generico “Non le guardo”.

Già, ma Zelig Uno, come ogni produzione Zelig rispetto a prodotti simili, dovrebbe avere un minimo di aura di qualità, con un cabaret meno urlato e meno rivolto ai bimbiminkia, con qualche pezzo di “contenuto” (come per esempio quello di Antonio D’Ausilio). Forse si tratta comunque del solito format visto e rivisto, nonostante i tentativi d’innovazione (i video), segno che il destino è quello e non si esce dal solito scalettone (personaggini, entrate a schiaffo, chitarrine, battute offensive, monologhini, ed ecco a voi, il prossimo comico è…). Forse da lì non si esce o ci uscirà qualcun altro.

Ananas Blog

19 Risposte a “Sondaggio trasmissione “meno bella” alcune sorprese”

  1. mad man aprile 2, 2014 a 12:42 PM #

    ma veramente ti sei messo a fare l’analisi dei dati su 120 voti? sei un pazzo!!!

    • ananasblog aprile 2, 2014 a 12:49 PM #

      il candidato alle elezioni europee del Movimento 5 Stelle, per la Valle d’Aosta è stato scelto con appena 33 voti (120 vale quasi 4 volte l’Europa). L’A

  2. Anonimo aprile 2, 2014 a 9:49 am #

    Made in Sud ha tanti meriti.
    1) Ha il merito di dare la possibilità ad alcuni comici che non vogliono o non possono andare al nord di fare televisione rimanendo al sud.
    2) Ha il merito di essere una chance in più per chi al Nord può non superare un provino. 3) Ha il merito di fare comunque ascolti (anche se non è un audience omogeneo ma concentrato in Campania e dovuto anche ai sederini delle conduttrici e del corpo di ballo e alle ospitate dei comici di rilievo di Zelig e Colorado).
    4) Ha il merito di andare in diretta.
    5) Ha il merito di avere avuto strategia partendo da Comedy Central ed è stata brava a potenziarsi senza diventare un parcheggio per i comici di Zelig e Colorado che saltano delle edizioni (come Central station e Metropolis che sono invece programmi senza alcuna ambizione).
    6) Ha il merito di avere un ritmo incalzante anche se lo ha anche perchè non bada di certo alla qualità delle incollature tra una cosa e l’altra (sono tutte telefonate e scontate). Però lo ha di sicuro, ci sono magari realtà con tanta qualità ma che sono male esposte e risultano lente e macchine per il telespettatore.

    Lasciatemi dire che però c’è poca qualità nei contenuti, c’è poca orignalità, molto provincialismo, tanta autoreferenzialità, troppo dialetto, luoghi comuni legati al territorio (si capisce che molti dei ragazzi seppur bravi non hanno testato il materiale in altre regioni perchè molte cose in altre zone non funzionerebbero). E poi non è un mondo pulito rispetto alle realtà del Nord, è uguale. Non c’è meritocrazia, i comici sono schiavizzati al Tam prendendo briciole o poco più. Alcuni seppur di qualità sono stati ridotti ad urla e tormentoni e parificati con quelli più scarsi e simil-barzellettieri e questo non è bello. Se un comico è più alto o viene scartato o viene omologato e parificato ad un livello più basso del suo potenziale. Questo semplificare fino a ridurre la fantasia al nulla porta senz’altro la possibilità di fare tantissime puntate ed andare in onda in eterno e l’audience sale perchè il pubblico è pigro e si abitua, si affezziona … Puntate all’adience? Siete bravissimi. Puntate alla qualità? Non ce n’è, non ne avete. Dopo tutto fate bene perchè nessuno a parte Arbore e la Gialappa’s hanno saputo unire qualità ed ascolti. E’ una cosa difficilissima.

    • ananasblog aprile 2, 2014 a 9:56 am #

      Mettiamoci pure Avanzi e Ottavo Nano (qualità e ascolti) e Crozza e altre cose. Comunque bella analisi, da sottoscrivere. L’A

      • IR aprile 2, 2014 a 12:49 PM #

        Un programma che fa 2.300.000 e con un trend in crescita non è autoreferenziale…..poi discutiamo su tutto qualità, contenuti, ma non se la cantano da soli, non è obiettivo.

  3. Anonimo aprile 2, 2014 a 6:29 am #

    made in Sud e’ un ghetto in cui si auto recludono i comici meridionali, lo spirito che ha generato quuesto programma e’ la nenia partenopea” piangi e fotti” che e’ da sempre il mantra recitato dai patron del programma:qualche ragione ce l’hanno visto l’ostracismo di cui molti comici sudisti sono stati vittima da parte dei radical chic di zelig.
    sarebbe impensabile un made in nord :la scelta di chiamarsi made in sud e di perseguire questa filosofia e’ la cosa piu’ provinciale mai vista in una tv pubblica nazionale.
    In compenso il programma impone da roma in giu’ una sorta di patronato/protezione /management alla distribuzione commerciale dei comici sul territorio,….si fate bene a chiamarlo made in sud.

  4. IR aprile 1, 2014 a 10:30 am #

    Io capisco che in questo blog la prospettiva con cui si giudicano i programmi verte sull’aspetto artistico. Però questo approccio risulta limitativo se si deve dare un giudizio su una trasmissione come Mis. L’aspetto imprenditoriale e produttivo è importantissimo. Una trasmissione è come un film, non è un pezzo soltanto. E’ il frutto di diversi processi. In altre trasmissioni gli artisti erano isole. Questo è un gruppo omogeneo e compatto che mette da parte le proprie individualità egotistiche e come formichine punta ad un obiettivo comune. E’ un altro modo di intendere. Voi lo giudicate ancora con i vecchi strumenti. Ma così perdete di vista il valore del risultato. Se poi banalmente li mettete a confronto con Walter Chiari, De Filippo e Anna Marchesini è chiaro che arriviamo a conclusioni ovvie. Ma se l’obiettivo è il successo della trasmissione e non il proprio personalissimo successo ecco che forse il punto di vista potrebbe anche cambiare

    • ananasblog aprile 1, 2014 a 12:42 PM #

      Allora, Made in Sud ha avuto il merito di convogliare un certo tipo di comicità, invece di salire al nord a fare i provini per Zelig e Colorado, di fronte a una direzione artistica che odiava quel tipo di comicità. Detto questo ci si aspetta di più dal sud e da Napoli. L’A

      • Anonimo aprile 2, 2014 a 9:01 am #

        Hai ragione…ma ci si aspetta di più da tutti i programmi comici!!!

  5. Rob aprile 1, 2014 a 7:53 am #

    Intanto abbiamo capito in quanti guardano questo blog. 124 voti (considerando che si poteva votare due volte) circa un 70/80 di lettori. Siamo i soliti del giro. Quindi, a chi si è sentito offeso da commenti, pugnalate, e acidità varie consiglio di ridimensionare la cosa. Sappia che sono cose che rimangono in famiglia, dai, non facciamone un dramma… Scusa Gavelli, ma visto lo stress a cui tutti nel settore siamo sottoposti e visto che i commenti di questo blog non aiutano a diminuire la tensione e spesso ti rovinano la giornata, al di la della qualità o meno del tuo lavoro è giusto quantificare anche lo share del web per dare il giusto peso a valutazioni che ci condizionano nel nostro lavoro. In sostanza, ci tiramo merda addosso fra di noi. Il grande pubblico è da un altra parte. Noi utenti di AnanasBlog siamo come un gruppo di autoaiuto un pò inacidito.Tutto quà. Con affetto. Vogliamoci più bene, la vita è già difficile di suo.

    • ananasblog aprile 1, 2014 a 8:48 am #

      1.279 visite il 29 marzo, tanto per dire che non siamo poi 4 gatti. Comunque vogliamoci più bene, hai ragione. L’A

      • Rob aprile 1, 2014 a 8:59 am #

        ah, però…

  6. Anonimo aprile 1, 2014 a 12:18 am #

    Com’è possibile che la trasmissione più brutta è quella più vista? X-love è morto dopo mezz’ora, zelig one ha fatto il 4% Giass che ne parliamo a fare, colorado fa meno di MIS, il mischione fa il3% MIS in seconda serata faceva il 9% devo continuare o vi basta? Fatevene una ragione MADE IN SUD sta massacrando tutti i competitor… Caro amministratore non sei per nulla imparziale io ti seguo da tempo e quando hai messo su questo blog in principio facevi la rivoluzione ora sfoghi e fai sfogare tutti solo contro MADE IN SUD non riesco a capire mah?!?!?!?!?!?!?!?!?

    • ananasblog aprile 1, 2014 a 8:51 am #

      Dico la mia opinione? Zelig (Uno, Off, Circus), Colorado, Made in Sud sono lo stesso zuppone che in questo momento è indigesto. Comunque ho chiesto via FB a un alto rappresentante di MiS un’intervista, anche per spiegare il punto di vista di chi la trasmissione la fa. Accetterà? Vediamo.

  7. Anonimo marzo 31, 2014 a 5:26 PM #

    Ma Celstinj cosa centra? fa teatro di Narrazione tipo Paolini, o sbaglio?

  8. Anonimo marzo 31, 2014 a 1:59 PM #

    Scusate ma Zelig Uno è stata una produzione a basso costo. Girata nel locale Zelig. E’ stata Zelig Off portata in prima serata. Ovviamente portandola in prima serata ci sono stati pochi esordienti insieme a comici già visti ma con personaggi nuovi.Non ci sono stati neanche comici di punta tranne qualche eccezione. Quindi il paragone con Colorado e Made in Sud va fatto con le edizioni dello Zelig in prima serata su Canale 5 (Arcimboldi o Circus che sia). Credo che il solo fatto che lo “Zelig piccolo” tenga testa alle altre due non sia altro che una conferma della sua più alta qualità. Detto questo non è che sia facile superare in qualità Colorado e Made in sud. Si vince facile. Poi l’audience è un’altra cosa ancora e ricordiamoci che gli ascolti lo fanno trasmissioni orrende a tutte le ore del giorno. L’unica verità è che il format Zelig (copiato dalle altre due) è stato già sfruttato ed è morto, ha avuto il suo momento ed è durato pure tanti anni. Secondo me invece Giass pian pianino prenderà piede perchè ha uno schema veramente diverso, perfezionandola può diventare una bellissima trasmissione. Dovrebbe soltanto puntare su talenti nuovi (big magari soltanto qualche ospite ogni tanto) o su comici non valorizzati in altri contenitori per brillare totalmente di luce propria. C’è da dire che Elio è di grande qualità e ascolti non ne sta facendo, la Dandini su La7 ha fallito, Neri Marcorè ha toppato con una bella trasmissione, Nino Frassica come comico lavora in radio, Bergonzoni e Celestini soltanto in teatro, Guzzanti ha avuto libertà ma su Sky, Bisio, Cortellesi, Albanese e De Luigi ormai fanno più cinema che altro, la Gialappa’s ha un ruolo da gregario alle Iene … SIGNORI MIEI UNA COSA E’ L’AUDIENCE E UN’ALTRA E’ LA QUALITA’. Per qualità io intendo contenuti, originalità e inconfondibilità di stile dell’artista in questione. Vedo litigi su questo blog confondendo gli ascolti con la qualità, sono due cose nettamente diverse.

    • ananasblog marzo 31, 2014 a 2:13 PM #

      Comunque Zelig prima serata, anche con qualche comico di punta, farà le stesse cose di Zelig Uno, Colorado, Made in Sud, con lo stesso schema, questo è il dramma. L’A

  9. Alessandro Stamera marzo 31, 2014 a 12:36 PM #

    Ma come si fa a votare per il pogramma di Elio???

  10. Anonimo marzo 31, 2014 a 10:16 am #

    Ma per forza sono trasmissioni omologate, finché gli autori, sempre quelli, di quel giro, sballonzolano da una trasmissione all’altra non ci vuole un esperto di marketing per capirla.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: