Misteri e casi strani: Paolo Ruffini

10 Apr
Paolo Ruffini a Vecchi Bastardi

Paolo Ruffini a Vecchi Bastardi

In un periodo in cui la comicità è quasi tutta abbinata alla tristezza, spicca Vecchi Bastardi, una candid camera fatta da anziani e condotta da Paolo Ruffini, con Gianluca Fubelli alias Scintilla a fargli da spalla. Il format è inserito nel nuovo pomeriggio finto giovane di Italia 1 assieme a Come mi vorrei condotto da Belen Rodriguez e sta facendo scappare i telespettatori invece che attirarli.

Significativa è l’estrema tristezza del programma il cui punto più basso è lo stile finto ganzo di Ruffini. (NB: Gianluca Fubelli è un grande talento comico, perché lo mettono a fare cose indegne della sua bravura?). Comunque Paolino veniva da due anni di conduzione di Colorado davvero modesta: scopiazzatura di Claudio Bisio, gag modestissime per le quali, si dice, aveva bisogno del supporto di ben 5 autori. E’ reduce dalla regia di un film oggettivamente poco bello come Fuga di Cervelli (che però ha incassato).

una delle espressioni finto basite copiate da Bisio in risposta a battute offensive "telefonate"

una delle espressioni finto basite copiate da Bisio in risposta a battute offensive “telefonate”

 A parte che passare da una conduzione di prima serata a quella di una candid pomeridiana mette tristezza di per sé: vuol dire che non ti sei evoluto, che dalla serie A sei scivolato nell’interregionale. Ma non c’è pericolo: Paolo Ruffini sta preparando il suo secondo film, è in tournee con Cercasi Cenerentola, musical prodotto dalla prestigiosa Compagnia della Rancia e lo vedremo ancora in molti contesti.

IL MISTERO – Paolo Ruffini è un ragazzo spigliato, ma dal talento scadente che va avanti a furia di appoggi e raccomandazioni importanti? Oppure è un grande talento che fa cose deludenti perché in Italia non c’è niente di bello da fare? Nel primo caso, chi lo spinge? A quale gruppo di potere appartiene? (Senza criminalizzare, ma solo per trasparenza). Per esempio Geppi Cucciari è in agenzia col potente Beppe Caschetto, uno lo sa, ha la risposta.

Oppure, come terza opzione, Ruffini è un ragazzo comunque sveglio, che trasmette energia, che quindi viene chiamato per questo, che poi fa cose non eclatanti perché siamo in Italia e il livello medio è molto basso?

Nel suo curriculum (vedi Wikipedia) ci sono tanti punti di domanda: dal 2002 al 2005 VJ a MTV (negli anni d’oro di questa emittente), l’unico con un pesante accento livornese, unica eccezione in un ambiente in cui tutti i conduttori parlavano fighetto. 

Poi c’è il passaggio al cinema addirittura coi cinepanettoni, quindi nella serie A commerciale che di solito viene raggiunta da chi è diventato famoso (per esempio Claudio Bisio) a cui segue comunque un’intensa attività cinematografica.

C’è anche l’approdo al gruppo di Stracult, di quel genio di Marco Giusti, dedicata al glorioso cinema di genere italiano, in cui Ruffini, tra l’altro, fu protagonista di sketch (tipo quello della videoteca) che erano l’unico punto scadente della trasmissione (anche lì uno si chiedeva: perché?).

Bisogna dire che Ruffini è un noto appassionato di cinema cult italiano, ma questo dovrebbe averlo portato ad apprendere la grande lezione di talenti che con due soldi facevano opere che diventavano famose in tutto il mondo e che sono state la principale fonte di ispirazione per il cinema di Quentin Tarantino. No, invece sembra abbia appreso la lezione di Bombolo peggiorandola.

Ma questo si inserisce nel panorama comunque triste della comicità italiana attuale (dove Vecchi Bastardi equivale a toccare il fondo), in cui un finto giovane come Paolo Ruffini conduce con finto brio opprimendoci con “Si ride abbestia” e “Ottimismo”, dove comunque, anche dopo la sua partenza (vedi l’attuale edizione di Colorado) la tristezza profonda rimane. Perché questo è il periodo.

E liberiamo Fubelli dal blues comico e rimettiamolo a fare ciò per cui è nato: far ridere.

Ananas Blog

Annunci

10 Risposte to “Misteri e casi strani: Paolo Ruffini”

  1. Ettore maggio 23, 2014 a 12:38 pm #

    A me Bombolo fa ridere

  2. Anonimo aprile 11, 2014 a 2:55 pm #

    La cattiveria di certe risposte è sbalorditiva !
    Va bene la libertà di espressione ma mi piacerebbe leggere delle critiche vere !!!!

  3. Anonimo aprile 11, 2014 a 9:20 am #

    Confermo!
    Paolo Ruffini fa veramente ridere!
    L’ho visto in una trasmissione Rai che parlava di ascolti, e ha fatto ridere sia me e sia le persone in trasmissione (SENZA VANTARSI di aver superato il 10% di ASCOLTI rispetto a Made in Sud), mentre Gigi e Ross, molto bravi come presentatori ed attori, ma non hanno fatto ridere.

  4. Buster aprile 11, 2014 a 9:16 am #

    Ruffini è molto scadente in tutto, a teatro è imbarazzante, addirittura peggio che in tv. probabilmente sarà uno molto scaltro nella gestione dei rapporti, almeno in questo ha quindi delle qualità. Scintilla ormai è un trito ritrito da villaggio vacanze anni 90. I turbolenti di cui faceva parte avevano una bellissima energia in 4, si basava sul loro rapporto, singolarmente si notano di più tutti i difetti e le carenze recitative, autorali ed anche culturali. La soluzione è semplice: perché guardarli? perché recensirli? c’è un mondo di offerta on demand sul web che vale molto di più da tutti i punti di vista. lasciamo i Ruffini e le Scintille ai pensionati che marciscono davanti alla tv.

    • ananasblog aprile 11, 2014 a 10:49 am #

      Scintilla lo vedrei bene anche come attore. Chissà. Tipo una Cena dei Cretini, una Strana Coppia un Rumori Fuori Scena. L’A

      • Anonimo aprile 11, 2014 a 5:01 pm #

        Ma cosa stai dicendo amministratore? Ma ti rendi conto i paragoni che fai? Walter Matthau si sta rivoltando nella tomba.

        • ananasblog aprile 12, 2014 a 5:16 am #

          La strana coppia l’hanno fatta Zuzzurro e Gaspare con ottimi risultati e Walter non protestò. L’A

  5. Anonimo aprile 10, 2014 a 6:00 pm #

    C’è di peggio di Scintilla senza dubbio. Ma definirlo un grande talento comico mi sembra una bestemmia.

    • ananasblog aprile 10, 2014 a 6:08 pm #

      uno che fa ridere

      • rael aprile 11, 2014 a 9:55 am #

        Pure il mio vicino di casa fa battute ma non lo scambio per talento comico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: