il monologo spacca 3: Carletto Bianchessi

28 Apr

 

Carletto Bianchessi sul palco del Nadiani

Carletto Bianchessi sul palco del Nadiani

L’ultimo appuntamento stagionale al Nadiani di Fratta Terme – Romagna, un locale davvero molto “british”, anche nel pubblico, si è svolto venerdì 18 aprile, registrando il consueto tutto esaurito.  Ne avevamo parlato in precedenza (leggi qui e leggi qui). Sono iniziative che andrebbero moltiplicate perché avvicinano il pubblico al cabaret dal vivo, con una “line up” di soli 3 comici che si alternano senza interazioni.

E’ stata l’occasione per rivedere uno dei veri re dei palchi comici, Carletto Bianchessi. Il cast era completato dal padrone di casa Enrico Zambianchi (con una sua rivisitazione dell’Amleto di Shakespeare) e dal mago Giampiero Lucchi. Come detto sopra, i luoghi adatti  a fare del buon live sono un piccolo antidoto al gusto medio del pubblico che, a mano a mano si sta abbassando, pubblico che potrebbe pensare che la comicità sia solo i 3 minuti televisivi a personaggini e tormentoni.

Tipica espressione del Bianchessi

Tipica espressione del Bianchessi

UN CONSIGLIO PER GLI ACQUISTI AGLI AMICI DI ZELIG.

In un periodo in cui Colorado e Made in Sud stanno facendo terra bruciata di ogni stereotipo comico televisivo, Zelig si appresterebbe a una stagione di prima serata molto difficile, in un campo influenzato in generale da troppe scelte sbagliate. Allora perché non dotarsi di un fuoriclasse?  Già sperimentato a Colorado dove fece benissimo (anche in fatto di curve di ascolti), in cui fece meno puntate del previsto per una delle tante scelte sbagliate che hanno infarcito l’attuale declino Coloradiano.

Ma un consiglio per gli acquisti, va ricercato nel seguente episodio, capitato a Natale in un affollatissimo centro commerciale. C’è un tavolino con dei bambini che sono tutti presi dai loro tablet e dai loro smartphone. Nessuno di loro si cura di Carlo Bianchessi. Poi succede qualcosa: i gadget tecnologici vengono appoggiati sul tavolo uno dopo l’altro e l’attenzione viene catturata dal comico. I pischelli ridono come bambini (appunto).

Avete capito cari capacchioni televisivi? Un comico come Bianchessi, essendo anche un clown naturale, piace a tutte le fasce di età, anche a quel target commerciale bambinesco che state cercando disperatamente di attrarre.

Cari capacchioni televisivi.

Sì, ma in tutto questo, Beppe Tosco che dice?

Ananas Blog

 

Annunci

8 Risposte to “il monologo spacca 3: Carletto Bianchessi”

  1. Anonimo aprile 28, 2014 a 9:35 pm #

    basta con bianchessi per carità. caro gavelli, è un comico come tanti altri che in tivvù può starci come no. ha anche una comicità superata (anni 80). siamo d’accodo che c’è l’hai con quelli della televisione perchè sei fuori dai giochi, però magari parla di rezza, di paolo rossi … inutile parlare dei mediocri senza tivvù da contrapporre ai mediocri della tivvù.

    • ananasblog aprile 29, 2014 a 4:53 am #

      Se mandiamo in tv chi ha uno spettacolo collaudato risolviamo un sacco di problemi. Pensaci. L’A

    • rael aprile 29, 2014 a 6:14 pm #

      Condivido in pieno…definire “comico” uno così…forse è solo per addetti ai lavori…e il pubblico abituato ad altro non lo apprezza totalmente.

    • Anonimo2 aprile 30, 2014 a 3:32 pm #

      Caro anonimo, può anche starti antipatico Gavelli, ed è comprensibile, ma il blog parla del mondo della comicità e, al giorno d’oggi chi sa tenere un palco per un ora non è certamente mediocre. Bianchessi non fa una comicità anni ’80 e vive di questo lavoro da molti anni. Diverso il discorso della tv: si è formato un esercito di “comparse” ad uso dei soliti meccanismi di massa, vittime consapevoli di autori mediocri e capistruttura mediocri preoccupati di portare a casa uno stipendio stagionale e che hanno raggiunto lo scopo di formare un pubblico mediocre. Perchè non ci parli tu di Rossi, o di Rezza? Dai, sentiamo cosa hai da dirci… soprattutto spiegaci perchè anche loro, come Bianchessi (o l’ottimo Zambianchi) non sono in tv…

  2. Anonimo aprile 28, 2014 a 10:07 am #

    Scusate, so di essere off topic, ma mi togliete una curiosità?! Bianchessi interpretava il maniaco nella scena del bagno nel film “anni 90” con massimo boldi?! Era eccezionale! E poi…Beppe tosco negli anni 80 faceva lo spot dei rubinetti attaccati al muro?! Scioglietemi questi dubbi!!!

    • ananasblog aprile 28, 2014 a 10:34 am #

      Sì, esatto, ed era un grande maniaco! L’A

      • Anonimo aprile 28, 2014 a 11:24 am #

        Con la molletta dorata!!! Credo che sia il personaggio migliore di tutto il film!!!:) che risate…

      • Anonimo aprile 28, 2014 a 11:32 am #

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: