Come te lo immagini il funerale… ?

26 Set
Funerale con musica? (dal sito di immagini gratuite Pixabay.com)

Funerale con musica? (dal sito di immagini gratuite Pixabay.com)

Come te lo immagini il funerale del cabaret televisivo di prima serata? Quello che nel bene o nel male ha influenzato pesantemente il modo di essere, sia di chi ne traeva vantaggio, sia di chi lo avversava? Qualcuno dice che la cerimonia è già avvenuta, la comicità televisiva c’è, ma è solo un fantasma. Ognuno ha elaborato il lutto già da tempo (non si farà nessun Saturday Night Live, non si farà niente di bello, di innovativo, nulla, non c’è futuro creativo). Il fantasma continuerà a muoversi, ad agitarsi, magari a lungo e molti continueranno a parlarne e a organizzare visite guidate. Si sa, un castello col fantasma (magari farlocco) un certo valore ce l’ha sempre.

Oppure potrebbe essere un funerale drammatico, col codazzo di parenti addolorati, familiari rimasti senza sostegno e colleghi di lavoro a spasso. Potrebbe succedere se il genere a un certo punto finisse un po’ bruscamente. Nessuno ha pensato a un’alternativa illudendosi che la pacchia non sarebbe mai finita. Si sono fatti film senza mordente, format e progetti destinati all’insuccesso o alla marginalità, le sitcom e le sketch-com le si è lasciate finire senza colpo ferire. Allora ci sarebbero pianti, senso doloroso di perdita e paura del futuro, anche se questi sentimenti un po’ ci sono sempre stati, ma esploderebbero tutti nella loro drammaticità.

Oppure potrebbe essere un funerale con gente che ha un buon rapporto con la perdita. Magari con l’orchestra jazz o dixie o la rock band e roba da mangiare e da bere, con persone che si erano preparata al futuro e che non dipendono più da un congiunto che ormai ha dato tutto ciò che aveva da dare. In tal caso si ricorderebbero le cose belle del passato: quella volta che davanti alla tv c’erano 11 milioni di telespettatori e quell’altra volta che abbiamo riempito un palasport da 6.000 posti e quando prendemmo 30.000 euro per fare una convention. Lutto elaborato, sollievo e sguardo al futuro.

In questo momento è più probabile la prima ipotesi (quella del fantasma) e il lutto di chi deve convivere per altri anni con ciò che è l’ombra di ciò che è stato. Perché si sa, un castello vale di più se c’è dentro un fantasma, anche se farlocco… Ma tu come lo vedi il funerale del cabaret televisivo? E Beppe Tosco che dice?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: