Zelig, la prima puntata (9 ottobre 2014)

10 Ott
Michelle Hunziker e Rocco Papaleo

Michelle Hunziker e Rocco Papaleo

La prima puntata di Zelig del 9.10.2014 ha totalizzato 3.492.000 telespettatori e uno share del 14,19%.

I coautori aggiunti a Gino & Michele e Giancarlo Bozzo sono: Federico Basso, Teo Guadalupi, Alessio Tagliento, Fabrizio Testini e Carlo Turati. Tramontati i bei tempi in cui il corpo autorale contava una ventina di elementi. Che ne è di quelli che hanno dato il sangue, quasi come se ci credessero davvero? Tipo: Federico Andreotti, Antonio De Luca, Andrea Midena, Marco Del Conte, Gigi Saronni, Bruno Furnari. L’epurazione è stata indolore oppure si sono consumati tanti piccoli drammi elisabettiani?

Vabbuò, vediamo un po’ i contenuti (qui il live completo di TvBlog a cura nientemeno che del cattivo per antonomasia Lord Lucas): Rocco Papaleo, in soggezione verso la più scafata Michelle Hunziker (che oggi si sposa), cerca di salvarsi con la sua simpatia stralunata (ma non è una spalla, non c’è niente da fare, sarà a disagio per tutta la sera) comunque non fa il lumacone. Scenografia rutilante, colorata, schizzata, pop. Immagini e loghi dei comici a tutto schermo quando si esibiscono, idea scopiazzata spudoratamente da Made in Sud, ma fatta peggio. Il primo sketch a schiaffo è de I Beoni; Sconsolata che punta su sgrammaticature e calembour: Martin Burgher King, magni fica, la natura ti mette in più o menopausa, Montecitofono, kamicazzo, Batman Gandhi.

Paolo Arcuri a schiaffo, lo sketch prevede l’audio di una frase di una canzone che lui completa con una battuta; Andrea Perroni col tradizionale i romani ai concerti, con l’aggiunta di altri dialetti che però sembrano appesantire il tutto; Mr Forest col classico gioco di magia; Gianni Cinelli a schiaffo col barista Shine, poi Giacobazzi in forma con un monologo sulle vacanze; la Hunziker canta canzoncine tedesche mentre Papaleo (che ha anche partecipato al Premio Tenco) la accompagna con la chitarra.

La novità del Trio Medusa che portano in video un cavallo di battaglia di Radio Deejay: le canzoni travisate, quando una canzone in inglese sembra che dica qualcosa di buffo in italiano (tipo: “t’accido di mortazzi”, per fare un esempio); i Senso D’oppio col visual che, in questa edizione, si alterneranno ai Borotalko; il rapper Sdrumo interpretato da Alessandro Betti, Alessio Parenti (verso il quale questo blog prova un senso di quasi sentimento paterno) coi video in cui si fa male con una spugna.

Ale e Franz fanno i due anziani, con Franz che ha problemi di deambulazione. Parola d’ordine: vadavilcù, queste carte le ho prese dal negro di Treviso (questa sottile battuta non ha avuto l’onore manco di una risata registrata, forse  perché in post produzione non l’hanno capita e non si sono accorti che era una battuta). Divertente, potrebbero rifare I Ragazzi Irresistibili di Neil Simon a teatro. La cronaca finisce qui, nell’orario fisiologico di durata di una trasmissione comica (un’ora, massimo un’ora e mezza). Un po’ di noia, ma non lo scoramento che producono Made in Sud e Colorado.

BREVE RECENSIONE – Zelig 18esima stagione è un format in cui tutto sembra leggermente fuori bolla, in cui ogni cosa è leggermente sbagliata e ciò produce una sensazione di straniamento, quelle che ti fanno dare un voto da 6 meno meno, tra il 5 e il 6. Per esempio Rocco Papaleo è spaesato in ogni cosa che fa (pur essendo un attore simpatico), ci sono giochi di luce scenografici belli in sé, moderni, quasi fumettistici, ma poi escono Ale e Franz che fanno gli anziani o Sconsolata che spara calembour da avanspettacolo anni ’50. C’è la confezione che sembra ammiccare ai BimboMinkia, ma poi gli sketch sono tutti per la gente “over”.

Va notata l’incredibile sequenza di “conduttori sbagliati” e a disagio nel proprio ruolo che sembra una tradizione zelighiana (probabilmente dopata dal talento di Bisio e incapace di fare senza), i nomi sono tanti: Giorgia Surina, (e anche molti dei senatori dello Zelig Off 2005 messi a condurre a rotazione), Mr Forest, Teresa Mannino, Paola Cortellesi, Davide Paniate, Federico Basso, Rocco Papaleo. Perché? Sembra quasi un marchio di fabbrica. Alla fine molto meglio Gigi e Ross e Fatima Trotta.

Ananas Blog (Long May You Run)

Annunci

25 Risposte to “Zelig, la prima puntata (9 ottobre 2014)”

  1. rocco novembre 27, 2014 a 2:28 pm #

    http://www.canzonitravisate.it/
    Ciao per tutti gli amanti di Zelig e del Trio Ho trovato un sito dove vengono raccolte le canzoni travisate. Divertente e molto completo . volevo condividerlo con voi.
    Grazie

  2. Un utente anonimo che se lo chiami Francesco si gira ottobre 12, 2014 a 10:43 am #

    “Che ne è di quelli che hanno dato il sangue, quasi come se ci credessero davvero? Tipo: […] Gigi Saronni, Bruno Furnari.”
    Saronni e Furnari sarebbero tra quelli che si sono impegnati di più? Mah…
    Adesso stanno facendo i laboratori, e nella scheda sul sito di Zelig scrivono: “Hanno scoperto Checco Zalone…”!?! Mi sa di boiata pazzesca…

  3. Sincero ottobre 12, 2014 a 10:11 am #

    All’ANONIMO di MADE IN SUD che non legge i Dialoghi e pensa solo ad attaccare tutti quelli che parlano di loro che vogliono rimanere in eterno in RAI (non preoccupatevi potete andare a Teatro tutte le sere in eterno):
    1) IO SONO UN TELESPETTATORE Napoletano non un COMICO, e non state dando una bella immagine di noi Napoletani, ripetendo all’infinito sempre le solite cose, senza fantasia, scopiazzando e parlando in modo sgrammaticato e volgare ect ect..
    2) La mia prima domanda era per l’Amministratore visto che si accusava ZELIG che non promuove i giovani comici “…Caro Amministratore, allora perché anche a Made in Sud ed a Colorado non promuovono i giovani e non mandano a casa i vecchi? Forse perché c’è un clima da fine corsa anche per loro?..”.
    E sono ancora in attesa di una sua risposta…
    3) C’è chi mi ha risposto che a COLORADO sono fissi solo 10 comici e promuovono anche i giovani, infatti, anche moltissimi di voi ci sono stati, te lo sei dimenticato? (i ditelo voi, malincomici, incazzatore, Gigi Fastidio ect). E recentemente un giovane comico di Colorado è Frank Matano, che subito si è distinto dalla massa, e l’hanno scelto come coprotagonista del film.

    Ti ho fatto il riassunto con lo schemino per aiutarti, visto che non ci arrivi da solo.

  4. francesca ottobre 11, 2014 a 5:43 pm #

    Nessuno per caso si è siete accorto che quando il mago forrest (durante il suo primo intervento) ha detto che aveva avuto tre rapporti omosex, la risposta molto d’avanguardia della “santarellina” Michelle è stata: “Ma che schifo!”. vergognati Michelle…

    • ananasblog ottobre 11, 2014 a 5:51 pm #

      Sì, è stata una caduta di stile. L’A

      • francesca ottobre 11, 2014 a 9:04 pm #

        beh ne ha avute molte di cadute di stile che non dovrebbero essere tollerate per una conduttrice che prende fior di quattrini. dopo ha rincarato la dose, esprimendo ancora giudizi personali sui comportamenti sessuali-e-non di altri personaggi. infatti, durante l’intervento del trio medusa, è stato mandato in onda un pezzo di un video di shakira e la “signora” ha commentato (riferendosi all’abito succinto della stessa): “molto fine!”, subito appoggiata dai 3 che non hanno mancato di rincarare la dose con battutine scontate e retrograde. ma come si permette/permettono di dare lezioni di moralità?? provo ribrezzo e basta

  5. Pau ottobre 11, 2014 a 3:15 pm #

    Ma quanto è stato vergognoso il trio Medusa? Improponibile. Infine i Beoni quante edizioni faranno con questo schema che ad un certo punto annoia fino alla nausea?

    • francesca ottobre 11, 2014 a 5:38 pm #

      Pau…già commentati…vedi sotto! 🙂

    • ettore ottobre 12, 2014 a 4:27 pm #

      perchè il rapper sdrumo fa ridere?

  6. Sincero ottobre 11, 2014 a 1:26 pm #

    OK. Se Colorado promuove i giovani (tranne solo 10 comici fissi), ed in effetti si deve sottolineare che danno spazio a comici di Tutta ITALIA, perché a MADE IN SUD sono sempre i soliti 40 VECCHI che vanno IN ONDA DA 10 ANNI (commedy centrale + RAI)? PERCHE’ NON LI SOSTITUISCONO CON GIOVANI COMICI DEL SUD? Ormai i vecchi hanno esaurito le loro cartucce.

    • Anonimo ottobre 11, 2014 a 2:54 pm #

      Uah fratè c’eccis!!!

    • Pau ottobre 11, 2014 a 3:02 pm #

      secondo me sei un campano che quando va al tam non lo fanno neanche esibire. vai a fare il provino a colorado così stai sereno più sereno.

  7. cino ottobre 10, 2014 a 5:30 pm #

    …e però secondo me Zelig può anche fare meglio del Pd, perdere cioè 400.000 fidi seguaci, già la prox puntata lo vedo in pole position per l’impresa tutt’altro che difficile! Bianca Balti mi sembra cada a fagiuolo, la risata è simil Hunziker, poi il mago Forrest è una garanzia, come presentatore…

  8. Alessandro Stamera ottobre 10, 2014 a 5:29 pm #

    Ieri ho provato a vederlo (cioè sentirlo, intanto giocavo a Candy Crush) fino alle 22:30. Ho riso di gusto solo con Trio Medusa, Sconsolata e Giacobazzi, per il resto noia totale; se proprio dobbiamo salvare qualcosa la coppia di conduttori (anche se quando Papaleo interagisce con i comici non è il massimo) e le coreografie (che sono comunque marginali nel contesto del programma). Ah, poi, ci sono stati vari casi di copia-incolla: Sconsolata ha proposto battute già sentite l’anno scorso e ha anche copiato una battuta da Pino Insegno (il tubo perde: “tubi or not tubi”, si chiederebbe Shakespeare), Papaleo ha copiato una battuta da Pino e gli anticorpi (quella sulle “cime de rep”) e inoltre Forest ha ammesso di aver ripetuto la stessa battuta per la milionesima volta (spero si tratti di una gag), e tra l’altro ci sono stati 3 sketch simili in meno di un ora (Perroni con la chitarra, e anche Papaleo con la Hunziker, e inoltre le canzoni travisate dei Medusa). Ad un certo punto, però, i senso d’oppio nel loro sketch hanno fatto capire lo stato di Zelig al momento: ieri hanno ballato sulla canzone di Franco Battiato “up patriots to arms”, nello specifico sulla frase “non è colpa mia se esistono spettacoli con fumi e raggi laser”, in cui si critica il preoccuparsi più della forma che della sostanza nel mondo dello spettacolo, aspetto che riguarda pienamente anche Zelig

    • ananasblog ottobre 10, 2014 a 8:31 pm #

      Ci versasse i diritti d’autore sulle Cime de Rep

  9. Sincero ottobre 10, 2014 a 5:28 pm #

    Caro Amministratore, allora perché anche a Made in Sud ed a Colorado non promuovono i giovani e non mandano a casa i vecchi? Forse perché c’è un clima da fine corsa anche per loro?

    • Pau ottobre 10, 2014 a 8:23 pm #

      colorado non promuove giovani? ma che stai scherzando? a colorado il cast varia continuamente a parte una decina di elementi fissi.

  10. Pau ottobre 10, 2014 a 1:32 pm #

    1) La prima puntata di Zelig ha fatto praticamente il doppio della prima di Made in Sud (Circa 3 milioni e mezzo Zelig e un milione e 800 mila Made in sud). Seppur poco brillante rispetto ai suoi anni gloriosi, questa realtà che il format l’ha inventato disintegra gli ipotetici rivali Colorado e Made in Sud che fanno sempre circa 2 milioni in media e che cantavano vittoria gareggiando con lo Zelig giovani che tra l’altro con l’edizione Zelig 1 recente andando in prima serata i 2 milioni li ha pure sfiorati nel periodo di feste natalizie che non aiuta di certo gli ascolti. Vittoria di che verrebbe da dirci? Vittoria del nulla. Dato che qui gli unici maniaci di competizione sono i soldati di Mormone che negano l’evidenza. L’evidenza di portare un prodotto nettamente inferiore e paragonabile forse a Colorado. Competizione inutile che non premia nessuno. Oltretutto sono talmente privi di contenuti che neanche con questo Zelig ormai ridotto a brandelli possono competere.

    2) La conduzione. Rocco Papaleo che suppur simpatico era palesemente fuoriluogo. La bella Michelle è brava, ma ha faticato molto per non fare precipitare il ritmo. Alcune battute di Papaleo sono state di una bruttezza incredibile. La scenografia, le luci, la regia e i balli sono stati semplicemente stupendi.Peccato che il cuore di questa trasmissione sia la comicità.

    3) Le due novità. Betti e Parenti. Non si capisce perchè Betti venga spinto così forte ed Alessio Parenti venga ridotto a fare dei video troppo brevi e lanciati in un modo talmente veloce che non si capisce quasi niente.Una presenza la sua che vale quanto un’assenza.
    Perchè non promuovere altri giovani? Questa trasmissione è diventata grande lanciando volti nuovi. C’è sempre meno riciclo e sembra quasi che le edizioni edizioni di Italia 1 siano sempre più fine e se stesse perchè a Canale 5 devono rimanere i senatori che potrebbero invece far maturare i giovani come in passato mischiandosi e alternandosi.

    4) Perchè fare girare i presentatori ogni puntata? In questo modo la gente rimarrà legata a Bisio per sempre. Per una trasformazione vera che porti dei frutti bisogna ricevere critiche e magari perdere inizialmente qualcosa in termini di ascolti. Conduttori fissi e tanti giovani, tantissimi giovani con due o tre big a puntata. E’ l’unico modo, altrimenti meglio finirla qui o cambiare format.

    • ananasblog ottobre 10, 2014 a 2:48 pm #

      Ho dovuto rinominarti. Per favore, non postate commenti anonimi!
      Comunque devi tenere presente che Colorado e Made in Sud hanno degli obiettivi di rete molto inferiori, Canale 5 è un’ammiraglia.
      Perché non promuovere altri giovani? Forse perché c’è un clima da fine corsa. L’A

  11. ettore ottobre 10, 2014 a 10:59 am #

    scusate ma non dite niente del trio medusa che fa vedere i cartelloni con le frasi che girano sul web?

    • ananasblog ottobre 10, 2014 a 11:56 am #

      Che dire? Si è sentito il profumo degli anni 80/90… Trio Medusa: uno dei misteri italiani. Perché? L’A

      • francesca ottobre 10, 2014 a 7:35 pm #

        non solo…ma le stesse canzoni travisate le fanno sentire tutti i lunedì in radio e sono le stesse che portarono in tv un anno fa a “quelli che il calcio”. non capisco appunto la novità. non solo, dovrebbero dare i diritti siae agli ascoltatori che sono quelli che segnalano le canzoni. i cartelli li trovano sul web, ergo vivono alle spalle della comicità altrui. esatto: un mistero italiano. raccomandati come diceva sgarbi..

        • ananasblog ottobre 10, 2014 a 8:34 pm #

          Ricordo i Fratelli Santonastaso che (credo negli anni ’80) fotografavano i cartelli buffi per una rivista di fumetti (credo Il Mago). L’A

  12. Sincero ottobre 10, 2014 a 10:48 am #

    Zelig ha fatto più ascolti, 3.492.000 telespettatori, degli altri programmi copiarella (Colorado e Made in Sud).
    Il programma è stato piacevole da seguire, con delle novità, ma niente di eccezionale visto che è sempre il solito Format!
    Il corpo di ballo, composto sia da Uomini che da Donne, è fatto da professionisti e mi sono piaciuti i balletti.
    Il numero di interruzioni pubblicitarie è stato spropositato! Tolta la pubblicità il programma sarebbe durato 2 ORE al massimo!
    Mi è molto piaciuta la grafica e la scenografia (almeno l’hanno cambiata! Troppo moderna? Ma stiamo nel 2014!) e gli sketch posso finalmente un poco allontanarsi dal genere dei Bimbominkia, e cosa carina è stata quando la Hunziker oppure Papaleo, durante uno sketch, hanno preso il posto dell’altro comico (una novità).
    Papaleo è un attore e sicuramente non fa il presentatore di Zelig da 18 edizioni (come Gigi e Ross che lo fanno da 10 edizioni, compreso commedy central, e, comunque, lavorano in Radio ed hanno maggiore parlantina e faccia tosta).
    Vedremo come andrà la seconda puntata.

    • ananasblog ottobre 10, 2014 a 10:55 am #

      Tra l’altro, tempo fa avevano anche cercato (tramite laboratori) di inserire uno (o più?) collettivi di satira web, per recuperare il pubblico dei ggiovani. Vabbè, certe cose a tavolino difficile che funzionino. L’A

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: