Zelig del 13.11.2014 con Ficarra e Picone e Ilary Blasi

14 Nov
la bizzarra anteprima scalda pubblico (com'è anni '50 Valentino Picone vestito da presentatore!)

la bizzarra anteprima scalda pubblico (com’è veeeeecchio Valentino Picone vestito da presentatore!)

La puntata di Zelig del 13 novembre 2014 ha totalizzato 3.890.000 telespettatori e uno share del 15,92%, si tratta del record stagionale. Conduzione di Ficarra e Picone con Ilary Blasi, ospite Elisa. Qui il live su Tv Blog. Inizio con quasi 20 minuti di ritardo, ma prima la bizzarra anteprima dei conduttori che fanno “scalda pubblico” con l’inizio tagliato (imparassero la regia da Made in Sud, almeno). Ficarra e Picone tentano di darsi un brio rispetto ai loro tempi dilatati e surreali (come settimana scorsa Ale e Franz) arriva Ilary preceduta da battute sarcastiche. I Beoni a schiaffo. Andrea Perroni i romani ai concerti. Tra il pubblico Mario Biondi.

Mr Forest, col gioco di magia + battute + battute laide (comprese le allusioni a “leccare e ingoiare”); Giuseppe Giacobazzi con un monologo vintage sulla Diane; Ale e Franz coi due anziani, uno lentissimo (ti han legato le scarpe tra di loro? Se fai una rapina in banca, quando esci l’euro è fuori corso) guest Valerio, un boy scout 50enne; Paolo Arcuri a schiaffo. Ilary bersaglia Ficarra.

Marta Zoboli e Gianluca De Angelis con lo speed date (“Vittoria di Monopoli” “Pareggio a Risiko”) viene riesumata l’interrogazione per avere il rinforzino di qualche battuta (“Panta rei?” “Preferisco i fuseaux”, “Com’è finita la battaglia di Canne?” “Una gran fame chimica” (scollatura della Zoboli adatta a turbare i sogni del Michele Mozzati) guest di Ficarra e Picone.

Borotalko visual (Blues Brothers, forse qui il Gino Vignali quasi si commuove) guest Ilary; Gianni Cinelli col barista Shine. Gioele Dix che ci svelerà alcuni luoghi comuni, come quelli sconosciuto che ti contattano su Linkedin o gli inviti a Candy Crush, eccetera. La telecronaca finisce qui, da segnalare l’intervento de Le Scemette, vincitrici del Premio Gianni Palladino.

Recensione: non grande differenza tra la conduzione di Ale e Franz e Ambra, forse una marcia in più sia di Hilary che di Ficarra e Picone, sia come attitudine alla conduzione (Le Iene, Striscia la Notizia) che come popolarità. Tagliata a quanto pare l’esibizione di Francesco Damiano (c’è una crudeltà davvero sottile da parte di certa gente, aiutata da chi sopporta da anni e anni in silenzio queste maialate…). Notare che le inquadrature sul pubblico sono tutte di gente comune, un po’ “difettata” e vestita male, stop ai figoni in prima fila e alle ragazze carine milanesi che ridono, col nasino all’insù.

Ananas Blog (Long May You Run)

Annunci

21 Risposte to “Zelig del 13.11.2014 con Ficarra e Picone e Ilary Blasi”

  1. Spettatore del Palladino novembre 14, 2014 a 9:15 pm #

    Le scemette viste in TV non hanno convinto con questo umorismo da Gran Varietà – Fantastico. Anche al Premio Palladino inspiegabile la vittoria, e si che c’era gente veramente nuova con idee nuove.

  2. Pietro novembre 14, 2014 a 9:12 pm #

    Damiano in onda oppure no, purché paghino.

  3. Ciccio Toccafondi novembre 14, 2014 a 8:03 pm #

    il pezzo meglio l’è stato ì chicco paglionico

  4. IL MAGO novembre 14, 2014 a 3:34 pm #

    Beoni, e si continua… non a caso.

  5. Gino novembre 14, 2014 a 2:27 pm #

    comunque , anche il peggior Zelig … è anni luce al di sopra delle puntate migliori ( se mai ce ne fossero state ) di Colorado e Made in Sud

    • deleted novembre 15, 2014 a 12:54 am #

      Ahahahahhaahahahahaahahahaaha

      • Gino novembre 15, 2014 a 11:03 am #

        beh se ti ho fatto cosi ridere , due son le cose : o sei uno spettatore di made in sud , o peggio , un suo protagonista

    • Antonio novembre 19, 2014 a 8:33 am #

      Sono prodotti diversi. Colorado ormai è una specie di cabaret per bambini da inizio serata del villaggio turistico con l’animatrice vestita da ape che fa la baby dance. Zelig e Made in sud sono due programmi diversi secondo me, Uno va a mille con un comico ogni 3 minuti e l’altro fa entrare Ale e Franz e solo l’entrata dura 2 minuti. Uno era la corazzata storica della comicità in tv l’altro sta diventando il nuovo polo della comicità con facce nuove. Io li vedo tutti e tre perché mi piace la comicità e in tutti e tre trovo cose mi fanno ridere e cose che trovo inutili (come quello delle canzoni a Zelig o volverin a made), E’ come paragonare palla a volo e calcio. Ci sono due squadre, il pallone, la rete, ma sono due cose diverse.

  6. tv Blog novembre 14, 2014 a 1:43 pm #

    ti sei scordato Antonio D’ausilio… ” penoso ” un monologo lungo e noioso…tanto da raggiungere il clou con la barzelletta del padre che prende a schiaffi il figlio rimproverandolo perchè non era andato a scuola …ed il figlio ” ma papà …non è colpa mia se è domenica ” …
    ho detto tutto

    • ananasblog novembre 14, 2014 a 3:06 pm #

      le citazioni letterarie e poetiche di D’Ausilio fatte a Zelig Uno sono state cancellate e sostituite col trash neomelodico. No cultura! l’atavica fobia per qualsiasi cosa abbia a che vedere con la cultura che aleggia dalle parti di Mediaset? L’A

      • tv Blog novembre 17, 2014 a 12:07 pm #

        detto fuori dai denti , non faceva ridere nemmeno con le citazioni poetico letterarie….

        • ananasblog novembre 17, 2014 a 12:16 pm #

          però, almeno, Gino e Michele s’illudevano un po’ e i loro sensi di colpa per aver azzerato i contenuti della comicità italiana si attenuavano. L’A

  7. Telespettatore novembre 14, 2014 a 11:45 am #

    Questa è stata la puntata più divertente delle altre grazie a Ficarra e Picone con Ilary Blasi. Infatti, Ficarra con il solo sguardo buffo fa ridere e mi è piaciuto molto Gioele Dix (non ridevo così da un bel po’ di tempo),Giuseppe Giacobazzi ed anche lo speed date è stato carino con Ficarra e Picone . Per il resto meglio delle altre serate, tranne il Trio Medusa che ritengo siano inutili in questo programma, visto che non fanno ridere e ripropongono cose già viste tempo fa.

  8. Zelig's got presenter novembre 14, 2014 a 10:45 am #

    Zelig è il primo talent per presentatori e ospiti televisivi. A fine edizione, confrontando i dati d’ascolto, sapremo i nomi dei vincitori. Speriamo che Ale e Franz, Ambra e ospiti della puntata precedente, spostati al venerdì, non facciano ricorso al TAR. Nel frattempo denunciamo Bonolis che (vigliaccamente?) si è rifiutato di partecipare alla competizione. In attesa dell’esito finale, propongo al direttore, che sicuramente conosce i dati d’ascolto, di stilare una classifica.

  9. letrebattutedelgiorno novembre 14, 2014 a 10:39 am #

    Certo che di pezzi inesistenti….o vecchi ne riempiamo la serata,comunque Damiano non mi sembra peggiori di altri,ma come sempre facile criticare…

  10. Pietro novembre 14, 2014 a 10:02 am #

    Peccato, le ragazze carine milanesi col naso all’insù era il bello di Zelig…

    • ananasblog novembre 14, 2014 a 10:08 am #

      c’era il gruppetto di 3 o 4 che costituiva l’inquadratura ricorrente 😦 L’A

      • Anonimo novembre 14, 2014 a 10:22 am #

        Meno male che si siamo risparmiati la performance di Damiano. tiene un pezzo inesistente. non so come facciano a mandarlo in onda. daje

        • tv Blog novembre 14, 2014 a 1:46 pm #

          Damiano per lo meno ha una bella faccia comica … cosa che dei Beoni , ad esempio non si puo’ dire

          • Antonio novembre 19, 2014 a 8:26 am #

            Questo è vero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: