Colorado, prima puntata del 2 febbraio 2015

21 Feb
l'aria un po' triste e un po' smarrita che hanno i "cavalli di ritorno" perdendo l'energia che avevano una volta

l’aria un po’ triste e un po’ smarrita che hanno i “cavalli di ritorno” perdendo l’energia che avevano una volta

Colorado ha aperto la prima puntata della nuova stagione, il 20 febbraio 2015 (i dati auditel per motivi tecnici, saranno resi noti domattina) Aggiornamento: 2.294.000 telespettatori, share del 9,98%, comunque numeri discreti. Conduzione di Paolo Ruffini con Diana Del Bufalo. Band dal vivo tutta femminile: Le Charleston (from Cesena). Qui il live su Tv Blog. Vediamo cosa è successo: inizia Ruffini, con l’aria un po’ triste dei “cavalli di ritorno” (mantenuta per tutta la serata) che introduce la parodia de Il Volo con Casalino, Bianchi, Fubelli; poi Angelo Pintus che cazzeggia un po’ con Ruffini, poi arriva Diana Del Bufalo che fa la svampita e Ruffini e Pintus la cazziano. Sigla (scritta da Diana Del Bufalo).

Pucci a schiaffo, poi monologo su San Valentino, Valeria Graci con l’imitazione di Federica Panicucci, gag Ruffini del Bufalo, entra Raffaele D’Ambrosio a schiaffo (ma che piacere…) che li scambia per Albano e Romina, novità: Alice Mangione nel navigatore Viki (con inesplicabile costume da bambolina spaziale), Gianluca Fubelli col ninja vestito di bianco, con due gambe finte, demenziale; imitazione di Samantha Cristoforetti col suo colf brasiliano (in vidiwall, ma senza green back, su cui aleggia lo spirito di Zelig One) a opera di Milani e De Santis, Andrea Pisani imita Mika (già imitato a Zelig e Made in Sud) e Fedez imitato da Luca Peracino, canzone su X-Factor con coreografia e cast (Mirabella fa Morgan, Cacioppo Elio).

Peppe Iodice nel suo classico Birillo, Ruffini e Del Bufalo lanciano Pino e l’Anticorpo (essendo rimasti in due 😉 rendono omaggio al Gattopardo in versione “babbudoio”, battute a raffica divertenti, guest Alessandro Bianchi; parodia della soap Il Segreto con Bianchi, Pisani, Morali, Peracino, Farina, Rivoli; lancio con gancio (in puro stile Made in Sud) con Gli Scemifreddi e interazione di Casalino e Fubelli, calembour tipo: “Viakal col Vento”. La Del Bufalo canta per mostrare l’ottima estensione vocale, Rita Pelusio che imita Violetta (su vidiwall su cui aleggia lo spirito di Zelig Uno – anche se non c’è il green back – e di Marta Zoboli). E’ passata un’ora e si contano già 5 parodie televisive.

Telepromozione: I Panpers interagiscono con La Pina e Diego Passoni di Radio Deejay. La Del Bufalo fa una gag fisica e lancia Pintus supportato dalla coreografia del corpo di ballo: il racconto di una gita in montagna coi Panpers + il bastoncino per i selfie, interazione di Pucci. “Il prossimo numero è un numero acrobbbatico” dice la Del Bufalo, poi si tocca la lingua col naso (o viceversa), gancio (in puro stile Made in Sud) per Eddy Mirabella, guest Prapapappo e Lesc Dubronk. Carolina Kostner imitata da Chiara Rivoli (date le rare esternazioni pubbliche della Kostner non si sa se sia riuscita o meno). Ruffini ribadisce l’hashtag “ridere non costa niente”, Birillo – Iodice interagisce con Raffaele D’Ambrosio.

Selezione di Tu si que vales, Impastato che fa il nuovo personaggio: il fotomodello, interazione Graci – Panicucci, “il mio sogno è andare a bbora bbora” dice la Del BBufalo, Alessandro Bianchi lo steward Mosconi, con coreografia di 5 hostess, demenziale divertente. Paolo Casiraghi imita il Joker di Batman (quello dark di Heath Ledger). La cronaca di Ananas Finisce qui. Ci saranno tra gli altri Cacioppo e Manera.

Guardando l’attuale cabaret tv, viene in mente l’aforisma del formidabile, geniale e giovanissimo comico americano Bo Burnham: “Smetteremo di colpire il cavallo morto quando smetterà di sputare soldi” (guarda qui il video). E’ tratto da una parodia delle canzoni d’amore scritte con lo stampino dagli esperti di marketing, la cui formula è: “Repeat Stuff”, affinché poi sia anche il pubblico dei teenager a ripetere tutto a pappagallo. La cosa si adatta benissimo al cabaret televisivo. Questo finché il cavallo morto sputerà ancora qualche quattrino…

E pensare a chiudere, il prima possibile, tutta la baracca? Profetiche le parole di Linus di Radio Deejay, intervistato da Andrea Scanzi a Reputescion (vedi qui articolo):

“Il mio incubo è Italia Uno. Negli anni ’80, quando andavo a condurre Deejay Television, eravamo tutti giovani, pieni di voglia di fare. Era bellissimo. Oggi, quando mi capita di tornarci, trovo le stesse persone di allora: ingrigite, segnate dalla routine. Non voglio che la mia radio faccia quella fine. Cambiamo facce.” 

Ananas Blog (Long May You Run)

Annunci

47 Risposte to “Colorado, prima puntata del 2 febbraio 2015”

  1. Marco Balducci febbraio 25, 2015 a 9:42 pm #

    Colorado Cafè 2015 con tanti ospiti in studio sono, Leone di Lernia, Roberto Fara, Ilaria Spada, Nicole Minetti e tanti altri per 13 puntate su Italia 1.

  2. A proposito febbraio 22, 2015 a 9:59 pm #

    A proposito di novità di Colorado per quanto riguarda il navigatore satellitare : Plagio? Trovate le differenze. Da vedere fino alla fine. Stessa idea,stesse caratteristiche, stesse gag nonchè lo stesso stile.

  3. Alessandro Stamera febbraio 22, 2015 a 5:11 pm #

    Finalmente sono riuscito a guardarmi tutta la prima puntata… in effetti i comici CHE FANNO RIDERE sono sempre gli stessi (Casalino, Bianchi, Pino e gli anticorpi, Cacioppo, i PanPers, Pintus, Pucci, Manera, Farina…) perché i comici nuovi fanno pena. A questo punto sembra normale fa ruotare tutta la trasmissione attorno a loro…

  4. Sincero febbraio 22, 2015 a 1:11 pm #

    COLORADO (live) ha registrato un ascolto netto di 2.294.000 telespettatori, per uno share del 9,98%. Questi sono gli ascolti di questo tipo di Format (come Zelig e Made in Sud), ma bisogna sottolineare anche che NON vi sono stati gli Ospiti Famosi che, invece, Made in Sud è costretta ad invitare per raggiungere gli stessi ascolti vicino al 10% e Zelig è costretta ad invitare per raggiungere circa il 16%.
    Quindi, bisogna ammettere che Colorado è sicuramente migliore e gli stessi comici, anche se già conosciuti, hanno cercato di apportare delle novità, insieme ad una nuova presentatrice e nuovi stacchetti musicali da vivo e balletti tra una performance ed un’altra.

  5. Ma febbraio 22, 2015 a 10:09 am #

    Ma quando mai una recensione viene interrotta per stanchezza? Questa fa ridere. ..ahahaahah… Siete fortissimi davvero. Ma voi immaginate Anselma Dell’Olio a Cinematografo che risponde a Gigi Marzullo “il film l’ho visto per meta’ perche’ mi sono addormentata”. Ahaahahahahhahah…e poi non dite che gli “autori falliti” di Ananasblog non fanno ridere. REPRESSI?

    • ananasblog febbraio 22, 2015 a 10:39 am #

      per la recensione completa ci sono gli amici di Tv Blog. L’A

      • Gli febbraio 22, 2015 a 10:52 pm #

        Gli amici di tv blog non gestiscono un blog sulla comicità! È poco professionale
        Quello che fai…

        • ananasblog febbraio 23, 2015 a 8:35 am #

          infatti il blog è no profit 😉 Se ci fossero delle entrate guarderei Colorado fino alla fine. L’A

          e poi bisogna protestare contro le trasmissioni monstre, utili solo a pompare lo share che, tra l’altro, è pure un sistema di valutazione obsoleto.

          • Anonimo febbraio 23, 2015 a 9:02 am #

            Quindi secondo il tuo ragionamento, se Mediaset ti pagasse, ne parleresti bene…aaaahhh ecco come funziona tvblog!!!

            • ananasblog febbraio 23, 2015 a 10:25 am #

              no non volevo dire questooooooooooooooooooooooooooo (e poi Tv Blog parla sempre male di Colorado)

  6. giauz febbraio 21, 2015 a 1:11 pm #

    Una domanda: ma se Colorado ha il pubblico in studio, come mai da un paio di anni hanno aggiunto le risate finte come nei programmi di Antonio Ricci? domanda retorica?

    • ananasblog febbraio 21, 2015 a 2:08 pm #

      5 ore e passa chiusi in uno studio tv deprimerebbero chiunque. L’A

  7. giorgio febbraio 21, 2015 a 12:21 pm #

    i comici di una tristezza assoluta come se non avessero niente di nuovo da dire,penso a Fubelli , Impastato i Pampers e via discorrendo,ragazzi è giunta l’ora di chiudere.Anche lo stesso Pintus secondo me troppo esaltato,ha fatto peggio di San Remo,io non vedo tutto questo talento.Noia mortale prima e ultima puntata per me.

    • Pintus febbraio 23, 2015 a 12:56 pm #

      Io esaltato neanche un po’.. poi che io non ti faccia ridere questo lo rispetto! Ma esaltato no!
      Ps: neanche io ci vedo tutto questo talento in me.

      Pintus

      • astaire febbraio 23, 2015 a 8:40 pm #

        beh ma rispetto agli altri un qualcosina in più ce l’hai, poi dicasi talento è effettivamente parola grossa. Invece volevo chiederti, dov’è la chiusa sulla battuta del liceo classico che hai portato a San Remo, perchè non si tratta tanto di farsi prendere dall’emozione, ma di un monologo che non sta in piedi. Anche l’ultimo a Colorado, bisogna ridere perchè citi luoghi comuni? dove sono le chiuse? e comunque anche tutta la costruzione sul selfie è proprio basica…essere un gradino sopra gli altri quando stanno sotto terra è un po’ poco, secondo me:)

        • ananasblog febbraio 23, 2015 a 10:08 pm #

          Quante domande! Sono fuori luogo qui, in questo spazio, che non è “Pintus risponde”. L’A

        • Pintus febbraio 23, 2015 a 10:18 pm #

          caro Astaire ..Me ne faro’ una ragione.. immagino che nel tuo lavoro tu sia il piu’ bravo.. !
          Ps: io non le ho le chiuse.. in compenso ho sempre i teatri pieni! Buona serata.

          Pintus

          • astaire febbraio 24, 2015 a 10:10 am #

            Pintus,ma nei teatri spargono il sale come all’Ariston dopo che sei passato o distribuite il pellet direttamente all’entrata, con il pericolo che i dodicenni lo scambino per marshmallow e lo ingoino? E la battuta sui nazzisti? “Svegliati, che stanno arrivando …i nazzisti”…è da stalattiti:) …e il gatto gay? andiamo su !

            • ananasblog febbraio 24, 2015 a 10:47 am #

              Per favore, non mi trollare Pintus proprio qui che non è il luogo. L’A

              • astaire febbraio 24, 2015 a 11:08 am #

                dai amm, non ho resistito!:) Penso *sinceramente* che Angelo abbia una marcia in più, potrebbe essere il nuovo Fiorello, però se sarà in grado di cercarsi nuovi autori, fuori dal giro solito, e gente che sappia consigliarlo veramente, come ha fatto intelligentemente Rosario. Altrimenti lo spremeranno come un limone. Se capita verrò a vederti quando verrai dalle mie parti con il karaoke…magari mi porto un maglione hahaha! scherzo, ciao Angelo

    • Roberto febbraio 23, 2015 a 6:30 pm #

      Se non ce l’ha Pintus il diritto di esaltarsi, chi se lo potrebbe permettere secondo te???
      Canta, Balla, Imita, Recita, Conduce, Ironizza, e si prende in giro anche da solo. Come nel caso in cui ti ha risposto e da finto modesto dice di non vedere del talento in se stesso!!!
      E’ il più forte di tutti sulla scena attuale delle reti tv, e te ne accorgerai quando comincerà il Karaoke!!!!
      Fubelli, Impastato ed i PamPers sono solo alcune delle colonne portanti della trasmissione.
      Non è che forse hai sbagliato canale?

      • giorgio febbraio 24, 2015 a 11:42 am #

        canta?balla? imita 4 personaggi sempre quelli,se questo è imitare.E’ come un artista che si cambia d’abito 4 volte e si spaccia per trasformista.

        • giorgio febbraio 24, 2015 a 11:45 am #

          il karaoke era Fiorello dopo di lui ha provato il fratello ma hanno chiuso subito.Forse quando parlavi di cantare imitare e intrattenere ti riferivi a Fiorello?

          • Roberto febbraio 27, 2015 a 2:59 pm #

            Ahahahah….dopo canta e balla ci sono altre parole.
            Leggendo le tue righe mi viene da dire “Limitless”!!!
            (Per le traduzioni c’è Google Translate, buttagli un occhio).
            Quindi dopo Fiorello il Karaoke non avrebbe più senso di esistere? E’ come dire che una mamma non può partorire un secondo bambino….capisci??? Forse NO.
            Vabbè se ad alcuni non piace, ce ne faremo una ragione!!!
            Cmq vai a dare un occhiata alle sue prossime date, anzi non potrai, mi dispiace….ma è già tutto SOLD OUT!!!
            Faremo anche senza di te, tranquillo.

  8. Sincero febbraio 21, 2015 a 12:11 pm #

    Diana Del Bufalo è stata brava, è la novità del programma insieme alla band di sole donne che suonano dal vivo e rappresenta la nuova generazione, ma sembrava fuori posto visto che i comici sono tutti molto più grandi di lei e devono per forza essere, a quanto pare, già conosciuti.
    La serata non mi è dispiaciuta, si è cercato di fare delle imitazioni non volgari di personaggi di oggi senza ripetere sempre le stesse cose, ma dopo anni che si vedono le stesse persone il TV si spera sempre che ci siano altri comici della nuova generazione, un poco di “freschezza”, ed invece i comici di COLORADO passano a MADE IN SUD (Gigi e Ross, Gino Fastidio, I Ditelo Voi, Enzo e Sal, i Malincomici ect) oppure da MADE IN SUD a COLORADO (Dino Paradiso, Giovanni Cacioppo). Insomma, devono andare in TV sempre gli stessi intorno ai 30/40 anni passando da un programma ad un altro.
    Intorno ai 40 anni Troisi e Benignini avevano già vinto l’OSCAR. Le apparizioni in TV erano state brevi per loro che avevano intrapreso per strade lontane dalla TV, e, se venivano ospitati in qualche trasmissione RAI, morivi dal ridere, a differenza di oggi che al Festival di Sanremo abbiamo sentito e visto il peggio del peggio anche da chi pensavano fossero i migliori.
    Oggi la TV è indispensabile per chi non è un Artista a tutto tondo perché evidentemente se non vai in TV non riesci ad andare nei locali, teatri e nei palasport dove ci sono i giovani muniti dei loro iphone che ricevono messaggi di richiesta di “Mi piace” direttamente dai “comici” che vedono da anni in TV.
    Questo è un Format vecchio ma che, con la crisi che sta attraversando il paese, fa guadagnare sempre i soliti che vanno in TV per cui s’insiste finché c’è da incassare …. ed ecco che tutti diventano scrittori e compaiono i loro Libri…., e poi i Diari…, e poi i DVD, e film in cui compaiono per pochi secondi. Insomma bisogna spremere il limone fino in fondo e chi se ne frega se la comicità ed i VERI comici non esistono più, l’importante è approfittare e GUADAGNARE.
    Che tristezza!

    • Anonimo febbraio 21, 2015 a 4:49 pm #

      Perdonami…ma nel tuo delirio hai detto che troisi avrebbe vinto un oscar. Non l’ha mai vinto, per quanto ne avrebbe meritati 10

      • Sincero febbraio 21, 2015 a 7:47 pm #

        Nel tuo DELIRIO D’IGNORANZA ti informo che il Postino ha vinto un OSCAR per la miglior colonna sonora drammatica e Massimo Troisi era stato CANDIDATO ALL’OSCAR come MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA (il Postino candidato anche per IL MIGLIOR FILM, la MIGLIOR REGIA, MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE).
        Maria Grazia Cucinotta è grazie a Massimo Troisi ed al suo Postino che è diventata famosa in tutto il mondo ed è stata scelta nel film di 007 “Il mondo non basta”, ect ect.
        Studia!
        Il postino è stato l’ultimo lavoro di Massimo Troisi che lui ha voluto nonostante stesse male … commuovente quando il protagonista muore…. un VERO ARTISTA/ATTORE COMICO ed anche DRAMMATICO, insuperabile ed inimitabile.

        • Anonimo febbraio 21, 2015 a 10:50 pm #

          Si…ma non l’ha vinto troisi. Isterica…

          • Sincero febbraio 22, 2015 a 3:28 pm #

            Caro amministratore, perché permetti a persone di offendere coloro che esprimono la loro opinione senza dare la possibilità di rispondere? ISTERICA/O sarà questo Anonimo che sostiene che Massimo Troisi ed il suo film il Postino non hanno vinto alcun OSCAR.
            Perché l’anonimo non dice la sua opinione su quello che hai scritto invece di offendere gli altri??!?

  9. astaire febbraio 21, 2015 a 10:57 am #

    La citazione di Linus è azzeccatissima, con la differenza che il comico deve metterci la faccia per forza, e ieri mi ha colto proprio quella sensazione di inadeguatezza del comico ultraquarantenne che si maschera ancora per far ridere! C’è un età ed un limite a tutto, anche ad un taglio di capelli che sta bene a tuo figlio.Idem per i pantaloni. Se poi ti vesti di bianco senza necessariamente sbiancare i capelli perchè lo sono già, allora questa brutta sensazione si perfeziona, è un po’ come certe donne mature che prendono il sole in topless, non se ne rendono conto, poi liberissime di farlo! Però il tempo passa e si rischia di essere ridicoli se non patetici. Aggiungo solo una cosa: mi pare che il monologo di Pintus a San Remo non fosse uno scivolone momentaneo, ieri si è replicato! Ma in tutto ciò Vodani che dice?

  10. Roberto febbraio 21, 2015 a 10:49 am #

    Ma non vi rendete conto di quanto siete ridicoli???
    Da come avete descritto la serata sembra che sia stato tutto copiato da Zelig e Made in Sud.
    Poi le critiche ai comici….Scintilla, demenziale…..Lesc, demenziale….Ruffini, triste….
    Queste sono le classiche critiche di chi nella vita avrebbe voluto emergere, ed invece si ritrova a scrivere su un Blog, come ce ne sono già milioni che circolano per la rete.
    Non vi stancate mai di puntare il dito sugli altri, senza guardare le stupidaggini che scrivete voi???

    P.s: per essere chiari vorrei fare una domanda…..la cronaca si è interrotta a Casiraghi con Joker, perchè dopo di che era troppo tardi per restare svegli e la mamma vi ha spedito a letto???

    TRISTI, VERAMENTE MOLTO TRISTI !!!
    che dispiacere

    • Alberto febbraio 21, 2015 a 12:07 pm #

      Cioè fammi capire: vuoi dire che i comici di Colorado sono emersi? Ovvero migliori di altri perché in tivvu’? Hahaha Buona questa. Mettila nella seconda puntata.

      • Roberto febbraio 21, 2015 a 8:10 pm #

        Nessuno dice che sono migliori di altri perchè in tv, ma se loro ci sono e gli altri no, forse un motivo ci sarà. Io ho partecipato al Lab di Colorado, e non come comico. Posso assicurarti che come ho detto prima non c’è stato nessun “nuovo comico” all’altezza di una trasmissione televisiva. Anzi, qualche sorpresa c’è stata, ma perchè esporla alla prima puntata? Cmq nessuno ti obbliga a guardare Colorado, anzi facci il favore di continuare a raccontarti allo specchio di essere piu bravo di loro, magari nella seconda puntata ci finisci tu….e magari ci farai anche ridere!!! A proposito, quando fai qualcosa in tv invitaci, che veniamo sicuramente a sbellicarci dalle risate.

        • Alberto febbraio 24, 2015 a 12:36 am #

          A parte lo specchio basta guardarsi in giro e ne trovi che ti fanno sbellicare, solo che voi “autori” non li volete vedere. C’è una bella differenza e non dire che non è così visto che fai l’autore e avrai i tuoi protetti come altri tuoi colleghi, vince chi sgomita di più. ma a chi la racconti?

    • ananasblog febbraio 21, 2015 a 2:04 pm #

      Roberto ciao,
      veramente “demenziale” non è un’offesa ma un genere, poi: la telecronaca si interrompe per stanchezza, 3 ore sono troppe.
      Comunque non ci si deve vergognare di puntare il dito sugli altri, basta che uno non si offenda quando lo puntano su di lui, quindi incassiamo le tue critiche 😉
      L’A

      • Roberto febbraio 21, 2015 a 8:22 pm #

        Mi fa piacere che abbiate incassato, ed ancor più piacere che mi abbiate illuminato sul termine “demenziale”…genere non offesa (anzi Grazie mille). Però vorrei comunque fare un appunto: voi vi permettete di criticare dei professionisti, e lo dovreste fare in quanto professionisti nel vostro settore, cioè quello delle critiche (stando a questo blog). Allora non credete che il termine “STANCHEZZA”, dopo 3 ore, sia un pò fuori luogo? Io ho assistito alla puntata e sono stato seduto 5 ore senza potermi muovere, i comici sono lì dentro 10/15 ore al giorno ed essendo la prima puntata hanno registrato per tre giorni. Quindi calcoli alla mano, 3×10=30 ore di registrazioni e prove. Loro non hanno il diritto di essere STANCHI allora??? E poi è solo la prima puntata, non sarà stata un’escalation di divertimento, ma sono sicuro che lo diventerà. Tempo al tempo!!!!

        • ananasblog febbraio 21, 2015 a 11:22 pm #

          La durata ideale di una trasmissione comica è massimo un’ora. L’A

          • michele davalli febbraio 23, 2015 a 11:10 am #

            … che anche la durata media degli spettacoli dei comedian anglosassoni.

      • Roberto febbraio 21, 2015 a 8:27 pm #

        P.s. sapete benissimo che i comici non hanno tutta la responsabilità sul loro pezzo, che viene aggiustato nella maggior parte dei casi dagli autori. Le censure in Italia la fanno da padrone. Sono sicuro che se potessero esprimersi in completa libertà, franchezza e onestà, a quest’ora staremmo parlando di un successo in stile Stand-up Comedy Americano. Rifletteteci….se non sbaglio chi scrive per Ananas è un autore no??? (se mi sbaglio chiedo perdono sin da ora).

        • astaire febbraio 22, 2015 a 11:45 am #

          Scusa Roberto, puoi mandarci Beppe? Poi, se ti va, puoi rimanere anche tu, sempre se ti va…

          • Roberto febbraio 23, 2015 a 6:36 pm #

            Perdonami astaire ma non comprendo, puoi spiegarti meglio? Chi sarebbe Beppe? Guarda che sono etero, ma se vuoi ti mando Ugo. Ahahahah scherzi a parte, veramente, di chi stai parlando?

      • Roberto febbraio 27, 2015 a 3:08 pm #

        Buonasera, credo che qui ci sia un piccolo problema di fondo. Sono stato scambiato per un autore Ahahahahahahahah.
        Mi chiamo Roberto Ricci, controllare profilo FB e a parte essere un carissimo amico di alcuni comici, non mi occupo di spettacolo.
        Sono semplicemente un Addetto Commerciale per istituti di vigilanza. Faccio volentieri questo lavoro, e per hobby mi piace partecipare ai laboratori ed alle serate di alcuni comici di mio gradimento.
        Scrivo questo perchè non vorrei mi si mettesse in bocca ciò che non oserei mai pronunciare, tipo una mia collaborazione con eventuali autori della tv o del mondo dello spettacolo in generale.
        Spero sia stato questo il modo più ironico per esprimere il mio giudizio. Il fatto che uno sappia scrivere in Italiano, non lo rende certamente un autore, come probabbilmente si sentono i Sig. Astaire e Alberto.

        • Roberto febbraio 27, 2015 a 3:09 pm #

          I’m sorry….HAVE A NICE DAY!!!!

  11. TV blog febbraio 21, 2015 a 10:20 am #

    La bella scenografia , colorata e dai colori accesi , per sopperire al grigiore dei comici tristi e spenti , che ormai ridono solo tra di loro , fregandomene altamente di chi sta a casa a guardarli . Ma niente paura …. il pubblico si sta già alzando

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: