Colorado, puntata del 13 marzo 2015

14 Mar
il lato oscuro del presunto "allegro presentatore"

il lato oscuro del presunto “allegro presentatore”

Colorado del 13 marzo 2015 ha realizzato nella parte “Cafè” 1.295.000 spettatori, share del 4,51%, nel programma 2.122.000, 9,43% (qualsiasi cosa significhi questo spezzettamento). Su TV Blog il live completo. Ananas Blog recensirà solo la parte iniziale per protesta e stanchezza verso le interminabili trasmissioni comiche di prima serata. Vediamo cosa è successo: Paolo Ruffini cerca di rallegrare il pubblico. Però qualcosa si è rotto. Sotto traspare la tristezza di chi ci crede poco. Forse è la consapevolezza di non essere quel genio che pensava (e che gli amici l’avevano illuso) di essere, l’idea di essere destinato a lavorare, anche molto, ma su roba commercial finto allegra, senza possibilità di riscatto artistico. Ai bei tempi, un Alberto Sordi, diretto da Dino Risi, con la sceneggiatura di Rodolfo Sonego, su una situazione simile ne avrebbe ricavato un’interpretazione memorabile delle sue. Invece qui, a Colorado, entra…

Suor Nausicaa – Paolo Casiraghi, Diana Del Bufalo vestita in modo buffo (così da poter essere presa in giro), Pintus e Pucci a schiaffo, sigla. Pucci, sugli acciacchi dei 50 anni, tutto basato, come nel suo stile, sulle iperboli (al bravo Andrea precisiamo che “iperboli” non è un centro commerciale), momento poetico finale: altro must della poetica pucciana (al bravo Andrea precisiamo che “Must” non è una linea d’abbigliamento dello stilista Cavalli).  Diana fa da spalla a Scintilla – ninja bianco, guest Elena Morali (dammi quella cosa che mi piace tanto… Il panino).

saudade du cinema di genere

saudade du cinema di genere

Valeria Graci – Federica Panicucci, guest Raffaele D’Ambrosio nei panni del nobile (intanto su LA7 Crozza sta facendo un’esilarante Renzi che conduce Chi l’ha visto?), Pistillo visual sulla tv, Diana e Paolo, gancio (in puro stile Made in Sud) per Pino e gli Anticorpi in Egitto (Pino la Lava Sfinge; Sai cos’è Sirio? Norio; Quando arrivò il Saladino? Per l’aperitivo). Paolo Ruffini dice la battuta su Puffetta, l’unico puffo  femmina: che mestiere avrà fatto? che è abbastanza anziana (a ennesima dimostrazione che il bravo Paolino coi giovani c’entra ‘na fava) Precisazione: è notoriamente in repertorio a un comico romagnolo almeno dal 1994. Violetta – Rita Pelusio, guest Daniele Ceva.

Alice Mangione in Viky il navigatore. Angelo Pintus con l’elenco delle cose che “mi mandano fuori di testa” che a un tratto sembra prendersela coi critici (che dicono: “Angelo Pintus non è un comico, Angelo Pintus non ha i testi” “Angelo Pintus è un comico che fa ridere i bambini… sì, grazie a Dio”). Sembra una risposta a una polemica che ha infuriato sui social network soprattutto con e versus Filippo Giardina. I Panpers fanno la parodia di Mengoni. Claudio Bisio e Frank Matano per un’altra promozione del film Ma che bella sorpresa. Milani e De Santis, parodia di Samantha Cristoforetti. L’ottimo Gianluca Impastato col suo fotomodello.

Ruffini fuori fuoco come "Harry a pezzi"

Ruffini fuori fuoco come “Harry a pezzi”

La cronaca di Ananas finisce qui. Da segnalare l’esordio di Michela Giraud (monologo sull’ansia), il ritorno di Nicoletta Nigro – l’Apetta, la guest di Gabriele Cirilli, Peppe Iodice che passa al monologo, Leonardo Manera che fa un elettore potenziale di Matteo Salvini (di questo sketch non c’è la clip su Mediaset Video, pessimo segnale, è probabile che il personaggio verrà cassato con calma, senza dare nell’occhio, come qualsiasi cosa contenga un minimo di critica sociale).

Ananas Blog (Bisognerebbe imparare come si sta al mondo, ma è molto meglio combatterlo)

Annunci

32 Risposte to “Colorado, puntata del 13 marzo 2015”

  1. Pinogiacom@yopmail.com marzo 15, 2015 a 2:21 pm #

    Trovo giuste le puntualizzazioni del comico Andrea Vasumi. Devo dire che la qualità dei programmi comici è in caduta, come la qualità di chi i programmi li decide, altrimenti come sarebbe possibile che gente da filodrammatica di paese senza la minima cultura come ad es. Marzio Rossi possa fare il capo autori? e gente preparata come Gavelli sia fuori dai palinsesti televisivi

  2. giorgio marzo 15, 2015 a 11:52 am #

    Per quanto riguarda le battute copiate io ho la mia idea, la battuta la fa il personaggio,ho sentito la stessa battuta detta da un comico che faceva molto ridere e poi copiata da un altro e provocare il gelo.Ribadisco la mia opinione sul programma,il fatto che si attinga a barzellette vecchie è la chiara dimostrazione che il repertorio è vuoto,a questo dovrebbero supplire gli autori i quali non danno mai nuova linfa ai comici e inoltre rompono tagliando battute che per loro non entrano.Ormai e un magna magna.

  3. ettore marzo 15, 2015 a 11:27 am #

    A parte le polemiche,una cosa mi è venuta a galla.la capacità di Matano di sminuire con la sua presenza un mostro come Bisio.Il pezzo promozione fatto a colorado dimostra ancora una volta come questo non può andare oltre le scorreggie.

  4. Sergio Silvestri marzo 14, 2015 a 7:58 pm #

    Sergio Silvestri
    7 h ·
    Copiare o associazione di pensiero? Io propendo per la seconda ( anche perché non era poi questa gran battuta, anche se lo scritta io ). Ieri Crozza chiude lo spettacolo con Kazzenger “Ma se tutto quello che toccava Re Mida diventava oro? Si sarà mai Masturbato?”. 13 marzo 2015.
    Non credo abbia letto la prima del 2012, modificata nel 2014 arrangiata il mese scorso per Renzi. Capisco che se si hanno poche battute poi uno perda parte del lavoro, ma questo tipo di battute ( che ripeto non sono niente di che ) sono appannaggio di tutti, troppo semplici da pensare. Però c’è chi le pensa prima.
    “Copiare o associazione di pensiero? Io propendo per la seconda ( anche perché non era poi questa gran battuta, anche se lo scritta io ). Ieri Crozza chiude lo spettacolo con Kazzenger “Ma se tutto quello che toccava Re Mida diventava oro? Si sarà mai Masturbato?”. 13 marzo 2015.

    Non credo abbia letto la prima del 2012, modificata nel 2014 arrangiata il mese scorso per Renzi. Capisco che se si hanno poche battute poi uno perda parte del lavoro, ma questo tipo di battute ( che ripeto non sono niente di che ) sono appannaggio di tutti, troppo semplici da pensare. Però c’è chi le pensa prima.”

    Mi è già capitato anche con Colorado Spinoza e altre pagine di siti di notizie comiche o satiriche o altro, ma è normale per chi scrive molto, è capitato anche a me me lo hanno fatto notare e ho tolto la battuta, ( una proprio l’altro ieri “L’iwatch ti dirà l’ora precisa in cui diventi un coglione”. Scritta, poi il giorno dopo mi è passato un link con la stessa battuta ho controllato l’orario era antecedente alla mia e mi è sembrato logico e doveroso cancellarla i meriti andrebbero riconosciuti, al di là del fatto che come detto non le userei poi nel live. Poi è normale che con questo tipo di battute alla fine la “chiusa” è cosi scontata da essere per forza ( quasi sempre ) obbligata. proprio per questo le scrivo, ma non le uso-perché nel live e cerco di dare un impronta precisa a quello che faccio e portando a tesi, che se non ci si sforza di uscire un po’ dagli schemi classici della comicità di osare un po’ alla fine tutte le battute si assomiglieranno. E ho solo il dubbio che sia mera commercialità o il limite di “autorati”. Se è il primo hanno ragione e finché lavorano tutte le obiezioni si scontreranno contro “Eh ma io riempio i locali/teatri” se è il secondo caso. Beh allora troppe cose di questo mestiere sono improntate alla poca voglia di mettersi in gioco di essere artista, ma solo un ingranaggio di una catena di montaggio.

  5. Graziano Cutrona marzo 14, 2015 a 6:50 pm #

    Scusate, non intervengo mai su questo blog, ma questa volta è solo per fare una precisazione. Innanzitutto, puntualizzo per chi non lo sapesse che non sono nel cast autori di Colorado di questa edizione. Sto lavorando ad altri produzioni, quindi non scrivo per parlare di Colorado o per difendere il lavoro dei miei colleghi, ma per parlare della battuta su Puffetta. Non per togliere meriti a Vasumi, ma solo per confermare la teoria che a volte le battute sono nell’aria, e quella di Puffetta è davvero facile, io già nel laboratorio comico Marziani a Genova nei lontanissimi anni 1998 e 1999 portavo in scena dei monologhi sulla televisione. La mia battuta su Puffetta era questa: “I Puffi sono tanti e Puffetta è una sola. Ora, le cose sono due: o Puffetta è una gran puffana e la puffa a tutti o i Puffi si fanno le puffgnette!”. A questo laboratorio, messo in piedi dai Soggetti Smarriti parteciparono anche Lele Raco e Davide Paniate, quindi potete chiedere conferma se volete.
    Questo per dire che sicuramente Vasumi non può avermi copiato perché non mi ha mai visto su un palco (e non si è perso davvero nulla), ma che una battuta la si può pensare in diversi e in momenti diversi. Questo lo dico in generale, non per questo caso in particolare. Ultimamente leggo un sacco di polemiche, soprattutto tra comici, sui social. Accuse di battute rubate, personaggi copiati, argomenti già trattati. È spiacevole mettere tutto in piazza, o in rete, non fa bene nè all’accusatore, nè all’accusato. Non me ne voglia l’amministratore di questo blog, sto dicendo una cosa contro i suoi interessi, ma a volte una telefonata per chiarirsi sarebbe più proficua. Direttamente, o con una sponda, ci conosciamo tutti nell’ambiente. No?
    Anche a me in passato è capitato di dover chiamare un collega per chiedere spiegazioni di una “coincidenza”, è molto semplice. E si evita di offendersi pubblicamente, di creare tensioni poi difficili da sanare. Dai! Sorridiamo, facciamo il lavoro più bello del mondo!

    • ananasblog marzo 14, 2015 a 7:00 pm #

      Grazie per il bell’intervento. Io veramente sono favorevole a mettere tutto in piazza, c’è già stato troppo silenzio 😉 L’A

      • Beh marzo 15, 2015 a 11:51 am #

        Beh certo! Sono click sul tuo blog! Anche tu, in fondo, come i comici “trash” di cui parli, hai bisogno di Un po’di popolarità!!!

    • Andrea Vasumi marzo 15, 2015 a 12:41 am #

      Ciao Graziano,
      sono d’accordo che l’associazione di idee possa succedere.
      La battuta della Puffetta in questione, l’avranno fatta 1000 comici.
      Altre volte mi erano state segnalate cose simili fatte da Fantini (sempre a Colorado e con il quale avevo fatto Mtv) e addirittura da Fiorello.
      Non trovando grosse similitudini, ma solo idee simili, non ho mai fatto ‘polemica’, ne mi sono mai lamentato.
      Qui il problema è che è proprio uguale: metrica, ritmo, senso e chiusa.
      Avesse fatto (faccio un esempio) la tua battuta (che è sostanzialmente diversa) non avrei trovato nulla di male.
      L’altra sera ho ricevuto diversi messaggi e per curiosità sono andato a cercarla all’interno della puntata.
      Come dicevo nel post precedente, non credo che sia farina del sacco di Ruffini e credo gli sia stata passata da qualcuno.
      Anche perché non mi risulta che Ruffini faccia il comico monologhista.
      Quello che voglio capire è: chi è che controlla questi autori? È possibile che nessuno, in quella trasmissione (dove conosco parecchia gente), se ne sia accorto?
      E poi…abbiamo sparato merda su Luttazzi perché ha copiato dai comici americani e non possiamo segnalare chi copia da noi?
      Tutto qua.
      Detto questo, lunga vita a Colorado, a Ruffini e a tutti i comici visto che facciamo il lavoro più bello del mondo
      E voglio lasciarvi con una frase che dice sempre il maestro Pizzocchi: io c’ero quando non c’eravate e ci sarò quando non ci sarete!

      • ananasblog marzo 15, 2015 a 9:06 am #

        sì aveva la stessa metrica, costruzione, ritmo, eccetera.

        Ricordo però che l’episodio si inserisce in un contesto più ampio: la bassa qualità e originalità della bad company tv, L’A

        • Anonimo marzo 16, 2015 a 8:03 pm #

          E che c’entra?

  6. Andrea Vasumi marzo 14, 2015 a 4:54 pm #

    Un paio di premesse circa la battuta fatta da Ruffini ieri sera.
    Non so se qualcuno l’avesse fatta prima (tutto è possibile) ma effettivamente la porto in giro dal 94, in quanto il primo spettacolo che ho scritto verteva sia sui cartoni (Heidi, Candy Candy, Holly e Benji e altri, tra cui i Puffi) che sui telefilm degli anni 80/90.
    Il problema è che è stata fatta anche su televisioni e programmi nazionali, come MTV Comedy Lab del 2005, Zelig 2007 e Comedy Central più recentemente.
    Era anche stata fatta, qualche anno fa, durante i provini di Colorado quando portai il personaggio di Dylan Dog, già fatto appunto su Mtv.
    Lungi da me la voglia e l’idea di fare polemiche, ma tra gli autori del programma, i comici e gli agenti che girano attorno a Colorado, credo di conoscere (e di essere conosciuto) da un bel po’ di gente.
    E che conosce pure bene il mio repertorio, in quanto non ‘posso’ fare i provini perché “monologhista vecchio stile (o stand up che fa più figo) e con un repertorio vecchio”
    (Virgolettato perché è quello che mi è stato detto).
    Tra l’altro con Ruffini e qualche comico di Colorado, ho fatto anche uno spettacolo in piazza a San Piero in Bagno, dove feci il pezzo sui cartoni e ricevetti i complimenti da lui e da altri.
    Sinceramente non penso che sia stato lui a ‘prendere’ la battuta. Credo sia più facile che qualcuno gliela abbia passata…non mi interessa…è una battuta che ha 20 anni!
    Cazzo, ma vi pagano per scrivere? Allora scrivete!
    Se no mi dite come si fa a diventare autori, che vengo ad arrotondare…che ci vuole?
    Basta vedere un po’ di comici in giro, avere una buona connessione ad internet e il gioco è fatto.
    Oppure, prendete liberamente il mio repertorio, però vi mando l’iban per il bonifico.
    E concludo dicendo che, comunque, la battuta in questione, la faccio mille volte meglio io, con la febbre è una patata in bocca.

    • ananasblog marzo 14, 2015 a 4:57 pm #

      In effetti l’ha detta proprio male, come se non fosse sua…

    • mauro marzo 15, 2015 a 12:36 am #

      Però se porti avanti una battuta dal 94… Madonna mia fosse sta battuta spettacolare poi…

  7. bimbomix marzo 14, 2015 a 3:39 pm #

    sul profilo facebook di Pintus parecchi video a testimonianza dei teatri pieni…di genitori e ragazzini…grande!

  8. Gigi Proietti marzo 14, 2015 a 2:17 pm #

    diciotto diciotto diciotto….diciannove.

    Autori, produttori e capoprogetto dovrebbe andare a zappare la terra e stare lontani da un settore chiamato comicità,Vergognatevi!!!!Abbiate almeno la bonta di richiamare il programma con il suo titolo originale “LA SAI L’ULTIMA?”
    I soldi che butta Berlusconi per Bunga Bunga,Olgettine,Igieniste dentali,nipoti di Mubarak e T***e varie posso anche capirli.
    I soldi che butta per pagare questa manica di barzellettieri proprio non riesco a concepirlo.

    • ananasblog marzo 14, 2015 a 2:38 pm #

      storica barzelletta interpretata anche magistralmente da Gigi Proietti https://www.youtube.com/watch?v=pDmNagQb4Dc

      Sono gli stessi autori che, per anni, appena uno portava qualcosa che somigliasse a una barzelletta, facevano le famose “facce schifate”, voce nasale, occhi fessurati, ingobbimento della postura, perdita di bava per il disprezzo: “Naaaaaaa, ma è una barzellettaaaaaaaaa…”. L’A

  9. lo staff degli autori di Colorado marzo 14, 2015 a 1:49 pm #

    nella parte “Cafè” 1.295.000 spettatori, share del 4,51%, nella parte “Amaro” 2.122.000, 9,43%

  10. Sincero marzo 14, 2015 a 1:20 pm #

    Gli Ascolti sono sempre i soliti di questo Format intorno al 10% come MADE IN SUD, anche se questa volta c’è stato un piccolo ribasso del programma con 2.122.000 telespettatori e 9,43% di share.
    PINTUS ha deluso rispetto alla puntata scorsa…, se voleva prendersela con le critiche poteva farlo dopo il monologo e non durante, come ha fatto Raffaella Carrà nel suo programma Reality “Forte Forte Forte” parlando alla fine della puntata.
    C’è stato come OSPITE FAMOSO il grande CLAUDIO BISIO che si è trattenuto solo per parlare del suo Film, invece avrebbero dovuto trattenerlo per tutta la puntata e avrebbero dovuto imporgli uno sketch con un “comico” del Cast, come fanno sempre a Made in Sud, per fare più ascolti.
    Per il resto tutto uguale a parte qualche new entry (sempre una cosa positiva) e Cirilli con un monologo non proprio fra i migliori, ma purtroppo il Format è quello con circa 30 sketch a puntata (MADE IN SUD più di 35 a puntata) e più sketch ne mandano e meglio è, tutto alla velocità della luce …
    Da sottolineare che il VENERDI’ c’è un concorrente come programma comico/satira “CROZZA nel Paese delle Meraviglie” e Crozza è un GRANDE e su la7 ha fatto ascolti con 2.397.000 telespettatori per uno share dell’8,62%.
    Ancora non capisco come un programma che fa più Spettatori possa avere uno share più basso di chi ne abbia avuti meno… Caro Amministratore ma come funziona questo share? Se tu mi potessi dare una chiarimento te ne sarei grato. Saluti.

    • ananasblog marzo 14, 2015 a 2:33 pm #

      Colorado ha goduto almeno un po’ del flop sia di Forte Forte Forte che de Il Bosco. L’A

  11. Francesco Remo marzo 14, 2015 a 10:56 am #

    Il pezzo di Pintus è inspiegabile perché si pretende che tutto il pubblico televisivo sappia della polemica web Pintus-Giardina o meglio, Stand up – cabaret televisivo, ma il pubblico di Colorado realmente segue le vicende misere della comicità italiana in rete o è solo composto da spettatori occasionali o abitué della trasmissione che, terminata, tornano a farsi gli affari quotidiani loro? Io credo nella seconda per cui il pezzo sarà stato recepito dall’uno per cento degli spettatori mentre gli altri avranno detto: Boh? Che è sta roba? Perché la ricerca sul web è malattia da cabarettista e basta, la gente comune, le casalinghe di Voghera etc. non leggono mica le pagine satiriche che girano nel profondo mondo pippaiolo mentale di internet. Angelo, secondo me te la potevi risparmiare perché non porta consensi ma solo dubbi. Per ciò che riguarda Bisio fa un certo effetto vederlo sul palco di quelli che un tempo venivano definiti da Zelig “I nemici”. “Non sei da Zelig vai a provare a Colorado” era una di quelle frasi topiche che giravano nei camerini post-Lab quando arrivava raramente uno dei capi (il solito per altro), con un’aria da finto-consiglio ma piuttosto da reale-disgusto. Mah, è proprio vero, come da tempo si sa, non ci sono più i comunisti di una volta.

    • ananasblog marzo 14, 2015 a 11:25 am #

      “A Colorado dobbiamo fargli un c**o così” mi disse un influente personaggio zelighiano nel 2004, però bisogna dire che attualmente Bisio è in agenzia con la Moviement che è un’emanazione della Colorado Film. L’A

      • Francesco Remo marzo 14, 2015 a 4:43 pm #

        Lo dicevano anche i comunisti di democristiani. Tanti secoli fa…

  12. astaire marzo 14, 2015 a 10:31 am #

    Angelo, no! Ti sei incazzato? Monologo di reazione alle critiche qui riportate? Ma analizziamo la performace: esordisci dicendo che tra 2 mesi hai 40anni, ti crediamo! Leggi quasi tutto il pezzo dal leggio! Tenti una doppia battuta “se il bambino ha fatto la cacca nel vasino lo mandiamo ad IGT?!!! (buona, non eccezionale ma agganci un argomento attuale da gggiovani, infatti apprezzano, tipo il selfie stick o il milan, è bastato nominarlo, comicità da luogo comune, che è poi l’etimologia di “simpatia”, per chi mastica il greco, vedi che serve?), poi continui con l’esagerazione “se la fa su water gli diamo il nobel?” …e mi rovini quanto costruito fino ad ora con una banalità da terza media! Pintus fa ridere i bambini? Purtroppo, o per sua fortuna, è così…anche Boldi e Desica però:-). Per la cronaca, quando ilpubblico si è aprto ieri? Quando sei partito con le imitazioni…mancava ATTENZIONE, INZAGHI!!!,sarebbe stato il top!;-)

    • ananasblog marzo 14, 2015 a 10:53 am #

      adesso però pensiamo tutti al futuro, la polemica sa già di stantio. L’A

      • astaire marzo 14, 2015 a 11:58 am #

        é Angelo che l’ha tirata fuori di nuovo, dall’alto del suo pulpito televisivo, poi scusa ma il monologo di ieri è proprio tragicomico/fantozziano, riguardiamolo per cortesia, a 5:07 perde il filo e va a leggere, saltando di palo in frasca…proprio come un 40enne esaurito, metodo Stanislavskij?:-)
        http://www.video.mediaset.it/video/colorado_cafe/sketch/angelo-pintus_521851.html

        • ananasblog marzo 14, 2015 a 12:03 pm #

          sì, ma non vorrei che poi rispondesse 😉 L’A

        • astaire marzo 14, 2015 a 12:04 pm #

          scusa, 3:50, sono esaurito anch’io

          • cricetino marzo 15, 2015 a 9:25 am #

            un po’ di commenti estrapolati dal profilo facebook di Pintus:

            Ciao Angelo io sono la sorella di Cris Call nonché la mamma de 15 enne Fra Prevato. Effettivamente mi sono riconosciuta quando hai parlato di noi mamme….…mio figlio mi aveva chiesto “Mamma c’è Pintus,andiamo a vedere ?”…ed io gli ho risposto alla mia maniera ” va bene andiamo,ma adesso se no te studi te mando in letto co i zenoci revoltai par d’addio “..….…traduzione: se non studi ti mando a letto con le ginocchia girate all’indietro.

            Tanti saluti anche dalla mia mamma Vittoria, tua fans 70enne della prima fila (nel video si vede benissimo ndr)

            C’ero con mio figlio e mia nipote……ma tu ce l’hai troppo con le mamme…..anche se quello che hai detto è pura bibbia caro Pintus!!!!! Al prossimo vuole venire anche mia figlia di 8 anni che si è arrabbiata ieri sera perché non l’ho portata….per cui oggi minestrone a pezzi

            A….quella che dice sono la zia di un ragazzo 15enne é mia zia
            Facciamoci riconoscere

            Io sono una zia di un ragazzo 15enne. Mi ha detto “Zia devi venire a vedere Pintus” ….per accontentare il mio tesoro sono venuta con lui a vederti a Mestre. Beh, non ho fatto altro che ridere, ho dovuto farmi prestare i fazzoletti i da mio nipote e quando siamo usciti dopo che si é fatto la foto con te mi ha detto “Zia devo dirti che hai riso fino alle lacrime tanto é vero che non hai piú il trucco-e poi mi ha aggiunto-piaciuto vero???” Grazie ancora ho passato una serata stupenda….ho perfino invidiato i bambini e i ragazzi in coda per farsi la foto con te!!

            Quel pubblico e bellissimo! ! Bambini, anziani , giovani, genitori, singoli ….credo ché sia veramente fantastico a vedere tutta quella gente che ride e si diverte e sopratutto non si annoiano mai! !! Stai facendo una cosa GRANDE!

            Presenteeeee!!!! Grazie Angelo per averci fatto ridere e meditare.Una Grande lezione di Vita vista con gli occhi dei bambini,quei bimbi come noi che crescendo spesso dimenticano certe piccole fantastiche e meravigliose cose.GRAZIE! Continua così sei Una Forza!

            Grazie Angelo, noi c’eravamo e abbiamo riso come dei matti! Mio figlio ti adora , grandeeeee!!!!

            • ananasblog marzo 15, 2015 a 9:33 am #

              Non mi trollare il profilo di Pintus! Abbiamo già dato alla polemica… L’A

    • anonimo marzo 14, 2015 a 12:57 pm #

      Anche quella di Ugo Zatteroni avrebbe spaccato!

Trackbacks/Pingbacks

  1. la frutta è servita (34, pare normale) | - marzo 18, 2015

    […] segno di fine frutta è stata la passata puntata di Colorado (vedi qui) del 13 marzo 2015, in cui è stata riciclata, senza alcun pudore, una vecchia barzelletta cavallo […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: