Colorado seconda puntata 21 ottobre 2015

22 Ott
Luca e Paolo piastrellati

Luca e Paolo piastrellati

La seconda puntata di Colorado a conduzione Luca e Paolo non ha riscontri di pubblico causa blocco dei dati auditel. Riassunto della precedente puntata: Luca e Paolo bravi al di sopra delle aspettative, ma contesto penalizzante. Su TV Blog il live completo. Ananas recensisce solo la prima parte, per protesta contro gli scalettoni comici interminabili. Vediamo cosa è successo: Debora Villa fa un po’ di animazione sul pubblico con un animatore (gag inesplicabile). Luca e Paolo. Sigla. Raffaele D’Ambrosio, ma che piacere, che li scambia per Luca Laurenti e Paolo Bonolis. Max Cavallari il cow boy gay: il mio amico Gaetano, lo chiamo gay per risparmiare l’ano. Pausa pubblicitaria in cui appare Vanessa Incontrada (in ricordo di quando il cabaret tv tirava) nello spot Zalando. Giancarlo Barbara col rapinatore. Luca e Paolo applauso a Mediaset (è Mediaset che ha smesso di applaudire loro, sostiene subito l’amico complottista 😉 .

Pino e gli Anticorpi sulla piattaforma petrolifera: cosa fai per trovare il butano? il butan tour. Cosa sai delle 7 sorelle? Che 3 non la danno. La band è “Pippo (Lamberti) e i suoi Giampiero”. Ci si aspettavano più interazioni tra lui e i conduttori, invece sono ridotte al minimo. Bartolo, il maggiordomo by Paolo Casiraghi, Luca Bizzarri spara una clamorosa espressione finto basita. Colorado Got Talent in cui c’è Andrea Pisani (poi si saprà perché). Paolo tra il pubblico poi Andrea Pucci, monologo sulle vacanze a Ibiza. Paolo annuncia Smart Baz, gag sul telefono di Luca. Gli esperti fanno notare che Bazzoni fatica a entrare in “modalità Baz” rimane Bazzoni, ormai ha perso il personaggio. Enzo Paci Mattia Passadore che ha perso il cane (pezzo migliore della serata?). Debora Villa tra le ballerine. Luca e Paolo offendono la ballerina (se si potesse evitare ‘sto maschilismo anni ’90…), poi c’è Pronti a tutto, Paolo che sfida Barbara Foria (in total white) in bicicletta (gag inesplicabile).

Gianluca Impastato col cavaliere di Sleepy Hollow. I Panpers col centone, coriste Elena Morali e Francesca Cipriani. Parte l’estenuante marchettone di Belli di Papà, pellicola della Colorado Film, Andrea Pisani è tra i protagonisti. Per anni il film coi comici di Colorado promosso dalla trasmissione è stato un must, anche se adesso sembra un po’ usurato, tanto da puntare solo su remake e non su opere originali (leggi qui sulla sterilità creativa del progetto). Max Cavallari il Minions. Valeria Graci Federica Panicucci che prende di mira Barbara D’Urso (sketch sicuramente registrato prima dello scandalo sulle ospitate). Quiz con Francesco Di Raimondo, Francesco Facchinetti e Andrea Pisani, ulteriore marchettone al film che esce il 29 ottobre, quindi anche settimana prossima ci sarà un ulteriore marchettone.

Il ritorno del grande Maurizio Battista, monologo sui luoghi comuni sulla mamma. Colorado Got Talent in cui si vede l’ottimo Francesco De Biasi (cui si poteva dare più spazio). Marco Bazzoni in veste di monologhista e cantante sulle lezioni di latino americano, cita Lido degli Scacchi che salutiamo. La cronaca di Ananas Finisce qui.

Recensione: sarà così fino alla fine.

Sì, ma Beppe Tosco che dice?

Ananas Blog

Annunci

17 Risposte to “Colorado seconda puntata 21 ottobre 2015”

  1. Un utente anonimo che se lo chiami Francesco si gira ottobre 25, 2015 a 8:49 am #

    Gavelli ma se vuoi sapere Beppe Tosco che dice perché non gli telefoni che di sicuro hai il suo numero?

    • Andrea Foligno ottobre 24, 2015 a 8:18 pm #

      Ho letto l’articolo e i commenti,non c’è un solo commento positivo,allora non capisco come possa andare avanti una trasmissione senza contenuti e piena ma proprio piena di volgarità,è questo che la gente vuole?o stiamo vivendo un epoca di sottomissione culturale ed accettare tutto in modo passivo.Io preferisco leggere un libro piuttosto che guardare questa spazzatura.

      • Elf ottobre 25, 2015 a 1:54 am #

        Come si fa a mischiare libri e tivù! Io preferisco leggere un libro, ok, ma quale libro, vale anche Fabio Volo? Adesso dare addosso a Colorado solo perché c’è ancora Baz… come se quando c’era Braida fosse stato un faro della comicità! Era ila stessa roba e un buon libro avrebbe vinto anche allora. Non fate confusione, eravate più giovani, impreparati e disponibili, molto più disponibili. Siam sempre qui a parlare di programmi tivù: tra dieci anni nemico pubblico sarà derubricato come un patetico anelito di un vorrei ma non posso tutto italiano. Leggete un po’ più di libri, anzi leggiamoli, e continuiamo a celare i dati auditel, per permettere che i veri critici vengano fuori. Oppure diventate tutti vegani e avrete autorità per defilarvi sulla tivù, che continua da decenni macinare la stessa ciccia. E si continua a mangiare gli stessi cadaveri, che due palle un po’ tutto…

  2. Albio ottobre 22, 2015 a 10:08 pm #

    A me Colorado è piaciuto! Ambiente confortevole, eravamo in quattro e avevamo prenotato solo un’ora prima. Il tavolo era riservato, il personale gentile. Ci torneremo sicuramente.

  3. Gino ottobre 22, 2015 a 8:09 pm #

    Possibile che si possa ancora mandare in onda e vedere programmi come colorado….comicità zero….comici?! come Foria, Cavallari, Villa, Farina ecc ecc sic!!!

  4. Sincero ottobre 22, 2015 a 2:47 pm #

    Si spera che con il ritorno degli ascolti Auditel, fatti in modo corretto, si scopra che questi programmi “comici” per i bimbominkia in realtà fanno ascolti molto molto molto più bassi di quelli che hanno pubblicato in questi anni, tanto da ELIMINARLI dai palinsesti televisivi (Zelig, Colorado e Made in Sud).
    Il campione era solo su circa 5.000,00 famiglie con apparecchi vecchi degli anni ’80 e si potevano manipolare gli ascolti anche solo accendendo tutti i televisori di casa su un solo programma (lo hanno detto a tvtalk sul rai3). Per fortuna sono stati pubblicati (ma già si sapeva in giro…) i nomi di quasi tutte le 5.000 famiglie ed hanno dovuto decidere di spendere 8 milioni di euro su un nuovo campione circa 15.000 famiglie sconosciute usando nuove tecnologie, per capire anche se ci saranno delle manipolazioni, ma ci vorranno dei mesi!
    Purtroppo per chi produce questi programmi è un affare in quanto interessa restare il più possibile in TV in modo da diventare tanto “noti” alla gente (che dice “guarda quello della televisione!”) che cominciano ad organizzare serate ed a produrre stesso loro i film che presentano all’interno di questi programmi (in questo Diego Abatantuono) quindi è un business facile facile.
    In TV ormai ci sono solo loro caro amministratore e i telespettatori hanno ben poco da scegliere.
    Un altro esempio, dopo il bruttissimo programma Il boss dei comici su la7 (una “veggente” sul sito di Davide Maggio parla quasi inesistenti…), si parla ancora di un altro programma del gruppo di Mormone/Siani in seconda serata (la maggior parte sono gli stessi comici del programma Made in Sud) ma con Lello Arena che fa da regia “Fatti unici dal 10 novembre su Rai 2”.
    Lello Arena non si è inventato nulla. A fare la sitcom in diretta nel 2006 era Tosca D’Aquino con Suonare Stella, ideato dal geniale Carlo Bixio e prodotto dalla Publispei. La stessa La7 si è cimentata con un format di importazione molto simile, Grazie al cielo sei qui, che puntava però tutto sull’improvvisazione. Anche Mediaset ha intrapreso un esperimento simile con i grandi Ale e Franz, l’ancora replicato Buona la prima.
    Certamente vedremo anche questa sitcom con pubblico per poter valutare……., ma caro amministratore non mi si dica che non sono sempre gli stessi in TV che fanno sempre le stesse cose già viste e riviste a distanza di anni.
    VOGLIAMO NOVITA’ e QUALITA’ in TV!!!

  5. giancarlo senesi ottobre 22, 2015 a 9:36 am #

    Che tristezza vedere Bazzoni alle prese con un personaggio obsoleto che cerca di diventare monologhista con risultato desolante, un miscuglio di non si sa cosa,Timoteo che legge le freddure quasi tutte visibili nel web,(se questa è comicità),Il pampers che imperterrito continua a cantare con voce terribile e testi di prima elementare,anche Pucci che di solito fa ridere ieri sera non ha fatto un buon monologo.Personalmente detesto Caputo con un personaggio che non fa affatto ridere.Tutto questo all’interno di una promozione continua di un film che considerando lo spessore degli attori si preannuncia un kolossal pacco.

  6. Carlo ottobre 22, 2015 a 8:04 am #

    peggio di così non penso si possa fare…anzi si il boss.

    • Anonimo ottobre 22, 2015 a 6:32 pm #

      O Giancarlo De Biasi?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: