Giovanni D’Angella a Faenza Cabaret: il trionfo di un pigro

2 Mar
Giovanni D'Angella a Faenza Cabaret (qui con la conduttrice Penelope Landini)

Giovanni D’Angella a Faenza Cabaret (qui con la conduttrice Penelope Landini)

Lunedì 29 febbraio 2016 si è tenuta la finale di Faenza Cabaret, Premio Alberto Sordi. Ad aggiudicarsi il primo posto ed il premio di 1000 euro è stato Giovanni D’Angella col personaggio del pigro (in semifinale aveva portato un monologo). Gli altri finalisti del concorso organizzato dall’instancabile Pasquale Di Camillo: “Michele Ventriglia da Caserta, il Duo Viola & Francesca da Saronno, Angelo Carestia da Sant’Egidio alla Vibrata, Luca Pecora da Torino, e il Duo I Toni Marci da Trento” (leggi qui). Alla conduzione Penelope Landini affiancata dal duo vincitore della passata edizione: I Bella Domanda.

Come ha fatto notare il presidente di giuria Ruggero Sintoni, la qualità della finale è stata alta (non facile in un periodo di ipersfruttamento come questo) e tutti sono stati apprezzati anche dal pubblico. C’è stata una menzione per Luca Pecora, data la giovane età e la già buona padronanza del palco. Però non ci sono stati dubbi su chi fosse il vincitore. D’Angella aveva portato il personaggio del pigro su Comedy Central, a Metropolis,  nel 2013, condotta da Omar Fantini e Melita Toniolo:

 

D'Angella a Metropolis

D’Angella a Metropolis


Rispetto ad allora il personaggio del pigro è cresciuto esponenzialmente, Giovanni ci ha lavorato tanto. Infatti, se uno volesse affrontare una “maschera” non dovrebbe trasformarla in un insincero ricettacolo di gag televisive, ma dargli un suo “perché”, una sua “poesia” fare su di lei un lavoro da attore. Dovrebbe andare più verso Antonio Albanese che verso il tormentone fine a se stesso. Comunque bravo D’Angella!

Ananas Blog (Throw down like a barricade)

Annunci

3 Risposte to “Giovanni D’Angella a Faenza Cabaret: il trionfo di un pigro”

  1. Sincero marzo 3, 2016 a 11:21 am #

    Ottimo sapere che ci sono dei veri comici, come Giovanni D’Angella, che “studiano” e si migliorano, invece di altri che si atteggiano a “comici” solo perché si trovano, non si sa come…., in TV e fanno sempre le stesse cose oppure cambiano in peggio con battute buttate lì che non fanno ridere e tormentoni, tanto si va in onda in TV solo per pochi minuti ciascuno.

  2. Ward marzo 3, 2016 a 8:27 am #

    Bravissimo!!!

Trackbacks/Pingbacks

  1. Made In Sud del 4 marzo 2016 | - marzo 5, 2016

    […] ué”, battuta surreale che m’ha fatto ridere NDR). Pigroman Mariano Bruno (qui un altro grande pigro che in tv prima o poi ci andrà). Eddy Scampia Pasquale Palma. Paolo Caiazzo Cardamone sulla […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: