Don Giovanni Veramente e Leporello Cirilli

30 Mag
una scena del Don Giovanni all'Arena di Verona

una scena del Don Giovanni all’Arena di Verona (da ufficiostampa.rai)

Di solito al giovedì sera ci sono delle serate open mic. Così uno esce, torna alle 2 di notte e il giorno dopo si guardicchia Eccezionale Veramente sul sito de La7. Poi capita il giovedì che sei a casa e ti toccherebbe. Passi per caso su Rai 5 e ti imbatti nel Don Giovanni di Mozart, all’Arena di Verona per la regia di Franco Zeffirelli. E’ la volta buona che l’opera lirica, di solito così ostica, ti cattura del tutto e la guardi fino alla fine. Così addio Eccezionale Veramente, non per snobismo ma perché hai trovato qualcosa di meglio (qui il resoconto della terza semifinale).

Forse nel capolavoro di Mozart c’è qualcosa del talent di La7, non solo la differenza tra l’estrema bellezza e l’estrema bruttezza. Chi è Don Giovanni? un seduttore seriale che aggiunge sempre nuovi nomi femminili alla lista (640 in Italia, 100 in Francia…) che deve mentire per illudere. Nel nostro caso è la Colorado film nella figura di Diego Abatantuono. Anche qui contano i numeri: centinaia i selezionati, 160 in trasmissione, quasi tutti illusi con parole vane.  

Foto: Gabriele Cirilli

Gabriele Cirilli

La spalla è Leporello e qui viene in mente Gabriele Cirilli, furbo, scattante, che sciorina a Donna Elvira tutte le conquiste fatte da Don Giovanni. E’ quello che allestisce le feste in modo che il suo signore possa approfittarne per mettere altri nomi nella lista dei provinati. Gabriele Cirilli/Leporello ha voglia di indipendenza, poiché il format è suo, ma sembra un po’ passato nelle mani  di Don Diego Colorado da cui viene sbeffeggiato apertamente in trasmissione (voglio fare il capoprogetto… e non voglio più servir…).

Chi è invece il Commendatore, quello ucciso da Don Giovanni all’inizio dell’opera? Sicuramente la comicità ammazzata da operazioni simili, desinato ad tornare nel finale per portare gli artefici della dissolutezza cabarettistica nell’inferno di quando non se li filerà più nessuno.

I comici non possono che essere identificati con Zerlina, attratti dal canto: “Là ci darem la mano, là mi dirai di sì” a cui oppongono un indeciso “Vorrei e non vorrei…”

Ananas Blog (Throw down like a barricade)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: