La prima serata Rai da Sbandati ad Ah Ah Car

22 Nov
Filippo Giardina a Sbandati in prima serata

Filippo Giardina a Sbandati in prima serata

Ieri sera c’è stata la puntata di esordio di Sbandati promosso in prima serata (15 minuti a partire dalle 21.05), dove rimarrà per 15 giorni, fermo restando l’appuntamento del martedì in seconda serata.  Sbandati interessa al blog per la presenza del comedian Filippo Giardina fondatore di Satiriasi e anche di Velia Lalli (sempre proveniente da Satiriasi), nonché per gli ex Made in Sud Gigi e Ross alla conduzione. Con Giorgio Montanini (Nemo) sono tre i comedian provenienti da quel gruppo che se ne stanno in prima serata. Eppure, meno di tre anni fa, un autore di Colorado mi sentenziò “La stand up comedy non andrà MAI in tv, in Italia (con mano sulla spalla e tono paterno di chi ha capito tutto e spiega a chi non ha capito niente).

Sbandati può non piacere, può essere considerata troppo “pop” per un duro e puro come Filippo Giardina. Però indubbiamente è una seconda serata di Rai 2 che, finalmente, funziona e ha un buon ritmo, dopo le prestazioni deludenti dei vari Sorci Verdi e Razzi Laser eccetera.

lo zimbello e i conduttori che si fingono schifati

lo zimbello e i conduttori che si fingono schifati

Ieri sera su Rai 4, ore 20.30 è andata anche in onda la prima puntata di Ah Ah Car, trasmissione comica girata in macchina e condotta da Sergio Friscia e Barty Colucci (da RDS). Ah Ah Car (richiamo a Bla Bla Car) è il primo dei quattro format che hanno come capoprogetto Paolo Mariconda e che dovrebbero contribuire a rinnovare Rai 4 e a orientarla di più verso i giovani. Il secondo sarà Challenge 4 (di cui abbiamo parlato qui). Che dire… Sembrerebbe una corrida comica con una forte presenza di “freak” o “Zimbelli” che vengono dileggiati dai conduttori (tipo una signora anziana che poi viene abbandonata su una panchina) e l’inserto di qualcuno magari un po’ più bravo. Da segnalare Matteo Colucci che ha già partecipato a Eccezionale Veramente con un pezzo di Carlin – Viglianese.

Sembrerebbe appunto una Corrida o meglio una C. Orrida (dove il C puntato sta per Comicità e Orrida è l’aggettivo). Sembrerebbe qualcosa che induce negli animi più sensibili a una malinconia senza fine. Sembrerebbe qualcosa che c’entra poco col giovanilismo, piuttosto già datata, che sarebbe stata forse un’innovazione su Happy Channel nei primi anni 2000. Sembrerebbe… poi magari non sarà così. Diventeremo tutti zimbelli per un minuto? Ah, saperlo…

PS: aggiornamento: “Ah Ah Car ha ottenuto 88.000 spettatori con lo 0.3%” “Sbandati segna 889.000 spettatori con il 3.12%.” (fonte Davide Maggio).

Ananas Blog.

32 Risposte to “La prima serata Rai da Sbandati ad Ah Ah Car”

  1. Gli novembre 23, 2016 a 3:54 pm #

    GLI autori zelig di comicità non è che capiscano tanto,

    Fabio di dario era stato scartato dal laboratorio
    Dello zelig lab di Rozzano da Alessio tagliento.

    Cioè minchia, Fabio di dario ha fatto zelig Ahahaha e L autore tagliento nemmeno gli voleva far fare il laboratorio ahahaha

    Che poi io di dario lo visto poi sui Navigli in un circolo arci e spaccava

    • ananasblog novembre 23, 2016 a 4:20 pm #

      Un saluto all’ottimo Fabio Di Dario, ma anche ad Alessio Tagliento. Non è che le bocciature di Zelig abbiano valore assoluto, ma neanche le promozioni. L’A

  2. Sincero novembre 23, 2016 a 10:31 am #

    Ieri SBANDATI (prodotto dalla Rai in collaborazione con Nonpanic) in attesa di “A casa di Mika” cresce con il 6% di ascolti ottenendo ben 1.694.000 spettatori, ed anche in tarda serata segna 525.000 spettatori con il 6.4%.
    E’ un programma NUOVO seguito grazie al fatto che ci sono dei veri Professionisti come Gigi e Ross, Filippo Giardina (fondatore di Satiriasi ed autore del programma Sbandati) e Velia Lalli.
    I veri professionisti sono apprezzati tanto da essere prodotti direttamente dalla RAI, a differenza di quelli che senza un programma trito e ritrito come Colorado e Made in Sud non lavorerebbero affatto (3 oppure 4 persone si salvano) perché hanno bisogno di scrivere sui cartelloni direttamente da Colorato/Made in Sud oppure da Italia1 e da Rai2 per fare le serate in centri commerciali e nelle sagre a costi quadruplicati, per vedere e sentire sempre le stesse cose dette in TV. E basta! Fatevi una ragione che chi LAVORA va avanti nella propria carriera (es. Montanini va in prima serata e per più di 3 minuti (circa 10 minuti!) per dei veri monologhi tutti diversi ogni settimana con gli argomenti della serata di NEMO, dove finalmente ritroviamo la SATIRA) mentre quelli che non sono in grado di fare altro, che fare sempre le stesse cose e stare alle dipendenze del solito laboratorio di Colorado e Made in sud con tormentoni e battute banali da anni ed anni, prima o poi scompariranno oppure continueranno per il solito padrone in teatro e cinema per qualche comparsata.

    • ananasblog novembre 23, 2016 a 10:58 am #

      Ottimo risultato per Sbandati se si considera anche la concorrenza micidiale, a quell’ora c’è Striscia con Greggio Iacchetti, Affari Tuoi, eccetera. L’A

  3. demo muroa novembre 22, 2016 a 1:04 pm #

    non so chi disse: non vedremo mai una pornostar in parlamento, ma cicciolina ci andò. ma grazie a dio non fece la pornostar. stessa cosa dicasi di giardina e lalli come standupperoni. dopo aver tentato di dire cose significative da un palco, sono scesi a compromesso con quella merda che avevano criticato. quindi, non è che il tuo amico di colorado ci abbia visto tanto male, visto che anche montanini E’ nella seconda serata di un programma di prima serata. Ora che i due programmi messi insieme facciano meno de ‘il pranzo è servito’ in replica su telesorpampurio è un dettaglio che non deve scoraggiare perchè, come diceva lao tse ‘un lungo viaggio inizia sempre con un piccolo passo’. o anche come diceva zde nong ‘a furia di calci nel culo, capita di indovinarne una dopo aver rotto i coglioni al prossimo per farsi pubblicità’.
    e come amava dire velia lalli, prima di diventare opinion maker: ‘sempre e ora viva il cazzo’

    • Tra novembre 22, 2016 a 3:23 pm #

      Demo hai vinto tu

    • Anonimo novembre 23, 2016 a 2:01 am #

      Dire le cose con il piglio da bullo non rende le cose più vere.
      Auditel a parte, non sono un inserzionista pubblicitario come te o un dirigente rai come te…puoi, con onestà intellettuale, dire che io ho venduto l’anima al diavolo?
      Fammi un esempio di monologo che non sia coerente col mio stile o idea di comicità.
      Uno di quelli fatti a Nemo o Nemico Pubblico.
      Gli altri si assumono le responsabilità delle loro scelte, io sono totalmente coerente con la mia vita artistica.
      Totalmente.
      Non mi sono venduto, purtroppo è diverso…è finito il bluff.
      La comicità sta andando nella direzione presa in tutti gli altri paesi del mondo.
      Ck sta agli osca insieme a Rock e Gervais presenta i Golden Globe.
      Comici satirici.
      In Italia, tardi, ma anche qui…succederà e sta già accadendo, che chiamino me invece di uno qualsiasi tra tutti i comici usciti dai comicifici.
      Stacce.
      Come l’autore di Parlami d’amore Mariù s’è arreso davanti Nilla Pizzi.
      Cambiano i tempi e tutto evolve.
      Chi non evolve…estingue.
      Dinosauri hai presente?

      • nannarello novembre 23, 2016 a 7:34 am #

        Anonmio Montanello, ascolta un cretino, capisco che tu ti senta louis ck o gervasi, ma temo che tra te e persino louis ck del 1992 ci sia un abisso: di testi, di interpretazione, di intelligenza comica, di simpatia. Ma soprattutto di modestia. nello specifico. Se questi sono i tuoi riferimenti, diciamo che stai alla satira come Tale e quale show sta a Brachetti.
        Valessi tu un decimo non di dico di questi fenomeni ma di uno tipo Cedric the Entarteiner o Ralph May, saresti già un fenomeno.
        Poi, certo, sono d’accordo che tu sia totalmente coerente con la tua vita artistica: vali poco come artista, figurati quanto puoi valere come persona.
        Infine, per amore di precisione, sei uscito dagli stessi comifici di tutti gli altri, hai bussato alle stesse porte di tutti gli altri, hai fatto gli stessi provini di tutti gli altri. E fai gli stessi monologhi di tutti gli altri. Con la differenza che non fai ridere il che, porta pazienza, ma è una delle intenzioni della satira.
        Un ultimo consiglio, ripassa Darwin, torna utile quando parli di dinosauri.

        • ananasblog novembre 23, 2016 a 8:55 am #

          (Testo rimosso su richiesta dell’interessato)
          DETTO QUESTO LA SEZIONE DEI COMMENTI SU QUESTO POST SUBISCE UNA MODERAZIONE. CANCELLO GLI ULTIMI (GLI ALTRI RIMANGANO “AGLI ATTI”) IN CUI E’ PRESENTE LA GAMMA DI INSULTI “CRETINO” “IMBECILLE” “IDIOTA” VISTO CHE QUESTO BLOG TRATTA DI COMICITA’, NON E’ UN SITO DI AUTOBIOGRAFIE. SE VOLETE AUTOCITARVI USANDO LA PAROLA “IMBECILLE” O ALTRE SIMILI ANDATE SU “CITOMESTESSO.COM” O SU “QUESTOE’ILMIONOME.ORG”.
          L’A

          • rael novembre 23, 2016 a 9:33 am #

            Infatti il primo che insulta gli altri (solo quelli che a suo giudizio sono incompetenti) è G.M.

            • ananasblog novembre 23, 2016 a 11:21 am #

              Amico mio sto cercando a fatica di far rientrare la discussione in un binario più accettabile, per chi la sta seguendo e anche per chi capita qua da non addetto ai lavori. Montanini è uno che attacca, lo sappiamo bene, può piacere o no (a me piace). Io per esempio sono per il dialogo (anche se a volte parte la brocca pure a me). Trovo però controproducente tutta la “negazione” di Montanini che, con un minimo di obiettività è evidente stia ottenendo dei risultati (piccoli? grandi? sono risultati). Tutto qui? Sì tutto qui, ci sono delle reazioni eccessive e le reazioni eccessive credo siano figlie di un malessere (quale? non si sa, lo sapete voi). E’ molto più grave la formazione di una compagnia di giro di centinaia di comici che si muove a comando verso qualsiasi provino, talent, trasmissione gratuita, eccetera. Perché non combattete contro questa marea che vi renderà tutti schiavi o (se va bene) sottopagati e dequalificati? No, il vostro problema è Montanini. C’è qualcosa che non va. Comunque bisogna dire basta per un semplice motivo: non ci facciamo una bella figura, io in primis. Lavoro con aziende qualificate, so scrivere bene su tutti i generi di scrittura pagati (dal motivazionale allo sponsorizzato). spedisco CV in cui è contemplata l’attività di blogger (assieme alle decine di esperienze fatte in tutti i settori), ho fama di persona competente e affidabile. Certe cose non sono belle e danno fastidio. Possiamo rendere questo spazio un luogo di discussione decente poiché i contenuti già lo sono (tanto da essere indicizzati sempre nei primi posti della SERP di Google.
              L’A

            • Claudio Masiero novembre 23, 2016 a 3:00 pm #

              Ops…vedo che hai cancellato anche i miei. Non mi sembra di essere stato offensivo.
              Ho riportato fatti realmente accaduti in prima persona e di pubblico dominio.

              • ananasblog novembre 23, 2016 a 3:03 pm #

                non so come sia successo… verifico. L’A
                PS non mi risulta

                • Claudio Masiero novembre 23, 2016 a 7:17 pm #

                  Non li vedo.
                  non che cambi il mondo se li legge qualcuno, niente ero e niente rimango, ma avendo letto il tuo mi é salita una perplessità.

        • Undubbio novembre 23, 2016 a 11:56 am #

          Era ora che qualcuno dicesse le cose come stanno, e non mi interessa se si chiama Nannarello o Pino o Come gli pare. Vorrei sottolineare che l’A. non sempre fa un servizio di favore a quelli di cui scrive bene, vorrei ci riflettesse, si chiama effetto boomerang e col senno di poi forse sarebbe stato meglio lasciare che le carriere volgessero al loro tragico corso e non accelerarne la rovina. Un saluto a montanini. Ci si rivede alle sagre del gnocco fritto.

          • ananasblog novembre 23, 2016 a 1:22 pm #

            Ricordo agli utenti distratti che alcune persone come Pintus e Ruffini hanno postato dei commenti qui, firmandosi e dicendo la loro con civiltà ed educazione. Da allora sono sparite le critiche a queste due persone, perché si sono meritate il rispetto e la stima di chi scrive. Con Nannarello o Pino ho questo problema serio: l’anonimato.
            Ricordo agli utenti distratti (secondo capitolo) che il blog ha iniziato a fare l’endorsement verso Satiriasi, Guardina, Montanini & co nel periodo in cui nessuno credeva in loro. Erano alla Locanda Atlantide. Non sarebbero mai andati in tv (dicevano quelli che la sanno lunga). Per il momento ho portato fortuna. Poi di sagre del gnocco fritto, ad avercene, faccio fatica a immaginare qualcosa di più buono.
            L’A

        • Giorgio Montanini novembre 23, 2016 a 7:01 pm #

          Scusate ma non so perché sia uscito un mio commento anonimo.
          Tendenzialmente sono un uomo con una certa dignità e autostima, quindi mi firmo sempre.
          Chi si vergogna o ha paura di firmare quello che pensa e dice, vale poco.
          Quindi anche tutte le vostre critiche.
          Credevo che il punto fosse: Montanini si è venduto.
          Rispondo a quella calunnia (sempre anonima e infima come tutte) e si gira la frittata parlando del fatto che non valgo un cazzo.

          Non mi paragono assolutamente a qui comici americani, l’italiano è una lingua che permette un’interpretazione chiara se utilizzata correttamente.
          Ho detto che l’Italia sta andando nella direzione che altri paesi hanno già per assodata…cosa che dovrebbe in qualche modo accendere un campanello d’allarme nelle vostre testoline piene di tormentoni e suocere.

          Non sono CK e non sono Gervais…per mille motivi, che non elencherò perché scontati.
          Dico solo che io rappresento quel tipo di comicità.
          Tu e gli altri no.
          Poi faccio cagare?
          Eh amico mio anonimo, per quanto la mia disponibilità a rispondere e leggervi sia smisurata…permettimi di non farmi influenzare dalla tua personalissima opinione sulle mie qualità.
          Posso sforzarmi a sentirmi in qualche modo toccato…esiste uno che non si sa chi sia e non si sa cosa faccia nella vita che mi dice che sono un comico di merda.
          Cazzo che originalità, in milioni già lo pensano.
          Ce ne sono altri che pensano il contrario.
          Ti risulta?
          A volte la banalità delle vostre esternazioni è disarmante.
          Come fate a lavorare in questo mondo?
          Un po’ di sana concorrenza c’è?
          Voi siete quelli con cui misurarmi?
          Mah.
          Quasi che già non me diverto più.
          La competizione mi stimola, qua non c’è.
          Risentiamoci tra un annetto, magari qualcuno di voi ha fatto un passettino avanti.

          • claudio burlando novembre 23, 2016 a 7:18 pm #

            Ma, caro Montanini, libero di insultare tu, libero di insultarti chiunque.
            Se ti sei venduto o no, è un problema tuo.
            Se mi fai ridere o no, invece, lo decido io.
            Se da come scrivi, risulti un po’ presuntuoso, ci posso fare qualcosa?

            Infine, la competizione si fa accettando il confronto e tu la parola confronto non ce l’hai neanche nell’anticamera del cervello.
            Va bene, risentiamoci tra un annetto.

            • Giorgio Montanini novembre 24, 2016 a 1:50 pm #

              Aspetta. Claudio Burlando…questa cosa per te non vale.
              Hai messo nome e cognome.
              Quindi puoi dire qualsiasi cosa e io la rispetto.
              C’è uno scambio alla pari.
              Ti ripeto che sono presuntuoso e antipatico solo con chi insulta senza firmare.
              Lo trovo ignobile.
              Se non ti faccio ridere non c’è nessun problema, guarda che sono molti di più quelli che non mi conoscono o non mi apprezzano rispetto a quelli che mi stimano.
              Direi tranquillamente 50 a 1.
              Piacere a tutti non è mai stato il mio obiettivo.
              Piacere il più possibile sì.
              A modo mio.
              Non cercando di intercettare quello che fa ridere il pubblico.
              Una volta che la mia onestà intellettuale non è in discussione, ognuno può dire ciò che vuole.
              Massimo rispetto.
              Però deve metterci la faccia come hai fatto tu.
              Condizione necessaria.
              Grazie.

          • Anonimo ex novembre 23, 2016 a 10:12 pm #

            hehe, la boria di base rimane,però vedi che quando si muovono critiche ben assestate piano piano le orecchiette si abbassano, bravo Montanucci, fai sensibili progressi, hai capito perché non mi firmo adesso? questa non è una faida, è un’operazione socialmente utile, un giorno mi paleserò e mi ringrazierai

            • Questa novembre 23, 2016 a 10:52 pm #

              Questa non è una faida nè un’operazione socialmente utile. E’ solo l’unica possibilità che avete per sfogare il rancore che coltivate nei confronti di un mondo che vi ha lasciato/ vi sta lasciando/ vi lascerà fuori.
              “Montanucci” è l’ultimo dei vostri problemi.

              • ananasblog novembre 24, 2016 a 9:28 am #

                Toni apocalittici esagerati. Poi Montanini è vero che non è il problema. L’A

            • Giorgio Montanini novembre 24, 2016 a 1:58 pm #

              Tu hai un delirio di onnipotenza.
              Le critiche bene assestate?
              Abbasso le orecchie?
              Sono Clubber lang in Rocky III.

              Un giorno concederai il privilegio di sapere chi sei…qui stiamo davvero rasentando il grottesco.
              Ma scrivi chi sei e basta, confrontati da essere umano.
              Che gusto hai nello scrivere certe cose e non esserne direttamente il responsabile.
              C’è differenza tra una rapina a volto scoperto e tirare i sassi dal cavalcavia.
              Vallanzasca ce lo ricordiamo tutti.
              Degli altri te ricordi solo l’infamia.

              Guarda non te palesa’, non me ne frega più niente.
              Hai perso pure quel briciolo d’interesse che la mia infinita curiosità t’aveva regalato.

              • Anonimo ex novembre 24, 2016 a 2:08 pm #

                bah, sciupi così tutto il lavoro fatto fino a adesso… stavi andando bene… adesso io non è che posso ricominciare da capo perché questo comporterebbe il supplizio di guardare i tuoi monologhi, pensavo che apprezzassi chi si sbatte per te…

  4. Mi novembre 22, 2016 a 10:14 am #

    Mi piace un sacco Veila Lalli.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: