il grande periodo di transizione

9 Gen
un fiume

il fiume scorre lento, trascina cose (dal sito di immagini gratuite https://pixabay.com/)

Comincia un nuovo anno e la sensazione è che le cose non siano più uguali a loro stesse. E’ capitato per lungo tempo che ogni volta il ciclo rimanesse del tutto simile al precedente. Il 2010 uguale al 2011 uguale al 2012, uguale al 2013, eccetera. Poi le cose sono cambiate in modo più evidente, ma dove vadano non è ancora proprio chiaro.

Sedendosi sulla riva del fiume si vede passare di tutto. Quasi mai cadaveri. La corrente trascina ogni cosa con una certa lentezza. Vedi corpi agitarsi, provare a nuotare, aggrapparsi ai rami sporgenti. Alcuni portano enormi cartelli con slogan pubblicitari oppure con offerte speciali (“Vieni qua” “Fai questo”, eccetera) 

Il fatto che sia la corrente a fare il lavoro sporco rende tutto più tranquillo. Intanto il tempo scorre (tic, toc, tic, toc) inesorabile. Chi volesse curiosare su quali siano i numeri del web può andare su Internet Live Stats e guardarsi quanti utenti ci sono su Internet, quanti blog post, quali cifre sui vari social network, quante ricerche su Google, quanti nuovi siti. I numeri frullano aumentando a ogni frazione di secondo.

Direzioni da prendere, binari, cose da fare (dal sito di immagini gratuite https://pixabay.com/)

Direzioni da prendere, binari, cose da fare (dal sito di immagini gratuite https://pixabay.com/)

E’ un periodo di transizione. Urlare non serve, inutile anche scandalizzarsi o indicare degli obiettivi o delle nuove tendenze. Serve solo una cosa: osservare cosa succede, capire e poi, solo dopo, tornare sul pezzo o addirittura in trincea. Così  verrà di nuovo il tempo di urlare, scandalizzarsi, indicare obiettivi e tendenze.

Interrogarsi sul futuro però è una cosa che si può fare fin da subito. Mentre si guarda lo spettacolo della corrente che sta facendo tutto il lavoro…

Ananas Blog

Annunci

28 Risposte to “il grande periodo di transizione”

  1. Sincero gennaio 14, 2017 a 6:13 pm #

    Come si fa a pensare a mettere sui cartelloni e facendo ancora “imitare” (faceva più ridere il vero Boss delle cerimonie quanto era vivo) una persona che è morta?!? Almeno un poco di rispetto per le persone che non ci sono più!
    La verità solo la verità.

    Ci siamo quasi…tra pochissimo parte il nostro tour…#madeinsud #cast #novità #ridiamoinsieme #affiatamento #nonmancate

    A post shared by Fatima Trotta (@fatimatrottaofficial) on

  2. rael gennaio 14, 2017 a 7:44 am #

    Quindi puniamo i clienti e lasciamo le prostitute passeggiare per strada?
    Questo blog ha le sue responsabilità, come quelli che vi scrivono.
    Diverse ma le ha.

  3. Luther Caligine gennaio 12, 2017 a 8:03 pm #

    Bruno Arena compie 60 anni-
    Un bel chissenneicula, come tutto il resto.
    Auguriamoci un Walhalla dove i comici ̶c̶o̶n̶t̶i̶n̶u̶i̶n̶o̶ inizino a far ridere.

    • Luther Caligine gennaio 12, 2017 a 8:16 pm #

      Il super rottame

      Baz non regge l ignobile pantomima
      Pianto e stridore di denti

      • ananasblog gennaio 13, 2017 a 10:44 am #

        Un saluto al grande Bruno Arena che lotta e combatte. Un appunto agli amici che hanno realizzato il video: la comicità è basata sullo spiazzo, se tu fai sempre la stessa chiusa, già dalla seconda volta hai capito come andrà a finire. Come mai in tv passa LOL e non cose italiane? Perché in LOL tutti gli sketch sono fatti come il dio della comicità comanda: si chiudono con uno spiazzo. L’A

  4. Insinceso gennaio 11, 2017 a 11:38 pm #

    Amministratore,
    sono Insincero, perché da Sincero ho preso una valanga di cantonate e fregature. Ho capito che il futuro è come il presente e rispecchia il passato, e che la comicità è un loop che prevede anche critiche e disagi. W Zelig, w Colorado e W Madeinsud, perché ci aiutano a sviluppare senso critico appoggiandoci a responsabilità e scelte altrui, mentre noi ci nascondiamo dietro un nomignolo e looppiamo giudizi e rancori. Sono sempre gli altri a sbagliare, mentre noi insinceri dietro una siepe virtuale cerbottiamo a destra e a manca. Eppure amo la vita, adoro la mia ragazza e mi sento empatico verso il prossimo. Voglio migliorare, voglio crescere, voglio sanare qualcosa partendo da me e dalle persone che mi sono vicine. La neve in Salento è il sintomo di qualcosa che può cambiare, ma senza che noi pensiamo che lo debba davvero. Le cose avvengono, le critiche si avviluppano.

    • Insincero gennaio 11, 2017 a 11:40 pm #

      Insincero, non Insinceso. Gli errori di battitura fan parte di quel quid che pensiamo di gestire eppur ci sfugge

      • ziopino gennaio 12, 2017 a 9:42 am #

        Insinceso, stavi andando benissimo, poi mi sei caduto sulla neve in Salento…tra l’altro mi pare che in questi giorni la profezia si sia avverata! 😉

    • ananasblog gennaio 12, 2017 a 10:09 am #

      >W Zelig, w Colorado e W Madeinsud, perché ci aiutano a sviluppare senso critico appoggiandoci a responsabilità e scelte altrui, mentre noi ci nascondiamo dietro un nomignolo e looppiamo giudizi e rancori.

      Sono d’accordo a parte il fatto che non mi sono mai nascosto dietro un nickname. L’A

      • Insincero gennaio 13, 2017 a 12:57 am #

        Grande stima per l’amministrator, Lei non c’entra, ma il suo blog fa da sfondo per altri che invece…

  5. rael gennaio 10, 2017 a 8:24 pm #

    Guardare il fiume?
    Il fiume serve solo per i cadaveri, altrimenti guardi l’acqua andare per il suo corso. Invece che stare fermi a guardare come si rimestando le molecole di acqua inquinata. Andate a cercare i torrenti e risalite le correnti, tornate alle fonti, vi siete persi nelle seghe mentali.

    • ananasblog gennaio 11, 2017 a 8:55 am #

      Ti ho seguito in tutte le metafore fluviali, fino alle correnti, alle fonti… Poi è arrivata la metafora delle seghe mentali un po’ ad minchiam, e lì ho perso l’orientamento. L’A

      • rael gennaio 11, 2017 a 5:33 pm #

        La sega mentale é un loop, un soffermarsi su un piccolo concetto pensando sia di vitale importanza, magari che ti aiuti a risolvere un problema trovandone la soluzione. Appunto come stare fermi a guardare il fiume. Rimani fermo e non cresci. Guarda il battibecco uno dice di essere più sincero dell’altro.

        • ananasblog gennaio 11, 2017 a 7:32 pm #

          Il periodo richiede riflessione attiva, pubblicherò un po’ di interviste su quale sarà il futuro. Sarà sega di gruppo? Non credo…L’A

          • rael gennaio 11, 2017 a 9:18 pm #

            Saranno visioni personali, tutte lecite. Io credo si tornerà a gradire attori con doti alla Enrico Montesano.

            • Sincero gennaio 12, 2017 a 5:18 pm #

              Si dovrà per forza tornare ai veri attori comici come Enrico Montesano! Già quando ci ha lasciati troppo presto il grande Niki Giustini ho accennato, nel post a lui dedicato, l’importanza di dare spazio ai pochi e veri comici che ci fanno ridere.
              La comicità scadente, ripetitiva e volgare che non fa ridere, portata avanti fino ad oggi in TV, non è più gradita.

              • Ben venga gennaio 12, 2017 a 6:39 pm #

                E Bramieri!

                • Sincero gennaio 12, 2017 a 11:49 pm #

                  Caro amministratore, l’Anonimo usa ancora il mio nickname di Sincero. Ti chiedo di controllare visto che ormai si è capito che hanno paura della verità e lo faranno sempre, ma con me non c’è niente da fare. Si devono rassegnare a leggere la verità su questo schifo di comicità scadente.
                  Comunque, l’Anonimo che per forza vuole usare il mio nickname è inutile che scrive CAZZATE.
                  Ma che centra Bramieri che è morto?!? IGNORANTE! Anche Niki Giustini ci ha lasciati ma nessuno di voi ha scritto qualcosa per questo comico giovane, umile e bravo. VERGOGNATEVI!

                  • Ben Vengance gennaio 13, 2017 a 12:00 pm #

                    Caro Sincero, hai vinto.

                    • ananasblog gennaio 13, 2017 a 12:14 pm #

                      L’hai già detto devo cancellare. L’A

  6. Sincero gennaio 9, 2017 a 8:28 pm #

    Caro Amministratore, il vero SINCERO sono io, per cui ti chiedo di dare un altro nome all’ANONIMO che si finge me.
    Ancora una volta si fingono me perché si vede che mi temono, ma continuerò a dire la VERITA’ sui programmi delle TV Generaliste, soprattutto della RAI pagata da tutti gli Italiani.
    Mi dispiace per voi ma è inutile!
    Ormai la vostra FINE è molto vicina e lo hanno dimostrato COLORADO e ZELIG con i loro NON ASCOLTI ed è inutile che a MADE IN SUD chiameranno in aiuto Ospiti famosissimi, i “comici” di COLORADO, un nuovo presentatore (poverino) e gente che lavora da anni in RAI oppure con la Tunnel e Siani perché il FORMAT è ANTIQUATO, VECCHIO, DECREPITO.
    Adiòs!

    • ananasblog gennaio 10, 2017 a 9:08 am #

      Stai calmo, guarda un po’ il fiume. L’A

      • Sincero gennaio 10, 2017 a 3:48 pm #

        Caro amministratore, io sto calmissimo ed ho letto il tuo post ma non ho commentato, perché voglio guardare un pò il fiume … e solo dopo potrò fare dei commenti.
        Sono intervenuto solo perché ci sono questi IGNORANTI che si vogliono spacciare per me usando il mio nickname, e non sanno esprimersi non conoscendo il significato delle parole, i verbi, la punteggiatura ect ect.
        Grazie per aver dato loro un altro nickname, com’è giusto che sia.
        Saluti.

        • Ben Vengance gennaio 10, 2017 a 6:20 pm #

          Anche se hai convinto l’amministratore e sei riuscito a prenderti la paternità del nickname, dopo anni che sono SINCERO non smetterò di prendermela con questo SISTEMA TELEVISIVO che porta avanti solo gli interessi di pochi con i SOLDI PUBBLICI!
          D’ora in poi, mi firmerò BEN VENGANCE perchè la vendetta è un piatto che va mangiato freddo anche se a botta calda!

          • Anonimo gennaio 10, 2017 a 6:58 pm #

            lol

  7. Ben venga gennaio 9, 2017 a 6:58 pm #

    Ben venga una nuova transizione che porti alla fine definitiva della tv commercialista con il dominio di trasmissioni che hanno portato alla comicità più banale e al proliferare di talent solo da spendere nelle locandine “direttamente da”. Solo con una nuova ventata di comici in grado di confrontarsi col futuro che da noi deve ancora arrivare, potremo risultare la china dei tempi di quando c’era Vianello e Totò! Bravo.

    • Ben Venga gennaio 10, 2017 a 10:48 am #

      Il vero SINCERO sono io che porto avanti da molto tempo una battaglia contro la TV generalista e la Tunnel di Made in Sud che CONTINUA a fare il bello e il cattivo tempo anche sulle regioni limitrofe!
      Ed è inutile che l’amministratore adesso mi cambi il nome in “Ben Venga”!
      Qualcuno ha fatto in modo di creare confusione e sicuramente è qualcuno che teme le cose che dico!
      E tempo di cambiare e se quello che dico non sta bene a coloro che si fingono me, vuol dire che sono SULLA STRADA GIUSTA!
      In fondo io sostengo che MADE IN SUD e COLORADO e ZELIG sono da mo’ alla frutta e colui che dice il contrario, allora non sono io!
      Che bisognerebbe basta pagare la Rai!

      • ananasblog gennaio 10, 2017 a 2:44 pm #

        Ragazzi, ma l’avete letto il post su cui state commentando? L’A

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: