Paranoie Comiche il primo trailer

30 Ott

Un frame dal trailer di Paranoie Comiche

Stefania Carcupino ha pubblicato su Facebook un primo trailer dello spettacolo Paranoie Comiche.

Vedi il trailer qui.

Paranoie Comiche, scritto da Roberto Gavelli, con Stefania Carcupino, regia di Davide Colavini è il primo spettacolo che racconta (visto dal basso) il rapporto difficile tra comicità, successo e televisione. Diventa attualissimo  alla luce di ciò che è capitato a un comico popolare come Marco Della Noce e in misura minore anche a Maurizio Ferrini. Nel trailer si nota lo spaesamento prodotto anche solo da rapporto con una videocamera.

Paranoie Comiche sarà a Faenza il 17 e 18 novembre (venerdì e sabato) nell’ambito della rassegna Solaroli Off organizzata dal Gruppo Teatrale Angelo Solaroli (Palazzo Mazzolani, piazza San Domenico 1 – Faenza. Per info: gt.angelosolaroli@gmail.com) Ore 21.15. Gli addetti ai lavori comici della zona saranno invitati in modo pressante e non si accetteranno troppe scuse.

UN PRECEDENTE: quando Paranoie Comiche fu rappresentato a Roma, presso il Teatro Douze, un noto gruppo comico satirico (supportato con grande impegno da questo blog) disertò in massa l’evento (alcuni giustificati, altri no). Subito dopo ci fu un declino evidente. Non si vuole dire che non vedere Paranoie Comiche porti sfortuna. Però: 

L’episodio diede l’idea di “braccino corto”, di cose che sono tutte “dovute” senza dare alcuno scambio. La presunzione anche di essere compiuti, quindi di non doversi confrontare con altre idee e altri modi di scrivere. 

BERTOLINO A TV TALK: a tal proposito, sabato 28 ottobre 2017, su Rai 3, nella trasmissione TV Talk si è parlato di comici in difficoltà. C’è stato un bell’intervento di Enrico Bertolino (se ne parla su Tv Blog) preceduto purtroppo da un servizio vergognoso. Si è partiti dalla rissa tra Serena Grandi e Corinne Clery al Grande Fratello Vip per poi mettere Della Noce e Ferrini nel gruppo dei morti di fama che fanno scene pietose per andare in tv (accompagnati dalla musichetta di “Se potessi avere 1000 lire al mese).

Bertolino ha riportato la cosa nella sua drammaticità ricordando che un comico è portato a far ridere e non ci tiene minimamente a pietire o a intristire. Ha annunciato l’aiuto anche da parte del gruppo di Zelig. Meno centrato l’intervento di Selvaggia Lucarelli presentatasi come conoscitrice dell’ambiente per aver fatto Eccezionale Veramente (che è come se uno che fa gli oroscopi si dichiarasse esperto di astrofisica) e anche per aver scritto per decine di comici. Peccato che di fronte a una veterano come Urbano Moffa abbia detto: “Tu che mestiere fai?”.

Comunque il suo consiglio finale è  stato per chi fa parte della fascia media: tenersi un piano b poiché la fortuna prima o poi ti volta le spalle. Questo è comunque condivisibile.

Ananas Blog

22 Risposte a “Paranoie Comiche il primo trailer”

  1. Marco novembre 3, 2017 a 4:49 PM #

    Io Montanini lo seguirò sempre. Detto questo secondo me lui fino alla seconda stagione di Nemico Pubblico ha usato monologhi di qualche anno prima già scritti, fatti, finiti e pronti all’uso, poi dalla terza in poi ha iniziato a scriverli in fretta e furia per il programma e ha fatto lo stesso con i monologhi di Nemo e di questo programma spinoff delle iene che da quel compare nel video dovrebbe chiamarsi “Pregiudizio universale” di cui però non si sa nulla. E questo se uno non è un genio e non ha degli autori un po’ è penalizzante.
    Quando scriveva monologhi da 6-7 minuti su argomenti come le puttane, l’alcool, i matrimoni ecc che poi ha fatto su Sky/Nemico Pubblico essendo scritti in tempi più dilatati erano strutturati meglio: sarà che ai tempi di Satiriasi era circondato da altri comici e magari avendo più opinioni era più stimolato a confrontarsi con gli altri e rielaborare ogni monologo, cercare più la battuta, la punchline. Adesso però vedo che comunque ha delle cose da dire, ma il fatto di dover fare per forza un monologo di un’ora all’anno con ulteriori comparsate in altri programmi non può più rendere come prima. è sovraccarico di lavoro.
    Attaccare il pubblico è cosa buona e giusta perchè chi guarda lo show deve abituarsi a non crogiolarsi sugli allori. Deve capire che il tempo delle battute sulle suocere è finito.
    Detto questo piuttosto che Crozza con le SOLITE battute sui politici o Gnocchi con le solite battute clichè preferisco lui. Almeno fa l’unica cosa che in Italia nessun comico fa mai: ESSERE IMPREVEDIBILI E FUORI CONTROLLO.
    Il pubblico ha la sensazione di avere di fronte a sè una mina vagante che potrebbe dire qualsiasi cosa indicibile e questo è un bene. Spero solo che Giorgio capisca i suoi limiti e si cerchi degli autori. Non perchè sia incapace ma perchè è male organizzato.

    • Anonimo novembre 3, 2017 a 5:49 PM #

      D’accordissimo su Crozza, la cui satira politica è al pari di quella di Fiorello, quindi un po’ più in là del Bagaglino. Il vero Gnocchi, purtroppo è quello degli anni ’90, accostabile a Elio, Milani e Pozzetto. Però, in questi monologhi delle Iene, Montanini è vagante e basta, senza mai raggiungere la pericolosità di una mina. Sì ha l’impressione che se non gli venissero dati limiti di tempo, potrebbe vagare per giorni.

      • Maontanini anchio un po' idraulico Zucchetti novembre 3, 2017 a 7:29 PM #

        si ha l’impressione, ma lo stesso Montanini lo confermò in questo blog, che i monologhi siano al grezzo. Non riesce a sistemarli in tempi televisivi stretti (7gg?) come invece riescono a fare i grossi comici/autori, tipo Mr. T…

        • Siccome novembre 4, 2017 a 7:13 PM #

          ma l’idea che non riesca a sistemarli perchè non sa fare questo mestiere non è venuta proprio a nessuno?

    • Siccome novembre 4, 2017 a 5:57 PM #

      siccome tutti dicono la loro, la dico anch’io. la principale differenza tra oggi e ieri è che oggi i monologhi il buon montanini se li scrive prevalentemente da solo, mentre prima di farci quasi a botte, glieli scriveva giardina. oggi fanno pena sincera e fa pena sincera che qualcuno non gli dica: smettila di bere, smettila di parlare, smettila di dare la colpa agli altri. e non è sovraccarico di lavoro, è sovraccarico di transaminasi.

      • :-) novembre 5, 2017 a 6:21 am #

        Prima di farci quasi a botte? Mi sono perso qualcosa? Glieli scriveva Giardina? Sai qualcosa che noi non sappiamo? Prego racconta!

      • ilpostofisso anchio novembre 5, 2017 a 9:08 am #

        non solo non glielo dicono, ma continuano a darli spazio in televisione, rai, cairo, mediaset…ma come fa? montanini, lo statale della comicità

        • Marco novembre 5, 2017 a 2:30 PM #

          Gli danno spazio in tv?? Ma che strano.. Ma chissà come mai.. Ma ti sei accorto che nella tv di oggi fatta solo di polemiche, gossip e litigi avere un tizio con le spalle larghe che attacca qualsiasi cosa pubblico compreso e cerca la polemica come neanche Cruciani possa vagamente alzare gli ascolti?? Ovvio che lo chiamano! Buon giorno eh! ^_^

          • Stanhope anchelui novembre 5, 2017 a 3:07 PM #

            buonpomeriggio, forse perchè non guardo la tv…però allora confermi che è adatto alla tv spazzatura che guardano solo massaie e pensionati…strano, dice che faccia il pienone di ciofani in teatro, tutti con disturbi mentali? a proposito, ma è vero che la battuta sulla tabellina, unica decente del suo repertorio a questo punto, è tratta/ispirata dal pezzo sulle gemelle siamesi di Doug Stanhope?

            • Marco novembre 5, 2017 a 6:42 PM #

              Cosa fai lanci il sasso e nascondi la mano? Fai le accuse travestite da domande retoriche e non sai nemmeno se è vero?? Ma sei serio? Cercatelo e poi scrivi minuto preciso e nome dle monologo! Non fare come quei blog antiSatiriasi che ricopiano frasi per sentito dire e non scrivono neanche le fonti. Se devi muovere delle accuse dammi il nome dello show da cui è tratta e il minuto preciso sennò stai solo sparando nel mucchio.

              • Standhope anchelui novembre 5, 2017 a 8:50 PM #

                bah no, avevo letto tra i commenti di un video di Monta su youtube questa ipotesi…è il nono commento dall’alto

                anche qua dicono qualcosa di simile. Non ho trovato altro in rete. La mia non era una domanda retorica, era proprio una domanda
                https://pryorkaufman.wordpress.com/2017/02/16/giorgio-montanini-dice-balle-e-cazzate-e-copia/

                • Marco novembre 5, 2017 a 10:52 PM #

                  Esatto. Questi sono i blog di Luttazzi contro i suoi detrattori immaginari. Dopo la storia dei presunti plagi l’argomento Luttazzi è tabù nella comicità italiana ed è PALESE che appena possono chiedano a un comico cosa pensa di Luttazzi. Lo farei anchio! Un argomentoche divide. Ci sta! Idem per il caso Grillo. è Palese che chiedano ai comici cosa pensino di lui ed è altrettanto palese che questi siano costretti a prenderne le distanze. Ma Luttazzi è convinto che la gente non dorma di notte per trovare nuovi modi per demolirlo. Non è così. Se ne faccia una ragione. Ad ogni modo non si sa se è vero. Boh. Chiedeteglielo. Lui risponde a tutti.

                  • Standhope anchelui novembre 6, 2017 a 8:20 am #

                    però torniamo IT, la battuta è ispirata da Standhope o no? E’ un comico che onestamente non conosco, ho visto qualcosa ma mi sembra una comicità lontana dalla nostra, nel senso che si ride sulla situazione piu’ che sulla battuta ovvero il pubblico ride solo a sentirlo parlare, tipo il vecchio benigni.Tra l’altro “Silvione, dove hai preso tutti ‘sti soldi, chi te li ha dati?” dimostra che Roberto era perlomeno 10 anni avanti! Poi Silvione entrò in politica e blablabla…non era satira quella?

  2. Montanini anchio...no dai scherzo! novembre 3, 2017 a 11:10 am #

    eh, l’ho visto oggi su FB e sono passato di qua a commentare ma vedo che mi avete preceduto: in primis mi stupisce sempre come quest’uomo riesca a ricollocarsi ovunque peggio della gramigna, peggio di uno statale. Secondo, ho tentato di guardare il video sugli stupri, asia argento, quella roba là…non si capisce una mazza come sempre, tempi comici saltati o semplicemente inesistenti, ad un certo punto minaccia il pubblico, se non ridete fate peggio, io non arretro…cioè lo stand up inteso come lotta, di classe tra l’altro visto che siamo a livello di terza media come battute. E il pubblico intimorito è costretto a sorridere, per non fare da target, roba da scaldapubbico tipo “Ok il prezzo è giusto”.Poi parte con il pippone finto buonista pseudo femminista…Cracco, Bastianich ecc ecc sono cuochi secondo te? Masterchef è uno trasmissione di cucina?…dimostrando di non aver capito una sega di cosa sia la televisione…e detto da uno che tenta di farla (a suon di parolacce)! Mah!

    • Anonimo novembre 3, 2017 a 2:02 PM #

      Quando la tecnica è troppo poca, succede la stessa cosa di quando è troppa (e diventa puro esercizio), perché é quasi impossibile avere dei contenuti che sopperiscano a un simile sbilanciamento. Se un Montanini non ha un testo ispiratissimo cala il gelo. Ma è altrettanto fastidioso un comico il cui testo è solo una scusa per lanciare tecnicismi sterili tipo vocine, saltini, imitazioni decontestualizzate che più che ad uno spettacolo sembra di essere di fronte a un collaudo degli impianti. Certo fa impressione vedere come agli albori delle sue televisioni Berlusconi scartò certi comici perché “non potevano entrare nelle case della gente per bene” e adesso c’è Montanini.

      • Montanini anchio ma meglio Gianluca novembre 3, 2017 a 4:53 PM #

        ho cercato di guardare anche il monologo sui veneti, a 5min ho interrotto perchè continuava a parlare a vanvera . Unica battuta quella sulla gondola e il centrino…credo di averla sentita la prima volta da parte di Vianello/Tognazzi, poi Troisi un ventinaio d’anni dopo,..anche in un Fantozzi mi pare di ricordare ci fosse una citazione, e i comici di Zelig se la sono passata per una stagione intiera…poi se a Montanini sta bene farsi vedere su reti Mediaset fatti suoi, magari lo vedremo pure al GF vip

  3. Sincero ottobre 31, 2017 a 11:19 am #

    La Lucarelli a tvtalk su RAI3 ha detto delle cose giustissime, che condivido ed ho sempre detto.
    I veri comici Professionisti si contano sulle dita delle mani, mentre i comici MEDIOCRI che vanno avanti grazie alla messa in onda in Tv per oltre 10 anni in 3 minuti uno dopo l’altro non sono dei Professionisti per cui, oltre a comprarsi una casa, che aprano un’attività dando lavoro a chi non ce l’ha, in modo da pararsi il culo nel momento che finirà la pacchia (si è parlato su internet di introiti per questi comici mediocri per serate tutte le sere in feste paesane, centri commeciali ect per oltre 30/35 mila euro al mese, ma neanche il presidente degli stati uniti d’America guadagna così tanto!), E questo vale anche per chi ancora lavora nella pubblica amministrazione e/o nei Sindacati.
    Abatantuono e Mormone non avranno per sempre gli appoggi della “casta” per portare avanti questi Format terra terra, per cui che si organizzassero, che a distanza di anni le cose già sono cambiate e noi telespettatori adesso pretendiamo solo qualità in TV e non gli stessi programmi visti per decenni con l’aggiunta di persone e persone e persone creando solo confusione, perchè già si sa che faranno FLOP!

  4. Marco ottobre 30, 2017 a 1:09 PM #

    “quando Paranoie Comiche fu rappresentato a Roma, presso il Teatro Douze, un noto gruppo comico satirico (supportato con grande impegno da questo blog) disertò in massa l’evento (alcuni giustificati, altri no). ”

    Disertare vuol dire non presentarsi.. Se uno non si presenta non è obbligato. Dove volete arrivare con questa accusa?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: