In partenza il Saturday Night Live su Tv8

3 Apr

Il cast del nuovo Saturday Night Live (da Sorrisi e Canzoni TV – link sull’immagine)

E’ arrivato il momento della nuova, attesissima versione del Saturday Night Live Italia, che andrà in onda su Tv8 in prima serata a partire da sabato 7 aprile per 6 puntate (e di cui si era accennato qui). Il capocomico sarà Claudio Bisio. Vediamo quali sono le novità più interessanti del cast (leggi articolo su Sorrisi e Canzoni Tv). In primo luogo alcune certezze consolidate dello sketch comico come Alessandro Betti e Marta Zoboli, poi Mary Sarnataro già apprezzata a Colorado e Le Iene. 

Il resto del cast è più giovane, ci sono i Trejolie, trio che ha vinto a sorpresa la finale di Italia’s Got Talent del 2017, e il monologhista Francesco Arienzo che nella stessa edizione arrivò secondo (ne abbiamo parlato qui), poi c’è Mirko Darar (anch’egli finalista a IGT 2017), infine Annagaia Marchioro, attrice teatrale uscita dalla Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi.

“Vedremo parodie di trasmissioni di successo, il Tg di satira «Weekend Update» ed esilaranti contributi video. Stessa ricetta della versione americana, insomma, adattata al gusto e alla tradizione comica italiana.”

C’è anche Rocco Tanica!

Tutto si deciderà sulla difficile linea dello sketch…

Ananas Blog

24 Risposte a “In partenza il Saturday Night Live su Tv8”

  1. nas aprile 7, 2018 a 7:48 PM #

    è atroce!!

  2. nas aprile 7, 2018 a 6:15 PM #

    gli sketch postati sui social sono imbarazzanti (quello del poker è inenarrabile per vecchiume): se li usano per promuovere il programma, figuriamoci il resto. La Ruffini è rimasta al 1988, poi.

  3. goatboy aprile 7, 2018 a 5:11 am #

    L’ennesima cagata di Bisio. Prodotta da Fatma Ruffini, quella che vent’anni fa censurava Luttazzi a Barracuda…

    • ananasblog aprile 7, 2018 a 11:26 am #

      aspetta almeno che esca…

      • Trujillo aprile 7, 2018 a 1:06 PM #

        La scoreggia non lascia presagire niente di buono. Finalmente un po’ di verità su Bisio. Io artisticamente l’ho sempre detestato e nei suoi anni d’oro me ne sono sentite dire di tutti i colori. In un ambiente in cui era normale sparlare di tizio che sa solo fare il capetto dei laboratori di provincia, Caio che fa solo “le gazzette” e Sempronio che non è vero che è un genio ma è solo un matto, finalmente certe considerazioni si fanno anche su un pezzo grosso.

  4. fabiusss aprile 4, 2018 a 12:58 PM #

    I promo sono orrendi, verbosi e per nulla divertenti
    La vedo veramente grigia

    • ananasblog aprile 4, 2018 a 6:36 PM #

      A tal proposito, ho notato che in Italia tutte le trasmissioni a sketch hanno fatto flop, a parte Buona La Prima che, non a caso, era basata sull’improvvisazione. Sembra che gli sketch all’italiana avessero sempre quei due o tre difetti di base che hanno azzoppato la riuscita di tutti i format. I difetti sono… (il resto solo dietro bonifico di 5000 euro) 😉 L’A

      • goatboy aprile 7, 2018 a 5:13 am #

        Non proprio. I soliti idioti ebbe un successo clamoroso.

  5. Bugiardo aprile 4, 2018 a 9:25 am #

    Lo sconcerto è tanto ma non si può dire che non ce lo si aspettava. La Tv da noi, non ha mai avuto quel coraggio anglosassone di rompere gli schemi e proporre qualche novità. Addirittura SNL è un format considerato vecchio dagli americani stessi. E’ un po’ come la Standup di cui su questo blog si è straparlato (un po’ “alla cazzo”) quando in britannia stava tornando prepotentemente alla ribalta il visual, stanchi della provocazione fine a se stessa fatta di turpiloquio scialbo e contenuti zero.

    • ananasblog aprile 4, 2018 a 6:27 PM #

      >quando in britannia stava tornando prepotentemente alla ribalta il visual

      Parliamone, hai delle info sulla rinascita del visual in Inghilterra? L’A

    • Marco aprile 5, 2018 a 6:06 PM #

      Ma che discorsi fai? La stand up in britannia esiste da decenni e grazie al cazzo che si stufino. è come se tu dicessi che noi ci siamo stufati di Gente con la parrucca. Ci starebbe anche, ma il fatto di esserne stanchi non ci rende migliori quindi il tuo commento del tipo “loro già sono passati ad altro, loro sono fighi, noi no” è opinabile e sterile.

      Per quanto riguarda i difetti dei programmi italiani te lo spiego io quali sono i difetti. Programmi costruiti attorno a personaggi famosi che interpretano loro stessi senza reali problemi, conflitti, drammi o situaizioni vagamente verosimili.
      Nessun disagio, nessun problema reale. Abbiamo avuto “Belli dentro”, sitcom discretamente simpatica ma sempre con avanzi di Comici di Colorado e Zelig che interpretano persone vuote, ignoranti, stupide e poco consone coi disagi del carcere vero.
      Ragazzi, siamo gli unici stronzi ad avere avuto “Finalmente soli” serie dove Gerry Scotti interpreta sè stesso e “il condominio” sitcom scritta con gli avanzi del grande fratello. Per carità Gerry Scotti è simpatico, ma quando avremo roba dove si costruisce la trama attorno a intellettuali con problemi di socialità come “The big bang theory”? Quando avremo serie dove si scherza con alcool, droga, povertà, disagi e conflitti come “Mom” o “2 broke girls”? Quando cazzo avremo roba che esce dal fottuto clichè del personaggio simpatico ad ogni costo e rincoglionito?
      Hanno tentato di fare “Così fan tutte” altra cazzo di merdata usa e getta dove gli sketch non hanno neanche una stroia vera e propria. E Love Bugs? Vogliamo parlarne?

      • ananasblog aprile 5, 2018 a 6:52 PM #

        Comunque stavo parlando della forma sketch e non delle sitcom. L’A

      • goatboy aprile 7, 2018 a 5:17 am #

        Infatti a Love Bugs c’era sempre Fatma Ruffini dietro. Questa fa danni. Prende format comici di successo e li rovina. Sempre. E’ in missione per conto di Dio. (cit.)

        • ananasblog aprile 7, 2018 a 11:33 am #

          Non si può negare che Fatma Ruffini abbia avuto un ruolo importante nello sviluppo dell’intrattenimento televisivo e che abbia creato tanti format di
          culto. Poi la sitcom non ha avuto gli sviluppi sperati, ma questo credo per colpa un po’ di tutti. L’A

  6. nas aprile 3, 2018 a 10:58 PM #

    ma il SNL non lo facevano anni fa su Italia 1?

  7. Marco aprile 3, 2018 a 1:48 PM #

    Ho tanta paura…

    Dico sul serio ragazzi. siamo riusciti a trasformare in farsa qualsiasi format irriverente rubato all’estero. Vi dico solo che Joe Bastianich su Masterchef Usa sembrava una testa di cazzo odiosa e irritante mentre nella versione italiana è diventato il fratello maggiore simpatico che tutti vorremmo avere.

    Sbandati nella versione originale era molto più veloce e molto meno sfigato del nostro e idem per Camera Cafè che è diventato un ammasso di stereotipi stupidi e fine a sè stessi.

    Con Mr Simpatia Bisio alla conduzione le mie aspettative sono rasoterra, nel senso che Bisio è la versione comica di Bonolis: sta bene se gli cuci il programma addosso, ma se deve fare qualcosa che non sia sè stesso eviterei.

    Il problema nostro è che quando scopiazziamo l’estero nel 90% dei casi stravolgiamo i clichè e prendiamo solo la parte trash sfigata, quindi trasformare la cioccolata in merda è un attimo.

    Aspetterò, guarderò e giudicherò ma con lo stesso livello di entuasiasmo del condannato a morte che attende guardando il calendario con le lancette che sembrano ad ogni ora più lente..

    -4 giorni alla sorte.. Tic tac, tic tac, tic tac, tic tac…….

    • ananasblog aprile 3, 2018 a 3:54 PM #

      Magari con aspettative basse c’è più possibilità di rimanere stupiti in positivo. Magari Bisio ha sconfitto l’overacting che tanti occhioni sgranati e smorfie ha regalato all’umanità… L’A

    • Trujillo aprile 3, 2018 a 4:46 PM #

      Bisio è la versione triste di un impiegato dello spettacolo.

      • ananasblog aprile 3, 2018 a 5:01 PM #

        Guardando il patrimonio non credo sia tanto triste e neppure impiegatizio 😉 L’A

        • Trujillo aprile 3, 2018 a 5:15 PM #

          Mi riferivo alla sua proposta artistica che non cambia da quando remava in barchetta in Mediterraneo.

          • ananasblog aprile 3, 2018 a 5:25 PM #

            In effetti non è che abbia realizzato imprese artistiche memorabili…

  8. Speriamo aprile 3, 2018 a 1:06 PM #

    Speriamo sia decente, a me dal prom0, sembra la solita minestra. Comunque faccio un in bocca al lupo a chi partecipa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: