Il ritorno di Daniele Luttazzi in TV?

4 Gen

Daniele Luttazzi (da: biografie online)

Notizia davvero clamorosa con cui si è aperto il 2019, vale a dire il possibile ritorno di Daniele Luttazzi in TV, precisamente su Rai 2. La cosa è stata resa pubblica dalla conferenza stampa (vedi qui) del neo direttore Carlo Freccero (sotto la cui precedente direzione lavorò anche l’amministratore di questo blog, nel lontano anno 2.000). 

“Ci siamo incontrati, c’è in vista un progetto per l’autunno. La satira libera è un’altra caratteristica del servizio pubblico ed è finita l’epoca di Berlusconi e di Renzi.”

Chi segue questo blog sa bene quanto sia stato auspicato il rientro di Daniele Luttazzi sui palcoscenici che gli competono. Per tre semplici motivi: 1) le censure appartengono, come detto da Freccero, a un’epoca che ormai non esiste più. 2) I presunti casi di plagio, al di là di come la si pensi, non costituiscono un motivo di emarginazione o di ostracismo. 3) Daniele Luttazzi può piacere o meno, ma è innegabile che sia una spanna sopra quasi tutti.   

Facciamo un breve riassunto: già nel gennaio 2013 pubblicavamo il post Daniele Luttazzi assolto da ogni accusa di plagio, in cui si elencavano una serie notevole di “ruberie” avvenute nel mondo della comicità senza che nessuno battesse ciglio (Visto e considerato che: nel mondo della comicità il concetto di plagio e di copia è sostanzialmente nullo, frutto questo di una legislazione assente e di una consuetudine inveterata…). Ergo, Luttazzi meritava l’assoluzione piena a prescindere da colpe presunte o reali.

Nel marzo del 2015 veniva pubblicato il post Svelato il complotto ai danni di Daniele Luttazzi, che partiva dal fatto che Luttazzi fosse indagato per frode fiscale (poi assolto). Da lì si prendeva spunto per evidenziare una “congiura del silenzio” facile da spiegare: il nostro eroe stava bene lì dove stava. “Dove Luttazzi? Cosa sta facendo? Non sarebbe il caso tornasse in scena? Se fai queste domande a qualche collega o presunto tale, l’impressione è che tutto si risolva con “un’alzata di spalle”, anzi c’è quasi come un muro di gomma. E’ brutto dirlo, ma Daniele Luttazzi fa comodo lì dov’è. Un concorrente in meno.”

Insomma, l’accusa di frode fiscale era un ulteriore motivo per sancirne l’indegnità, mentre magari il sentimento dell’ambiente (che è sempre molto competitivo) era quello del “ma sì, un rivale di meno”.  

Il 22 aprile 2016 usciva il post: Urge il ritorno immediato di Daniele Luttazzi!!! Scritto in seguito a un clamoroso caso di plagio passato in tv in prima serata (pari, pari da George Carlin e Sergio Viglianese) senza che ci fosse alcuna conseguenza, anzi, con la promozione in finale dell’autore dello scippo. Era un ulteriore prova della non colpevolezza di Luttazzi.

Infine, nell’ottobre 2017 usciva: Daniele Luttazzi assolto per la seconda volta! in cui si riportava la notizia dell’assoluzione con formula piena, “perché il fatto non sussiste”, dall’accusa di aver evaso il fisco. Era l’ennesima picconata a sbriciolare il muro che teneva Luttazzi lontano dalla TV. Il muro non c’era da tempo, mancava solo la volontà di qualche dirigente televisivo.

Gravi rischi comunque… 

Se la cosa andrà in porto (non è poi del tutto scontato) sarà comunque un progetto sottoposto a rischi gravissimi. In primo luogo, la nuova trasmissione di Luttazzi potrebbe cadere in qualche trappolone in cui verrebbe affondata per colpire (politicamente) Carlo Freccero. Non a caso si è già alzato il fuoco di fila delle polemiche: l’accusa di aver epurato Luca e Paolo e la trasmissione Quelli che dopo il TG… (leggi qui) colpevoli di aver preso di mira il ministro grillino Toninelli.

Michele Anzaldi, del PD e segretario della commissione di vigilanza Rai, inoltre, ha definito l’ingaggio di Luttazzi come uno specchietto per le allodole, con lo scopo di eliminare la satira in TV.

Ora ragioniamo: stiamo parlando di due cose che c’entrano poco l’una con l’altra. Dispiace per Luca e Paolo, ma il ritorno di Luttazzi è un fattore positivo a prescindere. Inoltre usare una vittima storica della censura, come un fattore per imporre censura è un ribaltamento della realtà, una dietrologia davvero poco sincera.

Altro problema potrebbe essere le valanghe di insulti e le accuse di essere un ladro che potrebbero riversarsi dai social. Ciò potrebbe portare alla “necessità di rispondere” e provocare tensioni insopportabili. La questione dei plagi è ormai superata come dimostrato anche in questo articolo. Nonostante ciò il pericolo c’è. Questo blog ha vissuto anni pericolosi in cui lo scontro era durissimo e i colpi arrivavano da tutte le parti. Adesso c’è un clima di pace dei sensi in cui se arrivano critiche vengono prese con serenità.

Un consiglio spassionato a Daniele Luttazzi (che sappiamo ogni tanto fare una capatina su questo blog) è quello di ignorare tutto e mettere una colata di cemento su ogni polemica del passato.

Altro rischio verrebbe dal fatto che i tempi sono cambiati: il pericolo di essere legati a schemi del passato c’è sempre e questo potrebbe rendere meno efficace il grande ritorno televisivo. Insomma: ambiente ostile, violenza social, format non innovativi potrebbero creare seri problemi a Daniele Luttazzi e dimostrare che… “ma sì, era meglio tenerlo fuori, in fondo un problema in meno…”

Non si vuole capire che abbiamo ancora bisogno di Luttazzi e del suo talento. Ben venga dunque il suo ritorno!

 Ananas Blog

10 Risposte a “Il ritorno di Daniele Luttazzi in TV?”

  1. Antipatico umorista gennaio 19, 2019 a 1:35 PM #

    E sicuramente affideranno al pelato decine di minuti sprecati in monologhi patetici in cui terrá il piede in mille scarpe e dove a far ridere sarannno solo le battute di Rocco Tanica. Tra l’altro pare che alla conferenza stampa del programma dove fa il giudice ha fatto una battutaccia alla Pellegrini che ha fatto calare il gelo in sala.

    • ananasblog gennaio 19, 2019 a 4:07 PM #

      magari no, magari quest’anno il pelatone riesce a fare qualcosa che infastidisca il governo giallo verde, i temi da trattare sono tanti, dall’immigrazione al reddito di cittadinanza a quota 100. L’A

      • Antipatico umorista gennaio 20, 2019 a 5:35 PM #

        Non credo. Sono proprio i temi per cui è stato escluso Raimondo.

        • ananasblog gennaio 21, 2019 a 6:43 PM #

          http://tremenza.it/cattivo-gusto-claudio-bisio/ intanto si è esibito in questa, che però non deve scandalizzare, è la fotocopia di quelle che faceva su Hunziker e Incontrada (il vecchio maschilismo zelighiano che non tramonta mai) L’A

          • Antipatico umorista gennaio 22, 2019 a 9:09 am #

            Esatto, non scandalizza affatto, purtroppo. Comunque, Bisio, a differenza di come l’ha definito la giornalista, non è di certo un intellettuale. E’ solo di sinistra. Anche se agli occhi di un lavoratore italiano, non avvezzo alle cose dello spettacolo, apparirà ne più ne meno come un Bonolis, un Gerry Scotti o un Amadeus.

  2. Mauro Kelevra gennaio 18, 2019 a 8:31 PM #

    “La satira libera è un’altra caratteristica del servizio pubblico ed è finita l’epoca di Berlusconi e di Renzi.”
    Talmente finita che hanno silurato Saverio Raimondo al Festival.

  3. Sincero gennaio 5, 2019 a 10:52 am #

    Buona notizia che si dia la possibilità a Luttazzi di ritornare in RAI a distanza di tanti anni nell’era dei social.
    Però….. Freccero ha detto delle cose su Luttazzi ed ha parlato bene della sua Satira Feroce per poi cancellare programmi che fanno pensare che NON DARA’ CARTA BIANCA A LUTTAZZI COME CONTRARIAMENTE CI AVEVA FATTO CREDERE. Infatti, ha cancellato il propramma di LUCA e PAOLO per averci fatto molto ridere sulla parodia di Toninelli (satira politica) nonostante gli ascolti crescessero, poi, ha cancellato il programma di VIRGINIA RAFFAELE, grande professionista con le sue imitazioni anche di politici (satira politica), per sostituirlo con un programma “politico/religioso di conoscenze” con una comicità terra terra SENZA SATIRA, ed ha parlato di cose che non c’entrano con la RAI come la Juve ?!? che vince troppo…. (nonostante abbia acquistato a differenza di altri ricconi a caro prezzo un campione come Ronaldo) e felice sarà stato De Laurentiis che fa continue esternazioni contro gli arbitri. Quindi, mi chiedo, che RAZZA DI SATIRA POLITICA potrebbe essere quella di LUTTAZZI con queste premesse SENZA DOVER PARLARE DEL GOVERNO MOVIMENTO 5 STELLE e LEGA????? Tutta la mia solidarietà a Luca e Paolo che davvero avevano portato un poco di Satira politica in RAI ed in modo molto divertente e fatto bene. Freccero si aspetta che Luttazzi parli male ancora di Berlusconi? Speriamo di NO, ma sarà difficile!!!!

  4. XXX gennaio 4, 2019 a 7:39 PM #

    Caro Daniele, se torni sono con te, ma se vuoi un consiglio da fan.. Torna in punta di piedi senza fare casino e mantieniti sulle cose che sai fare senza fare il passo più lungo della gamba. Vale a dire:
    1. Eri un ottimo battutista con i tempi comici perfetti poi hai tentato di fare i monologhi finendo per fare quella cosa obbrobriosa del dvd di Decameron uscito con il fatto quotidiano che non aveva nemmeno i jokes se non nella parte finale. Lascia perdere. Torna alle battute.
    2.Fai una cosa senza pubblico in studio. Una cosa modesta basata sul contenuto e non sullo show, così eviti anche rotture di scatole.
    3. Con quello che ti successo se inviti ospiti in studio troppo in vista va a finire che il bersaglio dell’intervista facilmente lo diventi tu, quindi profilo basso e non dare nell’occhio.
    4. Stavolta il tempo ce l’hai quindi preparati una storia decente perchè il caso dei presunti plagi verrà fuori e ti faranno domande. Non farti trovare di nuovo impreparato. La prima volta passi ma adesso non te lo puoi permettere.
    5. Quando sei tornato con Decameron ti sei preso le tue rivincite attaccando a fondo tutti i tuoi nemici. So che la tentazione è forte ma.. Cerca di non lasciarti andare troppo.
    6. Non combinare guai!

    • ananasblog gennaio 4, 2019 a 9:47 PM #

      Mettiamoli nell’elenco dei consigli. Ricordiamo che a Luttazzi è improbabile diano carta bianca. Speriamo si facciano scelte lungimiranti e che ci sia un lavoro di squadra. Il tema dei plagi lo seppellirei del tutto. L’A

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: