Vicidomini, Cochi e il passaggio di testimone della “follia”

12 Apr

Nicola Vicidomini col Maestro Cochi Ponzoni

I tempi d’oro della follia creativa comica che sfocia in genialità, nel nostro paese, sono legati ad alcuni nomi riconducibili alla “scuola milanese” tra cui spiccano Iannacci (come padre spirituale e direttore artistico), Cochi e Renato, Felice Andreasi, Lino Toffolo e, perché no, Mario Marenco, cresciuto alla corte di Arbore, ma unito agli altri dalla stessa “fattanza” gioiosa e surreale. Marenco ci ha lasciato da poco (qui un esempio della sua genialità, la poesia Sfranta) creativo fino all’ultimo in un contesto che l’aveva sostanzialmente reso marginale.

Ricordando il passato, ci si chiede chi, ai nostri giorni, ne porti avanti il testimone. Un testimone viene dato di persona a chi farà altri scatti in avanti e, in questo senso, qualcosa è successo. Nicola Vicidomini (vedi Pagina FB) porterà il suo nuovo spettacolo (Fauno) al teatro Vascello di Roma il 28 aprile, 11 maggio e 26 maggio. Per l’occasione Nicola sta facendo telefonate in diretta agli amici che vengono pubblicate su Facebook. Tra gli altri Maurizio Milani, Emanuele Salce, Nino Frassica, Francesco Scimemi, Cochi Ponzoni. Proprio quest’ultimo compie un “passaggio di testimone”. 

Qui la telefonata Cochi/Vicidomini.

Cochi attribuisce all’amico il titolo di “magister della follia” e riconosce solo due eredi della tradizione gloriosa del passato: Maurizio Milani e appunto Nicola Vicidomini. dice che ci sono cose interessanti, che sono come dei “lampi”, ma gli unici restano loro due. La conversazione è interessantissima anche per gli aneddoti su Jannacci, Cochi e Renato, Andreasi e via discorrendo, un mondo che è ancora vivo e attuale. E che adesso (sappiamo) ha dei continuatori.

Consigli per gli acquisti: esistono due artisti caratterizzati (l’uno) da una scrittura surreale degna o anche superiore a quella di tanti comedian internazionali, dove Codogno può essere la metafora di qualsiasi luogo alla periferia di qualcosa, quindi comprensibile a tutti e (l’altro) con elementi linguistici e visionari che vanno anche oltre ciò che è stato sognato dai “folli” del cabaret italiano, ma inseribile nel filone della comicità degli eccessi che gode di estimatori in tutto il mondo… 

Detto ciò: non è che qualche piattaforma innovativa tipo Netflix fosse interessata a cogliere al volo l’occasione? Tipo una roba da produttori illuminati?…

Ananas Blog

13 Risposte a “Vicidomini, Cochi e il passaggio di testimone della “follia””

  1. vittallek agosto 15, 2019 a 2:38 PM #

    Non mi sono piaciuti tutti i film, ma ce ne sono di buoni nei film https://www.cb01.xyz/

  2. Marco aprile 17, 2019 a 9:31 am #

    A proposito di Milani, ma esistono spettacoli di milani reperibili in qualche modo? Possibile che non abbia fatto un cazzo di Vhs e che non si trovi uno spettacolo manco a morire?
    intendo spettacoli di un’ora, non quelle brevi apparizioni in programmi di altri. Le apparizioni sono belle ma vorrei vederlo in un contesto distaccato dal programma di qualcun’altro, un contesto indipendente libero da logiche televisive.

    • ananasblog aprile 17, 2019 a 10:07 am #

      A quanto pare non c’è nulla… un vecchio VHS renderebbe poco… Netflix dovrebbe intervenire… L’A

      • Pleftru aprile 17, 2019 a 12:29 PM #

        Non c’è praticamente niente. Intanto, però, c’è il nuovo libro, e con questo ne ha fatti sedici. Quando di ogni comico usciva anche il dvd, Milani aveva smesso di esibirsi, mentre negli anni novanta il vhs era un lusso riservato solo ad alcuni big.
        Chissà cosa pensava Cochi quando a Zelig, come eredi di Cochi & Renato, venivano presentati Ale & Franz.

        • ananasblog aprile 17, 2019 a 3:12 PM #

          Boh, Ale e Franz seguono un filone diverso, fanno cose più di parola. l’A

  3. Un utente anonimo che se lo chiami Francesco si gira aprile 14, 2019 a 8:08 am #

    Però oltre a Vicidomini e Milani ci saranno pure degli eredi di Ponzoni che sul momento non gli saranno venuti in mente! Dovresti approfondire questa cosa Gavelli!

    • ananasblog aprile 14, 2019 a 9:02 am #

      Sicuramente esistono dei lampi come dice Cochi. Io metto Raymond Solfanelli. Suggerisci anche tu qualche nome. L’A

      • Anonimo aprile 14, 2019 a 7:09 PM #

        Toni Bonji va bene?

        • ananasblog aprile 15, 2019 a 7:55 am #

          porta avanti un filone surreale di cui Frassica è il massimo esponente. L’A

          PS va approfondito come figura artistica su cosa fa anche sul live

  4. Sbarbata aprile 13, 2019 a 9:51 PM #

    Assolutamente d’accordo con Cochi e con Sincero. Vicidomini e Milani rappresentano il meglio che attualmente possa esprimere la comicitá italiana. Penso a quanto stia perdendo la TV.

  5. Sincero aprile 13, 2019 a 4:17 PM #

    Grande Vicidomini ed ha detto bene Cochi!! La comicità di Vicidomini fa ridere a differenza di questa comicità terra terra che mandano sulle tv generaliste. Speriamo che le cose cambino e di rivederlo presto in TV!

  6. risoitalico aprile 12, 2019 a 1:03 PM #

    Complimenti per il post, Roberto. La telefonata tra Cochi e Nicola credo sia un capolavoro di umanità senza precedenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: