Torna Made in Sud? La Fase due per la comicità?

26 Apr

 

Trotta De Martino (da https://www.ilroma.net/)

E’ in arrivo in televisione la nuova stagione di Made in Sud, la prima della cosiddetta “fase due” di post quarantena? A darne notizia è il sito Tv Blog con un post dal titolo “I retroscena di Blogo: Made in Sud nuova serie verso il ritorno su Rai2 a giugno“. Quindi si tratterebbe di un’indiscrezione che però sembra abbia solide fondamenta, per alcuni semplici motivi:

in Campania il virus ha colpito con meno intensità rispetto alla più martoriata Lombardia dove “risiede” l’altro superstite varietà comico di prima serata, cioè Colorado. Inoltre la motonave mormonica (del manager Nando Mormone) ha sempre avuto la capacità di realizzare contenuti in serie con poche varianti, quindi dovrebbe essere in grado di contestualizzare la comicità su un tema che non si può più eludere: il Corona Virus.

“Facendo seguito all’allentamento delle misure restrittive contenute nel decreto che il governo si appresta a varare nelle prossime ore e che diventeranno operative da lunedì 4 maggio, si valuteranno le condizioni che porteranno questo programma a poter essere prodotto.

Made in Sud tornerà con una serie nuova di zecca sempre dall’auditorium della Rai di Napoli, sempre con la conduzione di Stefano De Martino e Fatima Trotta, per 6 puntate, senza pubblico, ma con tantissime novità.”

Sarebbe una buona notizia. Ci auguriamo che anche Colorado possa riprendere. Sarebbe un segnale di ripresa e rappresenterebbe anche un po’ di “sostegno al reddito” per molti. Ovviamente con contenuti rinnovati poiché la comicità non potrà più essere simile a quella del passato, pre epidemia.

Ananas Blog

4 Risposte a “Torna Made in Sud? La Fase due per la comicità?”

  1. Sincero Maggio 6, 2020 a 11:31 am #

    Caro Amministratore, lei è il solito esagerato che parla di mie “invettive”.
    Sono SINCERO e dico solo VERITA’ OGGETTIVE ed approvo il senso di responsabilità della maggior parte degli Italiani che hanno capito di dover contenere il Coronavirus che circola nel nostro paese rispettando le Regole fondamentali come il distanziamento ed usare mascherine e guanti quando si esce (il meno possibile).
    Per i suoi “amici Comici”, che continuano a mandare in onda anche in estate (daranno la colpa all’estate per lo share basso)sulla RAI a caro prezzo per 5 minuti ciascuno con battute banali, sicuramente NON CAMBIERANNO come dice lei “..con contenuti rinnovati poiché la comicità non potrà più essere simile a quella del passato, pre epidemia…”. Queste persone sono dei privilegiati facendo parte di un “circolo chiuso”e grazie alla TV hanno fatto per anni serate a caro prezzo anche senza far ridere nessuno, ma solo perchè direttamente da…..Colorado e Made in Sud dove sono rimasti solo quelli oltre i 40 anni che dicono sempre le stesse cose e tormentoni.
    Darei spazio, invece, ai veri e bravi professionisti meno conosciuti che NON lavorano in questi “programmi” terra terra , e che si trovano davvero in grandi difficoltà adesso con la Pandemia visto che hanno sempre lavorato SOLO nei TEATRI e piccoli locali.
    In TV, specie in RAI, dovrebbero lavorare solo dei veri e pochi professionisti dello spettacolo capaci da soli di far RIDERE oltre a fare SATIRA POLITICA ect come i grandissimi CHECCO ZALONE e VIRGINIA RAFFAELE: https://www.youtube.com/watch?v=Mbf1aoJhHts

  2. Sincero aprile 28, 2020 a 10:29 am #

    Caro Amministratore, lei dice cosa buona e giusta che DURANTE UNA PENDEMIA la “…comicità NON potrà più essere simile a quella del passato pre-pandemia con CONTENUTI RINNOVATI….”
    La RAI per rispetto dei deceduti ITALIANI per il Covid 19 ed i loro familiari dovrebbe mandare in onda un programma che UNISSE TUTTI GLI ITALIANI IN QUESTO PERIODO DI DOLORE e non che dividesse il SUD dal NORD, come ha sempre fatto in questi anni con questo programma e ci poteva ancora stare pre-pandemia.
    Tornando a questo programma si vedranno sempre le stesse persone dire le solite battute banali che non fanno più ridere nessuno. Tolta la moglie di Briatore ritroviamo il marito di Belen che dovrà essere “accompagnato” per “essere aiutato” dalla solita Trotta, Biagio Izzo, ect ect, mentre i “comici” saranno sempre gli stessi degli ultimi 10 anni con l’aggiunta di alcuni di COLORADO del Sud (sicuramente non muoiono di fame grazie ai 10 anni di serate a caro prezzo) mentre quelli più bravi sono andati via da tempo come Gigi e Ross ect.
    Useranno l’auditorium della RAI di Napoli senza pubblico con le risate registrate?
    Si vedranno 100 persone salire sullo stesso palco uno dopo l’altro alla velocità della luce con la mascherina ed i guanti ridere del Covid 19, mentre uno vestito con una tuta bianca guanti e maschera disinfetterà il palco per far entrare il successivo?
    Ed i 3/4 presentatori saranno distanziati di almeno un metro tra loro?
    Dobbiamo rivedere e risentire i NEOMELODICI degli ultimi anni che non rappresentano la vera canzone partenopea?
    Ma che roba è questa????
    Stiamo parliamo di circa 30.000 ITALIANI deceduti, quelli morti in casa non li hanno contati, e siamo in piena pandemia!
    A chi vogliono fa ridere se non alle loro tasche mentre chi sta soffrendo non sono questi FORTUNATI “comici” di Made in Sud e Colorado ma la gente con monoreddito che oggi non ha più soldi per pagare nulla e si trovano anche senza i soldi per fare la spesa e sfamare i propri figli!
    Lei dice “..ll virus ha colpito con meno intensità…” la Campania, ma la devo contraddire perchè in Campania è arrivato in ritardo e già ci sono quasi 5.000 contaggiati di Coronavirus accertati e circa 450 deceduti, ed i numeri aumentano ogni giorno nonostante il lockdown, senza contare gli asintomatici che non hanno fatto il tampone per cui per avere un numero veritiero si dovrebbe moltiplicare almeno per 10!
    In realtà la Fase 2 è uguale alla Fase 1 la differenza è che sarà consentito rincontrare i familiari , fare ginnastica all’aperto, purtroppo dal Nord chi ha la residenza al Sud potrà tornare a casa (rischio di portare il virus presso la famiglia di origine visto che non tutti hanno una casa libera per fare la quarantena) e portare i bambini al parco , ma se la gente si affollerà per le strade come sta succedendo in tutta italia e non userà le precauzioni come mascherine, guanti e distanziamento i casi aumenteranno.
    Gli ITALIANI DEVONO CAPIRE CHE IL VIRUS LO PORTANO LORO IN GIRO e finchè non troveranno una Cura ed un Vaccino bisogna seguire le regole e restare il più tempo possibile a casa!!
    Leggo in una intervista che il proprietario della Tunnel avrà aiuti dalla Regione avendo buoni rapporti da sempre come li ha con la RAI, per cui stanno cercando di organizzare il programma con sorprese?!???.
    La RAI è ancora una TV STATALE? Per i nuovi programmi in TV la RAI dovrebbe pensarci mille volte prima di mandarli in onda durante la pandemia, a differenza di programmi registrati prima del Covid 19.
    La RAI farebbe meglio a mandare in onda Film, telefilm e repliche di programmi in questo periodo invece che spendere QUANCHE MILIONE di euro per programmi “improbabili” durante una pandemia usando questi soldi per aiutare chi ne ha davvero bisogno come gli ospedali.

    • ananasblog aprile 29, 2020 a 5:22 PM #

      Caro Sincero, in questi giorni di pandemia, mancavano le tue invettive. Bentornato. Pensiamo però anche alla tv come fonte di reddito o micro reddito per tutti quelli che ci lavorano. L’A

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: