Tag Archives: Ananas Bog

Espanõl Da Zero, con John Peter Sloan su la Gazzetta dello Sport

3 Gen

 

Espanõl Da Zero, con John Peter Sloan in veste di "studente"

Espanõl Da Zero, con John Peter Sloan in veste di “studente”

John Peter Sloan, artista e comico, noto al pubblico televisivo di Zelig e per la diffusione dell’inglese presso i “capacchioni” italiani (vedi English Express ed English da Zero) questa volta ha deciso di cimentarsi, come “studente” con la lingua spagnola. Si tratta del corso multimediale “Espanõl Da Zero”, a cura de La Gazzetta dello Sport e del Corriere della Sera. Poiché non basta una S per conoscere lo spagnolo (AndiamoS, MangiamoS…). La conoscenza è importante visto che lo spagnolo è la seconda lingua più diffusa al mondo, parlata de ben 450 milioni di persone.

Il corso sarà acquistabile, con la prima uscita, in edicola a partire dal 5 gennaio 2015 al prezzo lancio di 1.99€. Ogni uscita sarà composta da: Un dvd con le lezioni, gli approfondimenti, le scenette divertenti; Un booklet di 36 pagine con approfondimenti di supporto al dvd ed esercizi. Le uscite saranno venti e avranno cadenza settimanale. Lunedì 12 gennaio 2015, la seconda uscita verrà venduta al prezzo ridotto di 5.99€ con in omaggio il cofanetto contenitore dell’intera collana. Dalla terza uscita in poi, il costo sarà di 10.99€. Tutte le informazioni al seguente link: http://goo.gl/0fMiQo.

 “Espanõl Da Zero” è un corso pensato sia per chi parte realmente da zero, sia per chi ha già una prima conoscenza della lingua: in poche settimane, infatti, il corso consente di imparare o migliorare la conoscenza dello spagnolo, grazie al metodo garantito e sperimentato per gli italiani da John Peter Sloan che si basa sui “building blocks”. L’insegnante è Federica Sassaroli, conoscenza del mondo comico, attrice e cabarettista, a dimostrazione, una volta di più, di come l’ironia possa trainare in modo efficace la conoscenza e l’approfondimento.

CONCORSOAcquistando la prima uscita a partire dal 5 gennaio 2015, sarà possibile partecipare ad un concorso. In palio un viaggio a Madrid insieme a John Peter Sloan e a Federica, l’insegnante. All’interno di ogni prima uscita, sarà presente una cartolina con un codice: inviandolo via SMS al numero riportato nel regolamento si potrà parteciperà all’’estrazione. Il regolamento completo è disponibile sul sito dedicato all’iniziativa.

 

Espanol da Zero - John Peter Sloan e Federica Sassaroli

Espanol da Zero – John Peter Sloan e Federica Sassaroli

Per chiudere:  ¿Qué cantan los poetas andaluces de ahora?/ ¿Qué miran los poetas andaluces de ahora?/ ¿Qué sienten los poetas andaluces de ahora? (Poetas andaluces – Los Aguaviva, da una poesia di Rafael Alberti) testo che capireste a fondo solo studiando, appunto, lo spagnolo 😉

Ananas Blog (Long May You Run)

Il Direttore Generale della Rai rischia il posto per colpa di Luca e Paolo

23 Feb

E poi erano qualunquisti… A quando un rischio da parte di Zelig?

Ti sputtanerò

Un articolo sul Corriere della Sera, rilanciato da Dagospia, (leggi articolo) lascia trapelare che il D. G. della Rai Mauro Masi sia in grave difficoltà, e che rischi il posto per la satira antiberlusconiana di Luca e Paolo:

“Silvio Berlusconi sarebbe andato su tutte le furie. Traccia visibile del malcontento del presidente del Consiglio, la gelida dichiarazione di Antonio Verro, consigliere di amministrazione Rai, vicinissimo a Berlusconi: «Una satira politica da televisione commerciale non adatta ad una platea così vasta ed eterogenea come quella del Festival che fa servizio pubblico. Il direttore generale mi ha dato rassicurazioni sul fatto che le questioni che in questi giorni hanno interessato la direzione artistica del Festival verranno portate all’attenzione del prossimo consiglio di amministrazione».”

Proprio Luca Bizarri, in diretta tv, aveva regalato dei fiori a Verro con uno sberleffo terrificante: “Non glielo tocchiamo più Berlusconi!” (guarda il video), forse il più bel momento di satira di tutto il Festival.

A Masi starebbero preparando un posto all’Eni.

L’altro ieri uno special di Repubblica tv sulla satira: Luca e Paolo, la Dandini, Benigni, Guzzanti… nessuno ha citato manco di sfuggita Zelig e Ficarra e Picone.

Eppure Zelig avrebbe la possibilità di rischiare qualcosa, osando appena un po’ di  più.

Compagni, avete la pancia piena. I soldi vi escono dalle orecchie. La realtà vi è occultata dalle fette di lardo di colonnata che avete sugli occhi, e dai vetri fumé dei vostri Porche Cayenne… però, se non ora quando?

Fate infuriare il premier anche voi!

Ananas Blog (è un lavoro pulito, ma qualcuno lo deve fare)

La marea delle donne “chiama” Colorado

15 Feb

Ancora prima dello scandalo Ruby, Colorado era considerata una trasmissione emblema del degrado televisivo e dell’uso distorto del corpo delle donne (vedi post un articolo sul sessismo di Colorado).

Poi è venuto fuori che Colorado era anche un approdo per le Ragazze di via Olgettina. Bisogna precisare che il ruolo di Coloradina non è che porti proprio fortuna (anzi sembra una fonte di guai), quindi non è più neanche uno status symbol.

La marea di donne scese in piazza domenica per il Se non ora quando? non può essere più ignorata. Facciamo una proposta da girare all’amico Cesare Vodani, capoprogetto della trasmissione:

a) fare di tutto per abolire le coloradine (al limite, se proprio si deve, sostituendole con un corpo di ballo iper professionale).

b) aumentare il numero di comiche (ce ne sono tante di donne brave)

Ovviamente gli autori non sono onnipotenti, devono mediare con la rete, con la produzione (che tra l’altro una volta realizzava film terzomondisti e pieni di predicozzi sulla dignità umana).

Però ci vorrebbe uno scatto d’orgoglio, visto che la presenza di Olgettine non ci azzecca con la comicità e fa parte di una visione della donna che ci fa vergognare di essere italiani.

La Redazione di Ananas Blog (è un lavoro pulito, ma qualcuno lo deve fare)

I motivi per cui Aldo Giovanni e Giacomo dovrebbero…

3 Dic
Aldo Giovanni e Giacomo

Il Blog ha riassunto il “lato oscuro” delle politiche di Bananas s.r.l. e pubblicato un elenco dei “soci famosi”. Dando per scontato che questi soci non siano a conoscenza del sopraccitato lato oscuro, stiamo ipotizzando, per ognuno di loro, i motivi di un eventuale disagio.

Dopo aver parlato degli ipotetici motivi di disaccordo di Lella Costa, Enrico Bertolino, Paolo Rossi, passiamo ad Aldo Giovanni e Giacomo (Cataldo Baglio, Giacomino Poretti, Giovanni Storti) che hanno complessivamente il 3% delle quote di Bananas srl.

1) Come per gli altri c’è un motivo principale: quelle di Bananas sono politiche poco trasparenti, non molto corrette, che tendono a creare una precarietà diffusa e inusuale.

2) Aldo Giovanni e Giacomo hanno fatto una lunga gavetta, ma in un periodo in cui c’erano alternative, in cui per esempio Mai Dire Gol poteva fare da traino alla grande popolarità, al contrario della situazione attuale in cui si pensa che, se stai sulle scatole a Zelig e non hai i pezzi per Colorado (o viceversa), sei finito.

3) E’ difficile immaginare Aldo Giovanni e Giacomo che non danno certezze ai loro collaboratori, che tengono i loro colleghi “sulla corda” per anni e anni senza dare loro risposte. Probabilmente non  farebbero mai cose simili, la ditta di cui sono soci però lo fa. E’ la famosa empatia di cui in questi anni sembrano scomparse del tutto le tracce.

Tutto qui? Sì tutto qui… ed è sufficiente.

Operazione Trasparenza: è una sorta d’inchiesta che vuole cercare di far luce su uno dei luoghi più misteriosi del mondo dello spettacolo: Zelig/Bananas (o se preferite Area Zelig 51). In questo caso si tratta di informare i soci “vip” delle politiche più nascoste di Bananas. In seguito cercheremo di intervistarli uno a uno per conoscere la loro opinione a riguardo.

LEGGI: La mail informativa inviata ai soci Bananas:

All’attenzione di …

Le inviamo questa lettera in quanto socio di Bananas s.r.l.

Ananas Blog (www.ananasblog.wordpress.com) blog di analisi del “sistema comicità” italiano, ha condotto una serie di inchieste Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: